VITTORI Bruno

n. 1910 Chieti. Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) A.A. (Arma Aeronautica) pilota.

Conseguita nel 1928 la maturità classica nel Liceo Vittorio Alfieri di Asti, dove il padre fu preside per oltre vent’anni, entrò volontario, in seguito a concorso, nell’Accademia Aeronautica di Caserta e due anni dopo, il 1° ottobre 1930, venne promosso aspirante. Nominato pilota d’aeroplano nel giugno 1931 e promosso sottotenente effettivo nel luglio successivo, nel maggio dell’anno seguente ottenne il brevetto di pilota militare su apparecchio  A. 300/6  e il 1° agosto fu inviato alla Scuola di osservazione aerea per frequentarvi un corso di aerocooperazione. Assegnato, poi, dal 10 ottobre dello stesso anno 1932, al 19° stormo R.T. (Ricognizione Terrestre), vi conseguì un mese dopo la promozione a tenente. Fece poi ritorno a Cerveteri nel 1935 quale istruttore professionale di volo e incaricato, dal 1936, dell’insegnamento di pratica fotografica in quella Scuola di O.A. (Osservatore dall’Aeroplano). Promosso capitano nel giugno, fu trasferito al 7° stormo. Il 27 gennaio 1937 partì per la Spagna dove venne destinato all’Aviazione legionaria delle Baleari, al comando della 215^ squadriglia B.T.(Bombardamento Terrestre).

Volontario in una missione di guerra combattuta per un supremo ideale affrontava, alla testa del proprio reparto, le più ardue prove, dimostrando sempre esemplari virtù di esperto comandante e di prode combattente. Animato da incondizionata entusiastica dedizione per la causa cui aveva votata la giovane balda esistenza, nell’eroico tentativo di portare a termine una rischiosa azione cui era stato preposto, incontrava morte gloriosa. Cielo di Spagna, 29 aprile 1937.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 230.

error: Contenuto protetto !!