Info e contatti

Studenti ricercatori al Museo della sbarco di Anzio

Studenti ricercatori al Museo della sbarco di Anzio

Nelle testimonianze dei militari britannici sbarcati ad Anzio nel gennaio 1944 si ritrovano i valori universali della pietà umana; storie private nelle quali la condivisione degli orrori della guerra finisce per cementare i legami di amicizia e di solidarietà rendendoli indissolubili. A settant’anni dallo sbarco, le parole dei ragazzi che vennero a liberare l’Italia dal nazifascismo restituiscono, insieme al clima spaventoso della guerra, una straordinaria umanità fondata sulla speranza di star costruendo, con il proprio sacrificio, un domani migliore. Vengono pubblicate in lingua originale ed in traduzione italiana, affinché possano essere comprese da un largo pubblico di lettori.

Il volume è frutto di una iniziativa del presidente della sezione di Roma dell’Associazione Nazionale Combattenti FF.AA. Regolari guerra di Liberazione Sezione Roma Capitale, cav. dott. Marco Lodi,  e del lavoro di un gruppo di ricerca del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi “Roma Tre” che ha avviato la raccolta, la sistemazione archivistica, la trascrizione e la traduzione di oltre 300 testimonianze di militari britannici custodite presso il Museo dello Sbarco di Anzio.

Paolo Carusi (a cura), Landing to liberation, Lo sbarco di Anzio nelle testimonianze dei militari britannici, Aracne, Roma, 2014 : ISBN 978-88-548-7186-1 è acquistabile direttamente dall’editore.


GIANO Public History APS | Biblioteca Lorenzo Lodi PH
ITIS GIOVANNI XXIII – Via di Tor Sapienza, 160 – 00155 Roma
WA BUSINESS +39 351 892 1867

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Share this... Condividi su ...
    Share on Facebook
    Facebook
    0Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin
    Email this to someone
    email