Mostra itinerante

Descrizione:
La mostra intende sottolineare con rinnovato interesse l’impegno dell’Aeronautica militare italiana dopo la stipula dell’armistizio, l’8 settembre 1943. Tale sostegno è stato analizzato sia negli aspetti relativi alla Cobelligeranza al fianco degli Alleati, che in quelli della Resistenza militare nazionale. Nel primo ambito l’allora Regia Aeronautica si dimostrò capace di compiere operazioni in numerosi quadranti – tutti rappresentati in una carta interattiva – in particolare nella regione balcanica, tramite missioni offensive o di supporto alle truppe della “Garibaldi” e a quelle partigiane jugoslave. Nel contesto della Resistenza nazionale degno di nota è lo spazio dedicato al Fronte militare clandestino aeronautico costituitosi nei mesi successivi l’armistizio. Il gran numero di bande, e gruppi in cui erano ulteriormente suddivise, sono descritte tramite la loro storia di resistenza e il loro organigramma.
Un approfondimento ha poi toccato la celebrazione dei martiri aeronautici deceduti alle Fosse Ardeatine e delle medaglie d’oro alla memoria con cui altri uomini dell’Arma furono insigniti fino al 5 maggio 1945, data dell’ultima operazione aerea italiana verso Sisak-Zagabria.

Caratteristiche:
La mostra itinerante “L’Aeronautica militare nella Guerra di Liberazione 1943-1945. Cobelligeranza e Resistenza militare” è composta da 11 pannelli forex formato 70×100 cm. E’ possibile richiederla in comodato d’uso gratuito con a carico le sole spese di trasporto A/R.

Titoli dei pannelli:
Gli AEREI (2 pannelli)
Questo pannello e il successivo rappresentano gli aerei usati nei Balcani durante la Guerra di Liberazione. I disegni raffigurano I VELIVOLI nel periodo antecedente l’8 settembre 1943, le fotografie ripropongono gli aerei in azione durante missioni relative alla cobelligeranza.

1943
Nascita nel meridione dell’aeronautica cobelligerante italiana, strumento con cui la regia aeronautica sosteneva lo sforzo bellico alleato. Contrapposizione dal 27 ottobre dello stesso anno con l’aeronautica nazionale Repubblicana, sorta a Salò: la guerra civile di liberazione si ripropone anche nel ’ambito dell’aviazione. […]

1944
Scioglimento all’inizio di gennaio del Superaereo, costituito nel 1940; vene sostituito dallo Stato Maggiore della Regia Aeronautica, nuova organizzazione in aperta discontinuità con l’ingombrante passato fascista; i successivi cambiamenti coincideranno con gli avvicendamenti alla guida del governo (quali ad esempio la caduta di Badoglio e l’arrivo del on. Bonomi). […]

1945
Le azioni offensive italiane si dirigono verso il nord dei Balcani (Croazia, Serbia, Slovenia), poiché i tedeschi iniziano a ripiegare oltre Sarajevo. Principale obiettivo della Regia Aeronautica è quello di attaccare costantemente le linee di comunicazione e di movimento, così da isolare e bloccare le truppe naziste. […]

Carta delle Missioni

Fronte Militare clandestino Aeronautica

Fosse Ardeatine

Decorati di Medaglia d’Oro al Valore Militare

Contatti:
ANCFARGL Roma Capitale
Caserma “Giacomo Medici” Via Sforza, 4
00184 Roma Metro B fermata “Cavour”
Tel. +39 06 4881519 fax +39 06 23317695

info@combattentiliberazione.it
www.combattentiliberazione.it/aeronautica4345

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email