ANNIBALDI Loris

n. 1912 Offida (Ascoli Piceno). Sottotenente medico complemento, 4° reggimento bersaglieri.

Conseguita la laurea in Medicina nell’Università di Torino, veniva ammesso, in qualità di allievo ufficiale medico di complemento, alla Scuola di Applicazione di Sanità Militare di Firenze nell’aprile 1938, uscendone aspirante ufficiale nell’agosto successivo. Assegnato al 2° artiglieria da campagna, nel settembre dello stesso anno era promosso sottotenente e nel gennaio 1939 collocato in congedo. Richiamato poco dopo, era prima destinato al 53° fanteria dove rimase fino al febbraio 1940, poi al 4° bersaglieri mobilitato con il quale entrò in guerra sul fronte occidentale alpino. Destinato al fronte greco sbarcò a Durazzo l’8 novembre 1940 e col XXXI battaglione prese parte attiva ai combattimenti svoltisi su quel tratto di fronte destando l’ammirazione del nemico per l’eroico comportamento.

Ufficiale medico di battaglione, si offriva di far parte di un reparto incaricato di attuare un colpo di mano nelle linee nemiche. In nove successivi giorni di continui aspri combattimenti, si prodigava in maniera ammirevole nella sua missione, distinguendosi per coraggio ed altruismo. Ferito ad una gamba rifiutava di essere sgombrato e ordinava ai portaferiti di portargli vicino i colpiti per prestar loro le prime cure. Rimasto sul terreno della lotta, dopo che i superstiti del battaglione, rotto il cerchio nemico che li rinserrava, si erano aperti un varco, al nemico sopraggiunto, che gli intimava la resa, rispondeva con le ultime bombe a mano provocandone la reazione che lo colpiva mortalmente. Immolava così la sua fiorente giovinezza per aver voluto generosamente oltrepassare i limiti dei più alti doveri di soldato e di medico. Erseke q. 1431-1464 (Fronte greco), 12-21 novembre 1940.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 468.

 

error: Contenuto protetto !!