RANDAZZO Rosario

n. 1920 San Cono (Catania). Mitragliere, 80° reggimento fanteria.

Chiamato alle armi nel marzo 1940, fu assegnato all’80° reggimento fanteria. Con la 12^ compagnia mitraglieri reggimentale entrò in guerra nel giugno successivo sul fronte alpino occidentale, trasferito poi, dall’aprile 1941, su quello jugoslavo. Destinata la Pasubio a far parte del Corpo di spedizione in Russia, il 15 luglio dello stesso anno partì col reparto per quel lontano teatro d’operazione. Conosciuto in tutti i reparti della Divisione come il mitragliere di ferro partecipò con la Colonna Chiaramonti all’epica marcia verso il Donetz fino a raggiungere Nikitowka.

Posto a sbarramento di una difficile posizione, rimasto solo ad una mitragliatrice, perché tutto il rimanente gruppo tiro era stato messo fuori combattimento, continuava intrepido nella sua azione. Avuto asportato completamente il braccio destro da una scheggia di bomba da mortaio, non abbandonava l’arma e, mentre con la sinistra continuava a tenere l’impugnatura, coi denti premeva la leva di sparo continuando il fuoco e stroncando l’impeto dell’avversario che era giunto a pochi metri di distanza, finché, colpito in pieno da una raffica di colpi, si abbatteva sull’arma, che gli era stata più cara della vita. Nikitowka (Fronte russo), 5 novembre 1941.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 735.

 

error: Contenuto protetto !!