BALAGNA Riccardo

n. 1912 Pinerolo (Torino). Sergente maggiore marconista A.A. (Arma Aeronautica).

Arruolatosi volontario quale allievo radiotelegrafista nell’Aeronautica nel gennaio 1932, fu nominato nel febbraio 1935 primo aviere marconista e nel giugno successivo partì per la Somalia. Rimpatriato per malattia dopo un anno, fu promosso sergente maggiore nel 1938 e nel giugno 1940 entrò in guerra col 33° gruppo da ricognizione. Passato poi alla specialità aerosiluranti, fu trasferito alla 279^ squadriglia aerosiluranti del 36° gruppo autonomo, con la quale partiva in volo per la Libia nel maggio 1941.

Marconista abilissimo, di provato ardimento, sempre primo in ogni impresa ed in ogni rischio, partecipava volontario ad una audace azione dì aerosiluramento contro unità navali nemiche. Durante l’attacco svoltosi sotto l’infuriare della violentissima reazione, sebbene colpito dalle raffiche della caccia nemica, non abbandonava l’arma e in supremo sforzo di volontà cooperava ancora alla difesa del velivolo; ma una seconda raffica lo abbatteva sull’ arma. Costretto il velivolo ad ammarare, veniva accolto sul battellino di salvataggio e sul fondo di quello, che male teneva il mare, sopportava stoicamente il dolore delle carni martoriate, senza una parola di lamento, incoraggiando anzi i propri compagni a resistere nella durissima prova. Nelle ore della notte atroci per il freddo e le sofferenze, non abbandonava la propria forza d’animo benché le sue condizioni si aggravassero. Quando già la terra era in vista, dopo aver affermato che avrebbe ripetuto volentieri una simile azione qualora si fosse salvato, spirava serenamente e, dopo aver salutato la Patria in armi ed i compagni, trasvolava nel cielo degli eroi. Cielo del Mediterraneo Orientale, 24 giugno 1941.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 686.

 

error: Contenuto protetto !!