GIORDANO Calcedonio

n. Palermo 11 luglio 1916, m. Fosse Ardeatine (Roma) il 24 marzo 1944. Corazziere.

CorCalcedonio

Giordano Calcedonio (1916-1944)

Volontario nella legione allievi Carabinieri a Roma nel 1936, fu nominato carabiniere nel 1937 ed ammesso nello Squadrone Carabinieri Guardie del Re. Conseguito il diploma di perito commerciale nel settembre 1943 ottenne di frequentare la Scuola allievi ufficiali di Firenze. Durante il viaggio di trasferimento apprendeva l’avvenuto armistizio. Rientrato a Roma, passò a far parte della banda Generale Caruso e partecipò a numerose, rischiose azioni. Arrestato, fu poi barbaramente soppresso alle Fosse Ardeatine, per rappresaglia, il 24 marzo 1944. Iscritto nella facoltà di economia e commercio, dopo la sua morte la laurea ad honorem dall’Università di Roma.

Appartenente al fronte militare della resistenza, si prodigava senza sosta nella dura lotta clandestina contro l’oppressore tedesco, trasfondendo nei suoi compagni di lotta il suo elevato amore di Paria ed il suo coraggio. Noncurante dei rischi cui si esponeva, portava a compimento valorosamente le numerose azioni di guerra affidategli. Arrestato dalla polizia nazifascista sopportava stoicamente, durante la detenzione, le barbare torture ed affrontava serenamente la fucilazione, pago di avere compiuto il suo dovere verso la Patria oppressa, con l’olocausto della vita. – Roma, ottobre 1943 – marzo 1944.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume secondo (1942-1959), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 414.

error: Contenuto protetto !!