ANCFARGL Roma Capitale

lodiIl progetto “Landing to Liberation” come è nato? Concentrato nella lettura del volume di Martino Aichner, Il gruppo Buscaglia: aerosiluranti italiani nella seconda guerra mondiale, Mursia, Milano 1991, al termine del libro un capitolo incentrato sull’8 settembre 1943 attira particolarmente la mia attenzione. Il giorno della resa incondizionata e delle scelte.

Carlo Emanuele Buscaglia, prima dell’armistizio, il 12 novembre 1942 è abbattuto a Bugia (Bijaya, Algeria), dalla contraerea anglo-americana ed è dichiarato disperso con conseguente MOVM alla Memoria. Miracolosamente salvato dagli americani viene curato negli Stati Uniti. Alla data dell’8 settembre 1943, dal suo campo d’internamento americano di Fort “George G. Meade” nel Maryland (USA), Buscaglia sceglie di schierarsi con i “nuovi” alleati e trasferito in Italia a Campo Vesuvio.

Alcuni suoi ex compagni di volo, credendolo deceduto scelgono di proseguire con l’Aeronautica Repubblicana Nazionale e dopo lo sbarco di Anzio (22 gennaio 1944), il 10 aprile 1944 alcuni SM 79 decollati dalla base di Perugia, cercano di contrastare l’avanzata alleata. La contraerea ne abbatte alcuni e perde la vita Carlo Faggioni, già compagno di volo nel gruppo Buscaglia.

Tornando ad oggi, leggo su un giornale della capitale il ritrovamento, nel mare di Anzio, di uno dei motori di un aerosilurante SM79. Al museo dedicato allo sbarco conosco il direttore Patrizio Colantuono, il quale mi illustra l’area museale e la sua storia. Attratto dalla tuta di un militare americano corredato dalle specifiche anagrafiche del soldato cui apparteneva, chiedo a Patrizio se il museo aveva mai raccolto testimonianze dei militari anglo-americani. Avendone risposta positiva ho proposto di collaborare per rendere di pubblico dominio anche le testimonianze dei nuovi alleati. Soldati semplici, soldati come quelli di altre nazioni combattenti in quel periodo. Paura, coraggio, nostalgia, voglia di tornare a casa dai propri cari. Queste testimonianze, che il lettore si accinge a leggere sono molto simili a quelle lasciate da tanti soldati italiani e debbono essere di monito affinché la guerra diventi per tutti soltanto un tragico ricordo del passato.

Marco Lodi

Vice presidente nazionale Ancfargl aeronautica
Presidente sezione Ancfargl Roma Capitale MOVM “Salvo D’Acquisto – Gastone Giacomini”

Share this... Condividi su ...
Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email