Banda, Gruppo, Nucleo

Il Fronte non era costituito da una massa di militari sbandati, ma si era di fronte al fenomeno della costituzione di Gruppi di uomini che, riunendosi ai loro Comandanti o ai Capi di alto prestigio, cercavano di rientrare nei Reparti dell’Aeronautica, ricostituitisi nel Fronte Clandestino. Furono addirittura riorganizzati interi Reparti (la Banda ASMA, la Banda GIOVANNOTTO, ecc.). Ai nomi dei vecchi Reparti – Stormo, Gruppo, Squadriglia si sostituirono con altri nomi: Banda, Gruppo, Nucleo.

Per essere meno vulnerabili all’insidia delle varie polizie italiane e tedesche, al corrente dell’esistenza di Formazioni Militari Clandestine e consapevoli della loro importanza, venne escogitata una Organizzazione a “Gruppi” o “Bande”, nei quali il Capo Banda (o Comandante di Raggruppamento) era conosciuto con un nome di copertura che veniva esteso alla Banda definendola nel suo insieme, cambiato ogni qualvolta era necessario.

Per salvaguardarsi da continui tentativi d’infiltrazioni di delatori, il Comandante della Banda non doveva avere rapporti con il Comando del Fronte, con lo S.M. del Comando e con il proprio S.M. I gregari non conoscevano altro che i Capi Gruppo ed il nome di copertura del Capo Banda, con il quale non avevano rapporti, come non avevano rapporti con il Comando Generale Fronte, di cui ignoravano la sede, del resto più volte cambiata per motivi di sicurezza.

L’inquadramento comprendeva anche civili, funzionari e dipendenti dell’Amministrazione Aeronautica, ai quali si richiedevano in eguale modo disciplina e massimo riserbo.

Questo spiega come, nonostante il Fronte Clandestino Aeronautico, fosse noto alla polizia, riuscisse comunque a portare a termine i compiti che si era prefisso.

Gettate le basi dell’Organizzazione, il gen. Cappa ebbe molti incontri con il col. Montezemolo, rappresentante del Comando Supremo nei territori occupati dal nemico ricevendo numerosi apprezzamenti per quanto era stato realizzato. Ricordiamo che l’Organizzazione della regia Aeronautica era la più consistente per uomini e disponibilità. Il Coordinamento con le altre Forze Clandestine si realizzò più tardi, con la nomina di un solo comandante designato dal Sud, nella persona del gen. Quirino Armellini e poi del gen. Roberto Bencivenga.

COMPOSIZIONE DEL COMANDO FRONTE

In totale, il personale dipendente dal Fronte Clandestino dell’Aeronautica, alla liberazione di Roma, ammontava a oltre 2500 uomini, dei quali 700 inquadrati in speciali reparti di volontari per azioni armate contro i tedeschi, e di immediato impiego agli ordini di Ufficiali di provata capacità e per il loro passato militare e per l’attività svolta in seno all’Organizzazione. Il Comando del Fronte era così composto:

Comandante:
Gen. D.A. CAPPA Umberto

Capo di Stato Maggiore
Ten. Col. Pilota GILARDONI Dazio

Stato Maggiore:
Ten. Col. Pilota ERCOLANI Ildebrando
Magg. Pilota ROVEDA Riccardo
Cap. Pilota REMORINO Alberto
Ten. Pilota SERRA Marcello

Ufficio Segreteria:
Prof. LEVI Mario Attilio
Ten. A.A.r.s. MARCHISIO Luigi
Maresc. Governo PIPPO Luigi
V.Brig.CC.RR. LUIMIA Giuseppe

Ufficio Informazioni:
Ten. Col. Pilota TANI Donatello
Ten. Col. Pilota GANDINI Mirto
Ten. Col. Pilota LUPPI Gastone
Ten. Col. Pilota SAVI Ercole
Cap. A.A.r.s. TONINI Anchise
Ten. Pilota BOSCHETTI Giuseppe
Ten. Fanteria MAZZONI Alessandro
Carabiniere TORRISI Alfio

Ufficio Politico:
Prof. LEVI Mario Attilio
Ten. A.A.r.s. MARCHISIO Luigi
S.Ten. Autista LA ROSA Corrado

Ufficio Collegamento e Servizi
Col. G.A.r.i. ASCOLI MARCHETTI Vittorio
Magg. Pilota TRAVAGLINI Edoardo
Cap. Pilota TRIULZI Paolo
Cap. Marconista PIFFERI Mario
Ten. Pilota PIANELLA Giorgio

Ufficio Personale:
Magg.Pilota CAPRIOGLIO Ernesto

Comandanti della Bande:
Gen.D.A. LONGO Ulisse (Cattapani)
Gen. D.A. BIFFI Giuseppe (Elena)
Gen. B.A. PASQUALI Arnaldo (Zuccoli)
Gen. di B.A. BARBA Giuseppe (Guerra)
Col.Pilota FEDERICI Angelo (Federico)
Col GA.r.i. ASCOLI MARCHETTI Vittorio (Asma)
Magg. Pilota GIOVANNOZZI Massimo (Giovannotto)
Cap.Pilota VERONESI Natale (Milano)
MAgg. G.A.r.i. MONTANARI Domenico (Montanari)
Cap. Motorista FERRARIS Pierino (Ferraris)

Banda aggregata:
Gen. di S.A. MATRICARDI Attilio (Matricardi)

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
1Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email