PILO Rosolino

di Girolamo e di Antonia Gioeni, nacque a Palermo l’11 luglio 1820 e morì in combattimento a S. Martino di Monreale presso Palermo il 21 maggio 1860. Discendente da nobile famiglia imparentata con gli Angiò, compì gli studi a Roma prediligendo le matematiche e la meccanica. Fu il più popolare eroe della rivoluzione siciliana del risorgimento. Mazziniano intransigente non esitò tuttavia, quando dall’idea si trattò di passare all’azione di accettare con entusiasmo il verbo di Garibaldi: Italia e Vittorio Emanuele. Mazzini, che lo ebbe sempre caro, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MlSSORI Giuseppe

di Gregorio e di Agnese Toriani, nacque a Mosca il 5 novembre 1829 e mori a Milano il 25 marzo 1911. Giovanetto, andò ad abitare a Milano con suo padre, insegnante di musica. Durante le Cinque Giornate del 1848 e, anche dopo, quando combatté come volontario nel Battaglione Studenti Lombardi nella prima campagna d’indipendenza, dette prova del suo animo battagliero e virile. Nuovamente arruolatosi volontario nella seconda guerra d’indipendenza fra le Guide Garibaldine che, al comando di Francesco Simonetta, operarono valorosamente, ebbe il 1^ luglio 1859 la nomina […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BRONZETTI Pilade

di Domenico e di Caterina Strasser, nacque a Mantova il 23 novembre 1832 e morì in combattimento a Castel Morrone sul Volturno il 1° ottobre 1860. Interrotti nel 1848 gli studi, insieme ai fratelli Narciso ed Oreste, partecipò coi Bersaglieri mantovani all’assedio di Mantova. Tornato dopo la guerra nella sua città, ne fu espulso dal governatore austriaco. Raggiunse a Torino il fratello Narciso e, alla denuncia dell’armistizio, combatté col 6° battaglione bersaglieri di Manara a La Cava il 20 marzo 1849, quindi alla difesa di Roma, dove […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RUGGIA Giovanni

di Giuseppe e di Margherita Ricardino, nacque a Romano Canavese, presso Ivrea, il 22 maggio 1830 e ivi morì il 10 maggio 1916. Arruolatosi il 28 dicembre 1851 fu incorporato nel reggimento zappatori del genio. Partecipò con la 1^ compagnia del battaglione zappatori provvisorio alle operazioni militari in Crimea nel 1855 e si distinse all’assedio di Sebastopoli meritando i galloni di caporale. Rientrato in Patria l’8 aprile 1856, due mesi dopo fu inviato in congedo. Fu poi nuovamente chiamato alle armi per la seconda guerra d’indipendenza […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FRANZINI Tibaldeo Paolo

di Giovanni e di Caterina Cermelli, nacque a Casalcermelli, presso Alessandria, il 18 marzo 1814 e morì a San Salvatore Monferrato, presso Alessandria, il 16 luglio 1879. Fedele continuatore delle gloriose tradizioni militari della famiglia, acquistò meritata fama di esperto e valoroso ufficiale d’artiglieria durante le guerre del risorgimento. Dall’Accademia Militare di Torino uscì col grado di luogotenente nel 1833. Una medaglia d’argento al valor militare gli fu conferita per aver salvato da sicura morte a Torino il 30 luglio 1846 un militare di truppa che, inesperto […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ALBINI Giovanni Battista

di Giuseppe e di Maria Raffaella Ornano, nacque a La Maddalena il 20 settembre 1812 e morì a Cassano Spinola, presso Alessandria, il 14 agosto 1876. Figlio della forte e generosa Sardegna il suo nome è legato ai fasti della Marina da guerra italiana durante l’epopea del risorgimento e, particolarmente, alla resa della piazzaforte di Ancona, nel settembre 1860, dove il suo valore fu premiato con la medaglia d’oro. Allievo della Scuola di Marina di Genova, nella quale era entrato appena quattordicenne, fu nominato guardiamarina nel […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GALLI DELLA MANTICA Baldassarre

di Agostino e di Luisa Vassallo di Castiglione, nacque a Cherasco presso Mondovì il 1° novembre 1815 e ivi morì il 25 giugno 1870. Fu con l’Albini e col d’Aste uno dei valorosi capitani di vascello che all’assedio di Ancona maggiormente si segnalarono per ardimento e perizia marinara, meritando la massima ricompensa al valor militare. Giovanissimo fu attratto dalla vita sul mare. Fu allievo della Scuola di Marina di Genova e ne uscì guardiamarina nel 1833. Promosso luogotenente di vascello nel 1841 partecipò, con tale grado, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DE FLOTTE Paolo

di Francesco e di Luisa Boutainvilliers de Croy, nacque a Landernau in Bretagna il 1° febbraio 1817 e mori in combattimento a Solano il 22 agosto 1860. Discendente da antica e nobile famiglia bretone, seguì la carriera delle armi per sentimento e per tradizione. Allievo nella Scuola Navale di Brest nel 1832, fu promosso guardiamarina nel 1846 e venne destinato al Ministero per la realizzazione di un suo progetto di macchina a vapore. A Parigi, la rivoluzione del 1848 lo trovò tra i primi sulle […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GRIFFINI Paolo

  di Giuseppe e di Angela Cingia, nacque il 22 gennaio 1811 a Lodi e morì a Roma il 20 giugno 1878. Siccome suddito austriaco iniziò la carriera delle armi arruolandosi, nel 1828, come cadetto nel reggimento Cavalleggeri dell’Imperatore e raggiunse il grado di capitano nel 2° reggimento cavalleggeri Hohenzollern nell’agosto 1844. Quando in Italia scoppiarono i primi moti rivoluzionari, che nel marzo 1848 furono i prodromi del Risorgimento, il Griffini, spinto dall’ardente amore per l’Italia, fuggì dall’Austria e passò al servizio del Governo provvisorio di Lombardia. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

COCONITO DI MONTIGLIO Vincenzo

di Ludovico e di Teresa Causa, nacque a Montiglio presso Casale Monferrato il 22 gennaio 1829 e morì a Torino il 20 gennaio 1896. Superba figura di soldato e d’intrepido cavaliere, per il quale ben a ragione può essere ripetuta la frase onore a voi che avete mostrato al mondo come il soldato italiano, a piedi, a cavallo, non è secondo a nessuno dei più lodati. Appena quattordicenne, fu ammesso, come allievo, nella Scuola di Equitazione di Venaria Reale e, nel febbraio 1847, venne promosso maresciallo […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

NEGRI PIER Eleonoro

di Eleonoro Marcello e di Marina Bertani, nacque a Locara presso Verona il 29 giugno 1817 e morì a Firenze il 17 dicembre 1887. Nato da antica famiglia patrizia vicentina, ai primi moti rivoluzionari del 1848 contro l’Austria, organizzò ed equipaggiò a sue spese una compagnia di volontari bersaglieri per la difesa di Vicenza. Tornata la città in potere degli Austriaci, emigrò in Piemonte, mentre l’imperiale Governo gli confiscava i beni. Entrò nell’Esercito regolare sardo come sottotenente dei bersaglieri e partecipò a tutte le campagne d’indipendenza. Una […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MOROZZO DELLA ROCCA Enrico

di Carlo Filippo Paolo e di Sofia Cisa Asinari di Grèsy, nacque a Torino il 20 giugno 1807 e mori a Luserna San Giovanni il 12 agosto 1897. Discendente da uno dei più antichi ed insignì casati, fu una delle maggiori figure dell’Esercito piemontese nel quale raggiunse il grado di generale d’armata, strettamente legando il suo nome ai maggiori avvenimenti dell’indipendenza, della libertà e dell’unità d’Italia. Allievo dell’Accademia Militare nel 1816 e nominato sottotenente di fanteria nel 1824, passò, l’anno successivo, nello Stato Maggiore Generale. In […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MENABREA Luigi Federico

di Ottavio e di Margherita Pillet, nacque a Chambery in Savoia il 4 settembre 1809 e morì a S. Cassin in Savoia il 25 maggio 1896. Fu una delle più insignì e note figure di matematico, di scienziato, di militare e di uomo politico che onorarono l’Italia nel secolo scorso. Laureatosi in fisica ed in matematica, insegnò per molti anni nell’Accademia Militare di Torino ed in quella Università; fu membro effettivo delle maggiori accademie di scienze, lettere ed arti d’Italia e dei principali Stati europei. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

POGGIO Giovanni Antonio

di Francesco e di Francesca Guasco, nacque a Masio presso Asti il 4 agosto 1830 e morì a Torino il 5 dicembre 1910. Il Soldato Poggio come lo chiamò il De Amicis in uno dei suoi bozzetti di Vita militare, fu l’esempio del valore e del sacrificio spinto fino alle più gravi conseguenze con una mutilazione – la perdita di ambo le braccia – che ne resero poi popolare e caratteristica la figura eroica. Modesti furono i suoi natali. In un clima familiare di ardente […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FANTI Manfredo

di Antonio e di Silea Ferrari Corbolani, nacque a Carpi presso Modena il 22 febbraio 1806 e morì a Firenze il 5 aprile 1865. Cadetto nel 1825 nel Corpo dei pionieri al servizio degli Estensi, dopo cinque anni di studi, conseguì la laurea in ingegneria. Nei moti rivoluzionari del 1831 aderì al Governo insurrezionale di Modena e combatté nelle Romagne con le truppe dello Zucchi, segnalandosi il 25 marzo nel combattimento di Rimini. Dopo la capitolazione di Ancona, sfuggendo gli agguati della polizia, si rifugiò in […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GROSSO CAMPANA Alessandro

di Gaetano e di Carlotta Casalini, nacque a Torino il 30 marzo 1825 e morì in combattimento a Mola di Gaeta il 4 novembre 1860. Uscì dall’Accademia Militare di Torino nel 1847 col grado di sottotenente di fanteria e passato nel marzo dell’anno successivo nel Corpo dei bersaglieri vi percorse, di grado in grado, una brillante carriera. Con reparti bersaglieri partecipò alla prima guerra d’indipendenza del 1848 e le relazioni sui fatti d’armi di quella campagna ne elogiano la di lui azione di valoroso. Nell’aprile 1849 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

AVOGADRO DI CASANOVA Alessandro

di Carlo e di Angela Castelnuovo, nacque a Vercelli il 24 marzo 1812 e morì a Firenze l’8 marzo 1886. Appena diciassettenne fu ammesso come cadetto nel reggimento Dragoni di Piemonte, divenuto in seguito Cavalleggeri di Novara, e vi prestò servizio anche con il grado di sottotenente nel 1832 e di luogotenente nel 1838. Nel febbraio 1848, insieme con il generale Durando, fu dal Governo sardo messo a disposizione del Governo pontificio che nella prima campagna di indipendenza lo promosse colonnello e sottocapo di stato […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SAVIO Giovanni Edoardo Emilio

di Andrea e di Luigia Olimpia Rossi, nacque a Torino il 3 maggio 1837 e morì in combattimento sotto le mura di Gaeta il 22 gennaio 1861. Onore della Patria e splendore del nostro Esercito, così l’illustre esule e patriota Sigismondo di Castromediano esaltò nella dedica alle sue memorie Carceri e galere politiche i due eroici fratelli Alfredo ed Emilio Savio caduti, il primo all’assedio di Ancona e l’altro, alcuni mesi dopo, alla presa di Gaeta. Dall’Accademia Militare, dove era stato ammesso nell’agosto 1855, ebbe la promozione […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VALFRE’ DI BONZO Leopoldo

di Giovanni e di Luisa Biglione Viarigi, nacque a Brà presso Cuneo il 24 dicembre 1808 e morì a Torino il 7 marzo 1887. Fu ufficiale di altissimi meriti e artigliere di grande valore. Allievo, a dieci anni, dell’Accademia Militare, fu promosso luogotenente d’artiglieria nel 1828 e con questo grado e con quello successivo di capitano, prestò servizio fino al marzo 1848 nelle specialità dell’Arma incaricato anche delle funzioni di segretario nel Consiglio superiore dell’artiglieria. Promosso maggiore nel marzo 1848 e colonnello nel dicembre dello […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PALLAVICINI DI PRIOLA Emilia

di Valentino e di Anna Maria Scoffiero, nacque a Genova l’8 novembre 1823 e morì a Roma il 15 novembre 1901. Discendente da antica famiglia ligure, giovanissimo, fu avviato alla carriera delle armi. Uscito dall’Accademia Militare di Torino nel 1842, fu sottotenente e tenente di fanteria; poi nel settembre 1848 passò nel Corpo dei bersaglieri, ove ebbe le successive promozioni, fino a generale. Partecipò alla prima campagna d’indipendenza 1848-1849. Nel marzo del 1849 fu inviato a Genova con le truppe del generale Alfonso Ferrero della […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

COBELLI Erculiano

di Domenico e di Domenica Bruni, nacque il 2 gennaio 1834 a Maderno presso Brescia e mori a Sassari il 31 luglio 1915. Quale suddito austriaco si arruolò all’età di vent’anni, per assolvere gli obblighi di leva, come militare di truppa nel 38° reggimento fanteria Conte Haugwitz ed in esso prestò servizio per alcuni anni conseguendo le promozioni a caporale ed a sergente. Svincolatosi da tale sudditanza, dopo l’esito vittorioso della seconda guerra d’indipendenza per l’annessione della Lombardia al Piemonte, acquistò la cittadinanza italiana ed ottenne […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FRANCHINI Enrico

di Gaspare e di Anna Maria Romagnoli, nacque il 2 novembre 1823 in Alessandria ed ivi morì il 25 agosto 1887. Avviato giovanetto alla carriera militare, uscì sottotenente di fanteria dall’Accademia di Torino nel 1835; passò poi nel 1849 nel Corpo dei bersaglieri e vi ebbe le successive promozioni fino a colonnello meritando anche numerose decorazioni al valore sui campi di battaglia. Partecipò alla prima campagna d’indipendenza del 1848-1849, come sottotenente del 6° reggimento fanteria della brigata Aosta e si dimostrò ufficiale intrepido e valoroso. Fu […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

QUINTINI Pietro

di Alessio e di Maria Grassetti, nacque a Roma il 24 agosto 1814 e morì a Terni l’8 febbraio 1865. Iniziò la carriera delle armi nelle truppe pontificie. Con il grado di sottotenente del 1° battaglione cacciatori, nel 1831, prese parte alla difesa di Rieti e, il 20 gennaio 1832, al fatto d’armi di Cesena. Nel 1833 si rese benemerito concorrendo a sedare un movimento politico in Roma e fu decorato della medaglia d’oro dal Governo Pontificio. Nel maggio 1843, per essersi distinto nella repressione […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PINELLI Ferdinando

di Lodovico e di Angela Carelli, nacque a Roma il 29 dicembre 1810 e morì a Bologna il 5 marzo 1865. Magnifica figura di soldato e di uomo politico fu anche apprezzato scrittore di storia militare. Discendente da famiglia originaria piemontese, figlio di magistrato, fu allievo del Collegio Militare di marina a Genova, dove a ventun anno conseguì il grado di sottotenente di fanteria nella brigata Casale. Nella prima guerra d’indipendenza, quale capitano nel 18° reggimento fanteria, si distinse nei fatti d’armi svoltisi tra il […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FERRARI Luigi

di Bartolomeo e di Letizia Fazzi, nacque a Castelnuovo Magra, presso La Spezia, il 3 ottobre 1826 e ivi morì il 22 ottobre 1895. Prode soldato quanto stimato cittadino, nell’un campo e nell’altro, nella vita militare come nella vita civile, rese inestimabili servizi al Paese. Arruolatosi volontario nel 1845 nel Corpo dei bersaglieri partecipò, come caporale, alla campagna di guerra per l’indipendenza, nel 1848, distinguendosi nei combattimenti. Fu promosso sergente nel luglio dell’anno successivo. Nella seconda campagna d’indipendenza, col 5° battaglione bersaglieri assegnato alla 5^ […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

Umberto Ranieri di SAVOIA-Principe di Piemonte

figlio di Vittorio Emanuele e di Maria Adelaide di Lorena, nacque a Torino il 14 marzo 1844 e morì a Monza il 29 luglio 1900. Seguendo le tradizioni militari della Casa Sabauda, ancora fanciullo, fu milite della 1^ legione della Guardia Nazionale di Torino, e a 15 anni ne fu il colonnello comandante, mentre veniva nominato anche capitano nel 3° reggimento fanteria della brigata Piemonte. Quivi percorse tutti i gradi, fino alla promozione a colonnello, avvenuta nel 1861. Non gli fu concesso di partecipare alla seconda campagna […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

Amedeo Ferdinando Maria di SAVOIA-Duca D’Aosta

figlio di Vittorio Emanuele e di Maria Adelaide di Lorena, nacque a Torino il 30 maggio 1845 e ivi morì il 18 giugno 1890. A quattordici anni aveva già avuto la nomina a capitano nel 5° reggimento fanteria e nel 1860 la promozione a maggiore; ma già la 1^ legione della Guardia Nazionale, milanese lo aveva acclamato, l’8 gennaio dello stesso anno, suo colonnello titolare. Promosso colonnello nel 1863, il 30 luglio 1864 assuse il comando del 1^ reggimento fanteria […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

Eugenio Emanuele di SAVOIA Carignano

figlio di Giuseppe Maria di Savoia Villafranca e di Paola Benedetta de la Vauguyon, nacque a Parigi il 14 aprile 1816 e morì a Torino il 15 dicembre 1888. Allievo della Scuola di Marina di Genova, fu nominato guardiamarina di 2^ classe nell’aprile 1831. Prese imbarco dapprima sulla fregata Beroldo, quindi sulla fregata Commercio partecipando nel 1832 ad una lunga crociera nel Mediterraneo, compiuta in divisione con la fregata Regina e con la corvetta Nereide. Promosso sottotenente di vascello nel dicembre 1833 passò sulla Regina per partecipare […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

REY DI VILLAREY Onorato

di Carlo Antonio e di Teresa Emery, nacque il 22 ottobre 1816 a Mentone nelle Alpi Marittime, e morì in combattimento a Custoza il 24 giugno 1866. Ancora giovanissimo, nel marzo 1828, fu nominato cadetto nei carabinieri al servizio del Principe di Monaco raggiungendovi nel dicembre 1838 il grado di capitano. Nel 1842 entrò nell’Esercito sardo e col grado di capitano nel 1° reggimento fanteria della brigata Savoia partecipò alla prima campagna di indipendenza degli anni 1848 e 1849. Nella […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MANASSERO DI COSTIGLIOLE Federico

di Vincenzo e di Anna Burotti di Scagnello, nacque a Mondovì Piazza il 30 agosto 1818 e morì a Roma il 9maggio 1877. Fiera e nobile figura di soldato, gloria dei Granatieri di Sardegna che lo annoverano fra i loro più fulgidi Eroi del Risorgimento. Partecipò a tutte le campagne di guerra combattute per l’indipendenza della Patria ed in ognuna di esse si distinse in modo particolare. Tenente nel 5° reggimento di fanteria gli fu conferita la medaglia d’argento al […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PASI Raffaele

di Paolo e di Teresa Piani, nacque a Faenza il 9 dicembre 1819 e morì a Roma il 7 gennaio 1890. Mazziniano convinto, ebbe parte attiva nei moti in Romagna del 1843 insieme col Muratori, col Rienzi e col Ribotti e combatté in località Le Balze le truppe pontificie inviate per la repressione. Per lo sfortunato esito della insurrezione, perseguitato dalla polizia, si rifugiò dapprima in Toscana ed emigrò poi in Francia. Rientrò nella Romagna all’inizio della prima campagna d’indipendenza e dopo aver retto per un breve […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FERRARI Antonio

di Gerolamo e di Fortunata Ferrari, nacque a Stazzano presso Novi Ligure il 9 febbraio 1816 e morì a Genova il 17 marzo 1886. Pervenne al grado di ufficiale dalla truppa nel 1841 raggiungendo nei quadri attivi dell’Esercito il grado di maggior generale comandante di brigata. Partecipò a tutte le campagne del risorgimento e fu più volte ferito sul campo di battaglia. Per essersi distinto nei fatti d’armi di Rivoli Veronese, Santa Giustina e Volta Mantovana, dove fu ferito, nelle giornate dal 22 al 26 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

STRADA Enrico

di Ignazio e di Luigia Trovati, nacque a Ferrara Erbognona presso Vigevano il 4 settembre 1820 e morì a Torino il 20 novembre 1888. Discendente da antica famiglia patrizia fu avviato giovanetto alla carriera delle armi. Allievo dell’Accademia Militare di Torino, conseguì la nomina a sottotenente nel 1839 e fu assegnato al reggimento Savoia Cavalleria. Nella prima campagna d’indipendenza, pel combattimento di Goito, il 30 maggio 1848, ebbe la prima medaglia d’argento al valore; nel fatto d’armi di Govèrnolo, il 18 luglio successivo, fu promosso […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BONI Annibale

di Angelo e di Rosa Apostolopolo, nacque a Cremona il 6 maggio 1824 e morì a Pisa il 5 maggio 1905. Perfetto tipo di soldato ed uno dei più eroici veterani della Patria indipendente. Figura non inferiore in nulla a quella degli eroi del tempo antico, uno dei più ardimentosi e nobili soldati di cui si sia onorato il nostro Esercito con queste frasi tanto incisive il Ministro della guerra, generale Pedotti, lo commemorò al Senato dopo la morte. E ben lo meritava. Il Boni, siccome […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

STATELLA Vincenzo

di Enrico e di Marianna Musso, nacque a Spaccaforno presso Ragusa il 18 ottobre 1825 e morì in combattimento a Custoza il 24 giugno 1866. Nato da famiglia patrizia siciliana devota ai Borboni si venne, invece, egli temprando al culto della Patria libera ed indipendente. Impaziente di veder realizzata la sua aspirazione, nella prima guerra d’indipendenza si arruolò nel battaglione dei volontari napoletani inviati a combattere in Lombardia a fianco dell’Armata sarda. Ebbe il grado di capitano ed il comando della 3^ compagnia del 2° battaglione. Alla […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TROMBONE DE MIER Giuseppe

di Angelo e di Luigia de Mier, nacque a Vercelli il 13 luglio 1822 e morì il 15 agosto 1866 nell’ospedale militare austriaco di Verona, in seguito alle ferite riportate nel combattimento di Custoza. Discendente da famiglia patrizia preferì la carriera delle armi a quella del sacerdozio alla quale dapprima era stato destinato. Fu una magnifica figura di soldato e di patriota ed ebbe parte gloriosa nella epopea nazionale del Risorgimento dal 1848 al 1866. Si arruolò il 2 gennaio 1843 nel 1° reggimento granatieri […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LAVEZZERI Roberto

di Marcello e di Paolina Benotti, nacque in Asti il 29 aprile 1825 e mori a Torino il 22 aprile 1889. Arruolatosi volontario nell’Esercito sardo nel febbraio 1843, risalendo di anno in anno i gradi gerarchici della truppa, ottenne, il 31 marzo 1848, la promozione ad ufficiale. Partecipò alle campagne di guerra de] 1848 e 1849 col 3° reggimento fanteria, brigata Piemonte. Nel 1855 fece parte del Corpo di spedizione in Oriente. Promosso capitano nel 1858 passò nel Corpo dei bersaglieri. L’anno successivo si distinse […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

COTTI Giuseppe Giacomo

di Giuseppe e di Rosa Finazzi, nacque a Grazzano Monferrato il 26 aprile 1838 e morì in combattimento a Monte Torre presso Custoza il 24 giugno 1866. Si arruolò volontario nell’Accademia Militare di Torino nell’aprile 1858. Dopo pochi mesi ebbe la promozione a sottotenente di fanteria e fu assegnato al 9° reggimento della brigata Regina. Nella seconda campagna d’indipendenza fu messo a disposizione del comandante del reggimento, colonnello Brignone. Con lui, a Palestro, il 31 maggio, in un combattimento accanito, alla testa dei suoi fanti del […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PERRONE DI SAN MARTINO Roberto

di Ettore e di Adriana Jenny de la Tour Maubourg, nacque il 21 novembre 1836 in Courpalay presso Mélun in Francia e morì a Perosa Canavese presso Aosta l’11 settembre 1900. Come il padre, generale nell’Esercito piemontese, comandante la 3^ divisione, caduto sul campo a Novara il 23 marzo 1849 e decorato alla memoria della medaglia d’oro al valore, anch’egli fu prode e valoroso soldato, in tutto degno dell’aureola di gloria che circonfuse il suo casato. Venne in Piemonte dalla Francia nel 1848 quando il padre, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BURDESE Gioacchino Emanuele

di Bartolomeo e di Maria Marengo, nacque a Brà, presso Cuneo, il 3 giugno 1830 e morì a Milano il 17 gennaio 1889. Arruolatosi nell’Esercito sardo come semplice soldato, conseguì nel 1855 il grado di sottotenente di artiglieria risalendo i gradi della truppa. Partecipò alla seconda guerra di indipendenza e di unità. d’Italia e nel marzo 1860 venne promosso capitano nello stato maggiore di artiglieria. Durante la terza campagna d’indipendenza ebbe il comando della 12^ batteria del 6° reggimento artiglieria facente parte della riserva del […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FUGGETTA Gaetano

  di Michele e di Maria Bottaro, nacque il 2 giugno 1841 a Siracusa ed ivi morì il 21 luglio 1884. Nato dal popolo, da esso attinse quelle mirabili virtù della stirpe che lo fecero generoso seppure modesto lavoratore nelle feconde opere di pace. Chiamato alle armi con la sua classe nel 1862, fu assegnato al 51° reggimento fanteria della brigata Alpi in servizio provinciale e vi rimase fino al 1° ottobre 1864. Nella imminenza della terza campagna di guerra contro l’Austria fu richiamato alle […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BOTTINO Angelo

di Luigi e di Gioconda Guala, nacque il 5 aprile 1834 in Asti e morì in combattimento a Monte Suello il 3 luglio 1866. Laureatosi in diritto civile e canonico nell’università di Torino nel 1857, si avviò appena ventitreenne alla libera professione forense. Propugnatore dell’indipendenza della Patria, non esitò ad arruolarsi volontario nell’Esercito sardo per l’imminente guerra contro l’Austria e l’11 aprile 1859 fu ammesso nell’Accademia Militare di Torino. Ma, alla dichiarazione di guerra, volontariamente entrò nelle legioni garibaldine dei Cacciatori delle Alpi e combatté a Varese ed […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PEDRANZINI Pietro

di Pietro e di Maria Giovanna Rini, nacque in Bormio, presso Sondrio, il 6 ottobre 1826 e ivi morì il 3 settembre 1903. Nobile figura di patriota, fu protagonista di uno dei più arditi episodi di guerra alpina. Nel giugno 1866, nell’imminenza della terza guerra d’indipendenza, la difesa della Valtellina al passo dello Stelvio fu affidata alla guardia nazionale che venne costituita con elementi locali e volontari, al comando del colonnello Enrico Guicciardi, deputato di Sondrio, il quale ebbe nel Pedranzini, suo tenente, il più fidato […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LOMBARDI Agostino

di Giuseppe e di Elisabetta Turelli, nacque a Brescia Il 16 novembre 1829 e mori in combattimento a Ponte Cimego il 16 luglio 1866. Aveva soltanto trentasette anni quando la falce della morte lo colse sul campo di battaglia. Ma per quel che aveva fatto al mondo poteva dire di averne il doppio, così scrisse di lui un grande patriota italiano: Cesare Abba. All’inizio del 1848 il Lombardi era già in carcere come cospiratore per la causa dell’unità e dell’indipendenza della Patria e ne uscì […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PACORET DI SAINT BON Simone

di Carlo e di Luisa Francesca de Graylly, nacque a Chambery, in Savoia, il 20 marzo 1828 e morì a Roma il 26 novembre 1892. Dalle nevose Alpi savoiarde attratto al mare fu, a 19 anni, guardiamarina e partecipò sul brigantino Daino alla guerra del 1848 nell’alto Adriatico. Compì molte azioni importanti fra le quali quella contro le fortificazioni austriache di Porto Caorle. Come tenente di vascello operò in Crimea durante la campagna d’Oriente. Ceduta nel 1860 la sua terra natale alla Francia, optò per la nazionalità […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SOGLIUZZO Antonio

di Carmine e di Chiara Sanna, nacque a Cagliari il 27 aprile 1845 e morì a New York il 20 gennaio 1927. Figlio di umili marinai, fiero esponente della forte e generosa Sardegna, si arruolò di leva come semplice marinaio nel novembre 1865 e prese imbarco sulla pirocorvetta Ancona. Nella battaglia navale combattuta nelle acque di Lissa, dove gli episodi di audacia e di valore confermarono le tradizioni eroiche della Marina italiana, il Sogliuzzo dette sublime esempio di generoso ardimento e di alto spirito di sacrificio. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MARCHESI DE TADDEI Malachia

di Luigi e dì Carolina de Cristoforis, nacque a Casalmaggiore presso Cremona il 19 agosto 1834 e morì a Napoli il 23 gennaio 1878. Come suddito austriaco, iniziò la carriera militare in quell’Esercito ove dovette arruolarsi quale soldato di leva, nell’11° reggimento ulani, nel1854. Conseguì la nomina ad ufficiale nell’agosto 1858, ma l’anno successivo, dopo la cessione della Lombardia al Piemonte, si dimise. Nel1860 volle arruolarsi fra i volontari bolognesi che si apprestavano a partecipare alla campagna di guerra nell’Italia […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RIBOTY ANTONIO Augusto

di Giovanni Battista e di Adelaide Constantin di Castelnuovo, nacque a Puget-Théniers, presso Nizza, il 28 novembre 1816 e morì a Nizza l’8 febbraio 1888. Fu ammesso a sedici anni nella Scuola di Marina di Genova e nel 1835 ebbe la nomina a guardiamarina di 2^ classe. Col grado di luogotenente di vascello prese parte alla prima campagna di guerra per l’indipendenza nell’alto Adriatico segnalandosi per coraggio e bravura. Partecipò alla campagna d’Oriente, in Crimea, nel 1855 e nel 1856. Ebbe per molti anni il […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BRUZZESI Giacinto

di Lelio e di Barbara Ponziani, nacque il 13 dicembre 1822 a Cerveteri presso Roma e morì il 25 maggio 1900 a Milano. Fu una delle più note figure di patriota. Entrò da giovane nelle società segrete e prese parte a tutte le cospirazioni ed ai moti di quei tempi in Roma. Nel 1848, per le sue idee di libertà e d’indipendenza d’Italia, fu volontario nella guerra contro l’Austria arruolandosi nella prima Legione Romana e combatté nel Veneto, a Cornuda ed alle barricate di Vicenza, il 10 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GRECIS Giacomo

di Angelo e di Margherita Riva, nacque a Covo presso Bergamo l’8 marzo 1840 e morì il 14 marzo 1861 nell’ambulanza del IV Corpo d’armata, in seguito a ferite riportate in combattimento. Si arruolò, il 7 giugno 1859, nei Cacciatori delle Alpi attratto dal fascino del Condottiero leggendario, quando la campagna di guerra contro l’Austria, che doveva bruscamente essere interrotta dall’armistizio di Villafranca, portava i Garibaldini di vittoria in vittoria, sulla strada di Trento. Allo scioglimento dei Corpi Volontari, ottenne di arruolarsi nell’Esercito regolare e nel dicembre […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

D”ASTE Alessandro

di Damiano Marcello e di Camilla Manfredi, nacque ad Albenga il 6 luglio 1814 e morì a Genova il 15 febbraio 1881. Allievo della Scuola di Marina di Genova conseguì la promozione a guardiamarina nel 1835. Sottotenente di vascello sull’Eridano compì, dal 1843 al 1845, una crociera nell’Oceano Pacifico. Prese poi parte alla campagna di guerra del 1848-1849 in Adriatico contro navi austriache, col S. Michele e con l’Aurora. Dal 1853 al 1856, quale capitano di corvetta, comandò con capacità e rendimento la Scuola di Marina […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CONTEDUCA Francesco

di Vincenzo e di Concetta Damato, nacque a Barletta il 13 ottobre 1844 e morì a Roma il 1° giugno 1930. Nacque da modesta famiglia di marinai e si arruolò di leva nella Marina nel maggio 1865. Fu per pochi metri imbarcato sulla Carlo Alberto e sulla Re Galantuomo. Il 1° aprile 1866 passò sulla Formidabile come cannoniere di classe. Prese parte alla battaglia navale svoltasi in Adriatico tra il 18 e il 20 luglio 1866, nella quale ufficiali e semplici marinai gareggiarono in ardimento e […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FAA’ DI BRUNO Emilio

di Luigi Lodovico e di Carolina Sappa de’ Milanesi, nacque il 7 marzo 1820 ad Alessandria e morì nella battaglia navale diLissa il 20 luglio 1866. Discendente da antica famiglia patrizia monferrina, fu, ancor giovanetto, avviato alla carriera militare ed ammesso a frequentare la Scuola di Marina di Genova. Conseguì la nomina a guardiamarina nel 1840 e, imbarcato sul De Geneys, fece lunghe crociere in Africa e nella lontana America. Nel 1848, durante la prima guerra d’indipendenza, prese imbarco sul Malfatano e partecipò al bombardamento […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CAPPELLINI Alfredo

di Gaetano e dì Riccarda Zigoli, nacque il 31 dicembre 1828 a Livorno e morì nella battaglia navale di Lissa il 20 luglio 1866. A quattordici anni fu ammesso, per concessione del Governo piemontese, nella Scuola di Marina di Genova. Di pronto e vivace ingegno conseguì il grado di guardiamarina nella primavera del 1848 e, preso imbarco sulla corvetta Aquila, partecipò alle operazioni navali nell’Alto Adriatico. Fece quindi parte del Corpo di spedizione sardo in Oriente nel 1855-1856 col grado di sottotenente di vascello, sul […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DOGLIOTTI Orazio

di Vittorio e di Luisa Lanteri, nacque a Nizza il 20 marzo 1832 e morì a Firenze il 20 gennaio 1892. Fu promosso sottotenente d’artiglieria nell’agosto del 1851, dopo aver frequentato i corsi regolari dell’Accademia Militare di Torino. Partecipò alla campagna di guerra del 1859 col grado di luogotenente e comandò la la sezione della 2^ batteria da battaglia, distinguendosi nel combattimento di Borgo Vercelli, il 23 maggio, ove ottenne una menzione onorevole. Promosso capitano nel novembre dello stesso anno, ebbe il comando della 3^ batteria […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CHIASSI Giovanni

di Gaetano e di Giuseppa Magnaguti, nacque il 15 gennaio 1827 a Mantova e morì in combattimento a Bezzecca il 21 luglio 1866. E’ annoverato fra le più belle figure del volontarismo italiano nelle guerre d’indipendenza. Studente universitario dell’Ateneo di Padova, nel 1848, si arruolò volontario fra i bersaglieri mantovani Carlo Alberto ed al ponte di Govèrnolo il 24 aprile 1848 ricevette il battesimo del fuoco. L’anno dopo, presentato da Nino Bixio a Giuseppe Garibaldi, si arruolò tra le Camicie Rosse e con onore combatté in […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GARIBALDI Menotti

di Giuseppe e di Anita Ribero, nacque il 16 settembre 1840 a San Simon di Rio Grande del Sud, in Brasile, e morì a Roma il 22 agosto 1903. Figlio primogenito del Condottiero, intrepido e valoroso come suo padre, concorse anch’egli, degnamente, ad accrescerne la fama. Non ancora ventenne lasciò gli studi ai quali era avviato e si arruolò fra i volontari garibaldini dello squadrone Guide nella campagna di guerra del 1859 e l’anno dopo seguì il padre nella leggendaria impresa dei Mille. Si distinse nei […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CANZIO Stefano

di Michele e di Carlotta Piaggio, nacque a Genova il 3 gennaio 1837 ed ivi morì il 14 gennaio 1909. A ventidue anni, attratto dal fascino dell’Eroe dei due Mondi, si arruolò volontario nei carabinieri genovesi del Corpo dei Cacciatori delle Alpi nella seconda guerra d’indipendenza e si guadagnò i galloni di sergente nel combattimento di S. Fermo il 27 maggio 1859. Dopo l’armistizio di Villafranca, ebbe parte principale nei preparativi per la spedizione dei Mille. Quindi, ancora coi carabinieri genovesi e col […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

OLIVIERI Giuseppe Venanzio

di Nicolò e di Virginia Bielati, nacque il 26 febbraio 1834 a Rossiglione Inferiore presso Genova e morì a Moncalieri presso Torino il 9 novembre 1891. Studente universitario del 3° anno di matematica nell’Ateneo di Torino, fu ammesso, nel settembre 1855, col grado di sottotenente in servizio attivo nello stato maggiore dell’Arma di artiglieria. Con la promozione a luogotenente nel 1858 passò al reggimento artiglieria da piazza e l’anno successivo prese parte alla seconda campagna d’indipendenza. Promosso capitano nel marzo 1860 partecipò, al comando di una […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MEDICI DEL VASCELLO Giacomo

di Giovanni e di Maria Beretta, nacque a Milano il 16 gennaio 1817 e morì a Roma il 9 marzo 1882. Magnifica figura di soldato che più volte versò il suo sangue sui campi di battaglia per la causa della libertà dei popoli. Giovanetto, dopo aver seguito il padre in Portogallo, che ivi si era rifugiato per sottrarsi alla persecuzione austriaca, si arruolò volontario nella Legione Cacciatori di Oporto al servizio della Spagna e nelle guerre combattute in quel territorio tra il 1836 e il […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

NEDBAL Federico

di Venceslao e di Elisabetta Wildner, nacque il 7 ottobre 1825 a Krumau in Austria e morì in Udine l’8 aprile 1891. Fece parte di quella numerosa schiera di sudditi austro-ungheresi che nel 1848-49 parteciparono ai moti insurrezionali contro la dinastia degli Asburgo e che poi si rifugiarono in Italia militando dapprima nelle file dei volontari garibaldini e poi nell’Esercito regolare italiano. Egli, infatti, nel 1848 abbandonò l’Esercito austriaco nel quale era capitano per passare nell’Armata rivoluzionaria ungherese, dove nel 1849 raggiunse il grado di tenente […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

STARRABBA DI RUDINÌ Antonio

di Francesco Paolo e di Livia Statella, nacque a Palermo il 6 aprile 1839 e morì a Roma il 7 agosto 1908. Discendente da antica famiglia patrizia di Piazza Armerina, giovanetto e ancora studente in giurisprudenza nell’Università di Palermo, fece parte dei Comitati segreti per la libertà dell’isola dal dominio del Borbone. Quando, nel 1859, le vittorie militari del Piemonte sui campi di Lombardia infiammarono le speranze degli Italiani per l’indipendenza e l’unità della Patria, anche i Comitati segreti siciliani presero nuovo ardore nella lotta. Il […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FIASTRI Giulio

di Gaspare e di Clotilde Grassi, nacque a Reggio Emilia il 20 aprile 1829 e morì nell’Ospedale Militare di Palermo il 3 ottobre 1866, in seguito alle ferite riportate durante la repressione dei moti in quella città. Discendente da famiglia patrizia reggiana, la sua vita fu spesa tutta per i sublimi ideali della Patria. Dal Collegio Militare di Parma passò, nell’autunno del 1846, all’Istituto dei Cadetti Pionieri di Modena, dal quale fu espulso il 20 gennaio 1848 per i suoi sentimenti di schietta italianità. Ammesso nella […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BRUNETTA D’USSEAUX Pietro

di Luigi e di Cristina Cotti, nacque il 26 luglio 1831 a Pinerolo e morì a Genova il 10 marzo 1904. Discendente da illustre famiglia originaria dell’Alvernia trapiantatasi in Piemonte nel 17° secolo, fu il settimo dei fratelli che, come lui, conseguirono il grado di ufficiale e si distinsero per valore nelle campagne del Risorgimento. Allievo del Collegio per i figli dei militari di Racconigi nel 1845, tre anni dopo, si arruolò volontario nel reggimento granatieri della brigata Regina nella prima campagna. d’indipendenza. Nel fatto […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GRANDVILLE Eugenio

di Giovanni e di Francesca Tordo, nacque a Firenze il 19 aprile 1841 e morì a Venezia il 17 giugno 1899. Iniziò la carriera delle armi nel periodo glorioso del Risorgimento nazionale. Allievo della Scuola Navale di Genova, ebbe la nomina a guardiamarina nel luglio 1858. Il 30 aprile 1860 sulla fregata Carlo Alberto, comandata dal capitano di vascello Galli della Mantica, compì alcune crociere nel Tirreno e sulle coste della Sicilia, poi, nel settembre, prese parte alle operazioni navali contro la piazzaforte di Ancona meritando […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ACTON Ruggero Emerich

di Carlo e di Zoè Guigues d’Albon, nacque a Napoli il 16 agosto 1834 e ivi morì il 10 luglio 1901. Discendente da antica e nobile famiglia originaria d’Inghilterra, un ramo della quale si era trasferito nel Regno delle Due Sicilie, figlio e fratello di prodi marinai, fu allievo del Collegio di Lucca e quindi di quello di Marina di Napoli dal quale uscì guardiamarina nel 1851. Ebbe la promozione a tenente di vascello nel 1859. L’anno seguente, dopo le vittorie di Garibaldi in Sicilia e […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BELLI Carlo Emanuele

di Bartolomeo e di Anna Nobili, nacque a Roma il 5 ottobre 1818 e ivi mori il 26 aprile 1888. Giovanetto militò, dall’ottobre 1834 al maggio 1836, in qualità di cadetto nell’artiglieria dell’Esercito pontificio. Congedatosi, prosegui gli studi e nel 1844 fu diplomato perito agrimensore nell’Archiginnasio Romano. Il 1° ottobre 1847 ebbe la nomina a sottotenente nella Guardia Civica e l’anno successivo fece parte dei volontari romani che sotto gli ordini del generale Giovanni Durando parteciparono alla prima campagna d’indipendenza, distinguendosi nella difesa di Vicenza fra […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ALBANI Carlo

di Giuseppe Antonio e di Valentina Andolfi, nacque a Travacò Siccomario, presso Pavia, il 6 ottobre 1843 e morì a Gropello Cairoli, presso Pavia, l’11 giugno 1933. Apparteneva a modesta famiglia di agricoltori e lasciò i campi per arruolarsi di leva nel 68° reggimento fanteria nel 1863. Promosso caporale il 1° febbraio 1866, partecipò alla terza guerra d’indipendenza. Nel 1867 si trovava col reggimento in Calabria, dove infieriva il colera, e venne inviato con un plotone di 24 soldati comandato dal sottotenente Gazzone ad Ardore, in […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BERGIA Chiaffredo

di Battista e di Caterina Bonetto, nacque il 1° gennaio 1840 a Paesana, presso Saluzzo, e morì a Bari il 2 febbraio 1892. Nell’Arma benemerita alla quale appartenne, illustrò il suo nome con la qualifica di eroe leggendario. Arruolatosi carabiniere nella 14^ legione nel febbraio 1861 e destinato nelle province dell’Italia centro-meridionale ove imperversava il brigantaggio, sobillato dagli spodestati Borboni, il Bergia mise ben presto in risalto le forti virtù del suo carattere e le eccezionali doti del suo animo ardito e generoso. Ancora semplice carabiniere, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PAGLIARI Giacomo

di Ignazio e di Maria Rosa Caraffini, nacque il 15 gennaio 1822 a Persico, presso Cremona, e morì in combattimento sotto le mura di Roma il 20 settembre 1870. Discendeva da modesta famiglia rurale che dette quattro figli alla causa dell’indipendenza e dell’unità italiana. Tutti e quattro furono ufficiali e tutti e quattro caddero sul campo dell’onore: Alessandro, dei granatieri; Innocente, dei carabinieri; Carlo, di cavalleria e Giacomo, dei bersaglieri. Giacomo Pagliari, come suddito austriaco, dovette, ventenne, arruolarsi nell’Esercito austriaco. Ma ai primi moti insurrezionali in […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MASI Luigi

di Giovanni e di Laura Antonietti., nacque a Petrignano presso Perugia il 24 ottobre 1814 e morì a Palermo il 31 maggio 1872. Dalla nativa Petrignano d’Assisi, dove il padre esercitò per breve tempo la condotta medica, passò a Roma per proseguire gli studi e si laureò in medicina nel 1840. Negli anni di fermento politico e di preparazione alla riscossa nazionale il Masi, per le idee liberali e per il profondo sentimento di italianità, fu tra i giovani che si prodigarono per l’indipendenza della […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere
error: Contenuto protetto !!