SERGI Gerardo

sergi-gerardon. Portoscuro (Cagliari) 25 marzo 1917, m. Fosse Ardeatine (Roma) 24 marzo 1944. Brigadiere carabinieri.

Carabiniere nella legione di Roma, dopo aver conseguito il diploma magistrale nel 1939, ottenne di frequentare il corso accelerato per allievi sottufficiali nella Scuola di Firenze. Promosso vicebrigadiere nel maggio 1949, dal giugno successivo, mobilitato per la guerra, prestò servizio nella stazione Carabinieri di Palma Montechiaro e dal dicembre all’VIII battaglione Carabinieri col quale, partito per l’Albania il 1° gennaio 1941, partecipò alla compagnia contro la Grecia. Nel giugno passava alla IV Brigata Carabinieri dove nel maggio 1942 fu promosso brigadiere. Rientrato in Italia, prestava servizio in Roma nella compagnia comando dell’VIII battaglione allorché venne dichiarato l’armistizio.

Sottufficiale dei carabinieri, appartenente al fronte della resistenza, si prodigava senza sosta nella dura lotta clandestina contro l’oppressore tedesco trasfondendo nei suoi compagni di lotta il suo elevato amor di Patria e il suo coraggio. Incurante dei rischi cui si esponeva, portava a compimento valorosamente le numerose azioni di guerra affidategli. Arrestato dalla polizia nazifascista, sopportava stoicamente, durante la detenzione, le barbare torture e affrontava serenamente la fucilazione, pago di aver compiuto il suo dovere verso la Patria oppressa, con l’olocausto della vita. – Roma ottobre 1943 – 24 Marzo 1944.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume secondo (1942-1959), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 408.

error: Contenuto protetto !!