Colin RUSHTON

Soldato semplice : 1à Battalion, the Royal Regiment
Classe 1923

ANzio 1944. Incontro tra soldati inglesi e americani.

Anzio 1944. Incontro tra soldati inglesi e americani.

Ero in una squadra da mortaio di 3 pollici. Per l’invasione stavo a bordo di una grande nave da sbarco con un carico di carri armati e porta mitragliatrici Bren. Durante l’avvicinamento alla riva una cartuccia tedesca attraversò la poppa ma rimanemmo a galla. Quando finalmente adottammo una posizione fissa a terra, stavamo in un burrone poco profondo dietro alla sopraelevata. Parecchi caddero nei bombardamenti e cannoneggiamenti continui. Costretti alla fine a ripiegare, consolidammo la posizione nuova e venne fuori che ci eravamo dimenticati la bottiglia in pietra contenente il nostro rhum. In due ritornarono a prenderla – abbiamo mantenuto vivo il nostro senso dell’umorismo. In una zona così ristretta cinque mesi duravano tanto e i tedeschi provarono di tutto, la voce di una donna diffusa da altoparlanti che ci diceva che tutto era perduto, il lancio dagli aerei di volantini che ci avvertivano che la strada per Roma sarebbe stata lastricata di crani, altri che mostravano immagini di americani che si stavano rivestendo dopo esser stati a letto con delle ragazze inglesi che dicevano voi americani siete così diversi. Alla fine venne l’ora del grande assalto e si diceva che dal nostro plotone vennero sparate più di 3000 bombe nel giro di 12 ore. Proprio verso la conclusione dell’attacco una cartuccia tedesca cadde in mezzo a due postazioni di mortaio e purtroppo due nostri ragazzi morirono, il 4 giugno, e tre di noi furono feriti. Io avevo il frammento di una scheggia nella gamba e fui evacuato per Napoli. Raggiunsi poi la mia unità non lontano da Roma che si preparava a proseguire verso Monte Grande.

Share this... Condividi su ...
Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email