OLIOSI Dino

n. 1916 Rolo (Reggio Emilia). Sottotenente cpl. A.A. (complemento Arma Aeronautica), pilota.

Compiuti gli studi medi nell’Istituto industriale di Fiume, dove erasi trasferito fin da ragazzo con la famiglia, fu ammesso a domanda e per concorso nell’Aeronautica, quale allievi ufficiali, nell’aprile 1926. Assegnato alla 2^ Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale) a Padova, fu inviato in maggio all’aeroporto di Mondovì e in giugno trasferito a Pisa. Nominato pilota d’aeroplano alla fine di agosto, fu inviato alla Scuola di pilotaggio. Conseguì il brevetto di pilota militare su apparecchio Cr. 20 il 9 aprile 1937, e sotto la stessa data fu promosso sottotenente pilota, destinato al 52° stormo C.T. (Caccia Terrestri) a Ghedi. Trattenuto in servizio, il 24 maggio 1938, fu inviato a domanda in missione speciale oltremare, assegnato al gruppo C.T. Asso di Bastoni.

Volontario in missione di guerra per l’affermazione degli ideali fascisti, pilota da caccia ripetutamente distintosi per valore, coraggio, abnegazione ed elevato senso del dovere, durante un combattimento contro preponderanti forze nemiche, si lanciava nella lotta con insuperabile ardimento. Con l’aereo colpito in parti vitali, non desisteva dal combattimento, finché, con l’apparecchio in fiamme, era costretto ad affidarsi al pararadute. Mitragliato durante la discesa da due cacciatori nemici, donava la sua giovane esistenza per il trionfo della causa. Cielo di Spagna, 22 luglio 1938.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 323.

 

error: Contenuto protetto !!