MANCA Candido

manca-candidon. Dolianova (Cagliari) 31 gennaio 1907, m. Fosse Ardeatine (Roma) 24 marzo 1944. Brigadiere carabinieri.

Arruolatosi diciottenne nella legione allievi carabinieri e nominato carabiniere nel 1926, prestò servizio fino al 1928, pel suo collocamento in congedo, presso la legione territoriale di Roma. Stabilitosi a Cagliari, conseguì in quell’Istituto tecnico il Diploma di ragioniere, e fu assunto dal Ministero dei Lavori Pubblici nella Azienda Statale della Strada. Venne richiamato in servizio dall’ottobre 1935 all’ottobre 1936 e dal settembre all’ottobre 1939 nella legione di Roma. Promosso vicebrigadiere dal febbraio 1940, nel maggio successivo riprese servizio nella legione territoriale di Roma ottenendovi dal 31 gennaio la promozione a brigadiere. Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 collaborò attivamente nel fronte della resistenza.

Sottufficiale dei carabinieri appartenente al fronte della resistenza si prodigava senza sosta nella dura lotta clandestina contro l’oppressore tedesco trasfondendo nei suoi compagni di lotta il suo elevato amore per la Patria e il suo coraggio. Incurante dei rischi cui si esponeva, portava a compimento valorosamente le numerose azioni di guerra affidategli. Arrestato dalla polizia nazifascista, sopportava stoicamente, durante la detenzione, le barbare torture inflittegli ed affrontava serenamente la fucilazione, pago di aver compiuto il suo dovere verso la Patria oppressa, con l’olocausto della vita.- Roma, ottobre 1043 – 24 marzo 1944.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume secondo (1942-1959), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 407.

error: Contenuto protetto !!