CODOTTO Enea

n. 22 aprile 1955 a Latisana (Udine). Appuntato dei carabinieri della Legione CC. (Carabinieri) Padova.

Dalla Legione Allievi Carabinieri di Roma dove aveva frequentato il corso, nel settembre 1975 fu destinato alla Legione di Padova ed assegnato alla Stazione CC. di Teolo. Successivamente venne trasferito alla Stazione di Abano e distaccato a Padova per servizio presso il Nucleo operativo radiomobile dove ottenne la promozione ad appuntato per  benemerenze d’istituto.

Capo equipaggio di autoradio di nucleo operativo e radiomobile, già distintosi in precedente, rischiosa operazione di servizio per la quale era stato promosso per  benemerenze d’istituto, interveniva di notte, in località isolata, ove sorprendeva alcune persone sospette, risultate successivamente appartenere a pericoloso gruppo eversivo, mentre recuperavano armi e munizioni precedentemente occultate in un canale. Sostenuto dall’azione del militare autista che reagiva con l’arma in dotazione, benché ferito da terrorista in agguato ingaggiava con quest’ultimo violento conflitto a fuoco, incalzandolo e ferendolo gravemente. A sua volta proditoriamente aggredito dagli altri terroristi che gli esplodevano contro numerosi colpi di arma da fuoco, cadeva privo di vita. L’eroico comportamento consentiva la cattura del terrorista ferito, la identificazione e l’arresto di numerosi componenti del gruppo eversivo e di fiancheggiatori appartenenti alla delinquenza comune, nonché il recupero di un notevole quantitativo di armi, munizioni, esplosivi e documenti rinvenuti anche in diversi covi dagli stessi utilizzati. Mirabile esempio di eccelse virtù militari, fulgido ardimento ed assoluta dedizione al dovere. Padova, 5 febbraio 1981. (D.P. 29 gennaio 1982 ).


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume terzo individuali (1941-1981), [Tipografia Regionale], Roma, 1982, p.90. (D.P. 29 gennaio 1982).

error: Contenuto protetto !!