PISONI Gastone

N. Milano, 29 agosto 1906 – M. Neghelli, 20 gennaio 1936. Sottotenente di complemento Arma Aeronautica, pilota. Laureato in ingegneria industriale meccanica presso l’Università di Torino, conseguiva nel 1933 il brevetto di pilota civile e successivamente entrava a far parte dell’Accademia Militare conseguendo nel 1934 la nomina a sottotenente di complemento e quella di pilota su apparecchio C. R. 20. Assunto in servizio presso la Fiat all’ufficio progetti per la costruzione di apparecchi militari (Aeronautica d’Italia), passò poi alla Società Piaggio – Genova Sestri quale […]

Continua a leggere

MERIDDA Giuseppe

n. 1913 Ozieri. Sottotenente complemento fanteria (bersaglieri), battaglione d’assalto del 3° reggimento fanteria Divisione Littorio. Diplomato in ragioneria nell’lstituto tecnico Lamarmora di Sassari nel 1934 ed ammesso a frequentare il corso allievi ufficiali, (bersaglieri) nella Scuola di Bassano del Grappa, fu nominato sottotenente di complemento nel maggio 1935 e destinato al 9° reggimento bersaglieri per il servizio di prima nomina. Lasciò l’impiego nel Banco di Napoli, sede di Nuoro, che aveva assunto nel dicembre 1936, a seguito di richiamo alle […]

Continua a leggere

SIDOLI Giuseppe

n. 1906 Vernasca (Piacenza). alpino, 10° reggimento granatieri di Savoia, battaglione alpini Uork- Amba. Appartenente a modesta famiglia di agricoltori, compiuto il servizio di leva nel battaglone Exilles del 3° alpini dall’aprile 1926 al settembre 1927, veniva congedato e riprendeva il lavoro dei campi. All’inizio del conflitto in A.O. (Africa Orientale) chiedeva di partecipare alle operazioni come volontario, ma solo nel novembre 1936 veniva accolta la sua domanda. Imbarcatosi a Napoli il 7 genaio 1937, sbarcava a Massaua otto giorni […]

Continua a leggere

VERI Leandro

n. 1903 S. Vito Chietino (Chieti). Appuntato carabiniere a piedi, Legione di Genova. Allievo nella legione allievi Carabinieri di Roma nell’aprile 1923, nel settembre successivo era nominato carabiniere a piedi destinato alla legione di Chieti. Passava poi a quella di Treviso nel dicembre 1926 e l’anno dopo a quella di Padova per essere trasferito, nel maggio 1930, alla legione territoriale di Roma presso la quale frequentava con successo un corso per il trasporto e la distruzione di reperti esplosivi. Destinato nel dicembre 1931 alla legione di […]

Continua a leggere

DE ROSA Gaetano

n. 1914 La Maddalena (Sassari). Sottotenente complemento fanteria, V battaglione coloniale. Iscritto nella facoltà di scienze politiche nell’Università di Venezia, abbandonava gli studi nel 1935 per arruolarsi, quale allievo al corso allievi ufficiali di complemento presso il 94° reggimento fanteria. Ottenuta la nomina ad aspirante nell’aprile successivo, veniva assegnato al 74° fanteria dal quale era collocato in congedo nel gennaio 1937. Richiamato, a domanda, tre mesi dopo perché destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea, sbarcava a Massaua il 1° […]

Continua a leggere

MANCA di MORES Ettore,

n. 1877 Sassari. Generale di Divisione, comandante L’Artiglieria del C.T.V. (Corpo Truppe Volontari).   Allievo nell’Accademia Militare di Torino nell’ottobre 1897 quale studente universitario del 3° anno della facoltà di ingegneria, fu nominato sottotenente di artiglieria in s.p.e. (servizio permanente  effettivo) nel settembre dell’anno successivo. Con la promozione a tenente nel maggio 1900 fu assegnato alla 9^ Brigata artiglieria da costa della Sardegna. Nella prima guerra mondiale ebbe col grado di capitano nel 1915 il comando di una batteria del […]

Continua a leggere

MONTAGNA Romualdo

n. 1911 Cosenza. Sottotenente complemento artiglieria, XXII gruppo someggiato coloniale. Allievo ufficiale di complemento nella Scuola di Moncalieri nel novembre 1934, era nominato aspirante ufficiale nel maggio 1935 assegnato al 9° reggimento artiglieria d’Armata. Promosso sottotenente il 1° settembre dello stesso anno, veniva congedato esattamente un anno dopo. Richiamato a domanda nel 1937 e destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea, partiva da Napoli il 3 aprile e sbarcava a Massaua pochi giorni dopo assegnato al IV granatieri artiglieria someggiata coloniale, prima e alla 43 […]

Continua a leggere

ZANNETTI Ido

n. 1912 Civitella Romagna (Forlì). Tenente s.p.e. A.A.r.n. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Fratello gemello di altro eroico aviatore caduto nella seconda guerra mondiale, entrambi dotati di magnifiche qualità sportive. Conseguito il diploma di maturità classica nel Liceo Alfredo Oriani di Ravenna nel 1931, fu ammesso, per concorso, all’Accademia Aeronautica di Caserta, allievo del corso Marte, dal 16 ottobre 1932. Nominato aspirante dal 1° ottobre 1934, nel gennaio 1935 ottenne il brevetto di pilota militare su apparecchio A. 300/6, e nel luglio […]

Continua a leggere

PROLA Lorenzo

n. 1912 Alessandria. Sottotenente complemento fanteria, IV battaglione coloniale Toselli. Soldato di leva nel 1° reggimento genio radiotelegrafisti nel settembre 1933, l’anno dopo, veniva congedato con la qualifica di allievo radiotelegrafista. Richiamato il 22 giugno 1935 partiva poco dopo per l’Eritrea e, sbarcato a Massaua il 9 agosto, era assegnato alla compagnia genio della 2•^Divisione indigeni e, in seguito, a quella della II Brigata. Nel 1936, il 25 giugno, dopo avere frequentato il corso allievi ufficiali di complemento di Saganeiti, era promosso sottotenente di fanteria. Destinato al […]

Continua a leggere

CASTAGNA Sebastiano

n. 1868 Aidone (Enna). Civile. Iniziava la sua vita militare nel 1889 arruolandosi nel plotone allievo sergente nel 3° reggimento genio. Promosso sergente l’anno dopo, e destinato negli zappatori del Corpo speciale d’Africa, sbarcava a Massaua il 28 ottobre 1890. Quattro anni dopo era trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) e dopo avere partecipato alla campagna del 1895-96, veniva collocato in congedo nel 1905 col grado di furiere maggiore. Stabilitosi in Etiopia, guadagnava ben presto la fiducia degli ambienti di Corte del Negus e nominato […]

Continua a leggere

BOSELLI Roberto

n. 1911 Bologna. Tenente complemento artiglieria, sezione cannoni da 65/17, 7° reggimento CC. NN. (Camicie Nere). Ammesso a ritardare il servizio militare perché studente nella facoltà fisico-matematica dell’Università di Bologna, fu ammesso al corso allievi ufficiali di complemento Arma di artiglieria alla Scuola di Bra nel novembre 1935. Fu promosso sottotenente di artiglieria nel maggio del 1936 e destinato al 16° reggimento artiglieria Divisione fanteria. Trattenuto alle armi ed inviato in servizio oltremare, sbarcò a Cadice nel gennaio 1937. Passato effettivo alla batteria cannoni da 65/17 […]

Continua a leggere

MELE Giuseppe Luciano

n. 1904 Bari. Centurione, 7° reggimento CC. NN. (Camicie Nere), Divisione 23 Marzo. Conseguito il diploma nell’Istituto magistrale di Pisa dove la famiglia si era trasferita per ragioni di lavoro, esordì giovanissimo nel giornalismo e nella vita politica. Ammesso al corso allievi ufficiali di complemento nella Scuola di Cagliari nell’ottobre 1924, nell’ottobre dell’anno successivo fu nominato sottotenente di fanteria e prestò servizio nel 22° reggimento fanteria. Passò nei quadri della milizia col grado di capomanipolo. Rientrò dall’Ungheria dove si trovava per missione giornalistica nell’agosto 1935 e partecipava […]

Continua a leggere

BORGHESE Giuseppe

n. 1906 Barberino di Mugello. (Firenze). Tenente complemento cavalleria, 4^ bandera del 2° Tercio.  Laureatosi in scienze politiche e commerciali nell’Università di Friburgo (Svizzera), frequentò il corso allievi ufficiali nella Scuola di applicazione di cavalleria in Pinerolo dall’agosto 1927. Promosso sottotenente di cavalleria nell’aprile 1928 prestò servizio di prima nomina nel Reggimento Piemonte Reale Cavalleria. A seguito di caduta da cavallo in servizio e per servizio, il 28 agosto dello stesso anno dopo lunga degenza d’ospedale fu dichiarato permanentemente inabile al […]

Continua a leggere

VALENTI Giuseppe

n. 1913 S. Stefano di Camastra (Messina). Camicia nera, 7° reggimento CC. NN. (Camicie Nere). Di modestissima famiglia di agricoltori, dopo avere assolto gli obblighi di leva in un reggimento di artiglieria da campagna, si arruolò il 13 febbraio 1937 nella 166^ legione della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) come semplice c.n. (camicia nera). Pochi giorni dopo, il 17 febbraio, mobilitato, partiva volontario per la Spagna col 1° battaglione complementi imbarcandosi a Gaeta sul piroscafo Sardegna. Durante l’occupazione di una forte posizione nemica, sotto il fuoco […]

Continua a leggere

MAZZOLI Giuseppe

n. 1897 Frosinone. 1° Capitano complemento artiglieria, 2° reggimento fanteria Frecce Azzurre. Studente nella facoltà di ingegneria nell’Università di Roma, appena diciottenne si arruolò volontario per la guerra. Conseguita la nomina ad ufficiale nell’ottobre 1916, partecipò alle operazioni di guerra col 30° reggimento da campagna; con reparti bombardieri ed infine con la promozione a tenente alla 3^ batteria del 1° reggimento da campagna. Congedato nel 1919 e laureatosi in ingegneria, fu in Asia e nell’America Latina svolgendo attività industriale. Arruolatosi nella legione straniera, nel dicembre 1936 col […]

Continua a leggere

BRACCO Aldo

n. 1916 Lisio di Viola (Cuneo). Sergente A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Studente liceale, si arruolò volontario quale aviere allievo sergente alla Scuola di Rimini nel settembre 1935 e alla Scuola di pilotaggio di Aviano nel marzo 1936. Promosso 1° aviere pilota e trasferito al 5° stormo d’assalto nell’agosto stesso anno, un mese dopo otteneva la promozione a sergente. Inviato in missione speciale oltremare nel marzo del 1938, dopo pochi mesi di strenua attività combattiva cadeva con l’apparecchio colpito nel cielo di Corbera. Arditissimo pilota da […]

Continua a leggere

ALESSI Antonino

n. 1912 Messina. Carabiniere, 2^ compagnia CC. RR. (Carabinieri Reali) di Debra Berhan. Nato da famiglia di modesta condizione, si arruolava volontario nella legione allievi Carabinieri di Roma il 12 febbraio 1932 e nell’agosto successivo, nominato carabiniere a piedi, era destinato alla legione di Messina. Tre anni dopo, nel febbraio 1935, mobilitato per l’ A.O. (Africa Orientale), partiva per la Somalia con l’85^ sezione CC.RR. e sbarcato a Modagiscio il 5 marzo, partecipava in seguito alle operazioni militari sul fronte somalo. Rimasto in colonia e trasferito […]

Continua a leggere

VAZQUEZ Severino

n. 1913 Manzaneda (Orense – Spagna). Carrista bandera carri d’assalto Segundo Tercio. Entrato nel movimento nazionale, lasciò gli studi per arruolarsi volontario, con ferma di tre anni, nel Segundo Tenno della legione il 15 febbraio 1938. Destinato alla Bandera carri d’assalto prese parte in quasi sei mesi di guerra alle operazioni svoltesi sul fronte di Teruel, di Saragozza e dell’Ebro, dove sacrificò la sua vita, unitamente al carrista italiano Catena, decorato anche lui di Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria. Pilota di carro d’assalto, immobilizzato per […]

Continua a leggere

CATENA Renato

n. 1918 Montecassiano (Macerata). Caporale di fanteria, raggruppamento carrista. Arruolatosi volontario come meccanico aggiustatore nel 3° reggimento fanteria carrista il 1°dic. 1936, nell’aprile dell’anno successivo si specializzava nella categoria dei conduttori piloti. Promosso carrista scelto nell’agosto 1937 e caporale poco dopo, partì volontario in missione oltremare, trasferito nel 4° reggimento carristi. Sbarcò a Cadice nell’aprile 1938 e fu destinato alla 1^ compagnia carri armati. Sacrificò la sua vita in combattimento unitamente al carrista spagnolo Vazquez, decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria dal Governo italiano. […]

Continua a leggere

PAOLETTI Vezio

n. 1890 Firenze. Seniore M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale), raggruppamento artiglieria piccoli calibri. Conseguito nel 1909 il diploma in agraria nell’Istituto agrario di Scandicci, svolse la sua attività nelle campagne di Santa Caterina a Tortona fino al maggio 1915, quando, chiamato alle armi per mobilitazione, fu destinato al 9° reggimento artiglieria da fortezza. Aspirante nel giugno 1917, sottotenente un mese dopo e tenente dal 15 aprile 1918, partecipò alla prima guerra mondiale, prima in batterie d’assedio e dall’agosto 1918 nel battaglione aerostieri. Congedato nell’agosto 1919, dedicò […]

Continua a leggere

MORO Arnaldo

n. 1908 Zinasco (Pavia). Maresciallo A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Torinese di elezione e di residenza, aveva interrotto gli studi al Liceo scientifico per arruolarsi nell’Aeronautica nel maggio 1928. Nel dicembre dello stesso anno fu ammesso al corso preliminare allievo sergente piloti, e dal Centro della 1° Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale) a Milano, nel maggio 1929, dichiarato idoneo per il corso di pilotaggio di Cameri, conseguì nel giugno dello stesso anno la nomina ad aviere scelto e nel marzo 1930 quella a primo aviere. Frequentò le […]

Continua a leggere

FRUTTINI Lamberto

n. 1899 Perugia. Capitano s.p.e. A.A.r.n. servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti, pilota. Studente del terzo anno d’istituto tecnico, lasciò i banchi della scuola per partecipare alla guerra contro l’Austria, arruolato nel 6° reggimento artiglieria da fortezza. Passato al Deposito aviatori in Torino ottenne il brevetto di pilota nel giugno 1918 nella 71^ squadriglia caccia. Quindi nell’agosto 1919 fu in Albania con l’85° squadriglia. Partecipò all’impresa di Fiume e venne congedato nel febbraio 1921. Riassunto in servizio nel febbraio 1923 col grado di […]

Continua a leggere

MACCAGNO Giorgio

n. 1913 Roma. Sottotenente complemento fanteria, 2° reggimento fanteria Littorio. Orfano di un valoroso caduto nella prima guerra mondiale, ancora studente universitario nella facoltà di legge dell’Università di Roma, si arruolò volontario nell’ottobre 1935 nella guerra per la conquista dell’A.O. (Africa Orientale). Fece parte del battaglione Curtatone e Montanara costituito dai giovani studenti degli Atenei e partecipò alle operazioni sull’Altopiano abissino. Rientrato in Patria nell’ottobre 1936 e nominato sottotenente di complemento di fanteria, fu poco dopo nuovamente mobilitato ed inviato in servizio non isolato all’estero, assegnato al III […]

Continua a leggere

GOMEZ de AYALA Renato

n. 1912 Napoli. Sottotenente complemento fanteria (bersaglieri), battaglione mitraglieri Palella. Studente dell’Istituto tecnico di Napoli, si arruolò volontario ed ammesso alla Scuola allievi sottufficiali di Casagiove nel maggio 1931 era nominato Sergente nel 1° reggimento bersaglieri nel marzo 1932. Congedato nel maggio dell’anno successivo, venne richiamato per un mese nel febbraio 1937 a seguito della nomina a sottotenente di complemento nel 1° bersaglieri. Richiamato a domanda in servizio nell’ottobre 1937 ed inviato in missione all’estero, assunse il comando del plotone arditi del battaglione. Altre decorazioni: M.B. […]

Continua a leggere

LAURETTA Francesco

n. 1914 Ispica (Ragusa). Soldato, 2° reggimento fanteria Volontari del Littorio. Di famiglia di agricoltori ed agricoltore lui stesso, dopo aver soddisfatto gli obblighi di leva, si arruolò a domanda per l’A.O.I. (Africa Orientale Italiana) venendo incorporato nel battaglione di marcia del 3° reggimento fanteria nel novembre 1936. Dopo tre mesi, trasferito al Distretto di Napoli fu inviato in missione oltremare e sbarcò a Cadice l’11 febbraio 1937. Slanciatosi con un reparto di arditi all’assalto di un munitissimo trincerone, raggiungeva per primo l’obiettivo. Mentre il nemico […]

Continua a leggere

ULIVELLI Mario

n. 1912 Firenze. Sottotenente complemento fanteria, 3° reggimento fanteria legionaria. Laureato a Firenze in scienze economiche e commerciali. Dispensato dal servizio di leva per condizioni familiari, si arruolò nel 1930 nella 3^ legione universitaria della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale). Nell’ottobre 1935, inquadrato nel battaglione universitario mitraglieri Curtatone e Montanara come caposquadra partì volontario, per l’A.O. (Africa Orientale), partecipando al conflitto etiopico con la Divisione Tevere. Nominato sottotenente di complemento nell’Arma di fanteria, rimpatriò nel giugno del 1936 e dal novembre al dicembre successivo prestò servizio […]

Continua a leggere

OLIOSI Dino

n. 1916 Rolo (Reggio Emilia). Sottotenente cpl. A.A. (complemento Arma Aeronautica), pilota. Compiuti gli studi medi nell’Istituto industriale di Fiume, dove erasi trasferito fin da ragazzo con la famiglia, fu ammesso a domanda e per concorso nell’Aeronautica, quale allievi ufficiali, nell’aprile 1926. Assegnato alla 2^ Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale) a Padova, fu inviato in maggio all’aeroporto di Mondovì e in giugno trasferito a Pisa. Nominato pilota d’aeroplano alla fine di agosto, fu inviato alla Scuola di pilotaggio. Conseguì il brevetto di pilota militare su apparecchio Cr. […]

Continua a leggere

GUTTADAURO Emanuele

n. 1899 Gela (Caltanissetta). Capitano complemento fanteria, 1° reggimento Frecce Azzurre. Diciottenne appena, partecipava alla prima guerra mondiale col 18° e col 3° bersaglieri riportando una ferita a Col del Rosso nell’agosto 1918. Uscito dal conflitto col grado di tenente di complemento ed inviato al corso studenti universitari a Venezia, conseguiva nell’Istituto Superiore a Cà Foscari la laurea in scienze economiche e commerciali. Congedato, ritornava in Sicilia dove era assunto dal Banco di Sicilia come funzionario, divenendo in breve tempo Direttore di una delle principali agenzie […]

Continua a leggere

GRIXONI Dario

n. 1910 Roma. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo), 1° reggimento artiglieria Volontari del Littorio. A Genova, dove la famiglia risiedeva da molti anni, frequentò le scuole, e fu al Collegio Nazionale, al Doria, al Vittorino e al Liceo dove, alfine, ottenne la maturità scientifica nel luglio 1932, dopo essere stato anche a Londra per qualche tempo per apprendere l’inglese e far pratica di commercio. Nell’ottobre successivo fu ammesso per concorso all’Accademia di Artiglieria e Genio di Torino e due anni dopo ne usciva sottotenente di […]

Continua a leggere

GIOVE’ Luigi

n. 1893 Lovere (Bergamo). Centurione, 2° reggimento fanteria Frecce Azzurre. Conseguì il diploma di perito industriale a Milano e dallo stabilimento Dalmine fu assunto quale elettricista specializzato. Chiamato alle armi nell’ottobre 1912, col 3° reggimento genio telegrafisti partì per la Tripolitania nell’agosto 1913 quale allievo telegrafista. Promosso sergente e rimpatriato per malattia nell’aprile 1915, fu destinato al 145° reggimento fanteria. Partecipò alla prima guerra mondiale col 4° reggimento fanteria rimanendovi anche con la promozione a sottotenente nel dicembre 1915, ed a tenente nell’agosto 1917. Nei combattimenti cui […]

Continua a leggere

CASARDI Alfredo

n. 1912 Barletta. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) artiglieria, 1° reggimento artiglieria volontari Littorio. Conseguì il diploma di ragioniere nell’Istituto tecnico di Barletta nel 1932 e nello stesso anno fu ammesso allievo della Accademia Militare di artiglieria in Torino uscendone sottotenente con anzianità 1° ottobre 1934. Promosso tenente nel 22° reggimento artiglieria divisionale al termine del corso d’applicazione nel novembre 1936, fu trasferito al 10° reggimento artiglieria divisionale nel gennaio 1937 ed, inviato in missione oltremare col reparto, partì da Napoli nel febbraio successivo. Altre decorazioni: M.A. (Medaglia […]

Continua a leggere

FRATTINI Giorgio

n. 1910 Guastalla. Capitano s.p.e. A.A.r.n. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Interrotti gli studi universitari – era iscritto al .primo anno della facoltà di scienze politiche a Firenze – entrò per concorso all’Accademia Aeronautica allievo del corso Leone nell’ottobre 1931. Conseguì la nomina a sottotenente in s.p.e. nel ruolo naviganti nell’ottobre 1933 ed il brevetto di pilota militare nel marzo 1935 destinato al 15° stormo da bombardamento. Con la promozione a tenente nel luglio 1935 fu inviato in Libia, assegnato al 14° […]

Continua a leggere

PANFILLI Teodorico

n. 1911 Budapest (Ungheria). Sottotenente medico complemento, LXX battaglione coloniale. Conseguita nel 1935 la laurea in medicina nell’Università di Bologna, veniva ammesso, nel febbraio 1936, alla Scuola di applicazione di Sanità di Firenze quale allievo ufficiale medico. Nominato aspirante ufficiale nell’agosto fu assegnato al 3° reggimento artiglieria alpina. Nel novembre successivo, trasferito a domanda nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea, partì da Napoli per raggiungere Massaua. Destinato in un primo tempo al 542° ospedale da campo, passò poi, nel gennaio 1937, al XLIII battaglione […]

Continua a leggere

CANTONETTI Alessandro

n. 1907 Contigliano (Rieti). Camicia nera scelta, 3° reggimento fanteria Littorio, 751° battaglione d’assalto Temerario. Dopo aver compiuto il servizio di leva nel 51° reggimento fanteria nel 1927, fu incorporato come volontario in reparti della Milizia (112^ legione). Mobilitato ed inviato in missione oltremare partì per la Spagna con un battaglione CC.NN. (Camicie Nere) il 26 gennaio 1937. Ferito nel combattimento di Pina il 17 luglio 1938, morì lo stesso giorno nello ospedale da campo n. 3. Capo di una pattuglia in servizio di esplorazione svolgeva brillantemente il […]

Continua a leggere

POZZI Aurelio

n. 1913 Albiolo (Como). Tenente s.p.e. A.A. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica), pilota.  Diplomato in ragioneria a Bolzano nell’Istituto tecnico Cesare Battisti, si iscrisse nella facoltà di scienze economiche commerciali dell’Università di Venezia pur dedicando contemporaneamente la sua opera di ragioniere nella Azienda elettrica di Merano-Bolzano. Sportivo appassionato fu sempre presente ed animatore di ogni manifestazione goliardica. Nel settembre 1935, in seguito a domanda e per concorso, fu ammesso, nell’A.A. quale allievo ufficiale pilota di complemento ed assegnato all’aeroporto di Foligno fu nominato pilota d’aereoplano nel febbraio […]

Continua a leggere

LENCI Carlo

n. 1898 La Maddalena (Sassari). Centurione, 4° reggimento CC.NN. (Camicie Nere). Conseguita la licenza nell’Istituto tecnico di La Spezia nel 1917 e chiamato alle armi con la sua classe al deposito del 90° reggimento fanteria, fu ammesso al corso per allievi ufficiali di complemento alla Scuola  Militare di Parma il 12 ottobre 1917. Nominato aspirante nel marzo 1918 e sottotenente nell’aprile dello stesso anno col 42° fanteria mobilitato, nel reparto arditi reggimentali, combatté sul Piave e a Vittorio Veneto. Prese poi parte alle operazioni in […]

Continua a leggere

GRASSI Antonio

n. 1897 Padova. Capitano complemento fanteria, battaglione mitraglieri Divisione Volontari del Littorio. Conseguito nel 1915 il diploma di ragioniere nell’Istituto tecnico di Padova, l’anno dopo fu chiamato alle armi ed ammesso al corso allievi ufficiali di Modena ottenne la nomina ad aspirante nel 117° fanteria mobilitato. Raggiunto il reggimento al fronte, fu promosso sottotenente nel febbraio 1917, rimanendo ferito sul Carso. Tenente dal 1°ottobre dello stesso anno, fu poi trasferito al battaglione Feltre del 7° alpini e nel marzo 1920 fu collocato in congedo. Capitano […]

Continua a leggere

GIANNOTTI Tullio

n. 1891 Roma. Tenente colonnello complemento, 1° reggimento fanteria Volontari del Littorio. Conseguì la licenza liceale al De Merode di Roma. Chiamato alle armi nel novembre 1912 e nominato sottotenente di complemento nell’81° reggimento fanteria, partecipò alla prima guerra mondiale col 74° fanteria e con la promozione a capitano, dal febbraio 1917, al 250° reggimento. Ferito in combattimento e rientrato al fronte, fu destinato al 111° reggimento sul Piave. Congedato nel 1919 ottenne la promozione a scelta a maggiore nell’ottobre 1931. Dopo alcuni richiami per istruzione, ottenne […]

Continua a leggere

BRONZI Sergio

n. 1912 La Spezia. Capomanipolo, 734° battaglione del 7° reggimento di fanteria, Divisione 23 Marzo. Studente del quarto anno dell’Istituto nautico di Genova ed iscritto alla leva marittima nel Compartimento di La Spezia, nel 1934, nello stesso anno fu trasferito nell’Esercito ed ammesso al corso allievi ufficiali di complemento a Spoleto. Promosso sottotenente di fanteria nel settembre 1935, prestò servizio nel 127° reggimento e fu congedato nel gennaio 1936. Messo a disposizione del Comando Generale della Milizia col grado di capomanipolo fu inviato in missione speciale oltremare […]

Continua a leggere

NICCHIARELLI Duilio

n. 1915 Cortona (Arezzo). Sottotenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Conseguito a diciotto anni il brevetto di pilota premilitare, si arruolò con anticipo in Aeronautica nel maggio 1936 ed inviato alla Scuola caccia di Aviano, Centro della 3^ Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale), fu nel luglio seguente promosso sottotenente di complemento nel ruolo naviganti con anzianità corrispondente alla data di incorporazione. Nominato in agosto pilota militare su apparecchio Cr. 20, fu assegnato dal 1° settembre al 1° stormo C.T. (Caccia Terrestri). Il 7 novembre 1937 partiva volontario […]

Continua a leggere

JESI Bruno

n. 1916 Udine. Sottotenente complemento cavalleria, banda autonoma cavalieri dell’Amhara. Studente nella facoltà di legge nell’Università di Torino, interrompeva gli studi per arruolarsi volontario nella 104^ legione CC.NN. (Camicie Nere) nel giugno 1935. Partito da Napoli il 3 novembre, sei giorni dopo sbarcava a Massaua e nel dicembre era in zona di operazione. Ammesso al corso allievi ufficiali di complemento di Saganeiti nel marzo 1936, tre mesi dopo veniva nominato sottotenente di cavalleria destinato al I gruppo squadroni. Trascorso un periodo di licenza per malattia in […]

Continua a leggere

BRIGLIA Romolo

n. 1912 Massa (Apuania). Sottotenente complemento bersaglieri, XXVII battaglione coloniale. Diplomatosi presso l’Istituto d’arte di Massa, era ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Milano nel novembre 1933 e ne usciva sottotenente nel giugno 1934, assegnato al 3° reggimento bersaglieri. Presentatosi al reggimento nel febbraio dell’anno successivo, pochi mesi dopo, nel giugno, partiva col reggimento mobilitato per l’A.O. (Africa Orientale) sbarcando a Massaua il 26 dello stesso mese. Dopo avere partecipato al conflitto etiopico fin dall’inizio delle ostilità, chiedeva di rimanere in A.O. e nell’agosto […]

Continua a leggere

SALEMI Pietro

n. 1912 Modica (Ragusa). Artigliere, 1° reggimento artiglieria Volontari del Littorio. Assolti gli obblighi di leva con la sua classe nel 24° reggimento artiglieria da campagna fu congedato nell’agosto 1934. Lasciò i campi della sua diletta terra per arruolarsi volontario per l’A.O. (Africa Orientale) il 25 novembre 1936. Nel gennaio 1937 venne trasferito a Caserta e quindi a Gaeta, dove si imbarcò sulla nave Sicilia. Sbarcò a Cadice il 5 febbraio successivo e passò effettivo all’VIII gruppo del 1° reggimento […]

Continua a leggere

PICCHINI Gastone

n. 1916 Padova. Sergente A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Compiuti a Padova gli studi medi nell’Istituto tecnico Selvatico, si era dato all’arte dell’incisione pur continuando a studiare per proprio conto. Nel luglio 1935 si arruolò volontario nell’Aeronautica quale allievo sergente del corso speciale di pilotaggio a seguito di concorso e assegnato alla Sezione T.A. (Trasporti Aeronautica) dell’Aeroporto di Elmas, passò in settembre alla Scuola di pilotaggio di Aviano. In ottobre fu nominato pilota d’aeroplano su Ca. 100   e promosso primo aviere […]

Continua a leggere

MEZZETTI Alfiero

n. 1910 Perugia. Capitano servizio permanente effettivo A.A. r.n. (Arma Aeronautica ruolo navoganti), pilota. Conseguì il diploma di abilitazione magistrale a Perugia nel 1930 ed ammesso a frequentare il corso Ibis nella Accademia Aeronautica di Caserta fu nominato sottotenente nel ruolo naviganti nel settembre 1933 e pilota militare. Con la promozione a tenente nel giugno del 1934, passò alla Scuola addestramento caccia, 1° stormo C.T. (Caccia Terrestri). Nel dicembre 1936 fu inviato in missione speciale oltremare nella 26^ squadriglia, di […]

Continua a leggere

RUAZZI Giovanni

n. 1914 S. Cassiano di Badia (Bolzano). Sottotenente complemento fanteria, XLIX battaglione coloniale. Iscritto nella facoltà di lettere e filosofia nell’Università di Padova, interrompeva gli studi per arruolarsi volontario, nell’ottobre 1935, nel battaglione CC.NN. (Camicie Nere). Universitario A.O. (Africa Orientale). Partito da Napoli il 14 dicembre sbarcava a Mogadiscio il 21 stesso mese e dopo avere partecipato alle operazioni di guerra sul fronte somalo, rimpatriava nel giugno 1936. Promosso sottotenente di complemento il 25 dello stesso mese, era assegnato per il servizio di prima nomina al […]

Continua a leggere

PETROPOLI Guido

n. 1913 Parma. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, III battaglione coloniale. Già iscritto alla facoltà di giurisprudenza nell’Università di Bologna, che gli conferiva nel 1939 la laurea ad honorem, fu ammesso all’Accademia Militare di Modena il 16 ottobre 1933 e nominato sottotenente fanteria due anni dopo. Ultimato il corso di applicazione a Parma veniva assegnato al 35° fanteria e, dopo pochi mesi, nel febbraio 1937, trasferito al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea, partiva per l’A.O. (Africa Orientale). Assegnato al III battaglione coloniale Galliano partecipò alle operazioni […]

Continua a leggere

SPELLANZON Luigi

n. 1913 Conegliano Veneto (Treviso). Sergente maggiore, 9° reggimento alpini. Arruolatosi volontario nel battaglione Bassano del 9° alpini il 23 settembre 1933, otteneva i galloni di caporale nel febbraio dell’anno dopo, di caporal maggiore il 23 giugno successivo e di sergente il 23 settembre. Nel gennaio 1936, assegnato all’XI battaglione complementi della %^ Divisione alpina Pusteria, partiva per l’Eritrea e, sbarcato a Masaua il 20 stesso mese, prendeva subito parte alle operazioni di guerra con l’11° reggimento alpini. Trasferito nel […]

Continua a leggere

RUGGERI Rivo

n. 1912 Pescarolo (Cremona). Sottotenente complemento fanteria, XXXI battaglione coloniale. Nell’ottobre 1932 veniva ammesso alla Scuola allievo ufficiale di complemento di Moncalieri e nel giugno 1933 era nominato sottotenente, assegnato al 7° reggimento fanteria. Congedato nell’agosto dell’anno successivo, nel luglio 1935, richiamato a domanda, otteneva di partire per l’A.O. (Africa Orientale). Sbarcato a Massaua il 21 luglio e trasferito al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea fu assegnato al XXXI battaglione coloniale. Altre decorazioni: M.B. (Medaglia Bronzo) (Debra Tabor. 1937). Durante un combattimento contro numerose […]

Continua a leggere

LORUSSO Antonio

n. 1906 Andria (Bari). Carabiniere a piedi, Legione di Bari. Arruolatosi a vent’anni nella legione allievi CC. (Carabinieri) di Roma, veniva nominato carabiniere a piedi il 30 giugno 1926 e nel febbraio successivo veniva assegnato alla legione di Bari. Passato a quella di Catanzaro nell’ottobre 1931, ritornava alla legione di Bari nel marzo 1936 e, destinato alla compagnia dell’Arsenale Militare Marittimo di Taranto, incontrava, due anni dopo, la morte, unitamente al compagno d’armi Calì. Di notte, in un Regio Arsenale marittimo, per assicurare alla giustizia tre […]

Continua a leggere

CALI’ Francesco

n. 1915 Lercara Friddi (Palermo). Carabiniere a piedi, Legione di Bari. Ammesso quale allievo nella legione allievi CC. (Carabinieri) di Roma il 17 ottobre 1935, sette mesi dopo e precisamente il 30 aprile 1936, veniva nominato carabiniere a piedi ed inviato alla legione di Bari. Assegnato alla compagnia CC. dell’Arsenale Militare Marittimo di Taranto, era di servizio la notte del 4 maggio 1938 quando, assieme al carabiniere Lo Russo, rimaneva vittima del suo alto senso del dovere. Con altro carabiniere, sorpresi in flagrante tentativo di […]

Continua a leggere

MUTI Ettore

n. 1912 Ravenna. Maggiore complemto A.A. (Arma Aeronautica), pilota. A soli quindici anni partecipò alla prima guerra mondiale nel reparto di arditi del 6° reggimento prendendo parte all’azione di Col Beretta nel 1917 e alla battaglia del Piave nell’anno seguente col 20° reparto d’assalto Fiamme Nere. Fu poi legionario fiumano con D’Annunzio e ritornato nella vita civile si dette alla politica. Iscrittosi nel 1923 nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) col grado di seniore, nel maggio 1932 assumeva il comando della 3^ legione portuaria a Trieste. […]

Continua a leggere

LOMORO Giuseppe

n. 1910 Gioia Tauro. Sergente maggiore A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Di modesta famiglia operaia, dopo aver frequentato la prima classe della scuola di avviamento al lavoro, intraprese il mestiere di montatore elettricista. Arruolatosi volontario aviere allievo pilota nell’A.A. nel luglio 1928, fu nominato nel settembre 1929 pilota militare col grado di sergente e congedato l’anno successivo per fine ferma. Richiamato nel marzo 1935 fu nella Scuola caccia d Aviano, 4° stormo C.T. (Caccia Terrestri) e destinato all’aviazione dell’Eritrea partecipò all’operazioni di guerra con la […]

Continua a leggere

CENZI Mario

n. 1912 S. Vito di Leguzzano (Vicenza). Sottotenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Conseguì il diploma di ragioniere e perito commerciale nell’Istituto tecnico di Padova nel 1934. Dottore in economia e commercio honoris causa dall’Istituto Superiore di Venezia. Iscritto nel 1935 al corso di pilota per volo a vela, fu ammesso a domanda nello stesso anno, quale aviere, al corso allievi ufficiali piloti di complemento nell’A.A.  Nel maggio 1936, a Pisa, conseguì il primo brevetto di pilota militare e sei mesi dopo, a Grottaglie, il secondo brevetto. Nominato sottotenente […]

Continua a leggere

MOLES Giuseppe

n. 1911 Edolo (Brescia). Camicia nera, 3° reggimento fanteria Divisione Frecce Nere. Di modesta famiglia di lavoratori, ha prestato servizio militare negli alpini, battaglione Edolo, e fu congedato nel gennaio 1936. Entrato a far parte della Milizia ed assunto come c.n. (camicia nera) nella 15^ legione nel novembre 1936, fu mobilitato per le operazioni militari in terra di Spagna ed, assegnato alla 2^ compagnia del battaglione Carroccio, sbarcò a Cadice il 22 dicembre 1936. Si distingueva in tutte le azioni per ardimento e sprezzo del pericolo. […]

Continua a leggere

LORENZONI Giuseppe Paolo

n. 1891 Cles (Trento). Capomanipolo, 2^ compagnia, battaglione Carroccio, 3° reggimento fanteria legionaria. Compiuti gli studi classici nel Liceo di Rovereto, si iscrisse nel 1911 alla facoltà di giurisprudenza dell’Università di Vienna passando poi a quella di Graz dove partecipò ai moti studenteschi del 1913. Prestò servizio di leva nello Esercito austro – ungarico e richiamato alle armi in artiglieria per la guerra, fu inviato col reggimento in Galizia; ma dopo il crollo del fronte russo fu trasferito sul fronte italiano degli Altipiani nei primi mesi del […]

Continua a leggere

CANNATA Vincenzo

n. 1915 Nicosia (Enna). Sotto tenente complemento fanteria, 2° reggimento Frecce Azzurre. Frequentò il Liceo di Enna. Ottenuta la licenza liceale, fu ammesso al corso allievi ufficiali di complemento presso il 6° reggimento fanteria nel novembre 1935. Aspirante ufficiale di complemento nell’Arma di fanteria fu destinato al 28° reggimento per il servizio di prima nomina nel maggio 1936. Inviato in missione oltremare nel gennaio 1937, ottenne subito dopo la nomina a sottotenente, assegnato al II battaglione del 2° reggimento Frecce Azzurre. Proposto per la nomina ad effettivo […]

Continua a leggere

BOSSONETTO Antonio

n. 1911 Aosta. Capomanipolo medico, 2° reggimento fanteria Frecce Azzurre. Studente universitario della facoltà di medicina, si arruolò volontario per l’A.O. (Africa Orientale) col 6° battaglione universitario CC.NN. (Camicie Nere) Curtatone e Montanara della Divisione Tevere e sbarcò a Mogadiscio nell’ottobre 1935. Rimpatriato nel luglio 1936 e smobilitato fu promosso sottotenente di fanteria di complemento nel 53° reggimento dove prestò servizio di prima nomina e fu congedato il 31 agosto dello stesso anno. Conseguì la laurea in medicina e chirurgia nella sessione estiva del 1936 nell’Università di Perugia e, […]

Continua a leggere

PALADINI Paolo

n. 1894 Massa Carrara. 1° Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (bersaglieri), I battaglione carri d’assalto. Volontario nel 3° reggimento bersaglieri, quale allievo ufficiale, fu promosso sottotenente di complemento nell’aprile 1915, ed assegnato al 4° bersaglieri combatté per tre anni nella prima guerra mondiale, conseguendo dal 1° novembre 1915 la nomina ad effettivo e dal 1° settembre 1916 la promozione a tenente. Lasciato il fronte per ferita nel marzo 1918, dopo lunghi periodi di degenza e di convalescenza, il 9 febbraio 1924 partiva per I’A.O. […]

Continua a leggere

PUGLISI Salvatore

n. 1913 Palermo. Sotto tenente complemento, 1° reggimento artiglieria Volontari del Littorio. Studente del secondo anno nella facoltà di ingegneria presso l’Università di Catania, venne chiamato alle armi nel novembre 1935 e ammesso quale aspirante allievo ufficiale di complemento d’artiglieria alla Scuola di Bra. Nominato aspirante ufficiale dal 1° maggio 1936, fu destinato al 6° artiglieria divisionale a Gorizia conseguendovi il 1° agosto dello stesso anno la nomina a sottotenente. Il 7 gennaio 1937, trasferito al 7° artiglieria di C.A. (Corpo d’Armata), partiva per la Spagna, sottocomandante della […]

Continua a leggere

PAZZINI Giorgio,

n. 1912 Pontedera (Pisa). Sotto tenente complemento, 3° reggimento fanteria legionaria. Studente nel Liceo scientifico di Livorno, invano chiese di partecipare alle operazioni di guerra in A.O. (Africa Orientale) come semplice camicia nera. Rinunciava quindi al beneficio spettantegli come studente e si arruolava nel giugno 1936, nell’Esercito quale allievo ufficiale di complemento di fanteria, nel 94° reggimento a Fano. Ottenuta la nomina ad aspirante, fu destinato nell’aprile 1937 all’88° reggimento fanteria e promosso sottotenente, in settembre passò al 22° reggimento della Brigata Cremona. Partiva nello stesso […]

Continua a leggere

MORICONI Salvatore

n. 1914 Terni. Sottotenente di complemento, 4° reggimento fanteria carrista. Ultimati i suoi studi a Terni nell’Istituto tecnico per geometri Federico Cesi, veniva ammesso, nel maggio 1936, al corso allievi ufficiali di complemento presso il 94° reggimento fanteria a Fano e nominato aspirante nell’aprile 1937. Assegnato al 4° reggimento fanteria carrista, vi fu promosso sottotenente nel luglio successivo e nel settembre dello stesso anno partiva volontario per la Spagna. Destinato alla 3^ compagnia del raggruppamento carri d’assalto col motto: Ad Victoriam Velocior, dette numerose prove del […]

Continua a leggere

SERAFINI Washington,

n. 1913 Pesaro. Tenente complemento 3° reggimento fanteria legionaria. Insegnante elementare, fu ammesso in qualità di allievo ufficiale di complemento della specialità bersaglieri nella Scuola di Milano nel 1931 e nel giugno 1932 ottenne la nomina a sottotenente nel 10° bersaglieri. Congedato nel 1933, fu allievo nell’Istituto di educazione fisica della Farnesina a Roma, ma nel febbraio 1935 si fece richiamare in servizio per essere trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea. Sbarcato a Massaua il 14 marzo, partecipò alla campagna etiopica col IV e […]

Continua a leggere

PERTOLDEO Alessandro

n. 1905 Rivignano (Udine). Centurione, 5° reggimento CC. NN. (Camicie Nere). Conseguita la licenza in fisico matematica nell’Istituto tecnico di Udine, frequentò a Bologna il primo biennio di ingegneria, poi si dedicò alla cura delle proprie terre e alla politica, ricoprendo anche la carica di podestà nel suo Comune di nascita. Entrato a far parte della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) fin dal 1928 col grado di capomanipolo, fu istruttore premilitare e direttore dei corsi in Rivignano. Iscritto nella forza in congedo del Distretto di Trieste, […]

Continua a leggere

PARINI Tommaso

n. 1907 Margherita di Savoia (Foggia). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo)  A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Figlio e fratello di ingegneri, era anch’egli avviato per la stessa professione, ma preferì la carriera delle armi. Conseguita in Genova, dove risiedeva, la licenza in fisico matematica presso l’Istituto tecnico Vittorio Emanuele, fu ammesso al corso Centauro nell’A.A. di Caserta nel novembre 1925. Aspirante nell’ottobre 1927, sottotenente, in s.p.e. nell’agosto 1928 e tenente nel maggio 1929, fu trasferito alla Scuola caccia per conseguirvi il brevetto di pilota militare, dopo di che, in […]

Continua a leggere

BOCCELLA Paolo

n. 1915 Camaiore (Lucca). Sergente maggiore A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Allievo sergente volontario nell’Aeronautica nel maggio 1935 conseguì il brevetto di pilota d’aeroplano nell’agosto dello stesso anno e nel marzo del 1936 quello di pilota di apparecchio militare. Col grado di sergente fu trasferito al 5° stormo d’assalto nell’aeroporto di Ciampino Sud. Inviato in missione speciale oltremare il 24 gennaio 1937, nell’offensiva del marzo 1938 sull’Ebro donava generosamente la vita in combattimento. Sottufficiale pilota di incomparabile perizia, volontario in missione di guerra per l’affermazione degli ideali fascisti, […]

Continua a leggere

STRENGACCI Pietro

n. 1909 Roma. Caposquadra, 4° reggimento CC.NN. (Camicie Nere). Studente universitario dell’Ateneo romano, appartenente a benestante famiglia, prestò servizio di leva dal 28 aprile 1930 nel 13° centro contraerei prima e dal 1° giugno successivo, al reggimento misto d’artiglieria della Sardegna. Nel febbraio 1932 venne riformato. Arruolatosi come c.n. (camicia nera) nella 4^ legione universitaria della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) nell’aprile 1935, nel dicembre seguente fu trasferito all’8^ legione Dicat di Roma. Il 14 gennaio 1937, ottenne di partire e si imbarcò a […]

Continua a leggere

COZZOLINO Federico

n. 1913 Scafati (Salerno). Sottotenente di complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Dall’Ateneo bolognese, dove era iscritto alla facoltà di giurisprudenza, gli è stata conferita la laurea alla memoria ad honorem. Rivedibile di leva, chiese nell’aprile 1936 di frequentare come aviere il corso allievi ufficiali di complemento nell’Aeronautica, conseguì il brevetto di pilota nell’agosto 1936 ed ottenne la nomina a pilota militare ed a sottotenente di complemento nel ruolo naviganti, nel dicembre dello stesso anno, con destinazione all’8° stormo B.T. (Bombardamento Terrestre).  Il 4 ottobre 1937 fu […]

Continua a leggere

BERTONI Renzo

n. 1907 Revere (Mantova). Tenente di complemento, raggruppamento carristi. Sottotenente di complemento di fanteria nel reggimento carri armati, compì il servizio di prima nomina dal 5 agosto al 5 settembre 1930. Laureatosi in scienze politiche nell’Università di Roma nel 1931, compì viaggi di studio fermandosi particolarmente nella Russia Europea che visitò, da Leningrado al Caucaso, per oltre un anno. Scrittore e giornalista prestò servizio all’ufficio informazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri (allora Ministero della Cultura Popolare). Col grado di tenente fu inviato in Spagna nel 4° […]

Continua a leggere

FLORIS Antonio

n. 1914 Oschiri (Sassari). Camicia nera, 7° reggimento Fiamme Nere. Figlio di insegnante, seguì gli studi secondari a Nuoro, ove i genitori si erano trasferiti quando egli era ancora fanciullo, e quindi frequentò la facoltà di giurisprudenza dell’Ateneo sassarese. Interrotti gli studi, era al quarto anno di corso, chiese di partire con un reparto della Milizia per la Spagna e il 26 gennaio 1937 si imbarcò a Napoli. Quale porta arma mitragliatrice pesante partecipò con l’840° bandera, X gruppo, alla battaglia di Guadalajara ove rimase ferito. Rientrò […]

Continua a leggere

COPPINI Umberto

n. 1916 Siena. Sergente A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Alunno nel Collegio arcivescovile di Siena e poi delle Scuole magistrali della stessa città, interruppe gli studi per arruolarsi nell’Aeronautica come aviere allievo sergente pilota nel settembre 1935. Ottenne nel febbraio 1936 il primo brevetto di pilota e quattro mesi dopo quello di pilota militare su apparecchio C.R. 20. Col grado di sergente fu destinato al 5° stormo d’assalto. Passato in servizio continuativo nel luglio 1937, nell’ottobre successivo fu inviato in missione oltremare assegnato al 21° stormo dell’aviazione […]

Continua a leggere

THUN HOHENSTEIN Giovanni

n. 1913 Vienna (Austria). Sottotenente complemento cavalleria, 1° gruppo squadroni cavalleria coloniale. Discendente da nobile ed antica famiglia di origine austriaca, veniva ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Pinerolo il 3 novembre 1934 uscendone aspirante nel giugno 1935 assegnato al Reggimento Lancieri Vittorio Emanuele II. Promosso sottotenente nel settembre successivo, veniva congedato nel giugno 1936 per essere richiamato, in seguito a domanda, pochi mesi dopo e, destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniale) dell’Eritrea, si imbarcava a Napoli il 19 novembre dello stesso anno. Giunto a Massaua […]

Continua a leggere

SCHIAVI Giuseppe

n. 1895 Rossano Calabro (Cosenza). Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (bersaglieri) , XXX battaglione eritreo. Volontario nel 2° reggimento bersaglieri, ammesso al corso per allievi ufficiali di complemento era promosso sottotenente nel gennaio 1915 e assegnato al 3° bersaglieri. Partecipava alla prima guerra mondiale e passato in s.p.e. nell’aprile 1916 veniva promosso tenente il 1° agosto dello stesso anno e capitano nel marzo 1918, dopo essere stato col 1° bersaglieri e con reparti mitraglieri Fiat dal marzo 1918. Frequentati i corsi della Scuola di guerra, dopo un breve periodo […]

Continua a leggere

FOWST Romolo

n. 1893 Roma. Centurione, 1° reggimento fanteria Frecce Nere. La famiglia originaria della Calabria ebbe nobili tradizioni patriottiche. Il nonno paterno subì persecuzioni dal Governo borbonico ed il nonno materno, ufficiale nelle camicie rosse di Garibaldi, fu ferito ad Aspromonte nel 1882. Conseguita la licenza nell’Istituto tecnico di Reggio Calabria, si arruolò volontario in cavalleria nel 1912 assegnato al Reggimento Cavalleggeri di Roma (20°) col quale partecipò alla prima guerra mondiale. Nel settembre 1916 a Monfalcone rimase ferito. Rientrato al reggimento, fu ammesso al corso per allievi […]

Continua a leggere

FERRARA Giusto

n. 1898 Misilmeri (Palermo). Capitano complemento fanteria, 1° reggimento Frecce Nere. Interrotti gli studi tecnici, si arruolò volontario nell’aprile 1917 e dal deposito del 48° reggimento fanteria fu inviato dapprima alla 6^ compognia mitraglieri Fiat a Brescia, quindi, dopo la nomina ad aspirante ufficiale, nel 113° reggimento fanteria. Raggiunse il fronte di guerra assegnato al 78° reggimento fanteria mobilitato nel quale ebbe la promozione a sottotenente nel settembre dello stesso anno e a tenente nel giugno 1918. Nel febbraio 1920 chiese ed ottenne di essere […]

Continua a leggere

TERLEVICH Stefano

n. 1915 Antignana (Pola). Artigliere, 2° gruppo obici da 149/12. Appartenente a modesta famiglia di agricoltori della terra d’lstria, laborioso bracciante agricolo egli stesso, fu arruolato il 22 aprile 1936 nel 2° reggimento artiglieria divisionale. Nominato puntatore in settembre, il 3 gennaio 1937 venne trasferito come volontario in servizio non isolato all’estero al 7° reggimento artiglieria di C. d’A. (Corpo d’Armata) e, assegnato alla 6^ batteria del II gruppo obici da 149/ 12, partiva cinque giorni dopo per la Spagna. Il 27 marzo del 1938 decedeva nell’ospedale […]

Continua a leggere

CROVETTO Giuseppe

n. 1915 Genova. Sottotenente complemento fanteria, 1° reggimento volontari, Divisione Littorio. Conseguì il diploma di perito industriale nell’Istituto tecnico G. Galilei di Genova nell’anno 1934 e iscritto alla facoltà di economia e commercio ottenne nel 1935 l’abilitazione all’insegnamento nei corsi secondari di avviamento professionale. Aveva da poco ottenuto l’assunzione quale impiegato della Snia Viscosa a Roma, quando ottenne di partire volontario per l’Africa con le CC.NN. (Camicie Nere) della Divisione Tevere, e partecipò alle operazioni militari per la conquista dell’Etiopia col 6° battaglione mitraglieri dal dicembre 1935 […]

Continua a leggere

CAVALLOTTI Bruno

n. 1912 Torino. Sottotenente complemento (bersaglieri), 2° reggimento fanteria Littorio. Studente nella facoltà di giurisprudenza presso l’Ateneo torinese (otteneva successivamente la laurea ad honorem), fu ammesso quale aspirante allievo ufficiale della specialità bersaglieri nella Scuola di Bassano nel novembre 1934. Aspirante ufficiale e sottotenente di complemento nell’8° reggimento, prestò servizio dal giugno 1935 al marzo 1936. Richiamato a domanda nel dicembre 1936, fu inviato in missione speciale oltremare nel febbraio 1937 nel 2° reggimento volontari del Littorio assumendo il comando del plotone arditi del I battaglione. Altre […]

Continua a leggere

BERNARDINI Oreste

n. 1908 Pisa. Capomanipolo della 202 Legione CC. NN. (Camicie Nere). Conseguita la laurea in giurisprudenza nell’Università di Urbino, frequentava quale allievo ufficiale di complemento la Scuola di Spoleto nel novembre 1930, uscendone sottotenente di fanteria nel giugno dell’anno successivo, assegnato al 2° reggimento granatieri. Congedato nel gennaio 1932, assumeva in Urbino incarichi politici. Nel 1935, in vista del conflitto etiopico, otteneva di arruolarsi nella 202^ legione CC.NN. della Divisione 23 Marzo. Assegnato alla 2^ compagnia del I battaglione partiva da Napoli il 25 agosto e […]

Continua a leggere

ZANARDO Renato

n. 1915 Monselice (Padova). Caporal maggiore raggruppamento carristi. Chiamato alle armi con la sua classe nell’aprile 1936 nel 3° reggimento carri armati fu mobilitato a domanda per servizio non isolato all’estero e sbarcò a Cadice il 6 febbraio 1937 assegnato alla 4^ compagnia carri d’assalto del raggruppamento carristi. Nel combattimento di Oliete l’11 marzo 1938, colpito da bomba che scoppiando gli sfracellava la mano destra, subiva lungo periodo di degenza ospedaliera a Napoli e veniva collocato in congedo assoluto nel settembre dello stesso anno. Tuttavia nel dicembre […]

Continua a leggere

MOLTEDO Adolfo

n. 1894 Viterbo. Capitano di fanteria, Legione Tercio. Frequentò le scuole tecniche nella sua città natale, poi ancora giovanetto si imbarcò su piroscafi mercantili e compì molti e lunghi viaggi. Chiamato alle armi per mobilitazione partecipò alla guerra mondiale con l’81° reggimento fanteria dapprima con un reparto dislocato in Tripolitania e successivamente con la 63^ compagnia presidiaria nell’alto Friuli, ove nell’aprile 1917 contrasse grave infermità per la quale venne riformato. Tornato alla vita civile, appena gli fu possibile, riprese l’attività commerciale svolta soprattutto all’estero; poi il 15 […]

Continua a leggere

GIULIANO Salvatore

n. 1885 Roccella Valdemone (Messina). Caposquadra 3^ Legione lavoratori dell’Asmara. Arruolatosi volontario nel 91° fanteria nel 1905, veniva congedato col grado di caporal maggiore tre anni dopo. Nel 1915, il 10 ottobre, veniva richiamato per mobilitazione e, col 154° reggimento fanteria, partecipava alla prima guerra mondiale raggiungendo il grado di sergente. Congedato al termine del conflitto, si dedicava all’agricoltura conducendo direttamente terreni di sua proprietà. Nell’aprile 1936, arruolato nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) come caposquadra, veniva assegnato al CCLXVII btg. CC.NN. (Camicie Nere) della legione […]

Continua a leggere

DE HAYA y Gonzales Carlos

n. 1902 Bilbao. Capitano Aeronautica spagnola, pilota. Fu una delle figure più nobili dell’Aviazione nazionale spagnola. Iniziò la sua carriera militare nel 1921 allorché uscito alfiere dall’Accademia Militare fu inviato volontario in Marocco. Tenente nel 1923, due anni dopo, nel 1925, entrò nella Scuola Aeronautica Militare di Albacete ed ottenuto il brevetto di pilota in Marocco, dove, partecipando alla vittoriosa campagna condotta dal gennaio. Primo de Rivera, si distinse in numerosi voli di guerra rimanendo ferito in combattimento e guadagnandosi l’Ordine Militare di Maria Cristina. […]

Continua a leggere

BOETTI Angelo

n. 1912 Torino. Sergente maggiore A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Conseguita la licenza nell’Istituto magistrale di Udine, frequentò con successo il corso per pilota civile nell’aerocentro da turismo di Torino ottenendo il brevetto l’11 maggio 1932. Alla chiamata alle armi della classe fu dapprima inviato alla Scuola militare di Grottaglie; quindi col grado di sergente passò alla 76^ squadriglia del VII gruppo d’assalto e nel marzo 1935 alla Scuola di Aviano presso la 2^ squadriglia allenamento caccia. Richiamato in servizio a domanda e promosso sergente maggiore […]

Continua a leggere

TAGLIAFERRI Nicola (Nino )

n. 1913 Firenze. Tenente complemento fanteria, XLI battaglione coloniale. Studente in legge nell’Università di Roma, interrompeva gli studi per frequentare, volontario, il corso allievi ufficiali di complemento alla Scuola di Moncalieri il 20 luglio 1933 e il 30 novembre dello stesso anno usciva sottotenente assegnato al 78° fanteria. Collocato in congedo il 21 gennaio 1935, otto mesi dopo veniva richiamato e, destinato alle truppe mobilitate per l’A.O. (Africa Orientale), si imbarcava a Napoli per la Somalia a fine dicembre sbarcando a Mogadiscio il 2 gennaio 1936. […]

Continua a leggere

ANDREANI Renato

n. 1915 Apuania Carrara. Sottotenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Licenziato nella Accademia di Belle Arti di Carrara, seguì nel settembre 1934 il corso premilitare di pilotaggio aereo nel campo di Luni (Sarzana) ed iniziò a Pavullo nel Frignano i corsi di volo a vela nel 1935-1936. Chiamato alle armi nel giugno 1936 nell’A.A. e nominato sottotenente di complemento nel ruolo naviganti era destinato alla scuola bombardieri nella quale conseguiva il brevetto di pilota militare, passando al 4° stormo caccia terrestre nel settembre dello stesso […]

Continua a leggere

CESANA Bruno

n. 1910 Milano. Maresciallo A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Frequentò il corso allievi sergenti pilota a Sesto S. Giovanni e nel marzo 1930 conseguì il brevetto di pilota militare. Nominato sergente nel luglio dello stesso anno, fu assegnato al 2° stormo da caccia a Torino. Inviato in congedo per fine ferma, durante la vita civile, quale disegnatore nella ditta Cattaneo di Milano, seguì i corsi di allenamento all’aeroporto Taliedo negli anni 1932, 1933 e 1934. Richiamato a domanda in servizio nel novembre 1935 fu assegnato […]

Continua a leggere

FORTINI Federico Guglielmo

n. 1900 Montevarchi (Arezzo). Capitano volontario nel Tercio reggimento spagnolo. Chiamato alle armi con la sua classe partecipò dal giugno al novembre 1918 alle battaglie del Montello sul Piave e di Vittorio Veneto con la 1294^ compagnia mitraglieri Fiat. Tornato alla vita civile e ripresi gli interrotti studi, si laureò nel 1932 nell’Istituto di scienze sociali e politiche ed economiche in Firenze. Mentre era dirigente degli uffici amministrativi della Confederazione lavoratori dell’industria prima a Pesaro e poi ad Ancona, ove rimase fino al 1936, assumeva […]

Continua a leggere

BARBERIS Vittorio

n. 1910 Alessandria. Sottotenente A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Conseguì il diploma di ragioniere nell’Istituto tecnico della sua città natale nel 1929 e svolse per qualche tempo attività commerciale. Ammesso al corso allievi ufficiali di complemento dell’Aeronautica nel settembre 1935 ed ottenuto il brevetto di pilota militare su apparecchi da caccia nella Scuola di Aviano nell’agosto 1936, fu nominato sottotenente di complemento nell’Aeronautica (ruolo naviganti) nello stesso mese ed anno ed assegnato al 4° stormo C.T. (Caccia Terrestri). Trattenuto in servizio fu inviato oltremare per missione speciale […]

Continua a leggere

MASTANDREA Mario Antonio

n. 1910 Petrella Tifernina (Campobasso). Sottotenente complemento fanteria, XI battaglione arabo – somalo. Uscito sottotenente dalla Scuola allievi ufficiali di complemento di Salerno il 16 giugno 1932 ed assegnato al 1° reggimento fanteria, veniva congedato il 1° settembre 1933. Profilatosi il conflitto in A.O. (Africa Orientale), chiedeva più volte di parteciparvi, desiderio accolto soltanto nel luglio 1936 e, richiamato, veniva destinato al LXXXI battaglione complementare A.O. dapprima, e, successivamente, al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Somalia. Sbarcato a Mogadiscio il 25 novembre dopo breve tempo […]

Continua a leggere

RENZI Giuseppe

n. 1897 Forlì. Capitano complemento fanteria, LVI battaglione coloniale. Arruolatosi nel settembre 1916 nel 69° reggimento fanteria, partecipò alla prima guerra mondiale, prima come semplice soldato e in seguito, dopo avere partecipato ad un corso allievi ufficiali presso il V C. d’A. (Corpo d’Armata), come ufficiale di complemento. Congedato nel giugno 1920 dal 48° fanteria col grado di tenente, venne assunto dall’amministrazione statale come ufficiale telegrafico, prima nell’Ufficio postale telegrafico di Trieste e poi in quello della sua città natale. Richiamato a domanda e mobilitato per esigenze […]

Continua a leggere

POLLERA Giorgio

n. 1912 Asmara (Eritrea). Sottotenente complemento artiglieria, VII gruppo bande armate. Figlio di un noto studioso di questioni etiopiche e alto funzionario del Governo dell’Eritrea, si arruolava, quale allievo, nella Scuola allievi ufficiali di complemento di Brà nel novembre 1932 ed era nominato sottotenente d’artiglieria il 30 giugno dell’anno successivo assegnato al 1° pesante. Congedato il 31 gennaio 1934 e ripresi gli studi universitari, due anni dopo e precisamente il 19 dicembre 1935, richiamato a domanda, partiva per la Somalia sbarcando a Mogadiscio il 2 gennaio 1936. […]

Continua a leggere

CARRANO Umberto

n. 1895 Livorno. Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, VI battaglione arabo – somalo. Allievo ufficiale di complemento nel 52° reggimento fanteria nel gennaio 1915, nel giugno successivo era promosso sottotenente assegnato in zona di guerra al 43° reggimento. Trasferito in s.p.e. dal 1° maggio 1916, sette mesi dopo e precisamente il 25 novembre, partiva per l’Africa, assegnato all’VIII battaglione indigeni del R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea. Promosso tenente nel febbraio 1917, due anni dopo rimpatriava rientrando al 43°. Dal giugno all’agosto 1920 partecipava […]

Continua a leggere

GROSSO Pietro

n. 1893 Genova. 1° Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, VI battaglione arabo – somalo. Conseguito il diploma di ragioniere, era ammesso alla Scuola di Modena il 1° settembre 1912, uscendone sottotenente il 12 maggio dell’anno dopo. Assegnato al 93° reggimento fanteria, partecipava alle operazioni di guerra dal maggio 1915. Promosso tenente nell’ottobre dello stesso anno, passava poi, colla promozione a capitano, nel febbraio 1916, al 4° alpini  battaglione Ivrea. Lasciata la zona di guerra nel novembre 1918 per malattia, veniva collocato in aspettativa per riduzione […]

Continua a leggere

CRUCIOLI Francesco

n. 1908 Grottammare (Ascoli Piceno). Tenente complemento fanteria, XIX battaglione coloniale. Chiamato alle armi nel 1929 e frequentato il corso allievi ufficiali di complemento a Verona, era nominato sottotenente il 4 febbraio 1930, assegnato al 74° fanteria. Ultimato il servizio di prima nomina era collocato in congedo nell’ottobre successivo. Profilatasi la campagna in A.O. (Africa Orientale) chiedeva di essere richiamato in servizio e il 31 agosto 1935 veniva destinato al XXIV battaglione complementi della Divisione Gran Sasso, col quale partiva da Napoli un mese dopo sbarcando a […]

Continua a leggere

MANUSARDI Luigi

n. 1891 Colombier (Svizzera). Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo) cavalleria, V gruppo squadroni cavalleria coloniale. Di nobile famiglia lombarda, compiuto l’anno di volontariato nel reggimento Nizza Cavalleria, veniva congedato col grado di sergente il 30 novembre 1911. Nel gennaio 1913 era nominato sottotenente di complemento e allo scoppio della prima guerra mondiale, passato in s.p.e., veniva trasferito al reggimento Cavalleggeri Roma col quale, appiedato, si distingueva a Monfalcone rimanendo gravemente ferito. Promosso tenente, passava, a domanda, nei bombardieri, nell’ottobre 1917, assumendo il comando della 258° batteria bombarde. Dopo […]

Continua a leggere

CONTE Alfredo

n. 1909 Monteroni (Lecce). Tenente complemento fanteria (bersaglieri), XXVIII battaglione coloniale. Conseguito il diploma di capitano di lungo corso nell’Istituto nautico di Bari, entrava nella Scuola allievi ufficiali di complemento di Milano il 20 gennaio 1930 e nel luglio dell’anno dopo era promosso sottotenente, assegnato al 9° bersaglieri. Congedato nel febbraio 1931, veniva assunto dalla Società di Navigazione Puglia prestandovi servizio come ufficiale di bordo fino al luglio 1935, quando, a domanda, veniva richiamato in servizio. Frequentato un corso di addestramento nella Scuola Centrale di fanteria a Civitavecchia, […]

Continua a leggere

NERI Alessio

n. 1911 Novi (Modena). Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Fratello di altro aviatore, valoroso pilota, perito in un incidente di volo nel ’32, conseguita la maturità classica a Modena, fu ammesso all’Accademia Aeronautica di Caserta dalla quale uscì aspirante ufficiale nell’ottobre 1933. Nominato pilota d’aeroplano nel giugno 1934 e sottotenente nel settembre successivo con anzianità 1° ottobre 1933, fu destinato nel luglio 1935 al 4° stormo C.T. (Caccia Terreste) a Udine, dove ottenne la promozione a tenente. Nel gennaio 1936 fu trasferito […]

Continua a leggere

RIGOLLI Giuseppe

n. 1915 Castell’Arquato (Piacenza). Sergente A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Frequentato a Bibbiena un corso per radiotelegrafisti, si arruolò volontario nell’Aeronautica quale aviere allievo sergente pilota nel luglio 1935. Inviato dapprima a Gallarate, nell’aeroporto Campo della Promessa, fu poi trasferito in settembre alla Scuola di pilotaggio di Aviano dove fu promosso primo aviere pilota in ottobre, con anzianità 13 settembre. Ai primi di maggio del 1936 passò al 6^ stormo C.T. (Caccia Terrestri) a Campoformido conseguendovi la promozione a sergente pilota in giugno ed esattamente un anno dopo, il 26 […]

Continua a leggere

MACCANI Ezio

n. 1911 Trento. Tenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Conseguita la licenza liceale nell’Istituto G. Prati di Trento, fu ammesso quale aviere al corso di pilotaggio nel febbraio 1932 ed ottenne i brevetti di pilota civile nel dicembre dello stesso anno e di pilota militare nel gennaio 1933. Nominato sottotenente di complemento nell’A.A. prestò servizio di prima nomina all’8° stormo da bombardamento dal febbraio al novembre 1933. Richiamato a domanda nel giugno 1935, fu prima alla Scuola di bombardamento e dopo alcuni mesi passò al […]

Continua a leggere

MERCATI Giovanni

n. 1912 Podenzano (Piacenza). Sottotenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, XIX battaglione coloniale. Dalla Scuola allievi ufficiali di complemento di Moncalieri usciva sottotenente di fanteria nel 1934, assegnato al 21° reggimento. Nel settembre 1935 veniva richiamato a domanda e partiva per l’Eritrea un mese dopo, sbarcando a Massaua il 31 ottobre destinato al XIX battaglione indigeni. Altre decorazioni: Trasferito in s.p.e. per m. g. (merito di guerra) (1935); M.B. (Medaglia Bronzo) (Passo Mecan, marzo 1936). Comandante di plotone esploratori del battaglione, sempre alla testa dei suoi […]

Continua a leggere

BOTTO Ernesto

n. 1907 Torino. Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) Aeronautica, pilota, 32^ squadriglia da caccia. Nell’Istituto tecnico Sommeiller di Torino conseguì la licenza in fisica e matematica e nell’ottobre 1929 entrò per concorso nell’Accademia Aeronautica. Nominato aspirante ufficiale e pilota di aeroplano nel maggio 1932, fu promosso sottotenente nell’Arma, ruolo naviganti, nell’agosto successivo. Nel luglio 1933 con la promozione a tenente, frequentato con successo il corso alla Scuola caccia terrestre, passò al Reparto alta velocità. Promosso capitano nell’ottobre 1936, veniva assegnato al 4°stormo C.T. […]

Continua a leggere

VISETTI Umberto

n. 1897 Saluzzo (Cuneo). Tenente complemento fanteria, IV battaglione coloniale Toselli. Interrotti gli studi liceali, si arruolava volontario il 29 ottobre 1915, appena diciassettenne, nel 4° reggimento bersaglieri. Nominato aspirante ufficiale nel 94° fanteria nel luglio 1916 e sottotenente di complemento nel settembre successivo, partecipava alle operazioni di guerra col 68° reggimento rimanendo gravemente ferito. Promosso tenente nel giugno 1917 tornava in linea sul Montello nel gennaio 1918 col V battaglione d’assalto. Si distingueva ancora una volta a Pieve di Soligo durante l’offensiva di Vittorio Veneto. […]

Continua a leggere

APPIANI Manfredi

n. 1909 Milano. Sottotenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota Conseguito il diploma di perito industriale all’Istituto industriale di Bergamo, entrò per concorso nell’A.A. come aviere ammesso al corso allievi ufficiali di complemento nel settembre 1935. Ottenne il brevetto di pilota militare sugli apparecchi Ca 100 e 111 nel maggio e nell’agosto 1936. Nominato sottotenente di complemento nel febbraio 1937 all’8° stormo bombardieri, al termine del servizio di prima nomina fu trattenuto in servizio ed inviato in missione speciale oltremare. In una azione di guerra sul cielo […]

Continua a leggere

BACCHINI Sebastiano

n. 1915 Modena. Sottotenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Allievo ufficiale pilota di complemento nel maggio 1936, conseguì il brevetto di pilota militare su apparecchio Ca 7 terrestre nel dicembre dello stesso anno. Nominato sottotenente di complemento nell’A.A. (Arma Aeronautica), fu destinato al 31° stormo bombardieri nel gennaio 1937. Inviato in missione speciale oltremare, cadeva il 29 settembre dello stesso anno in un combattimento nel cielo delle Baleari presso Palma di Maiorca. Pilota di non comune perizia, volontario in missione di guerra per l’affermazione […]

Continua a leggere

PUCCI Marcello

n. 1906 Milano. Tenente complemento alpini, bande Irregolari Uollo. Diplomatosi in Scienze economiche in Svizzera (Neuchàtel). Chiamato alle armi il 1° agosto 1929 e, ammesso al corso allievi ufficiali di complemento del III C. d’A. (Corpo d’Armata), ne usciva sottotenente nel febbraio dell’anno seguente destinato al 3° reggimento alpini. Congedato il 10 settembre 1930, era assunto quale impiegato della Banca Commerciale Italiana nella sede di Casablanca (Marocco), ove rimase fino al 1935 quando, richiamato per esigenze A.O. (Africa Orientale), raggiungeva il 2° alpini e poi il […]

Continua a leggere

FABBRIANI Mario

n. 1886 Sasso Marconi (Bologna). Capitano complemento fanteria, 2° reggimento misto fanteria Frecce Azzurre. Conseguì la licenza nell’Istituto tecnico di Bologna e compì il servizio militare di leva nel 3° reggimento genio telegrafisti dal novembre 1907 al settembre 1909. Richiamato alle armi, partecipò alla campagna di Libia e col reparto genio telegrafisti fu in Tripolitania dall’ottobre 1912 al marzo 1913. Richiamato ancora alle armi con la 12^ compagnia telegrafisti nella prima guerra mondiale, partecipò nel giugno 1917 ad un corso reggimentale presso il 24° fanteria mobilitato […]

Continua a leggere

BELLOCCHIO Giovanni

n. 1908 Alessandria. 1° caposquadra, 2° reggimento misto fanteria legionaria. Rinunciò al beneficio della ferma minore per arruolarsi, nel maggio 1928, in qualità di musicante nella banda presidiaria del 2° C.A. (Corpo d’Armata) in Alessandria. Promosso caporale musicante e sostenuto con successo l’esperimento di capofanfara passò nel luglio 1929 nel 4° reggimento alpini col grado di sergente trombettiere. Congedato per fine ferma nel luglio 1930 ed iscrittosi nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale), fu mobilitato, quale volontario, in servizio non isolato all’estero, col grado di primo […]

Continua a leggere

CONTE Giovanni

n. 1913 S. Pietro Infine (Napoli). Tenente complemento fanteria, I battaglione misto d’assalto Frecce Azzurre. Nell’Istituto magistrale S. Pizzi di Capua conseguì l’abilitazione magistrale nell’autunno del 1934 e nell’aprile dell’anno successivo fu chiamato alle armi ed assegnato al 53° reggimento fanteria per istruzione. Collocato in congedo nell’ottobre 1935, fu ammesso un mese dopo, quale aspirante allievo ufficiale di complemento, alla Scuola di Palermo presso il 6° reggimento fanteria Aosta. Nominato aspirante ufficiale nel marzo 1936 e sottotenente nel settembre dello stesso anno presso il 15° reggimento […]

Continua a leggere

SABATELLI Vito

n. 1910 Borgocollefegato (Rieti). Camicia nera del CLXXXV battaglione CC. NN. (Camicie Nere). Pur essendo stato esonerato dal servizio militare, chiese di partecipare alle operazioni di guerra in A.O. (Africa Orientale). Nel dicembre 1936 si arruolava volontario nella 115^ legione Sabina della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) come semplice c.n. (camicia nera) e passava poi alla 119^ legione. Un mese dopo, il 17 febbraio 1937, destinato al CLXXXV battaglione CC.NN. si imbarcava a Napoli per Massaua ove sbarcava il marzo successivo. Gravemente ferito nel combattimento del […]

Continua a leggere

GHERI Antero

n. 1908 Scandicci (Firenze). Capomanipolo del CLXXXV battaglione CC. NN. (Camicie Nere). Conseguito il diploma di perito agronomo coloniale presso l’Istituto agricolo coloniale di Firenze, entrava alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Moncalieri il 4 agosto 1929 e nel febbraio dell’anno dopo era promosso sottotenente, assegnato al 73° fanteria. Collocato in congedo nel settembre 1930, veniva assunto dalla  Fiat, sede di Firenze, con compiti amministrativi. Nel luglio 1935 otteneva la promozione a tenente a scelta ordinaria e nel 1937, col grado di capomanipolo della M.V.S.N. (Milizia […]

Continua a leggere

PAZZAGLIA Giovanni

n. 1908 Montemonaco (Ascoli Piceno). Carabiniere Legione CC. RR. (Carabinieri Reali) di Asmara.Non ancora diciannovenne otteneva di arruolarsi, come allievo, nella legione allievi carabinieri di Roma e il 15 febbraio 1928 nominato carabiniere a piedi, era inviato alla legione di Ancona. Veniva in seguito, nel 1931, trasferito a quella di Genova ove si meritava un encomio per l’opera prestata durante un’alluvione nel Finalese nel 1933. Nel settembre 1935, accolta la sua domanda di partecipare al conflitto italo-etiopico, veniva assegnato alla 403^ sezione carabinieri. Dopo una sosta […]

Continua a leggere

RAIMONDO Domenico

n. 1899 Finale Ligure (Savona). Capitano complemento genio, della Regia Residenza di Gaint (Arbi Gherbià). Uscito aspirante ufficiale di complemento del genio dalla Scuola Militare di Torino il 25 ottobre 1917, partecipava al primo conflitto mondiale con la 137^ compagnia zappatori. Promosso sottotenente nel luglio 1918 ed assegnato al 2° genio, veniva poi comandato al Quartier Generale della 70^ Divisione fanteria fino al febbraio 1919 quando partiva per l’Albania destinato a quel Corpo italiano di occupazione. Rimpatriato poco dopo perché messo a disposizione del 3° Ufficio […]

Continua a leggere

SOLIMAN Giacomo

n. 1913 Cornigliano (Genova). Sottotenente complemento fanteria (bersaglieri), XLI battaglione coloniale. Conseguito il diploma di perito agrario e di geometra nell’Istituto superiore di agricoltura di Brescia, entrava alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Milano il 30 ottobre 1932 uscendone sottotenente un anno dopo, il 19 giugno, assegnato al 12° reggimento bersaglieri. Collocato in congedo nell’agosto 1934, veniva richiamato l’anno seguente, e, nel febbraio 1936, mobilitato per la Libia, raggiungeva il 3° reggimento fanteria coloniale. Nell’ottobre dello stesso anno, trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe […]

Continua a leggere

BILARDELLO Stefano Ernesto

n. 1893 Marsala (Trapani). Tenente complemento fanteria, XLIV battaglione coloniale. Chiamato alle armi per mobilitazione il 21 maggio 1917, l’anno dopo, il 17 novembre 1918, era nominato sottotenente di complemento ed inviato in zona di guerra presso la Scuola di perfezionamento ufficiali inferiori dell’8^ Armata. Nel gennaio 1919 passava al 5° fanteria mobilitato; nell’agosto al Quartier Generale della 45^ Divisione e nel settembre veniva collocato in congedo. Promosso tenente nel 1929, sei anni più tardi, il 3 febbraio 1935, era richiamato a domanda e partiva per […]

Continua a leggere

DALL’ORO Gaetano

n. 1913 Lodi (Milano). Sottotenente complemento di fanteria, XXV battaglione coloniale. Interrotti gli studi universitari ed ammesso come allievo ufficiale di cplemento nella Scuola di Spoleto il 6 novembre 1933 ne usciva sottotenente il 14 giugno 1934. Ultimato il servizio di prima nomina presso il 93° reggimento fanteria veniva trattenuto alle armi e col reggimento partiva per la Tripolitania il 25 settembre 1935. Rimpatriato, col reparto un mese dopo, otteneva di essere destinato in A.O. (Africa Orientale) e il 4 […]

Continua a leggere

LUGANO Paolo

n. 1913 Asti. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (bersaglieri), XLIV battaglione coloniale. Entrato all’Accademia Militare di Modena il 29 ottobre 1931, ne usciva sottotenente il 1° ottobre di due anni dopo, assegnato al 4° reggimento bersaglieri. Tenente il 1° ottobre 1935, nell’aprile dell’anno successivo veniva trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Libia. Sbarcato a Bengasi il 20 aprile era assegnato alla 4 compagnia mitraglieri del XLIV battaglione eritreo. Inviato in A.O. (Africa Orientale) s’imbarcava col reparto a […]

Continua a leggere

ALONZO Antonio

n. 1910 Rio Marina (Livorno). 1° caposquadra XXXIV battaglione coloniale. Diciassettenne si arruolava volontario, il 1° novembre 1927, nel 37° fanteria per frequentarvi il corso allievi sottufficiali. Caporale il 1°febbraio 1928, passava nell’aprile successivo al 2° reggimento alpini ove veniva promosso sergente nel settembre dello stesso anno e sergente maggiore il 1° novembre 1930. Congedato nel 1932, tre anni dopo chiedeva di essere destinato in A.O. (Africa Orientale) e il 23 aprile 1935, arruolato nella M.V.S.N.  (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) […]

Continua a leggere

FELETTI Edgardo

n. 1891 Colle Umberto (Treviso). Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo) bersaglieri, XXV battaglione coloniale. Frequentato il corso allievi  ufficiali di complemento presso il 2° reggimento bersaglieri era nominato sottotenente l’8 novembre 1914, assegnato al 6° bersaglieri. Congedato il 23 marzo 1915, veniva richiamato un mese dopo e, col suo reggimento, partecipava fin dal 24 maggio alle operazioni di guerra. Nel marzo dell’anno successivo era promosso tenente e il 1° aprile 1917 capitano. Rientrato al deposito del 6° bersaglieri nell’agosto 1919, dopo vari anni trascorsi fra il […]

Continua a leggere

DEL MASTRO Germano

n. 1904 Campo di Giove (L’Aquila). Sergente fanteria, 28^ banda residenziale di Talò. Soldato di leva nel 28° fanteria il 18 maggio 1924, caporale il 15 agosto e caporal maggiore il 31 gennaio 1925, il 15 ottobre veniva collocato in congedo. Richiamato per istruzione presso il 14° fanteria nel luglio 1931, veniva dichiarato idoneo per il grado di sergente. Richiamato nuovamente nel settembre 1935 dopo pochi mesi passati al 96°, partiva volontario per la Cirenaica nel gennaio 1936 assegnato, col grado di sergente, al LV battaglione […]

Continua a leggere

ZANARDI Bonfìglio

n. 1910 Corniglio (Parma). Tenente complemento fanteria, XI battaglione coloniale. Ammesso al corso allievi ufficiale di complemento nella Scuola di Moncalieri il 1° novembre 1931, ne usciva sottotenente il 16 giugno dell’anno successivo, assegnato al 231° reggimento fanteria. Congedato il 31 agosto 1933, due anni dopo circa veniva richiamato a domanda e destinato in A.O. (Africa Orientale). Sbarcato a Massaua il 21 marzo 1935 ed assegnato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea, partecipava fin dall’inizio alle operazioni di guerra distinguendosi nel fatto d’arme di Govò […]

Continua a leggere

PATERNOSTRO Silvio

n. 1893 Mormanno (Cosenza). 1° Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (alpini), LIV battaglione coloniale. Compiuto l’anno di volontariato nel 1914, il 1° giugno 1915 veniva richiamato alle armi ed assegnato 4° reggimento artiglieria da fortezza; nel giugno dell’anno seguente, frequentato il corso allievi ufficiali di complemento presso la Scuola Militare di Modena, era promosso aspirante e destinato al 1° reggimento alpini.  Sottotenente il 22 gennaio 1917 e tenente il 27 maggio successivo, nel febbraio 1918, passava al battaglione Tolmezzo, distinguendosi poi sul Tonale, al Col della […]

Continua a leggere

LIVERANI Michele

n. 1894 Venezia. Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, LV battaglione coloniale. Arruolatosi nel settembre 1914 quale allievo ufficiale nel 6° reggimento alpini, fu promosso sottotenente il 24 aprile 1915, destinato all’8° alpini e partecipò dal maggio successivo alla prima guerra mondiale riportando una grave ferita nel fatto d’arme di Cianalet del 30 luglio 1915. Promosso tenente dal 10 aprile 1916, fu poi collocato in aspettativa in conseguenza della ferita riportata, riprendendo servizio in una Brigata di marcia soltanto il 28 ottobre 1917. Promosso capitano in […]

Continua a leggere

BRANCATI Antonio

n. 1907 Gallina (Reggio Calabria). Sottotenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) cavalleria, 28^ banda istruzione Centuria a cavallo. Non ancora diciottenne, si arruolò volontario nel reggimento Cavalleggieri di Novara quale allievo sergente, passando il 28 febbraio 1925 al reggimento Guide dove vi conseguì la promozione a sergente il 31 agosto successivo. Inviato poi alla Scuola di applicazioni di Pinerolo, gli venne conferito il brevetto di istruttore di equitazione. Nel novembre 1930, in seguito a sua domanda, fu trasferito al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniale) della Tripolitania dove prestò servizio […]

Continua a leggere

BARRA Gennaro

n. 1910 Salerno. Tenente complemento fanteria, XXVIII battaglione coloniale. Frequentata la Scuola allievi ufficiale di complemento di Salerno, veniva promosso sottotenente il 16 giugno 1932 e dal 1° febbraio al 31 agosto 1933, in cui venne congedato, prestò servizio presso il 23° reggimento fanteria. Richiamato il 30 settembre 1935 presso il Deposito centrale delle truppe coloniali di Napoli, partiva pochi giorni dopo per la Cirenaica destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Libia. L’anno seguente, promosso tenente con anzianità 1° luglio 1936, si imbarcava […]

Continua a leggere

SCHIEVANO Enrico

n. 1913 Verona. Sottotenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Conseguito a Vicenza il diploma di perito tecnico meccanico elettricista nell’Istituto nazionale industriale A. Rossi, trovò impiego come progettista meccanico presso la locale Società I.V.E.M. Sportivo appassionato, ottenne, nell’aeroporto Dal Molino di Vicenza, il brevetto di pilota promilitare nel 1934 e l’anno dopo, in aprile, venne arruolato in Aeronautica e, nominato sottotenente di complemento nel ruolo naviganti, fu inviato alla Scuola bombardamento di Malpensa. Il 29 gennaio 1936 ottenne il brevetto di pilota militare su apparecchio Cr. […]

Continua a leggere

BERGONZOLI Annibale

n. 1884 Cannobio (Novara). Generale di Brigata, comandante la Divisione Littorio. Nel Collegio Rossini di Domodossola conseguì la licenza liceale nel 1904 e nello stesso anno fu ammesso nella Scuola Militare di Modena, dalla quale uscì con le spalline di sottotenente di fanteria nel settembre 1906. Col 7° reggimento fanteria e col grado di tenente, che aveva conseguito nel 1909, partì col secondo scaglione di truppe per la Cirenaica; sbarcò a Derna il 7 dicembre 1911 e partecipò a tutte le operazioni di guerra su quel […]

Continua a leggere

CASELLI Gilberto

n. 1909 Sassuolo (Modena). Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) A.A. r.n. (Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Ammesso quale allievo ufficiale di complemento nell’Aeronautica ruolo navigante nel gennaio 1931, conseguì il brevetto di pilota nel settembre dello stesso anno e la nomina a sottotenente nel 7° gruppo d’assalto caccia terrestre alcuni mesi dopo. Congedato al termine del servizio di prima nomina, fu più volte richiamato a domanda nel 1932 e nel 1933. Ottenuto il trasferimento nell’aviazione della Cirenaica, venne assegnato all’aeroporto di Bengasi. Nel maggio 1934 […]

Continua a leggere

GIUGGIOLI Marcello

n. 1915 Piombino (Livorno). Sottotenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Diplomato ragioniere nell’Istituto tecnico Bandini di Siena nel 1934, si arruolò volontario nell’Aeronautica quale aviere alievo ufficiale di complemento nel luglio 1935. Conseguito il brevetto di pilota d’aeroplano su C. 100 al Centro 3^ zona Centocelle N. (Nord) e quello di pilota militare su Br. 2 nel maggio 1936, otteneva un mese dopo la nomina a sottotenente di complemento nel 9° stormo BT Ciampino N. Trattenuto in servizio a domanda dal gennaio 1937, veniva inviato in […]

Continua a leggere

PALELLA Carmelo

n. 1898 Casalvecchio Siculo (Messina). Mitragliere battaglione Littorio. Bracciante. agricolo, partecipò alla prima guerra mondiale dal giugno all’ottobre 1917 col 69° reggimento fanteria, poi con l’8° fanteria di marcia ed infine col 282°. Assegnato al 29° fanteria, fu inviato in Libia nell’aprile 1919. Dopo circa un anno di colonia presso il 1° reggimento coloniale, fece rientro al suo deposito a Messina e fu collocato in congedo nel marzo 1920. Richiamato a domanda nel 1937 partì volontario per la Spagna, incorporato nella 4^ compagnia del I battaglione […]

Continua a leggere

FRANCO Gaetano

n. 1912 Grumo Appula (Bari). Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, gruppo bande altopiano eritreo. Ammesso come allievo all’Accademia Militare di Modena il 22 ottobre 1932, due anni dopo, il !° ottobre 1934, ne usciva sottotenente di fanteria. Frequentato il corso di applicazione, veniva assegnato al 47° fanteria prima e, dal 28 agosto 1935, al 14° col quale doveva poi partire poco dopo per l’ A.O. sbarcando a Massaua il 30 settembre. Il 7 gennaio 1936 otteneva di passare al Gruppo Bande dell’Altipiano Eritreo, e […]

Continua a leggere

PURIFICATO Antonio

n. 1910 Tropea (Catanzaro). Sottotenente complemento fanteria, XXXIV battaglione coloniale. Ammesso quale allievo nella Scuola allievi ufficiali di complemento di Salerno il 3 novembre 1932, il 15 giugno dell’anno dopo era promosso sottotenente assegnato al 37° reggimento fanteria a decorrere dal 1° febbraio 1934. Congedato nell’agosto successivo, veniva richiamato a domanda il 9 settembre 1935 e, destinato al 42° fanteria mobilitato per esigenze A.O. (Africa Orientale), partiva col reggimento per !a Cirenaica; s’imbarcava poi a Bengasi per l’Eritrea il 25 dicembre 1935. Concluso il conflitto italo-etiopico […]

Continua a leggere

GIOVANNETTI Gaetano

n. 1895 Premilcuore (Forlì). 1° Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria bersaglieri, XI battaglione coloniale. Promosso sottotenente di complemento il 15 luglio 1915, raggiungeva pochi giorni dopo l’8° bersaglieri in zona di guerra. Ferito sul Carso, passava poi al 6° alla fine di agosto. Nell’aprile 1916 lasciava il fronte perché destinato d’autorità al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Tripolitania ove veniva assegnato al IV battaglione fanteria indigena. Trasferito in s.p.e. dal 1° maggio 1916, era promosso tenente nel febbraio dell’anno dopo. Rimpatriato nel novembre […]

Continua a leggere

VIDUSSONI Aldo

n. 1914 Fogliano di Monfalcone (Trieste). Sottocapomanipolo 738^ Bandera Disperata. Diplomato perito industriale ed ammesso al corso per gli allievi ufficiali di complemento nella Scuola di Bra, fu nominato sottotenente nell’Arma di artiglieria nel settembre 1935 e destinato al 23° reggimento artiglieria divisionale per il servizio di prima nomina. Congedato nel giugno del 1936, passò nell’ottobre successivo nei quadri della Milizia – 121^ legione – quale istruttore premilitare col grado di sottocapomanipolo. Mobilitato a domanda per esigenze militari oltremare partì da Gaeta col Lombardia il 26 […]

Continua a leggere

VALENTINI Giovanni

n. 1906 Modigliana (Forlì). Capomanipolo 735^ Bandera. Conseguito il diploma nella Scuola magistrale di Forlimpopoli ed ottenuta a Bologna l’abilitazione fu insegnante elementare prima a Sarsina, poi a Novi di Modena ed infine, dal 1934 al 1937, nella nativa Modigliana. Ammesso nel novembre 1931 alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Salerno, nell’anno successivo fu promosso sottotenente, assegnato all’11° reggimento fanteria. Congedato il 31 gennaio 1933, fu richiamato per addestramento di 15 giorni all’11° nel 1936, dopo di che, dal 1° luglio, venne promosso tenente a scelta […]

Continua a leggere

FASULO Mario

n. 1912 S. Massimo all’Adige (Verona). Sergente fanteria (alpini), IX Brigata coloniale. Figlio di colonnello dei bersaglieri decorato al valore e mutilato della 1^ guerra mondiale, si arruolava diciottenne come allievo sergente della specialità alpini nella Scuola allievi sottufficiali di Rieti il 1° maggio 1930. Capitano il 1° agosto e sergente l’anno dopo, veniva assegnato il 5 marzo 1931 al 7° alpini. Congedato nel maggio 1932, quattro anni dopo, il 15 marzo 1936, otteneva di arruolarsi volontario in uno dei reparti mobilitati per l’A.O. (Africa Orientale) […]

Continua a leggere

LINGIARDI Alessandro

n. 1895 Sommo (Pavia), Camicia nera 535^ Bandera  Indomito, 4^ compagnia mitraglieri. Chiamato alle armi nel gennaio. 1915, fu assegnato al 90° reggimento fanteria, col quale partecipò alle operazioni di guerra per la conquista dei Monti Merzli e Vodil. Nel luglio 1916 al termine del corso allievi ufficiale di complemento fu nominato sottotenente di fanteria e col 26° reggimento combatté prima nella zona dell’Alto Isonzo e poi sul Carso, rimanendo ferito. Promosso tenente nel luglio 1917, passò alla 555^ compagnia mitraglieri e partecipò alla controffensiva sul […]

Continua a leggere

FORTUNA Oreste

n. 1893 Potenza. 1° Capitano fanteria s.p.e. (servizio permanente effettivo), 4° reggimento fanteria carrista. Nel 1911, diciottenne, si arruolò volontario nel reggimento cavalleggeri Foggia (11 °) per partecipare alla guerra libica congedandosi nel dicembre 1914 per fine ferma. Richiamato alle armi per mobilitazione nel giugno 1915 col grado di sergente passò volontario nella specialità autoblindomitragliatrici di nuova costituzione e con la 1^ squadriglia combatté sull’Isonzo e in Valsugana. Nominato aspirante ufficiale nel 1916 ed assegnato al 13° reggimento bersaglieri vi fu promosso sottotenente di complemento nel maggio […]

Continua a leggere

DI MARZIO Dino

n. 1910 Pescara. Sergente maggiore A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Dopo aver frequentato la Scuola industriale di Pescara e ottenuto il diploma di perito, si arruolò a domanda in Aeronautica, e fu aviere allievo del corso speciale di pilotaggio nell’Aeroporto di Capua, nel gennaio 1931 e della Scuola di pilotaggio di Passignano nel marzo successivo. Nominato primo aviere scelto nel settembre dello stesso anno al conseguimento del brevetto di pilota d’idrovolante, nell’ottobre successivo venne promosso sergente avendo anche conseguito il brevetto di pilota militare. Passò quindi all’88° […]

Continua a leggere

DEVITO Francesco Gaetano

n. 1900 Grumo Appula (Bari). Tenente in s.p.e. (servizio permanente effettivo) di fanteria, osservatore d’aeroplano. Diciottenne si arruolò volontario nel 10° reggimento fanteria e il 21 febbraio 1918 era in zona di guerra. Munito del titolo richiesto volle frequentare nell’aprile successivo il corso allievi piloti nella Scuola aeronautica di Caserta. Rimandato per inidoneità fisica, si presentava nell’agosto ai corsi allievi ufficiali di complemento di Modena e nel gennaio 1919 era nominato sottotenente. Congedato il 15 giugno 1919, veniva richiamato a domanda l’anno seguente e il 12 luglio […]

Continua a leggere

CIPRARI Renato

n. 1907 Roma. Sergente marconista À.A. (Arma Aeronautica). Volontario nell’Aeronautica, dal maggio 1926, dopo avere frequentato con successo l’apposito corso alla Scuola radioelettricisti di Roma, veniva trasferito nel gennaio 1927 alla stazione R.T. (Ricognizione Terrestre) di Campoformido e, nell’aprile successivo, promosso aviere scelto, alla 2^ Z.A.T.  (Zona Aerea Territoriale). Il 3 maggio 1928 partiva per la Libia assegnato al Comando Aviazione della Tripolitania ove rimaneva fino al febbraio 1929, quando promosso primo aviere veniva rimpatriato per essere collocato in congedo per fine ferma. Il 25 aprile […]

Continua a leggere

LIUZZI Alberto

n. 1898 Arta (Udine). Console generale Xl gruppo Banderas. Diplomatosi in ragioneria nell’Istituto Tecnico di Udine e chiamato alle armi nell’aprile 1917, frequentò il corso allievi ufficiali di complemento presso la Scuola Militare di Modena e fu nominato sottotenente di fanteria (alpini) a 19 anni, assegnato all’8° reggimento alpini, battaglione Tolmezzo, col quale partecipò alla prima guerra mondiale, meritando anche un encomio solenne dal comandante la 5^ Divisione. Promosso tenente nel gennaio 1919, fu congedato nel novembre dell’anno successivo. Fu più volte campione friulano e veneto […]

Continua a leggere

VASCHI Luigi

n. a Scorzarolo (Mantova) il 25 aprile 1899, Maresciallo 1^ classe Arma Aeronautica, pilota. Non ancora diciannovenne otteneva nel 1918 di passare dal 65° reggimento fanteria mobilitato all’Aviazione Militare ed ottenuto il brevetto di pilota partecipava alla prima guerra mondiale in una squadriglia da bombardamento. Nel 1923, col grado di sergente, veniva inviato in Cirenaica ove, per altri due anni, si distingueva nelle operazioni di grande polizia coloniale raggiungendo il grado di sergente maggiore e meritandosi due encomi solenni. Dopo un breve periodo di rimpatrio, ritornava, […]

Continua a leggere

NUZZO Antonio

n. 1910 Ruggiano Salve (Lecce). Camicia nera 152^ Legione, 530^ Bandera Inesorabile. Di modesta famiglia artigiana, fu venditore ambulante di tessuti. Prestò il suo servizio di leva nel 1931 nel 1° reggimento artiglieria da costa a La Spezia dal quale venne collocato in congedo nell’aprile 1932. Alla fine del 1936 si arruolò volontario nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) come c.n. (camicia nera) ed, assegnato al Centro di mobilitazione della 138^ legione di Napoli, il 14 gennaio 1937 partiva per la Spagna. Fisicamente minorato […]

Continua a leggere

BIFFI Francesco

n. 1908 Faenza (Ravenna). Sergente maggiore di artiglieria, Banda Pellizzari. Arruolatosi a 17 anni nel plotone allievi sottufficiali presso il 19° reggimento artiglieria da campagna, era promosso caporale il 1° aprile 1926. Trasferito nel luglio al 21° da campagna, conseguiva la promozione a caporal maggiore nell’agosto e quella a sergente il 1° ottobre. Congedato, dopo un mese veniva riammesso in servizio presso l’ 11° da campagna ove era promosso sergente maggiore nel dicembre 1928. Specialista di gruppo per il tiro, radiotelegrafista, insegnante di educazione fisica ed infine […]

Continua a leggere

CHIAPPARO Alfonso

n. 1902 Napoli. Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) A.A. r.n.(Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Nell’Istituto nautico di Napoli conseguì nel 1923 il diploma di capitano di lungo corso ed arruolatosi in marina frequentò il corso per aspirante guardiamarina di complemento nell’Accademia Navale di Livorno, ottenendo le spalline da ufficiale nel 1925. Nominato osservatore d’aeroplano nel luglio 1927, col grado di sottotenente di vascello prese imbarco sulla Duilio e poi sul Trento. Ottenne nel settembre 1928 il brevetto di pilota militare di idrovolanti. Promosso tenente di vascello […]

Continua a leggere

AGOSTI Vasco

n. 1888 Cadelbosco Sopra (Reggio Emilia) – m. Rarati (Etiopia) 8 agosto 1937. Tenente  colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, III Brigata coloniale. Ammesso il 31 gennaio 1909 quale allievo ufficiale di complemento al corso nel 1° reggimento fanteria. Promosso sottotenente il 3 aprile 1910, passava in s.p.e. il 21 ottobre 1913 dopo un corso preparatorio alla Scuola di Applicazioni di Parma e con l’87° fanteria partiva per la Cirenaica nel luglio dell’anno dopo. Rimpatriato per malattia alla fine dell’anno, partecipava col 26° fanteria alla […]

Continua a leggere

BERTOLONE Celestino

n. 1886 Vado Ligure (Savona). Tenente complemento fanteria 1° Bandera del I Tercio della Legione. Dopo aver conseguito la licenza nell’Istituto nautico di Savona, si dette all’arte e divenuto attore drammatico partecipò alla formazione di compagnie teatrali in Italia ed all’estero. Volontario nella prima guerra mondiale nel 5° reggimento bersaglieri nel giugno 1915, ottenne la nomina a sottotenente di complemento di fanteria nel luglio 1917 nel 6° reggimento ed a tenente nel gennaio 1918. Congedato nel giugno 1919, riprese la sua attività artistica. Il 10 febbraio […]

Continua a leggere

PASSERI Gino

n. 1911 Firenze. Sergente maggiore A.A (Arma Aeronautica), pilota. Compiute le scuole medie inferiori, fu assunto a quattordici anni quale apprendista meccanico nelle Officine Galileo di Firenze pur continuando a frequentare corsi serali di disegno meccanico. A 18 anni, nel dicembre 1929, si arruolò volontario nell’Aeronautica in qualità di allievo aviere al corso speciale di pilotaggio presso la scuola di Capua. Promosso aviere scelto nel marzo 1930 e primo aviere allievo sergente pilota in settembre, fu trasfierito alla Scuola caccia di Ghedi per passare, in novembre, […]

Continua a leggere

MASSINA Giuseppe

n. 1901 Como. Sottotenente complemento alpini, 7° reggimento alpini, II battaglione coloniale. Arruolatosi volontario, nel luglio 1920, nella legione allievi carabinieri, quattro anni dopo, nell’ottobre 1924, ottenne la nomina a sottotenente in s.p.e. (servizio permanente effettivo) nell’Arma. Promosso tenente nell’ottobre 1927, alla fine dello stesso anno si dimise dal grado e dall’impiego per dedicarsi alla professione di ragioniere. Nel maggio 1935, in vista del conflitto italo-etiopico, chiese di parteciparvi come semplice soldato e messo a disposizione della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale), il 1° settembre partì col […]

Continua a leggere

PRESEL Giulio

n. 1913 Trieste. Sergente maggiore A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Frequentata a Bolzano la Scuola Industriale, si era poi impiegato nel giornale locale La Provincia di Bolzano, continuando a studiare privatamente per conseguire il diploma di ragioniere. Chiamato alle armi nell’aprile 1934 ed assegnato al Centro Aeronautica della 3^ Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale), fu subito promosso sergente pilota, perché già in possesso del brevetto di pilota civile. Inviato in licenza straordinaria in attesa di disposizioni ministeriali, fu richiamato nel maggio successivo e, assegnato […]

Continua a leggere

SASSI Salvatore

n. 1910 Lecco (Como). Sotto tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) A.A.r.n. (Arma Aeronautica ruolo naviganti)  pilota. Ammesso il 15 febbraio 1932 al corso allievi ufficiali di complemento al Centro della 2^ Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale) in Parma e il 29 marzo a quello della 3^ zona, veniva nominato aviere scelto il 10 maggio e il 18 ottobre primo aviere e pilota d’aeroplano. Pilota militare il 1° febbraio 1933 e sottotenente il 7 marzo successivo, veniva destinato all’8° stormo da bombardamento in servizio di prima nomina. […]

Continua a leggere

CUCCA Mario

n. 1894 Orgosolo (Nuoro). Capitano s.p.e. (Servizio permanente effettivo)fanteria, XXVI battaglione coloniale. Volontario nel 45° reggimento fanteria nel settembre 1913, nell’aprile dell’anno seguente otteneva di essere trasferito in Libia nel Corpo volontari. Sbarcato a Tripoli il 10 aprile, veniva assegnato al I battaglione fanteria dove raggiungeva il grado di sergente maggiore il 1° ottobre 1916. Il 5 luglio 1917, passato al 35° fanteria era nominato aspirante ufficiale di complemento e un mese dopo sottotenente. Nell’aprile 1919, dopo avere prestato servizio, prima al 7° e poi all’82° fanteria, […]

Continua a leggere

PINI Aldo

n. 1904 Roma. Sergente maggiore fanteria, I gruppo bande armate del confine. A diciott’anni si arruolava volontario nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Tripolitania e, giunto a Tripoli il 30 novembre 1922, veniva assegnato al Battaglione volontari italiani per passare poi, nel 1923, nel gruppo squadroni sahariani. Nel 1925, frequentato il corso allievi sottufficiali presso il Reparto Deposito coloniale, veniva trasferito al Gruppo sahariano occidentale ove otteneva la promozione a caporal maggiore nell’ottobre dello stesso anno, a sergente nel dicembre 1926 e a sergente maggiore nel […]

Continua a leggere

MIGAZZO Serafino

n. 1893 Torino. Capitano complemento fanteria, 4° reggimento misto Frecce Nere. Lasciati i banchi della scuola, partecipò alla 1^ guerra mondiale come fante nel 49° reggimento. Successivamente con la nomina a sottotenente di complemento nel dicembre 1916, passò al 23° reggimento e poi alla compagnia presidiaria della 57^ Divisione mobilitata. Promosso tenente nel settembre 1917, partecipò alle operazioni di guerra sul fronte del Piave e alla battaglia di Vittorio Veneto. Congedato nel 1919, riprese gli studi e conseguì il diploma di geometra nell’Istituto tecnico Torinese e l’abilitazione all’insegnamento […]

Continua a leggere

PADOVANI Federico

n. 1912 Lugo (Ravenna). Sottotenente complemento fanteria, 3° reggimento Frecce Nere. Laureando nella facoltà di Scienze economiche nell’Ateneo bolognese dopo avere conseguito il diploma di perito in agraria, si dedicò anche allo sport e al giornalismo sportivo come redattore ed inviato speciale della Gazzetta dello Sport e di altri giornali. Nel novembre 1935 fu ammesso al corso di istruzione presso il 94° reggimento fanteria in Fano, quale aspirante alla nomina a sottotenente di complemento, e nel maggio 1936 ne ottenne la promozione, raggiungendo, a fine d’anno, il […]

Continua a leggere

VITTORI Bruno

n. 1910 Chieti. Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) A.A. (Arma Aeronautica) pilota. Conseguita nel 1928 la maturità classica nel Liceo Vittorio Alfieri di Asti, dove il padre fu preside per oltre vent’anni, entrò volontario, in seguito a concorso, nell’Accademia Aeronautica di Caserta e due anni dopo, il 1° ottobre 1930, venne promosso aspirante. Nominato pilota d’aeroplano nel giugno 1931 e promosso sottotenente effettivo nel luglio successivo, nel maggio dell’anno seguente ottenne il brevetto di pilota militare su apparecchio  A. 300/6  e il 1° agosto fu inviato […]

Continua a leggere

DANIELI Emilio

n. 1898 Rovigo. Capitano di complemento fanteria, 2° reggimento fanteria misto Frecce Azzurre. Volontario a diciotto anni durante la 1^ guerra mondiale, combatté col 4° reggimento fanteria nella zona carsica nel dicembre 1916. Dopo aver frequentato un corso reggimentale per la nomina ad ufficiale, fu promosso sottotenente di complemento nel gennaio 1918 e passò al 6° reggimento, nella 572^ compagnia mitraglieri con la quale combatté sul Piave. Ebbe la promozione a tenente nel gennaio 1919 e fu congedato nel 1924. Richiamato a domanda in servizio nel […]

Continua a leggere

ERA Vittorino

n. 1891 Illorai (Sassari). 1° Capitano di fanteria m s.p.e. (servizio permanente effettivo), XI Brigata coloniale. Chiamato alle armi il 25 ottobre 1911 ed assegnato al 40° fanteria, prendeva parte alla campagna libica dal gennaio 1913 al dicembre 1916, raggiungendo il grado di sergente maggiore. Nominato aspirante ufficiale di complemento nel gennaio 1917, raggiungeva il 28° fanteria in zona di guerra ove, nel maggio successivo, era promosso sottotenente in s.p.e. con anzianità 1° maggio 1916 e poco dopo tenente con anzianità 1° febbraio 1917. Nel 1918 era trasferito […]

Continua a leggere

BARRACU Francesco

n. 1895 Santulussurgiu (Cagliari). Capitano di fanteria in s.p.e. (servizio permanente effettivo), V raggruppamento bande, III battaglione arabo-somalo. Arruolatosi volontario nel R.C.T.C.  (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Cirenaica nel settembre 1914, veniva assegnato alla 1° compagnia del III battaglione volontari italiani. Due anni dopo, caporal maggiore, passava al IV battaglione indigeno e nell’agosto 1917, sergente, all’VIII. Nominato aspirante ufficiale di complemento nel maggio 1918, era trasferito, sempre in Libia, al 75° fanteria, nel quale era poi promosso sottotenente nel giugno successivo e tenente l’anno dopo. Ottenuta […]

Continua a leggere

GRASSI Domenico

n. 1909 Capriate S. Gervasio (Bergamo). Sottotenente complemento fanteria, VIII battaglione eritreo. Adempiuti gli obblighi di leva nel 92° reggimento fanteria, ove raggiungeva il grado di caporal maggiore, veniva collocato in congedo il 20 gennaio 1930. Nel maggio 1935, chiesto ed ottenuto di essere destinato in A.O., veniva arruolato nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) ed assegnato al 2° autoreparto CC.NN. (Camicie Nere) mobilitato. Nell’agosto successivo si imbarcava a Napoli sbarcando a Massaua il 25 dello stesso mese. L’anno dopo, il 25 giugno 1936, promosso sottotenente […]

Continua a leggere

TEOTINI Giovanni

n. 1914 Sulmona (L’Aquila). Tenente m s.p.e. (servizio permanente effettivo) artiglieria, VIII gruppo da 100/17. Orfano di colonnello di fanteria caduto nella prima guerra mondiale, iniziò a Bari i suoi studi per proseguirli a Roma nell’Istituto Massimo e poi al Collegio Militare dove conseguì la maturità classica. Ammesso nell’ottobre 1932 all’Accademia di Artiglieria e Genio, fu promosso sottotenente d’artiglieria dal 1° ottobre 1934. Uscito fra i primi dal corso di applicazione nel 1936 e promosso tenente, fu destinato all’8° reggimento artiglieria di C. d’A.  (Corpo d’Armata) […]

Continua a leggere

DEL PAN Ermenegildo (Gildo)

n. 1915 Belluno. Sergente maggiore Aeronautica, Aviazione legionaria, pilota. Nella Scuola tecnica industriale di Belluno conseguì nel 1934 il diploma di perito elettrotecnico. Si arruolò quindi volontario nell’Aeronautica quale allievo sergente. Nell’agosto 1935 passò alla Scuola centrale pilotaggio di Grottaglie e venne nominato primo aviere pilota. Fu trasferito poi nel novembre dello stesso anno al 14° stormo C.T. (Caccia Terrestre) in Gorizia per l’avvenuta promozione a sergente e passò al 53° stormo C.T. a Mirafiori nel maggio 1936. Inviato in missione […]

Continua a leggere

BIRARDA Luigi

n. 1904 Sedegliano (Udine). Tenente in s.p.e. (servizio permanente effettivo) artiglieria (I.G.S.). Studente nel Politecnico di Milano, facoltà di architettura. Nominato sottotenente d’artiglieria nel settembre 1928, fu ammesso a frequentare il corso straordinario nella Scuola di applicazione di artiglieria in Torino per la promozione a tenente di artiglieria in s.p.e., che ottenne nell’agosto 1930. Dopo aver avuto varie destinazioni, incaricato del grado superiore nel 40° regimento artiglieria divisionale fu inviato in missione speciale oltremare al comando della 1° bbatteria del gruppo misto da 100/17. Alla sua […]

Continua a leggere

TEMPINI Luigi

n. 1911 Pisogne (Brescia). Capomanipolo 524° battaglione CC. NN. (Camicie Nere) Carroccio. Conseguito a Brescia il diploma di ragioniere ed ammesso, nel novembre 1931, alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Spoleto, fu promosso sottotenente nel giugno 1932. Assegnato al distaccamento di Cormons del 17 reggimento fanteria Acqui, venne collocato in congedo il 31 gennaio 1933. Nel luglio dell’anno seguente si arruolò volontario nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) e col grado di capomanipolo fu destinato alla 15^ legione, dove fu prima comandante di manipolo, poi, […]

Continua a leggere

GIUFFRE’ Gennaro

n. 1913 Gallico (Reggio Calabria). Sergente di fanteria, Bandera Tempesta, Divisione Frecce Nere. Studente della terza classe magistrale inferiore e rinviato alla presentazione della classe fu ammesso a frequentare la Scuola allievi sottufficiali di Caserta dal giugno 1935. Al termine del corso, nell’aprile 1936, con la promozione a sergente fu destinato al 30° reggimento fanteria. Il 2 gennaio 1937, come volontario in servizio isolato, sbarcò a Cadice e venne assegnato alla 4^ compagnia mitraglieri del 535° battaglione Tempesta della Divisione Frecce Nere. Altre decorazioni: […]

Continua a leggere

FREZZA Aristide

n. 1888 Capranica Prenestina di Roma. Tenente colonnello fanteria s.p.e. (servizio permanente effettivo),1° gruppo Banderas. Arruolatosi volontario a 17 anni nel 2° reggimento bersaglieri partecipò alla campagna di eggomentoLibia col grado di sergente maggiore nell’8° reggimento; quindi promosso sottotenente in s.p.e. fu nel 1° reggimento dal 1912, e capitano nello stesso reggimento dall’ottobre 1915. Rimpatriato a domanda nel settembre 1917, assunse il comando di una compagnia del XVIII battaglione del 3° reggimento, in linea tra il Piave e il Monfenera, e nel combattimento del 18 novembre […]

Continua a leggere

LAGNA Luigi

n. 1918 Collegno (Torino). Sergente maggiore A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Frequentò la Scuola di avviamento C. Boncompagni  di Torino e conseguì a 14 anni il diploma di abilitazione, passando come apprendista meccanico nell’officina dell’Aeronautica d’Italia. Ammesso diciassettenne, per regolare concorso, al corso allievi sottufficiale piloti nella Scuola di Cameri (Novara), ottenne il brevetto di pilota civile e successivamente nella Scuola di Aviano nel marzo 1936 la nomina a sergente pilota militare su apparecchi C.R. 20. Trasferito al 50° stormo d’assalto – 159^ squadriglia – a Ciampino […]

Continua a leggere

MINA Mario

n. 1903 Milano. Capomanipolo Bandera Falco. Figlio di un geniale lavoratore del ferro battuto, appena undicenne e già privo della guida paterna, vide partire ad uno ad uno i suoi fratelli maggiori per la 1^ guerra mondiale senza potervi partecipare. Ma appena diciassettenne fu con D’Annunzio a Fiume, abbandonando il suo posto di lavoro quale impiegato di Società commerciale. Rientrato a Milano nel 1921, partecipò alla vita politica attiva. Arruolato volontario nell’esercito nel marzo 1923 nel 7° reggimento fanteria fu congedato nel marzo 1925 col grado […]

Continua a leggere

SALVATONI Giovan Battista

n. 1909 Gandino (Bergamo). Caporal maggiore 2^ batteria d’accompagnamento Centauro. Chiamato alle armi nell’aprile 1930, prestò servizio nel 2° reggimento artiglieria da montagna fino al settembre 1931 allorché venne congedato col grado di caporal maggiore, idoneo al grado di sergente. Nel novembre 1936, arruolatosi volontario per l’A.O.I. (Africa Orientale Italiana), fu destinato dal deposito del 7° artiglieria divisionale al gruppo artiglieria divisionale di marcia A.O.I. Successivamente ottenne di passare fra i volontari per la Spagna, e si imbarcò a Napoli il 5 febbraio. Fu assegnato alla […]

Continua a leggere

BERTINI Mario

n. 1915 Pistoia. Capomanipolo medico del II gruppo Banderas. Conseguì la laurea in medicina e chirurgia nella Università di Pisa nel 1935 e l’abilitazione alla professione specializzandosi nella cura di malattie nervose. Nominato sottotenente medico di complemento fu destinato per il servizio di prima nomina all’Ospedale Militare a Livorno nell’ottobre 1936. Passò a disposizione del Comando Generale delia M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) col grado di capomanipolo medico provvisorio per le esigenze in A.O. (Africa Orientale) nel dicembre dello stesso anno e confermato nel grado partì […]

Continua a leggere

MOSCA Luigi

n. 1909 Napoli. Capomanipolo XI gruppo CC. NN. (Camicie Nere) 3^ Divisione Penne Nere. Conseguito il diploma di geometra nell’Istituto Tecnico di Parma nel 1928 ed assolti gli obblighi di leva nel 1929 – 1930, ebbe la nomina a capomanipolo nella 141^ legione CC. NN. e l’incarico di istruttore premilitare. Mobilitato a domanda fu inviato in missione speciale oltremare con la 138^ bandera il 26 gennaio 1937. Gravemente ferito nel combattimento del 12 marzo 1937 subì l’amputazione di una gamba. Rientrato in Patria nel gennaio 1937 […]

Continua a leggere

PEZZALI Edoardo

n. 1915 Pavia. Sottotenente complemento 4° reggimento fanteria carrista, battaglione carri d’assalto. Conseguì nel 1932 il diploma magistrale presso l’Istituto Vittoria Colonna di Roma e nel 1933, la maturità classica nel Liceo Terenzio Mamiani. Quindi nell’ateneo romano si iscrisse nella facoltà di giurisprudenza. Coltivò gli studi umanistici e filosofici e fu apprezzato collaboratore in pubblicazioni letterarie. Dopo aver seguito i periodi preliminari del corso allievi ufficiali di complemento presso l’Università di Roma, nel 1935 frequentò a Fano il periodo applicativo presso il 94° reggimento fanteria. Nominato aspirante […]

Continua a leggere

FUCCIA Luigi

n. 1914 Marcianise (Caserta). Sotto tenente complemento cavalleria, raggruppamento carri d’assalto. Frequentò il Liceo Ginnasio Giannone di Caserta e conseguita la maturità classica nell’ott. 1932, si iscrisse alla facoltà di giurisprudenza dell’Ateneo Napoletano. Ammesso al corso applicativo allievi ufficiale di cavalleria di complemento a Pinerolo nel luglio 1935, fu nominato aspirante ufficiale e poi sottotenente di complemento nell’arma di cavalleria e destinato al 9° reggimento Cavalleggeri Firenze. Congedato nel settembre 1936, riprese gli studi universitari ed aveva già in preparazione la tesi di laurea quando fu richiamato […]

Continua a leggere

BARONI Tullio

n. 1905 Baleggio (Trento). Capomanipolo 840^ Bandera Carso, 3^ Divisione Penne Nere. Diplomato in ragioneria nell’Istituto Tecnico di Rovereto nel 1925 ed ammesso al corso allievi ufficiali di complemento nella Scuola allievi ufficiali d’artiglieria del C.A. (Corpo d’Armata)di Verona nel settembre dello stesso anno, fu nominato sottotenente di complemento nell’arma di artiglieria ed assegnato al 2° reggimento da montagna nel marzo del 1926. Congedato al termine del servizio di prima nomina assumeva un incarico amministrativo presso la Congregazione di carità di Riva. Col grado di tenente […]

Continua a leggere

ZUCCHELLI Giorgio

n. 1908 Porotto (Ferrara) . Tenente complemento fanteria, V battaglione libico. Entrato nella Scuola allievi  ufficiali di complemento di Spoleto come allievo, l’11 novembre 1930, ne usciva sottotenente il 18 giugno 1931, assegnato al 27° reggimento fanteria. Collocato in congedo il 31 agosto 1932, tre anni dopo, richiamato in servizio, era destinato a domanda al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Libia; sbarcato a Tripoli il 15 aprile 1935 ed assegnato al V battaglione libico del 2° reggimento fanteria coloniale era promosso tenente a scelta […]

Continua a leggere

LIOTTA Aurelio

n. 1886 Sant’Agata di Militello (Messina) . Generale di Squadra aerea. Uscito sottotenente dalla Scuola  Militare di Modena il 4 settembre 1908 e assegnato all’8° bersaglieri, tre anni dopo, promosso tenente, partecipava col reggimento alla guerra libica meritandosi un encomio solenne. Rimpatriato nell’ottobre 1912, entrava poi in guerra con l’VIII battaglione bersaglieri ciclisti il 29 maggio 1915. Nel luglio era promosso capitano nel 3° bersaglieri e nel gennaio 1916 lasciava la zona di guerra per seguire il corso piloti al […]

Continua a leggere

LODI Luigi

n. 1910 Bologna. Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) A.A.r.n. (Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Conseguita la licenza liceale nel Liceo Scientifico A. Righi di Bologna nel 1928 ed iscrittosi alla facoltà di ingegneria nell’Ateneo Bolognese, fu ammesso diciottenne, per concorso, alla Accademia Aeronautica di Caserta Corso Falco. Ottenne le spalline di ufficiale nel luglio 1931 e l’abilitazione al pilotaggio di apparecchi da caccia dopo aver frequentato la Scuola caccia di Aviano nel novembre 1938. Con la promozione a tenente, ebbe più volte incarichi di […]

Continua a leggere

DANIELE Antonio

n. 1910 Cerva (Catanzaro). Tenente di complemento d’artiglieria, I gruppo bande armate di confine. Iscritto nella facoltà di ingegneria nell’Università di Napoli, veniva ammesso alla Scuola allievi ufficiali  di complemento di artiglieria di Bra nel novembre 1931 e nel giugno dell’anno successivo era promosso sottotenente assegnato al 1° reggimento artiglieria da montagna. Congedato nell’agosto 1933, due anni dopo veniva richiamato a domanda per essere destinato alle truppe mobilitate della Somalia. Partito da Napoli il 4 maggio 1935, sbarcava a Mogadiscio venti giorni dopo. Nel settembre passava, volontario, […]

Continua a leggere

ANDREOZZI Giovanni

n. 1907 Capua (Caserta). Tenente s.p.e. (sevizio permanente effettivo) fanteria,1°reggimento fanteria coloniale. Nominato sottotenente di complemento dopo aver frequentato il corso nella Scuola allievi ufficiali di Palermo nel settembre 1928 e assegnato al 62° fanteria rinunciava al grado ed entrava come allievo all’Accademia Militare di Modena. Nominato sottotenente in s.p.e. (sevizio permanente effettivo) dal 1° ottobre 1930 e frequentata la Scuola di Applicazioni veniva destinato al 49° fanteria. Tenente nell’ottobre 1932, tre anni dopo otteneva di essere trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) […]

Continua a leggere

PELLIZZARI Germano

n. 1900 Padova. Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria(granatieri), R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Somalia. Figlio di colonnello d’artiglieria, si arruolò volontario a 17 anni nel novembre 1917 nel 6° reggimento bersaglieri. Ammesso a frequentare il corso allievi ufficiali di complemento alla Scuola  Militare di Modena, fu nominato aspirante nell’agosto 1918 e sottotenente di complemento il 3 ottobre successivo, assegnato al 2° reggimento granatieri di Sardegna. Congedato nel gennaio 1919, si stabilì a Genova frequentando la facoltà di giurisprudenza di quella Università. Prese parte […]

Continua a leggere

DE ALESSANDRI Giovanni

n. 1895 Milano. Caporal maggiore fanteria, Banda Pellizzari. Chiamato alle armi il 12 gennaio 1915, partecipava alla prima guerra mondiale con l’11° bersaglieri rimanendo ferito nel luglio successivo. Promosso sottotenente di complemento nell’ottobre 1916 e assegnato al 16° bersaglieri, un anno dopo era trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Libia e destinato al XIII battaglione eritreo ove era promosso tenente. Rimpatriato nel maggio 1919, poco dopo era collocato in congedo. Richiamato in servizio nell’aprile 1928, nel giugno 1929 dai ruoli dell’Esercito passava col suo grado […]

Continua a leggere

NERIERI Luigi

n. 1912 S. Giovanni in Persiceto (Bologna). Sergente maggiore A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Si arruolò volontario, a diciannove anni, nell’Arma Aeronautica. Ammesso al corso speciale di pilotaggio presso la Scuola dell’Aeroporto del Littorio, a Roma, vi conseguì la nomina ad aviere scelto nell’aprile 1931 e quella a primo aviere allievo sergente pilota il 20 ottobre successivo. Trasferito in novembre alla Scuola caccia di Aviano, venne nominato pilota militare e promosso sergente nel gennaio 1932 passò al 3° stormo caccia – Bresso della 1^ Z.A.T. (Zona Aerea […]

Continua a leggere

CECCHERELLI Vittor Ugo (Vittorino )

n. 1912 Arezzo. Sottotenente in s.p.e. (servizio permanente effettivo) A.A.r.n. (Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota aviazione legionaria. Ottenuta la licenza liceale nel Liceo Petrarca di Arezzo ed iscritto alla facoltà di giurisprudenza nell’Ateneo fiorentino, interruppe gli studi, mentre era già al terzo anno, per conseguire il brevetto di pilota civile ed arruolarsi nella aviazione militare nell’aprile 1935. Nominato nel maggio dello stesso anno sottotenente di complemento nell’Aeronautica, ruolo naviganti, il 10 giugno fu destinato alla Scuola di pilotaggio a Grottaglie per conseguire il brevetto di pilota militare che ottenne […]

Continua a leggere

MOSCA Goliardo

n. 1906 Tirano (Sondrio). Capitano in s.p.e. (servizio permanente effettivo) A.A. (Arma Aeronaitica), pilota. Vissuto fin dall’infanzia a Reggio Emilia, ivi compì gli studi in quell’Istituto tecnico conseguendo la licenza in fisico matematica. Ammesso nel settembre 1926 alla Scuola allievi ufficiali del genio di Bra, l’anno dopo promosso sottotenente fu destinato al battaglione misto della Sardegna dal quale venne congedato nel gennaio 1928. Nel marzo 1929 veniva richiamato a domanda nell’Aeronautica e nella Scuola di pilotaggio di Passignano conseguì il brevetto di pilota di idrovolanti e nell’ottobre quello […]

Continua a leggere

NACCI Mario

n. 1913 Lecce. Sotto tenente in s. p.e. (servizio permanente effettivo) di fanteria, II battaglione arabo – somalo. Conseguito il diploma di ragioniere nella sua città natale, frequentava volontario la Scuola allievi ufficiali di complemento di Lecce il 31 ottobre 1932 uscendone sottotenente il 15 giugno 1933. Compiuto il servizio di prima nomina nel 44° reggimento fanteria, veniva collocato in congedo nel gennaio 1934. L’anno seguente, richiamato a domanda, partiva per l’Africa Orientale e sbarcava a Mogadiscio il 9 gennaio. Destinato alla 1^compagnia del II battaglione […]

Continua a leggere

PROTTI Arrigo

n. 1898 Trieste. Capitano in s.p.e. (servizio permanente effettivo) di fanteria (bersaglieri), III battaglione libico. lrredento, sfuggito nel 1915 all’internamento decretatogli dalla polizia austriaca, si arruolò volontario, per la guerra, nel 6° reggimento bersaglieri e veniva nominato aspirante ufficiale di complemento nel novembre 1916, sottotenente nel gennaio 1917 e tenente nell’ottobre successivo. Distinguendosi in numerose azioni di guerra si guadagnava due decorazioni al valore e un encomio solenne da parte del Comandante della 42^ Divisione. Congedato alla fine del 1920, veniva richiamato l’anno dopo e […]

Continua a leggere

CESARI Fortunato

n. 1912 Galatina (Lecce). Sottotenente m servizio permanente effettivo A.A.r.n. (Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Ammesso al Campo scuola di Sesto S. Giovanni come allievo ufficiale di complemento dell’Aeronautica il 4 marzo 1933, conseguiva il brevetto di pilota civile nell’ottobre successivo e quello di pilota militare un mese dopo, nella Scuola di osservazione aerea di Grottaglie, contemporaneamente alla promozione a sottotenente. Ultimato il servizio di prima nomina presso il 2° stormo caccia terrestre, era collocato in congedo il 3 novembre 1934 ritornando ai suoi studi di […]

Continua a leggere

MAGISTRINI Giovanni Battista

n. 1911 Maggiora (Novara). Sergente maggiore A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Nell’Istituto tecnico industriale OMAR di Novara conseguì il diploma di meccanico specializzato e fu assunto dalla Società Stipel. Ammesso al corso speciale di pilotaggio nel febbraio 1932 e nominato allievo sergente pilota nel maggio successivo passò con la promozione al 1° stormo da caccia dopo aver ottenuto il brevetto di pilota militare nel gennaio 1933. Promosso sergente maggiore nel giugno 1935, nell’agosto dell’anno successivo era inviato in missione speciale oltremare. Volontario in una missione dì guerra […]

Continua a leggere

LIRI Alberto

n. 1912 Genova. Sottotenente di complemento di fanteria, II battaglione indigeni. Ultimati gli studi nell’Istituto tecnico commerciale Tortelli di Genova, si arruolava, come allievo, nella Scuola allievo ufficiali di complemento di Moncalieri nel novembre 1933 conseguendo, nel giugno dell’anno seguente, la nomina a sottotenente di fanteria; assegnato all’89° reggimento. Ultimato il servizio di prima nomina nel gennaio 1935 veniva, pochi mesi dopo, richiamato in servizio e destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea. Partito da Napoli il 18 giugno sbarcava a Massaua nove giorni dopo ed era assegnato […]

Continua a leggere

PAGNOTTINI Dante

n. 1896 Orvieto. Capitano in servizio permanente effettivo dei bersaglieri, III battaglione arabo – somalo. Partecipava alla prima guerra mondiale col grado di aspirante ufficiale nel 3° reggimento bersaglieri e, dall’agosto 1917, con la promozione a sottotenente, nel 12° reggimento. Nel combattimento di Melette di Gallio del 4 dicembre 1917 rimaneva ferito da scheggia di granata ad un ginocchio e prigioniero del nemico. Rientrato al termine del conflitto e destinato al 2° bersaglieri promosso tenente in servizio permanente effettivo per merito di guerra, dopo tre anni di […]

Continua a leggere

MARINI Filippo

n. 1906 Messina. Sottotenente di complemento di fanteria, I battaglione coloniale. Allievo sottufficiale nel 2° granatieri nel novembre 1927, fu ammesso col grado di caporal maggiore alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Spoleto nel maggio 1928 conseguendo la nomina a sottotenente dal 1° aprile 1929, assegnato al 2° granatieri. Collocato in congedo nel settembre 1930, veniva richiamato l’anno seguente a disposizione del Ministero delle Colonie per essere trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Cirenaica. Sbarcato a Bengasi il 1° agosto 1930 raggiungeva il […]

Continua a leggere

BORELLO don Mario

n. 1893 S. Ambrogio (Torino). Tenente cappellano. Interrotti gli studi di teologia intrapresi nell’Istituto delle Missioni della Consolata in Torino partecipò alla prima guerra mondiale come soldato di sanità nella1^ compagnia col treno attrezzato W 30 dal settembre 1915, e nell’ospedale da  campo n. 150 dal dicembre 1917. Fu congedato col grado di caporal maggiore nell’aprile 1919 e conseguita la laurea in teologia venne ordinato sacerdote nel 1920. Partì per le missioni di Etiopia come missionario della Consolata nel 1921 e fu destinato a Bonga […]

Continua a leggere

FRANCESCHI Giorgio

n. 1911 Roma. Sottotenente in s. p.e. A.A. (Arma Aeronautica). Laureatosi in economia e commercio nell’Ateneo romano, nel 1934, conseguì il brevetto di pilota preliminare su apparecchio Ca 100 e successivamente quello di pilota civile di 2° grado. Fu nominato sottotenente di complemento nell’A. A., ruolo naviganti nel maggio 1935 ed assegnato alla 2^ Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale). Nella scuola caccia compì il servizio di prima nomina, poi, passato al 4° stormo da caccia terrestre, ottenne la nomina a pilota militare il 10 ottobre dello […]

Continua a leggere

ALONZI Aurelio

n. 1898 Falvaterra (Frosinone). Tenente di complemento del genio, XII battaglione eritreo. Soldato nel 6o reggimento genio partecipava alla prima guerra mondiale dal giugno 1917. l’anno dopo promosso aspirante ufficiale di fanteria e frequentata la Scuola mitraglieri di Torino, veniva assegnato al battaglione complementare della Brigata Forlì. Ammalatosi alla fine del 1918, rientrava al deposito del 43° fanteria e, nell’aprile del 1919, con la promozione a sottotenente era chiamato a frequentare un corso pompieri presso il deposito del 50° fanteria. Ultimato il corso gli veniva affidata […]

Continua a leggere

MONICO Ernesto

n. 1910 Altavilla Vicentina (Vicenza). Tenente in servizio permanente effettivo A.A.r.n. (Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Orfano di guerra di un valoroso capitano di fanteria e fratello di un volontario in Africa Orientale, compiuti gli studi medi nel Collegio Militare di Roma, era ammesso, diciannovenne, all’Accademia Aeronautica di Caserta dalla quale usciva sottotenente in servizio permanente effettivo nel ruolo naviganti il 5 agosto 1932. Conseguito il brevetto di pilota militare nell’aprile 1933, fu inviato nell’agosto successivo alla Scuola caccia per il corso di addestramento ottenendovi la promozione […]

Continua a leggere

GIANELLI Angelo

n. 1910 Chiavari (Genova). Sottotenente di complemento di fanteria, IV battaglione arabo – somalo. Conseguita la nomina a sottotenente di complemento nel giugno 1933, prestava servizio nel 43° reggimento fanteria e veniva congedato nel febbraio 1934. Richiamato in servizio a domanda per essere trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Somalia, sbarcava a Mogadiscio il 27 marzo 1935, assegnato al X battaglione arabo-somalo col quale doveva poi iniziare la campagna dell’Africa Orientale. Gravemente ferito nel fatto d’arme di Birgot, rinunciava al rimpatrio per fare ritorno […]

Continua a leggere

LUPO Pietro

n. 1898 Catania. Tenente di complemento di fanteria, X battaglione arabo – somalo. Diciannovenne si arruolava volontario nel 15° reggimento fanteria e, partecipava dal gennaio 1918 alla prima guerra mondiale col 263° reggimento col grado di aspirante ufficiale di complemento e nel 207° reggimento con la promozione a sottotenente. Rientrato al deposito del 25° reggimento nel febbraio 1919, veniva promosso tenente e il 30 gennaio 1921 era congedato. Nel luglio 1935, richiamato a domanda, veniva destinato al 3° reggimento a Messina e nell’ottobre successivo, otteneva l’assegnazione […]

Continua a leggere

DE LUCA Alfredo

n. 1909 Roma. Tenente in servizio permanente effettivo, A.A.r.n. (Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Ammesso all’Accademia Aeronautica in qualità di allievo nell’ottobre 1929, ne usciva sottotenente in servizio permanente effettivo due anni dopo. Promosso tenente nel luglio 1933, era inviato a frequentare un corso di addestramento presso la Scuola caccia per passare poi, nel novembre successivo al 7° gruppo autonomo caccia terrestre. Dal gennaio 1934 fu trasferito al 5° stormo d’assalto ed infine al 9° stormo da bombardamento S. 81, a Ciampino, dal 1° giugno 1935. All’inizio […]

Continua a leggere

DEGLI ESPOSTI Umberto

n. 1908 Bologna. Sottotenente in servizio permanente effettivo A.A.r.n. (Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Arruolatosi volontario nell’Aeronautica era ammesso come allievo sergente pilota alla Scuola di pilotaggio di Sesto S. Giovanni nel marzo 1928. Aviere scelto dal 17 luglio e primo aviere dal 4 settembre; il 16 dicembre, con la contemporanea promozione a sergente, era nominato pilota militare ed inviato al 2° stormo da caccia terrestre. Entrato poi per concorso all’Accademia Aeronautica era ivi promosso sergente maggiore il 1° gennaio 1935 e nel luglio successivo sottotenente […]

Continua a leggere

GRAMIGNA Pietro

n. 1912 Lugo (Ravenna). Caporale, 3^ compagnia idrici speciale. Chiamato alle armi il 1°marzo 1933, ed assegnato all’ 11° reggimento genio veniva congedato il 30 ottobre 1934 col grado di caporale. Richiamato nel 10° reggimento zappatori, partiva per l’Eritrea il 29 settembre 1935 con la 3^ compagnia idrici speciale autocarrata. Gravemente ferito nel combattimento del 28 luglio 1936, rimpatriava nel novembre successivo e dopo lunga degenza in ospedale veniva collocato in congedo assoluto nel marzo 1937. Richiamato in servizio a domanda nel dicembre 1942 e promosso sergente, […]

Continua a leggere

BUSIGNANI Francisco

n. 1913 Bologna. Sottotenente di complemento del genio, 15^ compagnia trasmissioni, Divisione Sabauda. Conseguito il diploma di perito industriale a vent’anni, veniva ammesso al corso allievi ufficiali di complemento del genio nella Scuola di Pavia nell’aprile 1924, uscendone nel maggio dell’anno seguente aspirante ufficiale, assegnato al 6° reggimento genio. Promosso sottotenente nel diccembre, veniva trattenuto in servizio a domanda e destinato all’8° reggimento genio nel battaglio di Corpo d’Armata dislocato in Sardegna, da dove partiva poi, volontario, per l’Africa Orientale nel febbraio 1936. Sebbene febbricitante da […]

Continua a leggere

MICHELAZZI Luigi

n. 1912 Firenze. Tenente in servizio permanente effettivo di fanteria (granatieri), III battaglione arabo – somalo. Allievo del Collegio Militare di Roma nel 1928 ed entrato l’anno dopo all’Accademia Militare di Modena ne usciva, nel 1933, sottotenente di fanteria in servizio permanente effettivo. Assegnato al 1° reggimento granatieri era promosso tenente nell’ottobre 1935 e pochi mesi dopo, il 7 gennaio 1936, dopo insistenti richieste, si imbarcava a Napoli per Mogadiscio perché destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Somalia. Assegnato al 1° raggruppamento arabo-somalo, prese poi parte, […]

Continua a leggere

CASALE de BUSTIS y FIGOROA Marcello

n. 1906 Napoli. Tenente m servizio permanente effettivo di fanteria, VI battaglione eritreo. Discendente da nobile e patriottica famiglia napoletana che aveva dato valorosi combattenti nelle campagne del risorgimento e nella prima guerra mondiale, nel 1915 lasciava le aule della facoltà di giurisprudenza presso l’Università di Bari e si arruolava volontario quale allievo ufficiale nella Scuola di Lucca. Promosso sottotenente di complemento nel giugno dell’anno dopo veniva assegnato al 53° reggimento fanteria. Ammesso, poi, in seguito al concorso nell’Accademia Militare di Modena nel settembre 1926, nel […]

Continua a leggere

FANTI Pietro

n. 1899 Soriano nel Cimino (Viterbo). Capomanipolo, 219^ legione CC. NN. (Camicie Nere). Diciottenne si arruolava volontario per la durata della guerra nel 13° reggimento artiglieria da campagna nell’aprile 1917, partecipando alle azioni di guerra in Val Lagarina e a Col Moschin. Dopo avere frequentato a Parma un corso allievi ufficiali di complemento veniva promosso sottotenente di fanteria nel settembre successivo ed inviato nuovamente al fronte col 240° fanteria passando poi, nell’aprile 1919, al 30°. Un anno dopo, in marzo fu in Alta Slesia col 135° […]

Continua a leggere

MANTOVANI Iridio

n. 1899 Ancona. Capomanipolo, 219^ legione CC. NN. (Camicie Nere). Allievo del Collegio Militare di Roma, si arruolò volontario nel battaglione ciclisti del 7° reggimento bersaglieri nel gennaio 1918. Frequentato un corso nella Scuola Militare di Modena veniva nominato aspirante ufficiale di complemento nell’agosto successivo e ritornava in zona di guerra col III battaglione del 7°, passando poi con la promozione a sottotenente all’11°. Fu collocato in congedo nel settembre 1920. Nel maggio 1929 era promosso tenente. Nell’ottobre 1935, messo a disposizione della M.V.S.N. (Milizia Volontaria […]

Continua a leggere

MERCANTI Arturo

n. 1875 Milano. Tenente colonnello Corpo indigeni della Somalia. Iniziò la sua vita operosa come propugnatore del turismo ciclistico, automobilistico e nautico e fu fra i fondatori del Corpo Volontario Ciclisti e Automobilisti. Ideò e organizzò i primi raduni aeronautici in Italia. Scoppiato il primo conflitto mondiale, partecipò alle operazioni di guerra con l’11° reggimento bersaglieri dall’agosto 1915, rimanendo ferito due volte. Capitano nell’aprile 1917, passava, nell’ottobre successivo, al Comando Aeronautica di Milano e pochi giorni dopo, promosso maggiore per meriti eccezionali, al Comando Generale come […]

Continua a leggere

PRASSO Adolfo

n. 1905 Addis Abeba (Etiopia). Ingegnere. Figlio di ardimentoso pioniere italiano stabilitosi in Etiopia fin dal 1901, si laureò in ingegneria mineraria a Londra e fu valente collaboratore del padre nella ricerca e nello sfruttamento di miniere di metalli preziosi; profondo conoscitore dei dialetti e costumi delle tribù dell’impero, parlava correttamente anche l’inglese e il tedesco. Allo scoppio delle ostilità, non soggetto al servizio militare, fu costretto ad abbandonare l’Abissinia, facendovi ritorno solo coll’entrata delle truppe italiane ad Addis Abeba. Il 26 maggio 1936 volle partecipare alla […]

Continua a leggere

MALENZA Giulio

n. 1915 Montorso (Vicenza). Aviere scelto marconista. Arruolatosi volontario nell’Aeronautica il 2 aprile 1935, era ammesso alla Scuola specialisti A.A. (Arma Aeronautica) di Capua in qualità di allievo radiotelegrafista e nel settembre, ultimato il corso, era trasferito al centro R.M. (Ricognizione Marittima) della 1° Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale). Nominato radiotelegrafista nel dicembre successivo e aviere scelto nel gennaio. 1936, due mesi dopo partiva per l’Africa Orientale. Assegnato alla 7^ squadriglia del 7° stormo da bombardamento partecipava a numerose azioni di guerra. Chiedeva volontariamente di partecipare […]

Continua a leggere

D’ALTRI William

n. 1913 Cesena (Forlì).1° Aviere motorista. Arruolatosi volontario nell’Aeronautica il 17 febbraio 1933 e ammesso alla Scuola specialisti di Capua in qualità di allievo motorista, ne usciva in dicembre per passare al Centro reclutamento e mobilitazione della 2^ Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale) in Parma. Promosso aviere scelto nel luglio 1934, l’anno seguente, ai primi segni del conflitto con l’Etiopia, chiese di partire e, destinato all’aviazione dell’Africa Orientale, s’imbarcava a Napoli per sbarcare a Massaua il 16 dicembre. Promosso primo aviere nel febbraio 1936, partecipava in poco […]

Continua a leggere

AGOSTINI Alberto

n. 1911 Rosignano Marittimo (Livorno). 1° Aviere motorista. Arruolatosi volontario nell’Aeronautica nel gennaio 1932, dopo avere frequentato il corso per allievo motorista presso la Scuola specialisti aviatori di Capua, veniva assegnato alla 7^ squadriglia del 14° stormo B.T. nel novembre dello stesso anno. Promosso aviere scelto motorista nel febbraio 1933 e primo aviere due anni dopo, alla fine del 1935 partiva col suo stormo mobilitato per l’Africa Orientale sbarcando a Massaua il 17 dicembre, destinato dapprima all’Aeroporto dell’Asmara e poi a quello di Axum. Chiedeva volontariamente di […]

Continua a leggere

BOMBONATI Giorgio

n. 1908 Borgo S. Giorgio (Ferrara). Maresciallo di 3^ classe A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Arruolatosi volontario nell’Aeronautica nel luglio 1926 come allievo sergente pilota, era promosso primo aviere un anno dopo e sergente nel 1928, assegnato al 19° stormo da ricognizione. Nel giugno 1929 veniva trasferito nell’aviazione della Cirenaica ove rimaneva per oltre cinque anni partecipando, col grado di sergente maggiore a tutte le operazioni di guerra ed alla occupazione dell’oasi di Cufra. Rimpatriato nel 1933, era destinato al 14°stormo e sottopostosi a intervento operatorio per ottenere […]

Continua a leggere

GABELLI Luigi

n. 1906 Porcia (Udine). Tenente di complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. A diciannove anni, veniva ammesso al corso allievo ufficiale di complemento d’artiglieria da montagna uscendone sottotenente il 24 giugno 1926. Ultimato il servizio di prima nomina nel 1° reggimento da montagna, veniva collocato in congedo nel settembre. dello stesso anno. Un anno dopo, a domanda, veniva richiamato in servizio ed inviato alla Scuola civile di pilotaggio di Cerveteri e, nominato pilota nel giugno 1928, veniva trasferito alla Scuola di osservazione aerea. Conseguito il […]

Continua a leggere

DRAMMIS DEI DRAMMIS Antonio

n. 1895 Brescia. Capitano in servizio permanente effettivo di artiglieria, osservatore d’aeroplano. Arruolatosi con la sua classe nel gennaio 1915 veniva assegnato al 6° reggimento artiglieria da fortezza. Aspirante ufficiale di complemento nell’ottobre, sottotenente nel gennaio 1916 e tenente nell’ottobre dello stesso anno, partecipava alla prima guerra mondiale dal 24 maggio 1915 fino alla fine del conflitto. Richiamato alla fine del 1920, nel giugno 1921 era trasferito nei ruoli del servizio permanente effettivo mentre conseguiva la laurea in giurisprudenza nell’Università di Torino. Veniva poi […]

Continua a leggere

GALLI Mario

n. 1906 Sesto S. Giovanni (Milano). Capitano in servizio permanente effettivo A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Licenziatosi nella sezione fisico – matematica del Regio Istituto tecnico di Genova, e iscritto nel 1924 nella facoltà di ingegneria dell’Università genovese, fu allievo nell’Accademia Aeronautica nell’agosto 1925 e ne usciva aspirante ufficiale osservatore d’aeroplano nell’ottobre 1926. Nominato sottotenente in servizio permanente effettivo nel luglio 1927 e tenente alla fine dello stesso anno, era trasferito alla Scuola Caccia di Furbara, ove, nel maggio 1928 conseguiva il brevetto di pilota su apparecchio […]

Continua a leggere

LOCATELLI Antonio

n. 1895 Bergamo. Maggiore di complemento Arma Aeronautica, pilota. E’ questa la terza Medaglia Oro assegnata al valoroso aviatore. Per altre decorazioni e per biografia vedere la Medaglia Oro (gennaio – maggio 1936). Conscio del pericolo cui andava incontro, ma orgoglioso di essere annoverato fra i pionieri dell’Italia imperiale, chiedeva con generosa insistenza di partecipare ad ardita impresa aeronautica intesa ad affermare col simbolo del tricolore il dominio civile di Roma su lontane contrade non ancora occupate. Minacciato nella notte […]

Continua a leggere

CALDERINI Mario

n. 1885 Reggio Emilia. Colonnello di S.M.R.E. (Stato Maggiore Regio Esercito). Sottotenente di complemento nel 55° reggimento fanteria  nel febbraio 1906, un anno dopo, passava nei ruoli del servizio permanente effettivo, dopo aver frequentato la Scuola Militare di Modena. Promosso tenente nel 1910, l’anno seguente otteneva il trasferimento nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea e col VI battaglione indigeni partecipava alla guerra di Libia. Dopo quattro anni di colonia, promosso capitano, rimpatriava e col 52° fanteria prendeva parte alle operazioni di guerra sul fronte italiano […]

Continua a leggere

MAGLIOCCO Vincenzo

n. 1893 Palermo. Generale di Brigata aerea. Allievo ufficiale di complemento nel 29° reggimento artiglieria da campagna nel 1914 e sottotenente nel luglio 1915, partecipava alla prima guerra mondiale col II gruppo del reggimento artiglieria da montagna dall’ottobre 1915 al marzo 1917 quando, già promosso tenente passava alla Scuola osservatori di Centocelle. Ritornato in zona di guerra nel maggio successivo si distingueva, quale osservatore nella 39^ squadriglia, in numerose azioni, guadagnandosi il passaggio ad effettivo. Nel 1921 veniva trasferito al 3° raggruppamento aeroplani e nel giugno […]

Continua a leggere

LOCATELLI Antonio

n. 1895 Bergamo. Maggiore di complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Chiamato alle armi nel gennaio 1915, ed assegnato al battaglione aviatori, conseguiva il brevetto di pilota al Campo scuola della Malpensa e nel settembre raggiungeva al fronte la 30^ squadriglia della 2^ Armata distinguendosi subito per lunghe ed audaci ricognizioni su territorio nemico. Nel marzo 1916 era promosso sottotenente di complemento del genio per servizi d’aviazione e nell’aprile 1917 tenente. Fece parte dal febbraio 1918, della squadriglia La Serenissima partecipando alla incursione su Vienna. In […]

Continua a leggere

ABATE Sergio

n. 1909 Napoli. Tenente di complemento di fanteria (alpini), 3° raggruppamento arabo- somalo, IX battaglione. Conseguito il diploma di ragioniere a Bergamo, dove la famiglia si era trasferita, frequentò il corso allievi ufficiali di complemento di Milano, uscendone sottotenente degli alpini nel giugno 1931, assegnato al 1° reggimento. Congedato nel gennaio 1932, ed iscrittosi nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale), col grado di capomanipolo, prestò la sua opera presso reparti premilitari. Chiese fra i primi di partire per l’Africa Orientale, ed ottenuto di essere destinato al […]

Continua a leggere

BALDI Andrea

n.1895 Roma. Capitano di complemento dei bersaglieri, 3° raggruppamento arabo-somalo, IX battaglione. Chiamato alle armi nel giugno 1915, fu assegnato al 3° bersaglieri e, dopo avere frequentato il corso allievi ufficiali di complemento di Modena, nominato aspirante raggiungeva, al fronte, il II battaglione ciclisti del 2° bersaglieri nel giugno 1916. Promosso sottotenente nel novembre 1916 e tenente nel luglio 1917, otteneva di passare al I gruppo d’assalto e come ardito partecipava alla battaglia del giugno 1918 sul Piave. Collocato in congedo nel 1919, veniva promosso capitani […]

Continua a leggere

BECCARIA INCISA Aleramo

n. 1901 Roma. Tenente di complemento di fanteria, IX battaglione arabo – somalo. Di nobile famiglia piemontese, nel marzo 1918, diciassettenne appena, si arruolava volontario nel 4° reggimento bersaglieri partecipando, semplice soldato alle operazioni di guerra nella prima guerra mondiale. Nominato sottotenente di complemento nel gennaio 1919, passava al 51° fanteria e poi al 37°. Congedato nel settembre 1920, si recava in Brasile con incarichi di lavoro per conto di quel Governo. Rientrato in Italia nel 1928 e conseguita la laurea in giurisprudenza ed il diploma in ragioneria si […]

Continua a leggere

CASTELLACCI Pietro

n. 1912 Pietrasanta (Lucca). Tenente di complemento di fanteria, IX battaglione arabo- somalo. Dalla Scuola allievi ufficiali di complemento di Milano usciva sottotenente dei bersaglieri il 18 giugno 1931 assegnato al 5° reggimento. Collocato in congedo nell’agosto 1932, fu insegnante di educazione fisica nel Ginnasio – Liceo di Conversano. Nel luglio 1935 otteneva di essere richiamato in servizio e destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Somalia ove veniva assegnato al IX battaglione arabo – somalo del quale fu aiutante maggiore per diverso tempo. Promosso […]

Continua a leggere

COLAPIETRO Giuseppe

n. 1895 Turi (Bari). Capitano in servizio permanente effettivo di fanteria, 3° raggruppamento arabo-somalo, IX battaglione. Aspirante ufficiale di fanteria di complemento nel marzo 1916 e sottotenente nell’agosto successivo, partecipava, nel settore balcanico, alla prima guerra mondiale col 62° fanteria fino all’ottobre 1917. Frequentato un corso di specializzazione a Torino, ritornava poi al fronte nel settembre 1918 col 28° reparto d’assalto. Congedato nel novembre 1919, e richiamato a domanda in servizio nel marzo 1922 era nominato tenente in servizio permanente effettivo. Destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo […]

Continua a leggere

DELLA NOCE Adolfo

n. 1908 Torino. Tenente in servizio permanente effettivo di fanteria (alpini), 3° raggruppamento arabo-somalo, IX battaglione. Nato da famiglia di antiche tradizioni militari, volle seguire l’esempio del padre e nell’ottobre 1929 entrava all’Accademia Militare di Modena uscendone sottotenente di fanteria due anni dopo. Frequentata la Scuola di applicazione di Parma fu promosso tenente nel 4° reggimento alpini. Trasferito a domanda nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Somalia, il 24 aprile 1935 raggiungeva Mogadiscio, assegnato al IX battaglione arabo- somalo. Altre decorazioni: Medaglia Argento (Galgalì- […]

Continua a leggere

MURICCHIO Enrico

n. 1910 Portocannone (Campobasso). Sottotenente medico di complemento, IX battaglione arabo – somalo. Laureatosi in medicina all’Università di Roma nel novembre 1933 e chiamato alle armi, era ammesso alla Scuola di applicazione Sanità Militare di Firenze da cui usciva sottotenente medico nel luglio 1934 assegnato al 23° reggimento artiglieria da campagna. Trattenuto in servizio, veniva destinato nel luglio 1935 alle truppe mobilitate per la campagna etiopica e nel settembre partiva da Napoli per la Somalia sbarcando a Mogadiscio il 10 ottobre. Destinato dapprima ad un ospedaletto […]

Continua a leggere

CARNEVALINI Francesco

n. 1898 Viterbo. Seniore, 116^ legione CC. NN. (Camicie Nere) Di nobile famiglia viterbese, si arruolò per la guerra, appena diciassettenne, come milite del Corpo Nazionale Volontari Ciclisti. Congedato nel novembre 1915, allo scioglimento del Corpo, era poi chiamato alle armi con la sua classe nel febbraio 1917 partecipando nuovamente alle operazioni di guerra con la 13^ brigata cannoni da 105 del 1° artiglieria pesante campale. Promosso aspirante ufficiale di complemento d’artiglieria nell’agosto 1918, passava al reparto Scuola Bombardieri del 30° da campagna e nell’ottobre successivo […]

Continua a leggere

LORDI Renato

n. 1894 Napoli. Capitano in servizio permanente effettivo di fanteria, VI battaglione arabo – somalo. Nell’ottobre 1912, appena diciottenne, iniziava la carriera militare nell’Arma dei CC. (Carabinieri) e nel luglio 1916, poco dopo avere raggiunto il grado di brigadiere, veniva trasferito al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Cirenaica. Promosso sottotenente di fanteria in servizio permanente effettivo nel marzo 1919, partecipava alle operazioni di grande polizia coloniale con l’81° fanteria, poi, in Tripolitania, col IV e col VI battaglione libico. Rientrato in Italia nel 1922, partecipava […]

Continua a leggere

CIMMARRUSTI Vittoriano

n. 1912 Adelfia-Canneto (Bari). Carabiniere, 1^ banda autocarrata CC. RR. (Carabinieri Reali). Di modesta famiglia di agricoltori, si arruolò nell’Arma dei CC. (Carabinieri) nel maggio 1931. Nominato carabiniere a piedi nella legione allievi di Roma nel novembre successivo, svolse il servizio d’arma nelle legione di Bolzano, Trento e Roma. Dopo avere chiesto insistentemente di partecipare alle operazioni belliche in Africa Orientale, otteneva di essere trasferito alla 1^ banda autocarrata CC. mobilitata e inviato in Somalia il 12 marzo 1936 sbarcava ad Obbia. Ferito gravemente ad un […]

Continua a leggere

GHILSENI Mario

n. 1907 Bergamo. Carabiniere a piedi, 3^ banda autocarrata CC. NN. (Camicie Nere). Assunto come carabiniere a piedi nella legione allievi di Torino nel febbraio 1927, diveniva carabiniere nel luglio successivo. Dopo tre anni di servizio nell’Arma era collocato in congedo e riprendeva il suo posto presso l’Azienda tranviaria di Bergamo. Richiamato nel dicembre 1935 chiedeva di essere destinato in Africa Orientale e l’11 marzo 1936 sbarcava a Mogadiscio. Aggregato alla Colonna Agostini partecipava a vari fatti d’arme per l’attacco alla base abissina di Ghelogubi. Gravemente […]

Continua a leggere

BONSIGNORE Antonio

n. 1896 Agrigento. Capitano in servizio permanente eeffettivo CC. RR. (Carabinieri Reali), 1^ banda autocarrata CC. RR. Partecipò alla Prima guerra mondiale col 10° reggimento bersaglieri in Albania dal novembre 1916 al novembre 1918 raggiungendo il grado di tenente di complemento. Nel 1920 passava nell’Arma dei CC. 8carabinieri) col proprio grado e in Sicilia nel 1927 si meritava due encomi dal Comando Generale. Promosso capitano nel 1933, gli veniva affidato il comando della compagnia di Ozieri e nel dicembre quello della compagnia Camerino. Il 25 febbraio […]

Continua a leggere

ANDOLFATO Ezio

n. 1910 Caserta. Tenente in servizio permanente effettivo di fanteria (alpini), VI battaglione arabo – somalo. Nell’aprile 1933 usciva sottotenente dall’Accademia Militare di Modena assegnato al 5° reggimenti alpini e nell’ottobre 1934 era promosso tenente dopo avere frequentato la Scuola Applicazioni di Parma. Destinato in seguito al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Somalia, sbarcava a Mogadiscio il 24 aprile 1935 e nel febbraio 1936, dopo un periodo di servizio al V battaglione bande armate, era trasferito al 1° raggruppamento arabo – somalo. Comandante di […]

Continua a leggere

LAZZARINI Ottorino

n. 1909 Roma. Sottotenente di complemento di fanteria, 3° reggimento fanteria coloniale. Dalla Scuola allievi ufficiali di complemento di Spoleto usciva sottotenente nel giugno 1932 assegnato al 232° reggimento fanteria dal quale si congedava nel gennaio 1933 per riprendere il suo impiego al Ministero delle Finanze. Richiamato a domanda in servizio, nell’aprile 1935 partiva per la Tripolitania assegnato al 3° reggimento fanteria coloniale col quale si imbarcava poi per la Somalia nel gennaio 1936 sbarcando a Brava il 27 febbraio successivo. Volontario per l’Africa Orientale, chiedeva […]

Continua a leggere

MENICUCCI Ludovico

n. 1907 Perugia. Sottotenente di complemento di cavalleria, IV gruppo squadroni mitraglieri autocarrati Aosta. Laureatosi in legge all’Università di Macerata nel 1932, si dette giovanissimo al giornalismo e alle attività sportive assumendo la direzione del Corriere Meridiano. Ammesso quale allievo nella Scuola allievi ufficiali di complemento di Pinerolo ne usciva sottotenente di cavalleria nel giugno 1933 assegnato al Genova Cavalleria. Nell’aprile 1935 veniva richiamato a domanda e nel settembre partiva per la Somalia col IV gruppo squadroni mitraglieri autocarrato Aosta, sbarcando a Mogadiscio l’ 11 ottobre. Comandante […]

Continua a leggere

BAGNOLINI Attilio

n. 1913 Villadossola (Novara). Alpino, battaglione lntra, 11° reggimento alpini. Di modeste condizioni economiche dovette dedicarsi al lavoro ancora in giovane età onde sopperire alle necessità familiari. Chiamato alle armi nell’aprile 1934, venne assegnato al battaglione Intra del 4° alpini. Ultimato il servizio di leva nell’ottobre 1935, veniva trattenuto alle armi e nel gennaio 1936 partiva per l’Africa Orientale col suo battaglione assegnato per mobilitazione all’11° alpini. Nel combattimento di Mai Ceu del 31 marzo 1936 l’intero plotone venne decorato per il suo comportamento. Capo – arma leggera […]

Continua a leggere

LAGHI Sergio

n. 1913 Trieste. Sottotenente di complemento di fanteria, XXIV battaglione eritreo. Nel giugno 1934, dopo avere frequentato il corso allievi ufficiali di complemento di Moncalieri, veniva nominato sottotenente ed assegnato al 152° reggimento fanteria per il servizio di prima nomina. Congedato nel gennaio 1935, veniva richiamato a domanda nel marzo successivo per essere destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea. Sbarcato a Massaua il 23 aprile ed assegnato al plotone esploratori del XXIV battaglione eritreo, allo  scoppio del conflitto italo-etiopico entrava fra i primi […]

Continua a leggere

RUGGIERO Dialma,

n. 1889 La Spezia. Tenente colonnello in servizio permanente effettivo di fanteria, X battaglione eritreo. Dalla Scuola Militare di Modena usciva sottotenente di fanteria il 12 novembre 1911 e partecipava col 22° fanteria alla campagna italo-turca. Promosso tenente nel 1914, veniva trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea ove rimaneva fino al dicembre dell’anno seguente quando, promosso capitano veniva rimpatriato. Assegnato al 156° reggimento partecipava alle operazioni di guerra sul fronte italiano. Nel 1920, promosso maggiore ebbe varie destinazioni: al 45° fanteria, al 232° e […]

Continua a leggere

TARANTINI Raffaele

n. 1895 Napoli. Capitano di complemento di fanteria, X battaglione eritreo. Già allievo del Collegio Militare della Nunziatella di Napoli, era iscritto al primo anno della facoltà d’ingegneria al Politecnico di Napoli, quando, per la guerra italo-austriaca, venne chiamato alle armi e nominato sottotenente della M.T. (Milizia Territoriale) nel giugno 1915 fu assegnato a domanda all’89° reggimento fanteria mobilitato. Nell’agosto 1917, dopo avere frequentato un corso di pilotaggio nel Campo di S. Giusto, passava col grado di tenente nella 9^ squadriglia Ca. (contraerea) da bombardamento e […]

Continua a leggere

ZURETTI Gianfranco

n. 1894 Torino. Tenente colonnello, capo S. M. (Stato Maggiore) II Divisione eritrea. Dall’Accademia Militare di Torino usciva, ventenne, sottotenente d’artiglieria nell’agosto 1914. Nel maggio 1915 entrava in guerra con la 4^ brigata del 22° reggimento artiglieria da campagna. Nel maggio 1916, guarito dalla ferita riportata a Monfalcone nell’ottobre precedente, assumeva il comando della 128^ batteria bombarde col grado di tenente passando, poi, alla 28^ brigata nel febbraio 1917. Promosso capitano nell’aprile successivo, veniva trasferito al 3° reggimento da campagna col quale prendeva parte alla battaglia […]

Continua a leggere

TRINCHESE Geremia,

n. 1906 Nola (Napoli). Sottotenente di complemento di fanteria, IV battaglione eritreo. Conseguito il diploma di geometra nell’Istituto tecnico di Caserta, veniva chiamato per il servizio di leva nel luglio 1929 e, un anno dopo, era promosso sottotenente di complemento dopo avere frequentato il corso allievi ufficiali di Moncalieri. Ultimato nel febbraio 1931, il servizio di prima nomina nel 38° reggimento fanteria, l’anno successivo si faceva richiamare per essere destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Tripolitania. lvi sbarcava nel marzo 1932 assegnato al XIX […]

Continua a leggere

TADINI Mario

n. 1914 Castano Primo (Milano). Aviere scelto aiuto motorista A.A. (Arma Aeronautica). Soldato di leva si arruolò nell’aprile 1935 nell’Aeronautica in qualità di allievo motorista e nel maggio venne assegnato al 14° stormo da bombardamento. Nominato aviere scelto motorista nell’ottobre successivo, volle seguire l’esempio del padre e del fratello volontari nella guerra d’Africa e nel novembre partiva per l’Eritrea ove veniva destinato alla 6^ squadriglia da bombardamento. La sua acquisita perizia nella specializzazione e la sua bravura lo portarono a distinguersi in varie azioni di guerra. […]

Continua a leggere

OLIVETI lvo

n. 1895 Borghi (Forlì). Tenente colonnello di complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Chiamato alle armi nel giugno 1915, raggiungeva in zona d’operazioni il 57° reggimento fanteria e nel luglio successivo, nominato sottotenente della M.T. (Milizia Territoriale), veniva trasferito nel XXXIX battaglione M.T. Nel marzo 1916, passava al battaglione Scuola Aviatori e, conseguito il brevetto di pilota, era assegnato all’11^ squadriglia in Albania. Trasferito al campo scuola della Malpensa passava poi, col grado di tenente alla 202^ squadriglia Ca per la Marina, alla 13^ squadriglia da bombardamento […]

Continua a leggere

POSITANO Francesco

n. 1889 Noci (Bari). Tenente colonnello di fanteria in s.p.e. (servizio permanente effettivo), 84° reggimento fanteria. Nominato sottotenente di complemento nel marzo 1911 ed assegnato al 9° reggimento fanteria, nell’aprile dell’anno seguente partiva volontario per la Libia con l’89’ fanteria. Nei sei anni di permanenza in colonia ebbe a distinguersi per le sue qualità militari ottenendo la nomina a sottotenente in s.p.e. ed un encomio per l’opera svolta nel servizio trasporti nella zona di Homs. Rimpatriato alla fine del 1917 col grado di capitano partecipò alla […]

Continua a leggere

MARINI Giovanni

n. 1911 (Pistoia). Caporal maggiore dell’83° reggimento fanteria. Bracciante agricolo, ultimato il servizio di leva nel 6° reggimento fanteria ove raggiungeva il grado di caporal maggiore ritornava al suo lavoro. Richiamato nel febbraio 1935, partiva. per l’Eritrea con l’83° fanteria mobilitato e sbarcava a Massaua l’8 maggio successivo. Comandante di una squadra M.P. (Mitragliatrici Pesanti) durante un violento attacco nemico, durato quattro ore, dirigeva con calma il fuoco, infliggendo gravi perdite all’avversario. Ferito, rimaneva al suo posto, sparando egli stesso la mitragliatrice. Colpito a morte lanciava ai superstiti […]

Continua a leggere

FORLANI Gino

n. 1911  Portomaggiore (Ferrara). Caporale del 2° reggimento artiglieria mobile misto. Dopo il servizio di leva prestato al 10° reggimento artiglieria da campagna veniva richiamato nell’aprile 1935 ed inviato al 12° reggimento della Sila. Assegnato a domanda ad un reparto mobilitato per l’ Africa Orientale veniva destinato, promosso caporale, al 1^ raggruppamento artiglieria leggera col quale, imbarcatosi a Napoli il 21 settembre sbarcava a Massaua il 1° ottobre successivo. Il 29 febbraio 1936 soccombeva presso la 60^ Sezione Sanità in seguito alle gravi ferite riportate nel combattimento dello […]

Continua a leggere

BATTISTA Francesco

n. 1897 Cosoleto (Reggio Calabria). Camicia nera della 263^ legione CC. NN. (Camicie Nere) Partecipò alla guerra 1915 – 18 come mitragliere nel 39° reggimento fanteria. Congedato nel 1920, veniva in seguito arruolato nella 163^ legione della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale. Nel giugno 1935 veniva destinato al 263° battaglione CC.NN. mobilitato per esigenze Africa Orientale e il 12 settembre successivo s’imbarcava a Napoli col reparto sbarcando a Massaua il 18 settembre 1935. Servente di mitragliatrice durante una difficile azione, dimostrava coraggio e sprezzo del pericolo, […]

Continua a leggere

ARENA Giuseppe

n. 1899 Pizzoni (Catanzaro). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (alpini), VII battaglione eritreo. Conseguita la maturità classica nel Liceo Ginnasio di Vibo Valentia, venne chiamato alle armi, appena diciottenne, nell’aprile 1917. Nominato aspirante pochi mesi dopo, partecipò alla prima guerra mondiale prima col 225° reggimento  fanteria Arezzo col quale si distinse sul Piave nel 1918 e poi col grado di tenente nel 14° reggimento della Brigata Pinerolo. Nel 1925 fu trasferito al 7° reggimento alpino e con la promozione a capitano nel 1930, all’8 alpini. […]

Continua a leggere

REATTO Efrem

n. 1909 Bassano del Grappa (Treviso). Tenente in s.p.e. (servizio permanente effettivo), 7° reggimento alpini. Dall’Accademia Militare di Modena usciva sottotenente in s.p.e. nel 1933, assegnato all’8° reggimento alpini. Promosso tenente nell’ottobre 1935, chiedeva di essere trasferito al 7° alpini mobilitato per esigenze Africa Orientale ed era assegnato al battaglione Feltre con il quale il padre, combattente della guerra 1915 – 18, aveva guadagnato la Medaglia d’Argento Il 19 gennaio 1936 sbarcava a Massaua. In duro combattimento, ferito gravemente, sdegnava cura e conforti rifiutando di abbandonare […]

Continua a leggere

PAOLI Alessandro

n. 1897 Firenze. Caposquadra CC. NN. (Camicie Nere), 114^ legione, 2^ Divisione CC. NN. 28 Ottobre. Arruolatosi non ancora ventenne, partecipava alla prima guerra mondiale col 36° reggimento fanteria dapprima e, dopo aver frequentato un corso mitraglieri, con la 182^ compagnia mitraglieri Fiat assegnata alla Divisione Ceco-Slovacca dislocata sul fronte italiano. Congedato col grado di sergente alla fine del 1920, riprendeva il suo lavoro di spedizioniere a Milano ove, nel 1922, veniva decorato di M.B.V.C. (Medaglio di Bronzo al Valor Civile) per un ardimentoso salvataggio compiuto. […]

Continua a leggere

PAGLIA Guido

n. 1897 Bologna. Centurione, 114a legione CC. NN. (Camicie Nere). Volontario di un anno nel 6° reggimento bersaglieri lasciava il fronte nel 1916 per frequentare la Scuola Militare di Modena da cui usciva aspirante ufficiale di complemento nel 1917. Ritornato in zona di operazioni rimaneva gravemente ferito. Promosso sottotenente e dichiarato inabile alle fatiche di guerra era assegnato ad un battaglione costiero, ove veniva encomiato per la sua attività. Con la promozione a tenente nel dicembre 1918 era trasferito al 6° bersaglieri a Bologna […]

Continua a leggere

GALASSI Romolo

n. 1900 Cassano d’Adda (Milano). Centurione della 114^ legione, Divisione CC. NN. (Camicie Nere) 28 Ottobre. Dopo aver frequentato il corso allievi ufficiali di complemento a Milano, fu nominato sottotenente d’artiglieria nel 1922 ed assegnato al 16° reggimento da campagna. Congedato nel 1923, veniva chiamato a ricoprire importanti cariche politiche ed amministrative nella provincia di Brescia meritandosi anche un attestato di pubblica benemerenza dal Ministero dell’Interno per un atto di coraggio. Nel 1930 veniva promosso tenente e nel maggio 1935,, richiamato a domanda nella M.V.S.N. (Milizia […]

Continua a leggere

FREDA Filippo

n. 1911 Chieti. Camicia nera del I battaglione CC.NN. (Camicie Nere) eritreo. Frequentate le classi elementari a Sulmona, iniziò il mestiere di bracciante per sopperire alle necessità familiari essendo rimasto orfano di padre ancora bambino. Prestò servizio di leva nel battaglione Vicenza del 9° alpini e poi nel 1934 passava nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) come milite della 1^ centuria di Sulmona. Nel gennaio 1935 chiedeva di essere assegnato al I battaglione CC.NN. mobilitato per esigenze Africa Orientale destinato al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea […]

Continua a leggere

DI FAZIO Ugo

n. 1893 Palma Campania (Napoli). Centurione del I battaglione CC. NN. (Camicie Nere) eritreo. Fu soldato di leva nel 113° reggimento fanteria all’inizio della prima guerra mondiale passando poi al 122° ove raggiungeva il grado di aspirante nel 1916 e quelli di sottotenente e tenente nel 1917. Congedato nell’ottobre 1919, veniva riassunto in servizio dal 1921 al 1923 nel 2° artiglieria da campagna con compiti amministrativi. Nel maggio 1935 veniva messo a disposizione del Comando generale della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale)per lo inquadramento delle unità CC.NN. (Camicie […]

Continua a leggere

DI BENEDETTO Francesco

n. 1905 Montemiletto (Avellino). Camicia scelta della 114^ legione CC. NN. (Camicie Nere). Dopo avere compiuto il servizio di leva nel 18° reggimento artiglieria da campagna nel 1926, si arruolava volontario nelle legioni libiche permanenti della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) del R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Cirenaica con il grado di c.n. (camicia nera) scelta. Rimpatriato nel marzo 1935, veniva assegnato a domanda alla 2^ compagnia speciale del genio della 114^ legione della Divisione 28 Ottobre mobilitata per l’Africa Orientale e il 7 […]

Continua a leggere

CICIRELLO Antonio

n. 1911 Callao (Perù). Sottotenente del 7^ reggimento alpini. Dalla Scuola allievi ufficiali di complemento di Milano, specialità alpini, usciva sottotenente nel giugno 1934 assegnato al 1° reggimento. Congedato nel gennaio 1935, veniva richiamato a domanda nell’aprile successivo e destinato al battaglione Pieve di Teco del 7° alpini. Col reggimento mobilitato per esigenze Africa Orientale partiva poi per l’Eritrea, sbarcando a Massaua il 17 gennaio 1936.  Figlio di italiani all’estero, accorse volontario dal Perù per compiere i suoi obblighi di leva e sollecitava di partecipare alla campagna etiopica dimostrando alto […]

Continua a leggere

LEONARDI Emanuele

n. 1902 Gattico (Novara). Capomanipolo della 128 ^ legione CC. NN. (Camicie Nere). Di nobile famiglia piemontese, dopo il corso allievi ufficiali in Piemonte Reale  veniva nominato sottotenente di complemento nel luglio 1923 assegnato al reggimento Nizza Cavalleria. Congedatosi nel novembre successivo, si laureava in giurisprudenza ed otteneva un incarico onorifico nella sua città natale. Nel 1932 dopo un periodo di richiamo era promosso tenente. Nel 1935, non essendogli stato possibile partire per l’Africa Orientale con reparti di cavalleria, si faceva assegnare col grado di […]

Continua a leggere

PECORARI Ottone

n. 1913 Corona di Mariano del Friuli (Gorizia). Bersagliere del 3° reggimento bersaglieri. Nato da modesta famiglia di agricoltori, venne chiamato alle armi per il servizio di leva nel 3° reggimento bersaglieri nell’aprile 1934. L’anno seguente partiva per l’Eritrea col reggimento mobilitato, sbarcando a Massaua il 27 giugno 1935. Nonostante l’incarico di porta munizioni che gli avrebbe consentito di restare in un appostamento arretrato, si lanciava audacemente per primo su di una posizione minacciata dall’avversario e cadeva colpito a morte mentre affrontava decisamente ad arma bianca un […]

Continua a leggere

FRANZONI Antonino

n. 1892 Monreale (Palermo), 1° Capitano in A.R.Q. (Aspettativa Riduzione Quadri) 3° reggimento bersaglieri. Allieva sottufficiale nel 1909 nell’85° reggimento fanteria era promosso sergente l’anno seguente ed assegnato al 53° reggimento. Nell’ottobre 1911 partecipava col 40° reggimento fanteria alla guerra italo-turca. Rimpatriato col grado di sergente maggiore nel novembre 1912, passava al 10° bersaglieri col quale alla dichiarazione di guerra contro l’Austria partiva per il fronte il 24 maggio 1915. Nominato aspirante ufficiale nel 1916 era trasferito al 9° bersaglieri dove conseguiva i gradi di sottotenente nell’aprile […]

Continua a leggere

GRIFFA Michele

n. 1915 Rimini (Forlì) . Sergente del 46° reggimento fanteria. Arruolatosi volontario nella Scuola Allievi sottufficiali di Rieti nel marzo 1933, ora promosso sergente nel gennaio 1934 ed assegnato al 46° reggimento fanteria. Trattenuto a domanda alle armi, partiva per l’Eritrea col suo reggimento, sbarcando a Massaua il 10 luglio 193 Comandante di plotone mitraglieri, con abile mossa, sventava una pericolosa sorpresa nemica. Avuta inutilizzata dal tiro avversario l’arma di una sua squadra, che personalmente manovrava, uccideva con una fucilata un avversario, che tentava di impadronirsi […]

Continua a leggere

BARANY Hindard Camillo

n. 1889 Paullo (Milano). Centurione comandante della 18^ compagnia Littoria della 215^ legione CC. NN. (Camicie Nere), Divisione 3 Gennaio. Di famiglia di agricoltori di origine ungherese trapiantatasi nel lodigiano, giovinetto lasciò gli studi e molto viaggiò nelle Americhe, in Giappone ed in India. Dopo essere stato garibaldino nel 4° reggimento di marcia nelle Argonne, rimanendo gravemente ferito, fu valoroso alpino nella prima guerra mondiale. Nominato aspirante nel marzo 1916, sottotenente di complemento nel novembre successivo e tenente nell’aprile 1917 prestò servizio nei battaglioni Val Vestone e Val […]

Continua a leggere

PIETROCOLA Salvatore

n. 1905 Minervino Murge (Bari) . Brigadiere dei CC. RR. (Carabinieri Reali) del Corpo indigeno della Somalia. Volontario nella legione allievi carabinieri di Roma nel gennaio 1924 e destinato per il servizio d’arma alla legione di Treviso nel giugno successivo, otteneva, nel 1925, di essere trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Tripolitania. Rimpatriato due anni dopo per frequentare la Scuola allievi sottufficiali di Firenze, era promosso vice brigadiere nel 1928 ed assegnato alla legione di Milano. Appassionato di sport invernali, frequentava con successo il corso […]

Continua a leggere

DE REGE Thesauro Amedeo

n. 1903 Brescia. Capitano di cavalleria in servizio permanente effettivo. Di nobile famiglia piemontese ricca di tradizioni militari, dopo aver conseguito la licenza liceale e frequentato il primo anno di giurisprudenza nella Università di Torino, passava alla Scuola allievi ufficiali di complemento. Terminato il servizio di prima nomina prestato quale sottotenente di complemento di cavalleria, veniva ammesso a frequentare il 2° corso reclutamento per ufficiali in servizio permanente effettivo alla Scuola Militare di Modena, uscendone nel novembre 1926 tenente destinato al Nizza Cavalleria. Trasferito nel 1928 nel […]

Continua a leggere

RIGHETTI Lorenzo

n. 1896 Genova. Capitano di complemento di fanteria del XVII battaglione eritreo. Allievo della Scuola militare di Modena nel gennaio 1916, fu sottotenente e tenente nel reparto arditi del 42 ° reggimento fanteria col quale partecipò alla prima guerra mondiale rimanendo ferito in combattimento. Collocato nel 1919 in aspettativa per infermità dipendenti da cause di servizio, chiedeva l’anno successivo di esser dispensato dal servizio attivo. Nel gennaio 1935, veniva richiamato a domanda nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali)  dell’Eritrea e sbarcava a Massaua nel marzo successivo […]

Continua a leggere

LAPUCCI Giambattista

n. 1913 Fiordimonte (Macerata). Sottotenente di complemento di fanteria del XVII battaglione eritreo. Nell’Istituto Magistrale di Ravenna aveva conseguito il diploma magistrale. Ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento di fanteria di Palermo ne usciva sottotenente nel giugno 1934, assegnato al 28° reggimento di stanza a Ravenna. Collocato in congedo nel febbraio 1935, subito dopo veniva richiamato e destinato, a domanda, al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea. Sbarcato a Massaua il 3 maggio ed assegnato al XVII battaglione ascari eritrei partecipò alle iniziali operazioni di […]

Continua a leggere

VALCARENGHI Luigi

n. 1891 Grumello Cremonese (Cremona) . Seniore comandante II battaglione I gruppo battaglioni CC. NN. (Camicie Nere) d’Eritrea. Sottotenente di complemento nel 7° reggimento bersaglieri partecipava nel 1915 e nel 1916 a numerose azioni di guerra sul fronte carsico, ottenendo la promozione a capitano. Trasferito in Libia nell’aprile 1917 col suo reparto, otteneva di essere rimpatriato nell’anno successivo ed assegnato al I gruppo d’assalto del battaglione La Marmora col quale, nell’ottobre 1918, alla testa della sua compagnia, riattraversava il Piave fra i primi. Congedato nel 1919, veniva […]

Continua a leggere

OTTAVIANI Flavio

n. 1911 Foligno (Perugia). Sottotenente di complemento d’artiglieria. Conseguita giovanissimo la laurea in ingegneria nell’Università di Roma, chiamato alle armi, frequentava la Scuola allievi ufficiali di complemento di Lucca nel novembre 1933 e ne usciva sottotenente d’artiglieria nel giugno 1934, assegnato al 9° da campagna. Mobilitato per esigenze Africa Orientale nel marzo 1935, partiva volontario per l’Eùrea col II gruppo cannoni da 65/17 della 2° Divisione  28 Ottobre, imbarcandosi a Napoli nell’agosto successivo. Volontario di guerra, durante aspro e sanguinoso combattimento si prodigava là dove maggiore era […]

Continua a leggere

MAGLIONI Armando

n. 1884 Sarsina (Forlì). Centurione veterinario I gruppo battaglioni CC. NN. (Camicie Nere) d’Eritrea. Conseguita la laurea in veterinaria all’Università di Bologna, veniva ammesso nel 1911 al corso allievi ufficiali di complemento nel 35° reggimento fanteria e l’anno seguente col grado di sergente partiva col reggimento per la Libia. Rientrato in Italia, chiedeva di essere dispensato dal servizio attivo per dedicarsi alla professione. Allo scoppio del primo conflitto mondiale, richiamato alle armi, veniva trasferito nel Corpo Veterinario militare. Col reggimento  Lancieri Mantova e col 3° reggimento artiglieria […]

Continua a leggere

MACCOLINI Emilio

n. 1908 Busseto (Parma). Capomanipolo 192^ legione CC.NN. (Camicie Nere) Conseguita la laurea in chimica nell’Università di Bologna, nel 1930, frequentava la Scuola allievi ufficiali di complemento di Lucca, uscendone sottotenente d’artiglieria nel giugno 1931 assegnato al 26° reggimento da campagna.  Collocato in congedo nell’aprile 1932 e passato nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) era incaricato della istruzione premilitare col grado di capomanipolo. Nell’aprile 1935 mobilitato per esigenze Africa Orientale nella 129^ legione CC. NN. della 1^ Div. 23 Marzo, sbarcava a Massaua nel settembre […]

Continua a leggere

GIULIANI padre Reginaldo

n. 1887 Torino. Centurione cappellano I gruppo CC. NN. (Camicie Nere) d’Eritrea. Compiuti gli studi ginnasiali, entrò nell’Ordine Domenicano nel settembre 1904 e ricevette l’ordinazione sacerdotale nel dicembre 1911. Chiamato alle armi nel maggio 1916, veniva assegnato alla 1^ compagnia sanità e aggregato all’ospedale da campo 089 in zona di operazioni. Nel giugno successivo veniva nominato cappellano militare presso il 55° reggimento fanteria. Passato a domanda nei battaglioni d ‘assalto della 3^ Armata combatté sul Piave e a Vittorio Veneto. Nel 1919 – 1920 fu con i […]

Continua a leggere

FAZIO Amerigo

n. 1895 Marsala (Trapani). Seniore I gruppo battaglioni CC. NN. (Camicie Nere) d’Eritrea. Dalla Scuola Militare di Modena usciva sottotenente di complemento nel settembre 1915 e veniva destinato al 124° reggimento fanteria mobilitato col quale partecipava a numerose azioni di guerra rimanendo ferito due volte, il 25 ottobre 1915 sul Monte Sei Busi e il 17 novembre 1916 sul Veliki Cribak. Da tenente e da capitano, passava ai reparti mitraglieri rimanendovi fino alla fine del conflitto. Collocato in congedo nel 1919 si laureava in giurisprudenza a […]

Continua a leggere

CHIAVELLATI Luigi

n. 1902 Terni. Capomanipolo medico IV battaglione CC. NN. (Camicie Nere) d’Eritrea. Di origine veneta, appartenente a famiglia di patrioti, partecipava appena diciottenne alla marcia su Ronchi coi volontari di D’Annunzio e rimaneva ferito durante i combattimenti del Natale di Sangue. Laureatosi in medicina a Perugia, veniva poi ammesso alla Scuola di Sanità Militare di Firenze uscendone sottotenente medico di complemento nel 1927 ed assegnato al 1° reggimento artiglieria da campagna per il servizio di prima nomina. Collocato in congedo, veniva nominato medico condotto a Foligno. Richiamato alle […]

Continua a leggere

CAPPARELLI Francesco Saverio

n. 1894 Acquaformosa (Cosenza).1° Centurione I gruppo battaglione CC. NN. (Camicie Nere) d’Eritrea. Nell’ottobre 1915, dopo aver frequentato un corso allievi ufficiali, veniva nominato sottotenente di complemento nel 111° reggimento fanteria mobilitato e nel dicembre 1916 veniva assegnato alla 540^ compagnia mitraglieri Fiat, con la quale si segnalava meritandosi un encomio solenne dal Comando del VI Corpo d’Armata il 25 gennaio 1916 ed il trasferimento nel ruolo del servizio permanente effettivo. Promosso tenente nel 1917, veniva dispensato a domanda dal servizio permanente effettivo nel 1919 per […]

Continua a leggere

BERETTA Fausto

n. 1898 Ferrara. Capomanipolo I gruppo battaglioni CC. NN. (Camicie Nere) d’Eritrea. Incorporato nel 9° reggimento bersaglieri, nella prima guerra mondiale, raggiungeva il fronte nel maggio 1917. Pochi mesi dopo promosso aspirante ufficiale passava al 38° reggimento fanteria e nel 1918, col grado di tenente di complemento era assegnato all’11° reggimento al comando del reparto lanciafiamme. Congedato al termine del conflitto, riprendeva i suoi studi di musica e di scultura. Nel 1929 veniva nominato capo della banda della 76^ legione M.V.S.N. (Milizia Volontaria Sicurezza Nazionale) col […]

Continua a leggere

DI GREGORIO Panfilo

n. 1908 Cansano (L’Aquila). Vicebrigadiere l a Coorte milizia nazionale forestale. Ottenuta la licenza tecnica nell’Istituto tecnico di Sulmona, a 19 anni entrò allievo nella Scuola della Milizia Forestale di Cittaducale e ne usciva milite nel 1928 ed assegnato alla legione di Firenze. Dopo aver prestato servizio anche presso la legione di Brescia veniva ammesso alla Scuola allievi sottufficiali di Vallombrosa dalla quale usciva, nell’agosto 1935, vice brigadiere. Con la coorte volontaria mobilitata per esigenze Africa Orientale, partiva per la Somalia nell’ottobre dello stesso anno. Comandante […]

Continua a leggere

ZANNONI Livio

n. a Faenza (Ravenna) 11 ottobre 1909. Sergente fotografo Arma Aeronautica. Ammesso volontario nella Scuola Aeronautica di Capua in qualità di allievo specializzato, categoria fotografi, veniva promosso aviere scelto nel 1929. Dopo aver prestato servizio nel 21° Stormo ricognizione di Gorizia e presso l’aeroporto di Augusta, veniva destinato al Comando Aviazione della Somalia. Rimpatriato nel giugno 1932, tornò ancora nell’agosto 1933 all’Aviazione della Somalia. Nell’ottobre successivo fu designato a procedere al rilevamento fotografico e planimetrico della Migiurtinia per conto della Commissione per la delimitazione dei confini […]

Continua a leggere

MINNITI Tito

n. a Placanica (Reggio Calabria) il 31 luglio 1909. Sottotenente di complemento Arma Aeronautica, pilota Diplomatosi in agrimensura, veniva ammesso quale allievo ufficiale di complemento al Corso di pilotaggio presso la Scuola Aeronautica di Capua nel gennaio 1931 uscendone sottotenente nel dicembre successivo. Ultimato il servizio di prima nomina, per le sue ottime qualità di pilota veniva trattenuto alle armi a domanda ed assegnato al Centro Sperimentale di Furbara e, in seguito, all’Aviazione della Sicilia. Nel maggio 1935 partiva volontario per l’Africa Orientale, destinato alla 1^ […]

Continua a leggere

AZZI Francesco

n. a Napoli il 4 gennaio 1914. Sotto tenente di complemento di cavalleria, gruppo spahys di Libia. Studente del 5° corso nella Facoltà di medicina dell’Ateneo Torinese, si arruolò volontario come allievo alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Pinerolo nel luglio 1932 e fu nominato sottotenente di cavalleria nel novembre 1933. Ultimato il servizio di prima nomina presso il reggimento Nizza Cavalleria, veniva trasferito a domanda nel R.C.T.C. Regio Corpo Truppe Coloniali) della Libia ed assegnato al I gruppo squadroni di cavalleria indigena col […]

Continua a leggere

DE MARTINO Renato

n. 1905 Salerno. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) di fanteria, XXII battaglione eritreo.Dal Corso allievi ufficiali dell’VIII Corpo d’Armata usciva nell’agosto 1925 sottotenente di complemento di fanteria. Ultimato il servizio di prima nomina presso il 155° reggimento fanteria era ammesso all’Accademia Militare di Modena e veniva promosso, nel 1926, sottotenente in s.p.e. Nel 1931 come tenente veniva trasferito a domanda nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea. Favorito dalla conoscenza della lingua amarica e dei numerosi dialetti etiopici, fu sempre ricercato ed apprezzato dai vari comandi. […]

Continua a leggere

SANTUCCI Luigi

n. 1895 Castel del Piano (Grosseto). 1° capitano in s.p.e. (servizio permanente effettivo) di fanteria del IV battaglione eritreo. Chiamato alle armi nel gennaio 1915, dopo avere frequentato un corso per allievi ufficiali presso il 52° reggimento fanteria in zona d’operazioni, nell’agosto 1916 veniva nominato sottotenente di complemento ed assegnato al 51° reggimento fanteria. Con la Brigata Alpi partecipava, in Francia, alle operazioni di guerra rimanendo ferito a Bligny e meritandosi la Croce di  guerra francese con palme. Nel settembre 1934 veniva trasferito nel R.C.T.C. ( […]

Continua a leggere

SANTORO Enrico

n. 1898 Messina. Tenente di complemento di fanteria Santoro Enrico del XXII battaglione eritreo. Nel 1916, diciottenne, si arruolò volontario come fante, seguendo l’esempio dei fratelli, tutti, dall’inizio della guerra, combattenti. Allievo ufficiale nel 1917 e nel 1918 sottotenente di complemento di fanteria partecipò alle battaglie del Piave. Tenente nel 1920 venne congedato nello stesso anno. Entrato per concorso nella P.S. (Pubblica Sicurezza) fu destinato alla Questura di Torino. Ma nel 1924 si dimise e andò in Palestina, corrispondente del Lloyd Triestino, poi in Belgio con […]

Continua a leggere

CIARPAGLINI Agostino

n. 1899 Firenze. Tenente complemento del 4° autoraggruppamento. A sedici anni, ancora studente, fuggiva di casa per arruolarsi fra i combattenti, senza riuscirvi. Soltanto dal 1917, dopo aver frequentato il Corso allievi ufficiali di complemento a Caserta col grado di sottotenente di fanteria combatteva sul Piave e a Vittorio Veneto. Dal marzo 1919 al maggio 1921 partecipava sempre volontariamente alle operazioni di grande polizia coloniale per la riconquista della Libia. Rientrato in Patria e congedato riprendeva la sua attività nella Azienda. Nel settembre 1935 ancora richiamato […]

Continua a leggere

MARTELLI Franco

n. 1906 Vinci (Firenze). Tenente di complemento di cavalleria, IV gruppo carri veloci. Allievo ufficiale nella Scuola di applicazione di cavalleria di Pinerolo usciva sottotenente di complemento nel marzo del 1928 e veniva destinato al reggimento Genova Cavalleria per il servizio di prima nomina. Laureatosi in giurisprudenza nell’Università di Firenze, nel 1929, assumeva nella vita civile posto delicato ed importante in istituto bancario. Nel settembre 1935, da poco promosso tenente, si faceva richiamare in servizio per raggiungere in Africa Orientale il Comando del II Corpo d’Armata. […]

Continua a leggere

CRIPPA Ettore

n. 24 maggio 1896 Milano. 1° capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) di cavalleria, IV gruppo carri veloci. Dalla Scuola Militare di Modena usciva sottotenente di cavalleria in s.p.e. nel novembre 1916 e veniva destinato al reggimento Cavalleggeri Saluzzo mobilitato, col quale partecipava alla prima guerra mondiale. Promosso capitano nel gennaio 1930, dopo aver prestato servizio nel reggimento Piemonte Reale Cavalleria, alla Scuola di applicazione di cavalleria e al reggimento Guide, partiva volontario, nell’aprile 1935, col IV Gruppo carri veloci, 10° squadrone Duca degli Abruzzi per l’Africa Orientale. Passato il Mareb […]

Continua a leggere

BIRAGO Dalmazio Giovanni

n. 11 aprile 1908 Alessandria. Sergente motorista A.A. (Arma Aeronautica). Nel 1927, non ancora ventenne, otteneva l’arruolamento nell’Aeronautica destinato dapprima alla Scuola di Capua e successivamente al Campo di Mirafiori a Torino ove conseguì la specializzazione a motorista riuscendo tra i primi classificati. Distintosi per volontà ed ardimento veniva assegnato col grado di aviere scelto, nel marzo 1928, al Reparto di alta velocità di Desenzano ove otteneva un encomio per essersi distinto nel recupero di due apparecchi precipitati nel lago. Nel marzo 1935 era fra i primi […]

Continua a leggere

DEL MONTE Aldo

n. 1894 Montefiorito (Forlì). Maggiore comandante I gruppo artiglieria da montagna della 2^ Divisione eritrea. Nominato il 30 maggio 1915 sottotenente d’artiglieria dopo aver frequentata l’Accademi Militare di Torino, veniva assegnato al 1° reggimento artiglieria da montagna col quale partecipava alla guerra italo-austriaca. Passava poi alla Scuola bombardieri di Susegana nel luglio 1917 e dopo un mese era promosso capitano.  Nel dicembre 1918 veniva destinato, a domanda, in Libia ove partecipava alle operazioni di riconquista della Colonia, poi, sempre a […]

Continua a leggere

LUSARDI Aldo

n. 1908 Milano. Tenente di complemento di fanteria, I gruppo battaglioni eritrei. Ammesso a frequentare il Corso allievi ufficiali di complemento nell’agosto 1928, veniva promosso sottotenente di fanteria, specialità alpini, ed assegnato al 2° reggimento per il servizio di prima nomina. Si laureava poi, nel 1931, in giurisprudenza nell’Università di Milano ed esercitò la professione nello studio legale paterno. Ebbe anche incarichi politici nella città di Bergamo. Nel maggio 1935 veniva richiamato in servizio a domanda per l’A.O. (Africa Orientale) […]

Continua a leggere

SAROTTI Rosolino Giovanni Battista

n. 1901 Edolo (Brescia). Sergente maggiore 1° reggimento fanteria d’Africa. Chiamato alle armi con la sua classe, prestò servizio nel 5° reggimento artiglieria da campagna dal novembre 1920 al luglio 1922. Riammesso in servizio con ferma speciale per la Colonia, sbarcava a Tripoli nel febbraio 1926 assegnato a quella Direzione d’artiglieria. Promosso sergente nell’ottobre 1929, dopo aver frequentato un corso allievi sottufficiali, veniva trasferito al Gruppo squadriglie auto-blindate. Col grado di sergente maggiore, ottenuto nel settembre 1931 e passato nella […]

Continua a leggere

MORPURGO Giorgio

n. 1892 Roma. Tenente Colonnello di S.M. (Stato Maggiore) del C.T.V. (Corpo Truppe Volontari). Allievo del Collegio Militare di Roma e poi della Scuola di Modena, fu promosso sottotenente nel marzo 1915 destinato al 1° reggimento bersaglieri che raggiunse in Tripolitania. Tenente dal 1° aprile 1916 e capitano dal giugno 1917, dopo essersi fatto notare per la sua attività al confine tunisino, data la sua perfetta conoscenza della lingua araba, rimpatriava nel gennaio 1918 per raggiungere al fronte il 5° bersaglieri. Fu poi col reggimento […]

Continua a leggere

MARINI Giuseppe

n. 1915 Adrara S. Martino (Bergamo). Sergente A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Dopo aver frequentato la 6^ classe elementare ed aver per qualche tempo coadiuvato il padre nel suo commercio, si arruolò nell’A.A. (Arma Aeronautica) quale aviere nell’aprile 1936. Conseguito alcuni mesi dopo il brevetto di pilota civile passò alla Scuola di pilotaggio di Foggia, col grado di sergente ed ottenne il brevetto di pilota militare. Trattenuto in servizio a domanda al 6° stormo C.T. (Caccia Terrestri), fu inviato nel marzo 1938 in missione speciale oltremare, assegnato […]

Continua a leggere

BECCALOSSI Fausto

n. 1913 Cellatica (Brescia). Tenente complemento 1° reggimento fanteria d’assalto Littorio. Laureato in giurisprudenza nell’Ateneo di Milano, fu ammesso al corso allievi ufficiali di complemento nella Scuola di Moncalieri nel novembre 1933. Promosso sottotenente prestò servizio di prima nomina nel 77° reggimento fanteria dal marzo all’aprile 1935. Funzionario della Banca d’Italia nella sede di Brescia, dopo circa un anno veniva richiamato alle armi e destinato al 2° reggimento bersaglieri nel settembre 1937. Inviato in Spagna sbarcava a Cadice il 6 ottobre 1937, e veniva assegnato al 1° […]

Continua a leggere

MASTINI Cassio

n. 1914 Spoleto. Sergente maggiore, 1° reggimento fanteria Littorio. Dopo aver esercitato per qualche tempo il mestiere di idraulico, prestò servizio militare con la sua classe nel 30° reggimento fanteria dal settembre 1934 ed ottenuti i galloni di caporale, caporal maggiore e sergente, nel novembre 1935 fu trasferito al 14° reggimento fanteria. Inviato come volontario in servizio non isolato all’estero, sbarcò a Cadice il 10 febbraio 1937 e fu assegnato al plotone arditi del 1° reggimento fanteria, nel quale ottenne la promozione a sergente maggiore dal 1° […]

Continua a leggere

SQUARCIA Corradino

n. 1911 Ascoli Piceno. Sottotenente complemento fanteria, 1° reggimento fanteria d’assalto.  Redattore sportivo del Giornale d’Italia, sportivo animoso egli stesso del calcio, del ciclismo e del pugilato, dopo aver conseguito la licenza liceale ed essersi classificato primo nel corso triennale di preparazione politica, si impiegava nell’Ufficio provinciale dell’Opera Maternità e Infanzia di Ascoli Piceno. Chiamato alle armi nel giugno 1936, fu ammesso quale aspirante allievo ufficiale di complemento al corso presso il 6° reggimento fanteria in Palermo e, conseguita la nomina ad aspirante nell’aprile 1937, fu assegnato […]

Continua a leggere

PASELLA Walter

n. 1916 Sassari. Sottotenente complemento fanteria, raggruppamento carristi. Diplomato in ragioneria e laureando in scienze economiche e commerciali, organizzatore, istruttore e direttore del campo di volo a vela di Monserrato (Cagliari), fu chiamato alle armi a domanda nel novembre 1935 e, frequentato il corso allievi ufficiali di complemento presso il 94° reggiemento fanteria a Fano, fu nominato aspirante nel maggio 1936, assegnato al reggimento carri armati di Bolzano. Trasferito al 2° reggimento carrista nel novembre e trattenuto in servizio, il 13 gennaio 1937 partiva volontario per […]

Continua a leggere

GASPARINI Aldo

n. 1915 Mantova. Sergente A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Conseguì la licenza di avviamento al lavoro e specializzatosi in meccanica, fu ammesso al corso per pilota civile. Ottenuto il brevetto nel settembre 1936 venne incorporato nell’A.A. Nominato sergente e trasferito al 3° Stormo da caccia terrestre a Mirafiori, passò nel ruolo naviganti dopo aver ottenuto il brevetto di pilota militare. Inviato in missione speciale oltremare il 5 lugLio 1938 fu assegnato alla squadriglia denominata Asso di Bastoni. Alla sua memoria fu conferita dal Governo Spagnolo la Medaglia Militare. […]

Continua a leggere

BRESSAN Ottorino

n. 1893 Agordo (Belluno). Seniore M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale), 2° reggimento fanteria Littorio. Volontario nel 2° reggimento bersaglieri ha partecipato alle operazioni di guerra perla conquista della Libia 1912-1913 conseguendo la promozione a caporale e a sergente. Rimpatriato nel giugno 1916 e nominato aspirante ufficiale fu inviato sul fronte nazionale con la 509^ compagnia mitraglieri Fiat. Promosso sottotenente di fanteria in s.p.e. (servizio permanente effettivo) dal 1° gennaio 1917 passò al Deposito Aeronautica a Torino per frequentare un corso di pilota d’aeroplano. Tenente dal […]

Continua a leggere

IANNELLI Melchiorre

n. 1912 Catanzaro. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (granatieri), 1° reggimento fanteria, Divisione Littorio. Conseguito a Catanzaro il diploma di geometra, entrò nel 1933 all’Accademia di fanteria e cavalleria di Modena per uscirne sottotenente di fanteria in s.p.e. nell’ottobre 1935. Frequentata la Scuola di applicazione, fu assegnato al 3° reggimento granatieri di stanza a Viterbo conseguendo nell’ottobre 1937 la promozione a tenente. L’anno dopo, nell’aprile 1938, partì volontario per la Spagna dove fu destinar.o al 1° reggimento fanteria della Divisione d’assalto Littorio. Gravemente ferito nei primi giorni […]

Continua a leggere

GRILLI Bruno

n. 1914 Perugia. Sottotenente complemento artiglieria, 1° reggimento artiglieria, Divisione Littorio. Perito industriale, era già impiegato come tecnico presso la Società del carburo di Ascoli Piceno quando fu chiamato alle armi per il servizio di leva. Ammesso nel novembre 1935 al corso allievi ufficiali della Scuola di Brà, ne uscì aspirante ufficiale d’artiglieria nel maggio dell’anno successivo, assegnato al 1° reggimento artiglieria della Divisione Cacciatori delle Alpi. Sottotenente dal 1° agosto 1936, fu collocato in congedo il 15 maggio 1937, ma dopo pochi mesi, e precisamente, nell’ottobre […]

Continua a leggere

MONETA Carlo

n. 1894 Roma. Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, 1° reggimento fanteria, Divisione Littorio. Appartenente a nota famiglia romana, partecipò alla prima guerra mondiale in reparti mobilitati della guardia di finanza. Sottobrigadiere nel novembre 1915 e brigadiere nel novembre 1917, rimpatriò dall’Albania nell’agosto 1918 perché ammesso alla Scuola Militare di Modena dalla quale uscì sottotenente di complemento dei bersaglieri nel gennaio 1919, assegnato al 14° reggimento. Passato in s.p.e. con anzianità 1° dicembre 1918 e destinato al 12° bersaglieri fu comandato a prestare servizio presso il […]

Continua a leggere

Majone Giuseppe,

n. 1909 Napoli. Capitano s.p.e. A.A.r.n. (Servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Ammesso nell’ottobre 1930 all’Accademia Aeronautica di Caserta, dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica nel Liceo di Napoli, al termine del corso allievi ufficiali fu nominato sottotenente in s.p.e. ruolo naviganti nell’ottobre 1932 e pilota militare su apparecchio A 300/6. Con la promozione a tenente nel luglio 1934 fu destinato alla Scuola caccia e quindi al 3° stormo C.T. (Caccia Terrestri). Fu più volte incaricato dell’insegnamento di educazione fisica, di […]

Continua a leggere

MAGRI Sergio,

n. 1916 Brescia. Sotto tenente complemento Arma Aeronautica, pilota. Diplomato in ragioneria nell’Istituto tecnico di Brescia, si arruolò volontario nell’Aeronautica quale aviere allievo ufficiale di complemento nel maggio 1936. Nominato in agosto pilota civile e nel novembre pilota militare nella Scuola caccia di Aviano con la promozione a sottotenente passò al 16° stormo. Nell’ottobre 1937 fu inviato in missione speciale oltremare. Altre decorazioni: Cr. g. al V.M. (Croce di guerra al Valor Militare) (1937). Volontario in una guerra combattuta per l’affermazione degli ideali fascisti, brillante […]

Continua a leggere

ZANNIER Ugo

n. 1913 Clauzetto (Udine). Maresciallo Arma Aeronautica, pilota. Mostrò fin da ragazzo passione per l’Aeronautica. Assunto come disegnatore nel reparto costruzioni aeronautiche della Breda a Cinisello ivi rimase fino alla sua chiamata alle armi. Già in possesso del brevetto di pilota civile su apparecchio A.S.I. venne arruolato in Aeronautica il 5 aprile 1934 e pochi giorni dopo era nominato sergente pilota nel Centro aeronautico di Padova. Inviato poi alla Scuola centrale di pilotaggio di Grottaglie a fine maggio, e conseguito il brevetto di pilota militare, passò […]

Continua a leggere

GRANBASSI Mario

n. 1907 Trieste. Sottocapomanipolo1° reggimentofanteria d’assalto Frecce Azzurre. Compì gli studi liceali a Pisino d’Istria, quindi si laureò in scienze economiche e commerciali nell’Università di Trieste nel 1937. Giornalista, entrò a far parte della redazione del Piccolo di cui divenne capocronista. Nel 1934 fondò un giornale a colori per ragazzi. Ammesso a frequentare il corso allievi ufficiali di complemento presso la Scuola di Bassano del Grappa, ottenne la nomina a sottotenente degli alpini e nel 9° reggimento alpini prestò il […]

Continua a leggere

ZAMBRINI Lino

n. 1911 Imola (Bologna). Capomanipolo battaglione arditi, raggruppamento carristi, Divisione Littorio. Diplomatosi geometra a Bologna nel 1931, si arruolò volontario quale allievo ufficiale di complemento dell’Arma di artiglieria nella Scuola di Lucca e nel maggio 1932, fu promosso sottotenente. Destinato al 26° reggimento da campagna, fu congedato nel settembre 1933. Nella vita civile fu ispettore nell’Officina comunale del gas in Bologna dedicandosi, contemporaneamente, alle organizzazioni politiche giovanili. Richiamato nel febbraio 1935, pochi mesi dopo partì volontario per l’Eritrea col III gruppo del 19° artiglieria della divisione Gavinana. […]

Continua a leggere

CHIASSERINI Giovanni

n. 1909 Roma. Tenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Diplomato in agraria ,presso l’Istituto agrario Vegni alle Capezzine (Arezzo), iscritto alla facoltà di scienze economiche nell’Ateneo toscano, ebbe conferita alla memoria la laurea ad honorem nel 1940. Conseguì il brevetto di pilota civile presso la RUNA di Roma nel 1934 e quello di pilota militare dopo aver frequentato un corso presso l’Aeroporto della Malpensa nel febbraio 1935. Nominato sottotenente di complemento nell’Aeronautica, ruolo naviganti, nel settembre 1935 prestò servizio di prima nomina alla Scuola bombardamento aereo […]

Continua a leggere

BIONDI Ezio

n. 1914 Modena. Sergente maggiore A.A. Arma Aeronautica), pilota. In possesso del brevetto di pilota civile di 2° grado, alla chiamata alle armi, arruolato nell’Aeronautica, fu nominato sergente pilota ed inviato alla Scuola pilotaggio militare di Aviano nel luglio 1935 e per apparecchi da bombardamento nell’ottobre dell’anno successivo. Promosso sergente maggiore nel novembre 1937, partì in missione speciale oltremare nel marzo 1938 nel 29° gruppo Sparvieri, 280° squadriglia bombardamento veloce, compiendo 96 azioni di guerra e 170 ore di volo. Ferito in combattimento nel cielo di […]

Continua a leggere

BRESCIANO Carlo

n. 1888 Torino. Tenente colonnello complemento artiglieria, comandante IV gruppo da montagna 65/17, Divisione FrecceVerdi. Compiuti gli studi liceali a Cuneo e laureatosi in ingegneria nel Politecnico di Torino nell’anno 1911-12, fu ammesso come allievo nella Accademia Militare di Torino ottenendo la promozione a sottotenente di artiglieria nel giugno 1912 e quella a tenente al termine della Scuola d’applicazione nell’agosto 1914. Prestò servizio nelle specialità da montagna ed al comando della 31^ brigata, che assunse con la promozione a capitano […]

Continua a leggere

SINIBALDI Vincenzo

n. 1914 Gioia dei Marsi (L’Aquila). Sottotenente complemento fanteria, 1° reggimento fanteria Littorio. Conseguita la maturità classica nel 1935, otteneva a domanda, di partire, il 14 dicembre dello stesso anno, per l’A.O. (Africa Orientale) col battaglione Curtatone e Montanara di studenti universitari. Rimpatriò a fine giugno del 1936 e nominato sottotenente di complemento di fanteria, dopo avere prestato per un mese servizio di prima nomina nel 71° reggimento, ritornò in A.O. in settembre, nella Divisione 23 Marzo, come capomanipolo. Inviato a domanda in Spagna raggiunse il nuovo teatro […]

Continua a leggere

MATTHEY Guido

n. 1913 Torino. Tenente complemento artiglieria, 1° reggimento Frecce Azzurre. Diplomato in agrimensura nell’Istituto tecnico G. Sommeiller di Torino ed assunto come geometra presso l’Azienda Autonoma Statale della Strada, passò a frequentare la Scuola allievi ufficiali di complemento di artiglieria in Brà conseguendo la promozione a sottotenente nell’Arma con destinazione al 1° reggimento artiglieria pesante dal giugno 1932. Promosso tenente a scelta ordinaria dal 1° luglio 1936 prestò breve servizio da richiamato nell’8° reggimento artiglieria d’Armata. Nel giugno 1938 partì volontario in missione speciale oltremare e fu assegnato al 1° reggimento […]

Continua a leggere

LIBERATORI Lazzaro

n. 1903 Collepardo (Frosinone). Camicia nera del 2° reggimento CC. NN. (Camicie Nere) d’assalto, Divisione Littorio. Bracciante agricolo. Prestò servizio di leva nel 10° reggimento bersaglieri. Assunto nei ruoli della Milizia nel 1923, venne mobilitato per esigenze della campagna etiopica nella 6^ compagnia complementi nell’aprile 1936 ed inviato in A.S. (Africa Settentrionale). Rimpatriato nel novembre dello stesso anno, il 18 gennaio 1937 fu nuovamente mobilitato ed inviato in Spagna coi complementi del 2° reggimento d’assalto – battaglione Lupi. Porta arma di un plotone fucilieri avanzato, […]

Continua a leggere

MIGLIORI Umberto

n. 1912 Savigno (Bologna). Camicia nera, 2° reggimento CC. NN. (Camicie Nere) d’assalto, Divisione Littorio. Assolse gli obblighi militari con la sua classe nel 5° reggimento fanteria nel 1933 e riprese il suo mestiere di muratore. Si arruolò volontario nella Milizia nel gennaio 1937 e, inviato in missione speciale oltremare, raggiunse la Spagna nel febbraio 1937. Anima ardente di fascista e di legionario, in una memorabile giornata di battaglia, si slanciava all’assalto di una munitissima posizione nemica, che raggiungeva primo fra i primi. Visto un […]

Continua a leggere

ROSSELLI CECCONI Mario

n. 1881 Firenze. 1° Centurione M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale), battaglione mitraglieri Frecce Nere. Dall’Accademia Navale di Livorno, uscì guardiamarina nel 1902 e prese imbarco sull’Amerigo Vespucci. Promosso sottotenente di vascello nel 1906, fece parte del contingente italiano in Cina fino al gennaio 1910. Rimpatriato partecipò alla guerra italo-turca col grado di tenente di vascello conseguito nel settembre 1911, meritando un encomio a Tripoli e distinguendosi a Rodi dove sbarcò per primo con la sua compagnia. Nella prima guerra mondiale fu destinato alla Difesa marittima di Venezia, e […]

Continua a leggere

TESELLI Stelio

n. 1914 Verona. Sottotenente complemento fanteria, compagnia arditi, battaglione Laredo. Studente universitario nell’Ateneo patavino, fu ammesso nel luglio 1936 al corso allievi ufficiali presso il 6° reggimento fanteria. Nominato aspirrante nel 79° reggimento fanteria alla fine dello stesso anno e sottotenente dal 1° aprile 1937, nel  febbraio dell’anno successivo fu trattenuto in servizio a domanda e quattro mesi dopo, partì volontario per la Spagna. Sbarcato a Siviglia il 1° luglio 1938, venne assegnato al battaglione Laredo della Divisione Frecce Nere. Ferito il 17 gennaio 1939, decedeva due giorni […]

Continua a leggere

RAITA Cesare

n. 1914 Roma. Sottotenente complemento cavalleria, IV gruppo squadroni cavalleria coloniale. Adempiuti gli obblighi di leva nell’8° reggimento artiglieria di Corpo d’Armata, veniva collocato in congedo il 1° luglio 1936. Inviato in Eritrea come segretario alla Procura del Re in Asmara, chiedeva insistentemente di essere richiamato alle armi e il 1° gennaio 1938, esaudito il suo desiderio, veniva ammesso, quale allievo al corso allievi ufficiali di complemento presso il 10° reggimento granatieri di Savoia. Nominato aspirante ufficiale di cavalleria il 17 settembre 1938, veniva assegnato al IV gruppo […]

Continua a leggere

MASI Marino

n. 1911 Imola. Tenente s.p.e. A.A. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica), pilota. Diplomato alla Scuola industriale di Imola ed assunto come capotecnico-collaudatore alla Società Breda, a 18 anni si arruolò volontario nell’Aeronautica ed ottenne il brevetto di pilota di idrovolante, di pilota militare ed il grado di sergente nel settembre 1929. Ammesso nel novembre 1933 per concorso all’Accademia Aeronautica di Caserta, fu nominato sottotenente in s.p.e. ed assegnato al 21° stormo da ricognizione terrestre nel luglio 1935. Trasferito nel maggio 1936 al Reparto alta velocità […]

Continua a leggere

LORENZETTI Lorenzo Renato

n. 1893 Corgnolo di Porpetto (Udine). Centurione M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale), IV gruppo cannoni 65/17, Divisione Frecce Verdi. Studente universitario della Facoltà ingegneria nel Politecnico di Milano, fu chiamato alle armi per mobilitazione nel giugno 1915. Ammesso al corso allievi ufficiale di complemento nella Scuola Militare di Modena, fu nominato sottotenente nell’Arma di cavalleria nel settembre 1915 assegnato al reggimento Lancieri di Milano, col quale partecipò alle operazioni di guerra. Tenente dall’ottobre 1916. Aviolanciato nelle retrovie austriache del Friuli invaso nel 1918, fornì all’Esercito utili informazioni […]

Continua a leggere

RICCI Mario

n. 1914 Cortona (Arezzo). Sottotenente complemento, I battaglione carri d’assalto. Aveva studiato a Cortona, a Firenze e a Perugia conseguendo in questa ultima città il diploma magistrale. Chiamato alle armi nel novembre 1936, era stato ammesso, quale allievo ufficiale di complemento, alla Scuola carristi presso il 2° reggimento carristi a Bologna ottenendovi, dal 5 ottobre 1937, la promozione a sottotenente. Congedato nel febbraio 1938, poco più di due mesi dopo, il 20 aprile, fu richiamato a domanda e, volontario, partì in missione oltremare. Giunto in Spagna […]

Continua a leggere

AMOROSO Gaetano

n. 1893 Roccalumera (Messina). Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, I battaglione speciale mortai da 81, Divisione d’assalto Littorio. Volontario allievo ufficiale di complemento conseguì la nomina a sottotenente nel febbraio 1914. Nella prima guerra mondiale partecipò alle operazioni prima col 76° fanteria, rimanendo ferito, e poi con la 402^ compagnia mitraglieri del 255° reggimento. Trasferito negli alpini fu al 3° e al 6° reggimento nei battaglioni. Susa e Bassano ove rimase dal 1919 al 1923. Promosso maggiore nel dicembre 1934 per avanzamento anticipato, fu nella […]

Continua a leggere

SORBA Giovanni

n. 1911 Cellarengo (Asti). Sottotenente complemento fanteria, 2° reggimento CC. NN. (Camicie Nere). Abilitato all’insegnamento elementare, studiò anche ragioneria e fu impiegato nella Filiale Fiat  di Torino. Dopo aver prestato servizio militare dal marzo 1932 all’agosto 1933 nell’8^ compagnia di sanità, nel novembre 1935 fu ammesso al corso allievi ufficiali di complemento istituito presso il 94° fanteria  in Fano e nel giugno 1936 fu nominato sottotenente di complemento nel 91° reggimento. Il 14 aprile 1938 fu richiamato a domanda e partito per la Spagna fu assegnato […]

Continua a leggere

CALLEA Antonio

n. 1894 Favara (Agrigento). Capitano s.p.e. (servizio permanenete effettivo) fanteria, comandante la bandera Aquila. Volontario nel 5° reggimento fanteria nel 1912 e passato per i gradi di truppa, col grado di sergente si trovò nel 76° reggimento fanteria mobilitato sul fronte di guerra il 24 maggio 1915. Ammesso a frequentare un corso per aspiranti ufficiale in zona di guerra nel dicembre 1916 fu promosso sottotenente di fanteria di complemento nel marzo 1917 ed assegnato al 6° reggimento.  Trasferito nei ruoli […]

Continua a leggere

ANGHILERI Alfredo

n. 1909 Milano. Capitano s.p.e. A.A.r.n. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti, pilota. Compiuto il corso di pilotaggio nella Scuola di Parma col grado di primo aviere scelto passava nell’ottobre 1932 alla Scuola caccia di Aviano e quindi alla Scuola di osservazione aerea di Grottaglie. Nominato sottotenente di complemento nell’A.A.r.n., era assegnato al 19° stormo di ricognizione terrestre dall’aprile 1933. Compiuto il servizio di prima nomina veniva trattenuto in servizio e mobilitato per esigenze A.O. (Africa Orientale) partecipava alle […]

Continua a leggere

MIOTTO Antonio

n. 1911 Malo (Vicenza). Capitano s.p.e. A.A.r.n. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti, pilota. Dall’Accademia Aeronautica di Caserta, dove frequentò il corso Leone dal 16 ottobre 1931 al 1° ottobre 1933, uscì sottoteente. in s.p.e. nell’A.A. r.n. Assegnato al 5° stormo di assalto, vi ottenne l’abilitazione al pilotaggio di apparecchi da caccia e la promozione a tenente. Inviato in missione speciale oltremare nel giugno 1938 assunse con la promozione a capitano, avvenuta nel mese successivo, il comando della 65^ […]

Continua a leggere

DE GIORGIO Havis

n. 1914 Tunisi. Sotto tenente complemento fanteria (alpini), II battaglione coloniale. Studente del secondo anno nella facoltà di lettere dell’Università di Torino che gli conferiva la laurea ad honorem alla memoria nel 1941 – interrompevagli studi per arruolarsi volontario, semplice c.n. (camicia nera)nella 104^ sezione CC.NN. (Camicie Nere) inquadrata nella Divisione 3 Gennaio. Sbarcato a Massaua il 9 noembre 1935, raggiungeva la zona d’operazioni e vi rimaneva fino al marzo 1936 quando veniva ammesso al corso allievi ufficiale di complemento […]

Continua a leggere

ZUCCHI Aldo

n. 1907 Firenze. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, XX battaglione coloniale. Entrato all’Accademia Miilitare di Modena nell’ottobre 1929, ne usciva sottotenente di fanteria in s.p.e., due anni dopo e, ultimato il corso di applicazione a Parma, veniva assegnato al 19° reggimento fanteria ove era promosso tenente nell’ottobre 1932. Trasferito nel 1935 nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea si imbarcava a Napoli il 23 febbraio e sbarcava a Massaua l’8 marzo, assegnato al Deposito reclutamento di Asmara. Ottenuto il […]

Continua a leggere

GARCIA MORATO Joaquin

n. 1904 Melilla (Malaga). Capitano Aeronautica spagnola, pilota. Appartenente a famiglia di militari, uscì alfiere dall’Accademia di fanteria di Toledo nel dicembre 1922. Promosso tenente nel 1924, fu inviato nel Marocco spagnuolo dove rimase fino al 1929 partecipando alle operazioni di grande polizia coloniale col guppo squadriglie dell’aeronautica nella zona orientale. Rimpatriato, fu poi insegnante di volo nella Scuola di Alcalà de Henares, ma alla proclamazione della repubblica, allontanato dall’Aviazione, fu trasferito in faneria da montagna, a Gerona. Ritornato in […]

Continua a leggere

CONTI Osvaldo

n. 11 maggio1915 Capua (Caserta). Sergente cannoniere R.M. (Ricognizione Marittima). Diciassettenne appena, si arruolava volontario nel C.R.E.M. (Corpi Reali Equipaggi Maritttimi) di La Spezia, quale allievo cannoniere, il 27 agosto 1932 e il 1° ottobre dell’anno seguente veniva nominato comune di prima classe. Mobilitato per esigenze di carattere eccezionale A.O. (Africa Orientale), veniva imbarcato sull’incrociatore Fiume il 3 ottobre 1935. Conseguiva la promozione a sottocapo cannoniere armiere nel 1936 e quella a sergente nel 1938. Alla vigilia di essere nominato secondo capo, cadeva nelle operazioni di […]

Continua a leggere

LAMBERTI Tommaso

n. 4 marzo 1908 Montecorvino Pugliano (Salerno). Secondo capo segnalatore torpediniera Airone. Arruolatosi volontario nel marzo 1927 nel C.R.E.M. (Corpi Reali Equipaggi Marittimi) di Napoli, veniva nominato nel dicembre successivo comune di 1^ classe e nel dicembre 1928 sottocapo timoniere e imbarcato sull’esploratore Ancona. Congedato nel 1931, quattro anni dopo e precisamente il 14 luglio 1935, veniva richiamato per mobilitazione e trasferito nella categoria segnalatori . Promosso 2° capo segnalatore dal 1° giugno 1936 e trattenuto in servizio, imbarcava sulla torpediniera Airone, con la quale partecipava il […]

Continua a leggere

BOMBIG Riccardo

n. 1913 Pola. Tenente s.p.e. (Servizio permanente effettivo) fanteria (bersaglieri), 8° reggimento bersaglieri. Conseguito il diploma di ragioniere nella sua città natale, entrava, quale allievo all’Accademia Militare di Modena il 14 ottobre 1933 uscendone sottotenente di fanteria nel settembre 1936. Assegnato all’8° reggimento bersaglieri veniva promosso tenente nell’ottobre 1938 e l’anno seguente, il 6 aprile, partiva col III battaglione del suo reggimento per l’Albania, sbarcando a S. Giovanni di Medua il giorno dopo. Comandante di compagnia avanzata, già distintosi nella precedente operazione di sbarco, con eccezionale […]

Continua a leggere

CALOSCI Adelfo

n. 1914 Cortona (Arezzo). Tenente complemento fanteria, XCII battaglione coloniale. Ammesso quale allievo al corso allievi ufficiali di complemento presso il 94° reggomento fanteria nel giugno 1936 e nominato aspirante alla fine dell’anno veniva assegnato al 41° fanteria passando, in seguito, nel maggio 1937, all’89° reggimento perché destinato al I settore della Guardia alla Frontiera. Trattenuto a domanda in servizio, veniva trasferito nel gennaio 1939 al R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’A.O.I. (Africa Orientale Italiana) e sbarcato a Massaua il 13 gennaio era assegnato un mese […]

Continua a leggere

ANGELILLO Giuseppe

n. 1899 Gioia del Colle (Bari). 1° Caposquadra M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Volontario), CCIX battaglione CC. NN. (Camicie Nere). Chiamato alle armi nel 76° fanteria nel luglio 1917, nel novembre successivo, raggiungeva in zona di guerra il 253° passando, poi, nel febbraio dell’anno dopo, alla sezione mitraglieri del 2° reparto d’assalto. In seguito a ferita lasciava la zona di operazione nel novembre 1918 e guarito delle ferite, passava poi al 16° dove otteneva i galloni di caporale nel settembre 1919, caporal maggiore nell’ottobre seguente e sergente […]

Continua a leggere

CIANCILLA Damiano

n. 1894 Bono (Sassari). 1° caposquadra M.V.S.N.(Milizia Volontaria Servizio Nazionale), CCIX battaglione CC. NN. (Camicie Nere). Partecipò alla prima guerra mondiale col 151° fanteria dall’agosto 1915, ottenendo i galloni da caporale nel giugno 1916 e caporal maggiore nel 1917; congedato nel 1919 e arruolatosi volontario nelle legioni libiche della M.V.S.N. col grado di caposquadra, nel luglio 1924 partiva per la colonia e, assegnato alla la coorte della 2^ legione, partecipava alle operazioni di polizia coloniale fino all’ottobre dell’anno successivo, quando congedato, rimpatriava. Nel 1935, assunto in forza alla 114^ […]

Continua a leggere

BERARDI Giovanni

n. 1902 Valfenera (Asti). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) cavalleria, XVI gruppo squadroni cavalleria coloniale. Chiamato alle armi nel reggimento Nizza Cavalleria nel febbraio 1922; sei mesi dopo veniva ammesso alla Scuola allievi ufficiale di complemento di Milano e nel luglio 1924, nominato sottotenente, ritornava al Nizza. Congedato nel dicembre dello stesso anno, veniva richiamato in servizio nel luglio 1925 perché trasferito a domanda nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Cirenaica e col gruppo squadroni Savari partecipava alla riconquista di quella colonia. Promosso tenente […]

Continua a leggere

MIGLIARI Riccardo

n. 1913 La Spezia. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, truppe Galla Sidamo. Lasciò lo Studium pisano dove si era iscritto alla facoltà di ingegneria per entrare nell’ottobre 1933, all’Accademia Militare di Modena. Uscitone sottotenente nel 1935 e frequentata la Scuola di applicazione, fu assegnato al 21° fanteria. Promosso tenente nell’ottobre 1937, chiese ed ottenne di essere trasferito nei reparti coloniali e, nel novembre 1938, partì per l’A.O. (Africa Orientale) italiana. Destinato alle truppe del Governo Galla Sidamo, gli venne affidato il comando di una banda […]

Continua a leggere

COCCHINI Sergio

n. 1894 S. Feliciano di Magione (Perugia). Tenente colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, LXX battaglione coloniale. Arruolatosi appena diciottenne nel 51° reggimento fanteria quale allievo ufficiale, era nominato sottotenente di complemento il 19 febbraio 1914, assegnato all’84° reggimento per il servizio di prima nomina. Richiamato, tornava per mobilitazione al 51° fanteria col quale, il 24 maggio 1915, entrava in guerra. Promosso tenente nell’ottobre stesso anno, dal novembre 1916, era capitano. Al termine della guerra, passava al Comando della Divisione in Perugia, poi al Distretto Militare […]

Continua a leggere

DRAMIS Giorgio

n. 1911 S. Giorgio Albanese (Cosenza). Tenente complemento fanteria, LXX battaglione coloniale. Allievo ufficiale di complemento nella Scuola di Salerno nel settembre 1931, era nominato sottotenente nel giugno dell’anno seguente e, assegnato al 35° reggimento fanteria si presentava al reggimento il 1° febbraio 1933 per compiere iJ servizio di prima nomina. Congedato nell’agosto successivo, due anni dopo, nell’aprile, veniva richiamato alle armi e nell’ottobre partiva col 16° fanteria per l’A.O. (Africa Orientale) inquadrato nella Divisione Sila. Sbarcato a Massaua il 13 ottobre 1935, partecipava fin dall’inizio […]

Continua a leggere

CORSI DI TURRI Antonio

n. 1914 Napoli. Sottotenente complemento cavalleria, XVI gruppo squadroni cavalleria coloniale. Ammesso quale allievo ufficiale di complemento di cavalleria alla Scuola di Pinerolo nel novembre 1935, era nominato aspirante il 1° maggio 1936 e sottotenente il 1° agosto nel Genova Cavalleria. Congedato il 31 marzo 1938, poco dopo, veniva richiamato a domanda e destinato al V gruppo squadroni di cavalleria coloniale in A.O. (Africa Orientale). Partito da Napoli l’8 agosto e sbarcato a Massaua il 13 dello stesso mese, partecipava a numerose azioni di grande polizia coloniale, […]

Continua a leggere

DE BERTOLINI Carlo Alberto

n. 1911 Tenno (Trento). Sottotenente medico complemento, XVI gruppo squadroni cavalleria coloniale. Esercitava già la professione di medico a Milano quando, chiamato alle armi nel marzo 1938, veniva ammesso quale allievo ufficiale medico di complemento nella Scuola di applicazione di sanità militare di Firenze. Nominato aspirante nell’agosto e destinato al 2° reggimento artiglieria alpini, nel dicembre successivo era promosso sottotenente ottenendo poi di essere trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Somalia. Partito da Napoli il 2 febbraio 1939 sbarcava a Mogadiscio e destinato al […]

Continua a leggere

TACCA Mario

n. 1910 Borgone Susa (Torino). Sottotenente complemento cavalleria, XVI gruppo squadroni cavalleria coloniale. Conseguita la laurea in scienze economiche e commerciali, veniva ammesso, quale allievo ufficiale di complemento di cavalleria alla Scuola di Pinerolo nel novembre 1934 uscendone aspirante esattamente un anno dopo, assegnato al reggimento Cavalleggeri di Monferrato. Congedato col grado di sottotenente il 20 settembre 1936, tre mesi dopo veniva richiamato a domanda e, destinato al II gruppo squadroni mitraglieiri Genova mobilitato, partiva per la Somalia il 2 gennaio 1937. Sbarcato a Mogadiscio, era assegnato […]

Continua a leggere

MANGANO Sebastiano

n. 1913 Firenze. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, II battaglione coloniale. Uscito sottotenente di complemento nel giugno 1933 dalla Scuola allievi ufficiali di Salerno, nel dicembre successivo, rinunciando al grado, entrava all’Accademia Militare di Modena e nel settembre 1935 era promosso sottotenente in s.p.e. Al termine del corso di applicazione a Parma, passava al 1° reggimento fanteria nel luglio 1936 e il 10 febbraio dell’anno seguente, destinato nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) dell’Eritrea, partiva per l’A.O. (Africa Orientale) imbarcandosi a Napoli. Assegnato al […]

Continua a leggere

CUCCI Guido

n. 1907 Nocera Inferiore (Salerno). Sottotenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (bersaglieri), gruppo bande Beghemeder. Conseguito il diploma di maturità classica nel Collegio Militare di Napoli e frequentato a Roma il corso di allievi ufficiali di complemento, era nominato sottotenente il 16 giugno 1927 ed assegnato al 1° reggimento bersaglieri. Congedato il 28 dicembre 1928, conseguiva presso l’Università di Napoli le lauree in giurisprudenza e in scienze politiche e sociali negli anni 1930 e 1932. Nel novembre 1933, richiamato a domanda, otteneva di essere trasferito nei […]

Continua a leggere

LOY Rinaldo

n. 1894 Seui (Nuoro). Tenente colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, XXXIII battaglione coloniale. Nominato sottotenente di complemento nell’aprile 1915, dal maggio successivo partecipava alla prima guerra mondiale col 151° e poi col 152° reggimento fanteria della valorosa Brigata Sassari. Nell’agosto 1916 era trasferito nel s.p.e.; poi era promosso l’anno dopo tenente e nel marzo 1918 capitano. Nel marzo 1936 veniva destinato al Comando della Divisione CC.NN. (Camicie Nere) XXI Aprile e imbarcatosi a Napoli sbarcava a Massaua il 5 aprile. Promosso maggiore assunse il comando […]

Continua a leggere

CADORIN Luigi

n. 1895 Vazzola (Treviso). Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, III battaglione coloniale Galliano. Studente all’Accademia di belle arti di Venezia, abbandonava gli studi prediletti per arruolarsi, nel 1915, come semplice soldato, nel 68° reggimento fanteria. Ferito una prima volta nel dicembre ritornava al fronte col 130° fanteria. Frequentato un corso allievi ufficiali presso il XX Corpo d’Armata, veniva nominato aspirante nel dicembre 1916, assegnato al 3° e, in seguito, al 247° fanteria. Sottotenente dal 1° gennaio 1917 e tenente dal 1° ottobre lasciava la zona di guerra […]

Continua a leggere

PORCELLI Tullio

n. 1914 Napoli. Tenente complemento fanteria, LXVII battaglione coloniale. Ammesso nel novembre 1935 al corso allievi ufficiali di complemento presso il 39° reggimento fanteria a Salerno, era nominato sottotenente il 25 maggio dell’anno seguente, assegnato al 3° reggimento granatieri. Trattenuto alle armi, partiva per la Somalia col 645° ospedale da campo mobilitato per esigenze A.O. (Africa Orientale) il 10 gennaio 1937 e nel luglio successivo, passato alle dipendenze del Comando Forze Armate dell’Amara, era trasferito al LXVII battaglione coloniale. Veniva promosso tenente con anzianità 31 dicembre […]

Continua a leggere

ZANCHI Gioacchino

n. 1909 Bergamo. Sottotenente complemento fanteria, LXVII battaglione coloniale. Compiuti i suoi studi nel collegio Cesare Arici di Brescia, fu poi Impiegato amministrativo di una ditta industriale della città. Nel novembre 1936, nonostante fosse stato esonerato dal servizio militare, volle partire per l’ A.O. (Africa Orientale) dove giunto, venne arruolato nell’11° reggimento granatieri di Savoia, assegnato al comando del reggimento in Addis Abeba. Diplomatosi nella locale Scuola Magistrale allora istituita, fu ammesso, il 1° gennaio 1938, al 1° corso allievi ufficiali di complemento nel 10° […]

Continua a leggere

PAOLUCCI Angelo

n. 6 febbraio 1903 Roma (https://it.wikipedia.org/wiki/Angelo_Paolucci). Nocchiere di 1^ classe M.M. (Marina Militare). Arruolatosi nella Marina come allievo timoniere nel maggio 1920, era promosso timoniere nel dicembre dello stesso anno, sottocapo timoniere nel 1921, secondo capo timoniere nel 1924 e secondo capo anziano nel dicembre 1925. Trasferito nel 1931 nel ruolo dei nocchieri imbarcava sui M.A.S. n. 428, n. 93 e n. 75 fino a quando, nominato nocchiere capo di prima classe, otteneva, il 24 marzo 1939, il comando della cannoniera Berta allora dislocata nella […]

Continua a leggere

CATALANO Simone

n. a Paparella/Erice (Trapani) il 17 novembre 1905 (Wikipedia). Tenente s.p.e. A.A. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica), pilota. Licenziatosi dall’Istituto tecnico di Trapani nel luglio 1926, si arruolava volontario nello stesso anno, come allievo sergente pilota, nel Campo scuola di aviazione di Portorose. Primo aviere nell’aprile 1927, passava alla 161^ squadriglia all’Idroscalo di Orbetello conseguendo nel luglio la promozione a sergente. Ammesso al corso allievi ufficiali di complemento nell’Accademia Aeronautica di Caserta, ne usciva sottotenente nel maggio 1929 e nell’agosto successivo raggiungeva il Comando Aeronautico […]

Continua a leggere

GORACCI Giuseppe

n. 1917 Spoleto (Perugia). Sergente maggiore A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Nel settembre 1935 si arruolava volontario quale allievo sergente in Aeronautica nella Scuola di Torino per passare poi alla Scuola di pilotaggio di Grottaglie dove, nell’aprile 1936 era nominato primo aviere pilota. Trasferito al 13° stormo da bombardamento a Lonate Pozzolo, nell’agosto successivo era promosso sergente pilota e nell’ottobre 1938 sergente maggiore. Abilissimo pilota di apparecchio da bombardamento, nei primi giorni del secondo conflitto mondiale, il 13 giugno 1940, prendeva parte come secondo pilota ad un azione […]

Continua a leggere

BRIGNOLE Giuseppe

n.   Noli (Savona) il 6 ottobre 1906 (Wikipedia). Tenente di vascello R.S. (Ruolo Speciale). Chiamato alle armi ed ammesso il 1° gennaio 1928 alla Accademia Navale di Livorno quale allievo ufficiale di complemento perché in possesso del titolo di studio di capitano di lungo corso, otteneva le spalline di guardiamarina nel novembre dello stesso anno. Dopo avere preso successivamente imbarco sull’incrociatore Quarto e sulla nave Miraglia, veniva congedato col grado di sottotenente di vascello nell’agosto 1933. Laureatosi in scienze economiche nell’Università di Genova nel 1935, era […]

Continua a leggere

BOTTI Ugo

n. a  Venezia il 20 luglio 1903 (Wikipedia). Capitano di corvetta M.M. (Marina Militare). Licenziato nel 1918 dall’Istituto tecnico di Bergamo, nell’ottobre dello stesso anno era ammesso all’Accademia Navale di Livorno e il 22 luglio 1923 ne usciva guardiamarina. Imbarcato sulle navi Giulio Cesare, Urano, Pietro Micca e Chinotto e sulle torpediniere 62 OS e  45 PN , il 15 gennaio 1925 veniva promosso sottotenente di vascello. Nel gennaio 1928, promosso tenente di vascello ed abilitato al tiro antisilurante e antiaereo, passava sul Trento e quindi sulla […]

Continua a leggere

BONANNO Giovanni

n. a Misilmeri (Palermo) il 13 settembre 1919 (Wikipedia). Aviere scelto A.A. (Arma Aeronautica), motorista. Frequentata la Scuola di avviamento industriale di Palermo, veniva assunto dalla filiale dell’Alfa Romeo come apprendista motorista e vi rimase fino al novembre 1938, allorché realizzando una vecchia aspirazione si arruolava volontario nell’Aeronautica. Inviato alla Scuola tecnica industriale Bernini di Napoli per frequentarvi il 19° corso normale motoristi della 4^  Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale) veniva nominato motorista nell’ottobre 1939 e trasferito al 7° stormo da bombardamento di Lonate Pozzolo, veniva promosso aviere […]

Continua a leggere

D’AVANZO Lorenzo

n. 1890 Roseto Valfortore (Foggia). Colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (carristi), 2°  raggruppamento, 1^ Divisione libica. Arruolatosi volontario il 1° febbraio 1909 ed ammesso al corso allievi ufficiali di complemento presso l’81° reggimento fanteria, veniva promosso sottenente nel gennaio 1910. Assegnato al 51° reggimento, era collocato in congedo nel luglio 1911. Nel novembre dello stesso anno passato effettivo, in seguito a concorso, e destinato all’82°, partiva per la Tripolitania rimanendovi fino al novembre 1913. Rimpatriato per frequentare il corso di applicazione a Parma veniva promosso tenente […]

Continua a leggere

FIORINO Michele

n. a Molfetta (Bari) il 15 maggio 1912 (https://www.molfettaviva.it/notizie/molfetta-ricorda-michele-fiorino-a-80-anni-dalla-morte/). Sottotenente complemento fanteria, 37° reggimento fanteria. Insegnante nell’Istituto Vittorio Emanuele II in Giovinazzo, veniva ammesso quale allievo ufficiale di complemento alla Scuola di Bassano del Grappa nel novembre 1935 e nel marzo 1936 veniva nominato aspirante destinato al 56° reggimento fanteria, dove conseguiva la promozione a sottotenente nel settembre successivo. Collocato in congedo nel 1937, l’anno dopo, richiamato a domanda, partiva volontario per la Spagna sbarcando a Cadice il 16 agosto. Dopo aver partecipato alle operazioni […]

Continua a leggere

MACRÌ Michele

n. 1920 Bianco (Reggio Calabria). Sergente, 53° reggimento fanteria. Agricoltore, lasciava i campi e si arruolava volontario il 31 marzo 1939 in qualità di allievo sottufficiale nella Scuola del 51° fanteria in Rieti e nel febbraio dell’anno successivo era promosso sergente. Destinato al 53° fanteria della Divisione Umbria ed assegnato alla 11^ compagnia, assumeva il comando di una squadra di fucilieri con la quale partecipava dall’11 giugno 1940 alle operazioni di guerra sulla frontiera alpina occidentale. Comandante di una squadra fucilieri, si slanciava di iniziativa, alla testa dei […]

Continua a leggere

NOÈ Carlo

nasce nel 1915 a Mesero (Milano). Caporale, 53° reggimento fanteria. Magazziniere presso una ditta di Gallarate, fu nell’aprile 1936 chiamato alle armi, e destinato al 68° reggimento fanteria. Soldato scelto nel luglio successivo e caporale un mese più tardi, dopo aver prestato servizio per circa un anno negli Stabilimenti penali di Gaeta, veniva collocato in congedo il 20 agosto 1937. Richiamato nel febbraio 1939 presso il 53° fanteria Sforzesca per poco più di un mese, ritornava allo stesso reggimento per mobilitazione l’11 giugno 1940. Assegnato alla […]

Continua a leggere

FERRARI Ferruccio

n. 1917 Boves (Cuneo). Sergente maggiore d’artiglieria G.a.F. (Guardia alla Frontiera), VII settore di copertura. Impiegato nelle Ferrovie dello Stato, si arruolava volontario nel maggio 1937 nel 5° reggimento artiglieria divisionale e in agosto era promosso caporale, passando aggregato al 92° reggimento fanteria dove conseguiva la promozione a caporal maggiore nell’ottobre dello stesso anno. Sergente esattamente un anno dopo, veniva trattenuto alle armi e, destinato alla 515^ batteria del VII Settore di copertura, otteneva la promozione a sergente maggiore alla […]

Continua a leggere

MARCOZ Vittorio

  nasce nel  1912 a Aimavilla (Aosta). Capomanipolo M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) confinaria. Iscritto al secondo anno della facoltà di lingue moderne nell’Università di Torino, veniva ammesso nel novembre 1933 alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Milano e nel giugno dell’anno successivo era promosso sottotenente. Destinato al 4 reggimento alpini ed assegnato alla 42^ compagnia del battaglione Aosta, era collocato in congedo nell’ottobre dello stesso anno 1934. Richiamato nel settembre 1935 e ricollocato in congedo un anno più tardi, conseguiva nel 1938 la […]

Continua a leggere

MARRONE Alberico

nasce nel 1921 a Lucera (Foggia). Caporale, 3° reggimento alpini, battaglione Fenestrelle. Tornitore meccanico nella Società Metalli Fiat di Torino ed appassionato sportivo della montagna, si arruolava volontario a 18 anni presso la Scuola Centrale Militare di Alpinismo in qualità di aspirante specializzato sciatore rocciatore. Soldato scelto nel gennaio 1940 e caporale nel marzo successivo, passava in maggio al 3° reggimento alpini dove veniva assegnato alla 30^ compagnia del battaglione Fenestrelle. Entrata l’Italia in guerra nel giugno 1940 partecipava alle operazioni svoltesi sulla frontiera […]

Continua a leggere

SCHENONI Remo

nasce il 7 febbraio 1913 a Torino (https://alpini-gignese.jimdofree.com/le-brigate-alpine/le-caserme-degli-alpini/caserma-schenoni/). Tenente complemento fanteria, X settore G.a.F. (Guardia alla Frontiera). Laureato in Scienze economiche e commerciali e funzionario del Banco di Roma nella sede di Torino, dopo il corso allievi ufficiali di complemento frequentato a Spoleto nel 1934 presso il 52° reggimento fanteria era nominato aspirante ufficiale nel 1935. Destinato al 90° fanteria e congedato il 30 gennaio 1936, nel marzo successivo conseguiva la promozione a sottotenente con anzianità 1° settembre 1935 e dal gennaio 1939 era promosso […]

Continua a leggere

CAPELLI Vincenzo

n. a Castelleone (Cremona) il 1° giugno 1916 (Wikipedia). Soldato 65° reggimento fanteria, 101^ compagnia cannoni. Compiuto il servizio di leva nel 65° reggimento fanteria, 508 battaglione motocorazzato dall’ottobre 1937 all’agosto 1938 e conseguita la patente di abilitazione alla condotta di autocarri, fu richiamato per mobilitazione nello stesso reggimento motorizzato il 29 agosto 1939. Gravemente ferito nel combattimento del 22 giugno 1940 sul fronte occidentale e ricoverato nell’ospedale da campo 610, subì l’enucleazione degli occhi. Dichiarato permanentemente inabile al servizio […]

Continua a leggere

MASCIA Mario

nasce nel 1917 ad  Avellino. Sottotenente complemento fanteria, 90° reggimento fanteria. Conseguito il diploma magistrale a Salerno, veniva chiamato per il servizio di leva nel gennaio 1939. Ammesso al corso allievi ufficiali di complemento presso l’87° reggimento fanteria in Arezzo, era promosso aspirante nel settembre 1939 e sottotenente alla fine dello stesso anno, mentre prestava servizio al 90° fanteria. Trattenuto alle armi nell’aprile 1940, partecipava nel giugno successivo al comando del 1°plotone della compagnia arditi reggimentale alle operazioni sulla frontiera occidentale alpina. Comandante di plotone […]

Continua a leggere

MATTEOCCI Sestilio

nasce nel 1904 a Vazia di Rieti (già Lugnano di Villa Troiana). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, 89° reggimento fanteria. Di modesta famiglia di agricoltori, si arruolava volontario nel 1923 nella Scuola allievi sottufficiali di Roma e conseguita nel gennaio 1924 la promozione a sergernte veniva contemporaneamente collocato in congedo. Riammesso in servizio a domanda nell’ottobre 1925 e trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Cirenaica, otteneva un anno più tardi la promozione a sergente maggiore nel V battaglione cacciatori. Nel 1930, fu […]

Continua a leggere

INGRAO Giovanni

n. a Palermo il 16 novembre 1895 (https://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/IngraoGiovanni.aspx). Tenente di vascello di complemento M.M. (Marina Militare). Arruolatosi come volontario di un anno nella Marina in qualità di allievo fuochista nell’ottobre 1915, era promosso guardiamarina di complemento nel gennaio 1918 e sottotenente di vascello nel maggio 1919. Dopo aver partecipato alla prima guerra mondiale, veniva collocato in congedo nel settembre 1919 e ripresi gli studi interrotti, conseguiva presso il Politecnico di Milano la laurea in Ingegneria industriale. Tenente di vascello dal maggio 1930, veniva richiamato in […]

Continua a leggere

BRANDI Nicola

n. 1918 Carovigno (Brindisi). Caporal maggiore, 90° reggimento fanteria. Chiamato alle armi il 5 aprile 1939 e destinato al 90° reggimento fanteria, veniva promosso fante scelto il 10 maggio, caporale il 25 luglio e caporal maggiore il 1° novembre dello stesso anno. All’entrata dell’Italia nel secondo conflitto mondiale partiva col reggimento mobilitato per il fronte alpino occidentale. Comandante di squadra guidava i propri uomini all’attacco di un nido di mitragliatrici avversarie che fortemente ostacolavano l’avanzata della propria compagnia. Colpito una prima volta da una raffica di mitragliatrice, con uno […]

Continua a leggere

PRESSATO Giuseppe

nasce il 27 agosto1915 a Torreglia (Padova) (file:///C:/Users/Franco/Downloads/BG_BGA086133%20(4).pdf). Soldato 29° reggimento fanteria. Operaio meccanico della Società Breda a Sesto S. Giovanni (Milano), dopo aver prestato servizio militare di leva, dal luglio al settembre 1936, perché ascritto a ferma ridotta, venne richiamato alle armi per mobilitazione il 2 giugno 1940, presso il 29° reggimento fanteria. Assegnato al reparto esploratori del I battaglione reggimentale, nel fatto d’arme del 21-23 giugno 1940, sul fronte occidentale fu ferito da schegge di granata alle mani […]

Continua a leggere

LOVERA DI MARIA Annibale

n. 1909 Torino. Tenente complemento fanteria,64° reggimento fanteria. Discendente da nobile famiglia di origine nizzarda, dopo avere compiuti i periodi di istruzione premilitare presso l’Università di Torino, entrava nella Scuola allievi ufficiali di complemento di Moncalieri nel luglio 1931 conseguendo la promozione a sottotenente nel dicembre successivo. Assegnato al 54° reggimento fanteria, veniva collocato in congedo nel gennaio 1933 e ripresi gli studi interrotti si laureava l’anno dopo in Economia e Commercio. Tenente dal gennaio 1939, l’anno seguente, alla vigilia della entrata in guerra dell’Italia, veniva […]

Continua a leggere

LALLI Mario

n. 1919 Pola. Aspirante ufficiale complemento fanteria, 21°  reggimento fanteria. Diplomato all’Istituto magistrale di Pisa e già insegnante elementare, fu chiamato alle armi per il servizio di leva ed ammesso quale allievo al corso allievi ufficiali di complemento presso il 94° reggimento fanteria nell’agosto 1939, vi era promosso aspirante nell’aprile dell’anno successivo. Destinato al 21° fanteria, poco più di due mesi dopo, entrata l’Italia nel secondo conflitto mondiale, decedeva sul fronte occidentale, destando, per il suo comportamento, l’ammirazione dello stesso comandante del presidio francese. Comandante di […]

Continua a leggere

PELOSI Salvatore

nasce il 10 aprile 1906 a Montella (Avellino) (https://it.wikipedia.org/wiki/Salvatore_Pelosi). Capitano di corvetta s.p.e. M.M.(servizio permanente effettivo Marina Militare). Allievo dell’Accademia Navale di Livorno dal 1921, fu nominato guardiamarina nel novembre 1926 e prese imbarco sulla Duilio. Fu poi sulla nave Libia, dislocata in Estremo Oriente e, successivamente, venne assegnato al battaglione italiano in Cina a Tientsin. Frequentato il corso superiore e promosso tenente di vascello fu imbarcato sul Ricasoli e sul Pantera come direttore del tiro indi sul Bolzano come ufficiale di rotta. Specializzatosi in artiglierie […]

Continua a leggere

lEZZA Guerino

n. a S. Polo Matese (Campobasso) il 5 febbraio 1913 (https://it.billiongraves.international/grave/Tenente-Guerino-Iezza/13084906). Sottotenente complemento fanteria, 232° reggimento fanteria. Conseguita la laurea in agraria nell’Università di Napoli e frequentati i periodi preliminari del corso allievi ufficiali di complemento era nominato, nel 1939, aspirante ufficiale e destinato al 232° reggimento fanteria. Raggiunto il reggimento nel febbraio 1940 e promosso sottotenente partecipava, dall’11 giugno, alle operazioni di guerra sulla frontiera alpina occidentale. Comandante di plotone avanzato, sotto intenso fuoco di artiglieria e di mitragliatrici nemiche, trascinava i suoi […]

Continua a leggere

VENUTI Pietro

nasce il 10 giugno 1912 a Codroipo (Udine) (https://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/VenutiPietro.aspx). 2° Capo silurista M.M. (Marina Militare). Dopo aver esercitato il mestiere di meccanico, si arruolò volontario nella M.M. in qualità di allievo torpediniere nel marzo 1931. Comune di 1^ classe nel dicembre 1932 e sottocapo torpediniere un anno più tardi, prese imbarco successivamente sul C.T. Strale, sulla torpediniera Cantore e sui sommergibili Squalo e Scirè. Infine, dopo aver partecipato alle operazioni navali nelle acque della Spagna, imbarcava sul sommergibile Galvani il 7 aprile 1939 col grado di sottocapo. […]

Continua a leggere

BEZZI Lorenzo

n. a Tortona (Alessandria) il 22 ottobre 1906 (https://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/LorenzoBezzi.aspx). Capitano di corvetta s.p.e. M.M. (servizio permanente effettivo Marina Militare). Entrato all’Accademia Navale di Livorno il 26 novembre 1921 ne usciva guardiamarina nel luglio 1926. Destinato al battaglione S. Marco a Tientsin (Cina) l’anno dopo, vi rimaneva fino al 1° febbraio 1928, quando promosso sottotenente di vascello, passava a Shangai sulla nave Libia. Rimpatriato, seguiva il corso superiore presso l’Accademia Navale dal novembre 1928 al luglio 1929 e due anni dopo, conseguiva la promozione a tenente di […]

Continua a leggere

FORGIARINI Arduino

n. a Osoppo (Udine) il 24 agosto 1918 (https://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/forgiariniarduino.aspx). Elettricista M.M. (Marina Militare) Apprendista elettricista, si arruolava volontario nella Marina Militare in qualità di allievo elettricista ed ammesso alla Scuola di S. Bartolomeo a La Spezia il 20 settembre 1938, ne usciva un anno più tardi comune di 1^ classe. Destinato sul sommergibile Perla dislocato nel Mar Rosso, raggiungeva la sua unità nel dicembre 1939. Il 27 giugno 1940 il Perla incagliatosi sulla spiaggia fra Ras Cosare e Ras Nunneita veniva distrutto dopo impari lotta […]

Continua a leggere

 BALBO Italo

n. a Quartesana (Ferrara) il 6 giugno 1896 (Wikipedia). Maresciallo dell’Aria. Volontario nella prima guerra mondiale nel Corpo Volontari Ciclisti nel luglio 1915, fu nominato aspirante nell’aprile 1917, destinato al battaglione Val Pella dell’8° reggimento alpini. Sottotenente nel settembre successivo, passò poi al battaglione Antelao e nel febbraio 1918 al battaglione Cadore col grado di tenente. Congedato il 22 maggio 1920, iniziava in Ferrara e nella provincia azione politica di partito che doveva poi portarlo alle più alte responsabilità di governo. Capitano nel 1927, […]

Continua a leggere

BARONI Enrico

n. a Firenze il 24 novembre 1892 (Wikipedia). Capitano di vascello in s.p.e. M.M. (servizio permanente effettivo Marina Militare). Uscito guardiamarina nel 1914 dall’Accademia Navale di Livorno, partecipò alla prima guerra mondiale imbarcato successivamente sulla Roma, sulla Cavour, sulla Pisa e sulla Dante. Alla fine della guerra era primo direttore di tiro della Dante col grado di tenente di vascello. Fu poi all’Ufficio Tecnico Armi Navali di Venezia e sulla nave officina Quarnaro. Comandò in seguito le torpediniere Cortellazzo e Pola e come capitano di corvetta, il cacciatorpediniere  Aquilone. […]

Continua a leggere

MAIS Gino

n. 1910 Moggio (Udine). Sottotenente di vascello s.p.e. (servizio permanente effettivo), osservatore dall’idrovolante. Conseguito il diploma di capitano di lungo corso nell’Istituto nautico S. Venier di Venezia, era ammesso all’Accademia Navale di Livorno come allievo ufficiale di complemento ottenendovi la promozione ad aspirante guardiamarina nell’aprile 1932. Guardiamarina il 16 ottobre successivo, dopo avere prestato servizio sull’incrociatore Gorizia e nella squadriglia MAS (Motoscafo Armato Silurante) a La Maddalena veniva congedato nel 1933. Richiamato nel novembre 1935 presso il Ministero della Marina, all’inizio del 1938 otteneva di essere destinato in Spagna. […]

Continua a leggere

FAUSTI Agostino

n. a Bracciano (Roma) il 2 agosto 1918 (Wikipedia). Sergente maggiore A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Già impiegato nelle Ferrovie dello Stato, a 18 anni si arruolò volontario nell’Aeronautica in qualità di allievo sergente pilota e nell’Aeroporto di Peretola consegui la promozione a primo aviere nel maggio 1937. Trasferito all’Aeroscuola di Foggia otteneva nel novembre dello stesso anno il brevetto di pilota militare, la promozione a sergente, e la destinazione all’Aeroporto di Mirafiori. Passato all’aviazione della Libia, sbarcò a Bengasi nel luglio 1938 assegnato al […]

Continua a leggere

DI TULLIO Armando

n. a Roma il 3 aprile 1913 (Wikipedia). Maresciallo di 3^ classe A.A. (Arma Aeronaitica), armiere. Ancora giovanissimo si arruolava nell’Aeronautica in qualità di allievo armiere e, dopo avere frequentata la Scuola specialisti di Capua, veniva assegnato nel novembre 1931 alla 70^ squadriglia da caccia del 1° stormo dove, nel 1932, conseguiva la promozione ad aviere scelto. Passato nel gennaio 1934 al 5° stormo d’assalto a Ciampino e promosso primo aviere armiere partiva volontario l’anno dopo, in novembre, per l’A.O. (Africa Orientale) destinato alla 116^ squadriglia […]

Continua a leggere

POZZA Ugo

nasce nel 1907 a Asolo (Treviso). Capitano s.p.e. A.A. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica), pilota. Ultimati gli studi presso l’Istituto industriale di Forlì, si arruolò nell’aprile 1928 nell’Aeronautica in qualità di allievo ufficiale pilota di complemento. Compiuto l’addestramento alla Scuola di Sesto San Giovanni, passò nel giugno 1929 alla Scuola di pilotaggio di Vizzola Ticino dove conseguì il brevetto civile di pilota e nell’agosto successivo quello di pilota militare, alla Malpensa. Promosso sottotenente di complemento nel giugno 1930, fu collocato in congedo dopo […]

Continua a leggere

FRANCHINI Goffredo

n. a Genova il 22 gennaio 1909. Sottotenente di vascello complemento M.M. (Marina Militare), osservatore dall’aeroplano. Conseguito a 16 anni il diploma di capitano marittimo, si imbarcava come mozzo su piroscafi della Navigazione Generale Italiana passando poi su navi mercantili come marinaio. Nell’agosto 1929 venne chiamato in Marina per il servizio di leva. Destinato prima a La Spezia e classificato allievo timoniere, veniva poi ammesso, nel dicembre, al 25° corso allievi ufficiali di complemento presso l’Accademia Navale di Livorno e ne usciva aspirante guardiamarina nel […]

Continua a leggere

SCARABELLOTTO Valerio

nasce il 26 agosto 1905 a Roma (https://it.wikipedia.org/wiki/Valerio_Scarabellotto). Capitano s.p.e. A.A.r.n. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Sottotenente di complemento nel 151° reggimento fanteria otteneva, nel 1927, di essere ammesso nell’Aeronautica come allievo ufficiale pilota e nella Scuola di Passignano conseguiva nel 1928 il brevetto di pilota militare d’aeroplano e d’idrovolante. Trasferito nel ruolo degli ufficiali di complemento dell’Aeronautica, era collocato in congedo nel 1929. Ripresi gli studi universitari interrotti nella Facoltà d’Economia e Commercio veniva contemporaneamente assunto da un Istituto Bancario come […]

Continua a leggere

CALEARI Bruno

n. a Sussak (Fiume) il 1° giugno 1908 (https://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/CaleariBruno.aspx). Sottotenente di vascello R.S. (Ruoli Speciali), M.M. (Marina Militare), osservatore. Conseguito nel 1926 il diploma di capitano marittimo presso l’Istituto nautico di Fiume ed imbarcato per circa due anni su navi del Lloyd Triestino e della Società Adria, il 10 dicembre 1928, veniva ammesso all’84° corso per ufficiali di complemento all’Accademia Navale di Livorno. Uscito aspirante guardiamarina il 1° gennaio 1929, prendeva imbarco sul sommergibile De Geneys prima e sull’esploratore Vivaidi poi conseguendo la promozione a guardiamarina il 10 ottobre dello […]

Continua a leggere

BONANNO Raffaele

n. 1915 Derna (Cirenaica). Sottotenente complemento, VI gruppo artiglieria libica. Conseguito il diploma di geometra a Tripoli, si arruolava, quale allievo nella Scuola allievi ufficiali di complemento di artiglieria di Brà il 28 novembre 1937. Nominato aspirante ufficiale il 1° luglio 1938, era assegnato al 42° reggimento artiglieria divisionale dislocato in Tripolitania e nell’ottobre successivo conseguiva la promozione a sottotenente. Collocato in congedo il 31 dicembre dello stesso anno riprendeva la sua attività di geometra presso una ditta edilizia di Bengasi e nel giugno 1940, richiamato […]

Continua a leggere

VESCI Gino

nasce il 17 dicembre 1916 a Mantova (https://it.wikipedia.org/wiki/Gino_Vesci). 1° Aviere A.A. (Arma Aeronautica), marconista. Dopo aver frequentata a San Remo la Scuola di avviamento professionale, si arruolava volontario nell’Aeronautica in qualità di allievo aviere radiotelegrafista nel settembre 1935. Inviato al Centro della 3^ Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale) di Orvieto venne poi trasferito nel giugno 1936 a Ciampino al 15° stormo da bombardamento per mobilitazione ed inviato in Libia. Promosso aviere scelto R.T. (Ricognizione Terrestre) e trasferito nel ruolo specialisti dell’Aeronautica, conseguiva nel giugno 1938 […]

Continua a leggere

MANCINI Giorgio

n. a Gualdo Tadino (Perugia) l’8 aprile 1906 (Wikipedia). Capitano s.p.e. A.A. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica), pilota. Allievo sergente pilota nel febbraio 1926, veniva nominato pilota d’idrovolante nell’ottobre, pilota militare nel dicembre e, promosso sergente con la stessa data, passava il 1° gennaio 1927 all’Aerocentro della 3^ Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale). Prestava poi servizio presso l’80° gruppo autonomo idrocaccia ad Orbetello e dall’Agosto 1927 al 21° stormo idrovolanti a Napoli dove il 30 giugno 1929 era promosso sergente maggiore. […]

Continua a leggere

MARBELLO Livio

nasce l’8 luglio 1916 a Pontestura (Alessandria) (https://it.wikipedia.org/wiki/Livio_Marbello). Caporale, 3° reggimento alpini, battaglione Exilles. Modesto manovale cavatore nella Società Italcementi, alla chiamata alle armi nell’ottobre 1937 era assegnato al 3° reggimento alpini battaglione Exilles e congedato nell’agosto 1938. Esattamente un anno più tardi, il 23 agosto 1939, veniva richiamato alle armi dal centro di mobilitazione del battaglione Exilles e il 1° aprile 1940 veniva promosso caporale. Entrata l’Italia nel secondo conflitto mondiale, partecipava alle operazioni di guerra sul fronte occidentale […]

Continua a leggere

NOVARO Umberto

nasce il 26 ottobre 1891 a Diano Marina (Imperia) (https://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/NovaroUmberto.aspx). Capitano di vascello s.p.e. M.M. (servizio permanente effettivo Marina Militare). Diplomatosi capitano di lungo corso nell’Istituto nautico di Imperia, venne arruolato nella Marina nel 1912 come allievo ufficiale di complemento conseguendo, primo del corso, la nomina ad aspirante guardiamarina di complemento il 1° luglio 1913. Guardiamarina dal 6 marzo 1914, sottotenente di vascello dal 1° febbraio 1916 e tenente di vascello di complemento dal 16 ottobre 1917, dopo aver partecipato […]

Continua a leggere

COSSIDENTE Savino

n. a Lavello (Potenza) il 23 marzo 1916 (Wikipedia). Carabiniere a piedi, gruppo CC. (Carabinieri)  di Addis Abeba. Ammesso nell’agosto 1936 alla legione allievi carabinieri in Roma, nel gennaio dell’anno successivo era nominato carabiniere a piedi. Partito volontario per l’A.O.I. (Africa Orientale Italiana) nel febbraio 1938 ed assegnato al gruppo di Addis Abeba prestava successivamente servizio a Nefasit, a Magalà ed infine, nel 1940 a Marmarefià. Distaccato con pochi uomini in un fortino isolato, mentre trovavasi solo ed inerme nell’ufficio […]

Continua a leggere

NICOLETTI ALTIMARI Ademaro

nasce il 6 aprile 1903 a Livorno (https://it.wikipedia.org/wiki/Ademaro_Nicoletti_Altimari). Maggiore s.p.e. A.A. servizio permanente effettivo Arma Aeronautica), pilota. Uscito sottotenente pilota di complemento dalla Scuola di Capua nell’ottobre 1924, dopo aver frequentato un corso a Ghedi presso il Centro aviazione da caccia e prestato servizio al 2° stormo da caccia, di nuova formazione, entrava nel dicembre 1926 all’Accademia Aeronautica di Caserta per frequentarvi il corso di integrazione. Ottenuto nel settembre dell’anno successivo il passaggio in s.p.e. veniva promosso tenente nel dicembre […]

Continua a leggere

CHIODI Antonio

n. a Udine il 12 agosto 1907 (Wikipedia). Capitano complemento Arma Aeronautica, pilota Laureatosi in Ingegneria nell’Università di Bologna nel luglio 1930, veniva ammesso, nel gennaio 1931, in qualità di allievo ufficiale di complemento nella Scuola di pilotaggio di Sesto S. Giovanni ove conseguiva la nomina ad aviere scelto nel luglio e quella a primo aviere nel settembre unitamente al brevetto di pilota d’aeroplano. Passato alla Scuola allenamento caccia otteneva il brevetto di pilota militare nel novembre ed un mese […]

Continua a leggere

CAGNA Stefano

n. a Ormea (Cuneo) il 25 dicembre 1901 (Wikipedia). Generale di Brigata aerea. Conseguita il diploma di capitano di lungo corso era stato imbarcato su navi mercantili, poi su unità da guerra dopo la sua nomina a guardiamarina di complemento, al termine del corso nell’Accademia Navale di Livorno, nel giugno 1923. Nominato pilota militare di idrovolante nell’agosto 1924 e promosso sottotenente di vascello bel 1927, l’anno dopo, dal 1° luglio passava nei ruoli dell’Aeronautica col grado di tenente in s.p.e. […]

Continua a leggere

BARBINI Giovanni

n. a Venezia il 25 giugno 1901 (Wikipedia). Tenente di vascello R.S. cpl. (Ruoli Speciali complemento). Conseguito il diploma di capitano di lungo corso nell’Istituto nautico di Venezia nel 1921, ed arruolato in anticipazione di leva quale allievo nautico fu nominato aspirante guardiamarina nel novembre 1922. Promosso guardiamarina nel giugno 1923, prestò servizio non continuativo su unità di superficie e subacquee e assolse particolari incarichi presso il Comando Militare Marittimo dell’Alto Adriatico, la Scuola specialisti di La Spezia, il battaglione S. Marco, e la […]

Continua a leggere

SANTILLI Pasquale

nasce nel 1899 a Celano (L’Aquila). Capitano complemento fanteria,47° reggimento fanteria. Partecipò giovanissimo alla prima guerra mondiale nel 1918 sul Piave dove riportò una ferita in combattimento. Promosso sottotenente nell’agosto 1918, sei mesi più tardi partì col 25° fanteria mobilitato per la Libia dove conseguì la promozione a tenente. Rientrato al Deposito in Avellino, fu inviato nella Slesia nel febbraio 1920 col 135° reggimento e nel giugno successivo in Dalmazia col 15°. Congedato nel marzo 1921, ritornò in Libia con reparti della M.V.S.N. (Milizia […]

Continua a leggere

TREVISI Ernesto

nasce il 7 giugno 1919 a Novi Ligure (Alessandria) (https://it.wikipedia.org/wiki/Ernesto_Trevisi). Sottotenente s.p.e. A.A.r.n.(servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota.  Figlio di colonnello di fanteria più volte decorato al valore, seguì gli studi nel Collegio Militare di Roma ed entrò volontario nel 1937 nell’Accademia Aeronautica di Caserta, ammesso al corso Sparviero. Fu nominato pilota d’aeroplano nel settembre 1939 ed aspirante ufficiale nell’ottobre successivo. Conseguito il brevetto di pilota militare nel maggio 1940 nella Scuola di pilotaggio di Foggia, e promosso sottotenente quattro mesi dopo […]

Continua a leggere

FRATE Eugenio

n. a Rionero Sannitico (Campobasso) il 25 marzo 1915 (http://domino.provincia.campobasso.it › eventi.nsf). Fante mitragliere, 48° reggimento fanteria. Assegnato alla ferma minore di 2° grado perché orfano di padre, assolse gli obblighi di leva dal 6 ottobre 1936 al 15 marzo 1937 presso il 37° reggimento fanteria. Collocato in congedo riprese il suo lavoro nei campi. Richiamato per mobilitazione il 30 maggio 1940, fu destinato al 48° reggimento fanteria in Bari e dopo pochi giorni partiva per l’Albania. Nel 1958, nei locali del Distretto Militare di […]

Continua a leggere

BUCCARELLI Edmondo

n. a Monteleone (oggi Vibo Valentia) (Catanzaro) il 18 dicembre 1914 (Wikipedia). Sottotenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, 3° reggimento fanteria. Arruolatosi volontario nella legione allievi CC. (Carabinieri) nel febbraio 1933 e promosso vicebrigadiere nel luglio 1935, due anni dopo, il 23 ottobre 1937, rinunciando al grado, veniva ammesso all’Accademia Militare di Modena e nel settembre 1939 era promosso sottotenente in s.p.e. Dopo la Scuola di applicazione, ultimata nel 1940, a guerra già dichiarata, fu destinato alla compagnia mortai da 81 del 3° reggimento […]

Continua a leggere

FRROK Gjon Markaj

n. 1898 Oroshi (Mirdita, Albania). Centurione. I legione CC. NN. (Camicie Nere) d’assalto della M.F.A. (Milizia Forestale Albanese). Discendente da nobile famiglia mirdita, attratto dalla vita militare si arruolava giovanissimo nelle forze armate albanesi, ma ne veniva espulso per l’atteggiamento ostile assunto verso re .Zogu. Ritiratosi nelle sue terre nello Scutarino, si dedicava all’agricoltura e alla protezione della sua gente sulla quale esercitava grande influenza. Dopo l’occupazione italiana dell’Albania fu tra i primi ad offrire i propri servigi all’Italia. Accolta la sua domanda nel maggio 1940, veniva […]

Continua a leggere

TINARI Giovanni

nasce nel 1915 a S. Francisco de Cordoba (Argentina). Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, 84° reggimento fanteria. Nato in Argentina, compì tutti i suoi studi a Roma fino alla maturità classica. Ammesso nel 1935 all’Accademia di Modena, fu promosso sottotenente due anni più tardi e dopo la Scuola di applicazione a Parma, fu destinato, quale istruttore, alla Scuola allievi ufficiali di complemento presso il 52° reggimento fanteria a Spoleto. Nell’aprile 1939 partì volontario per l’Albania partecipando alla occupazione del territorio con le truppe italiane. […]

Continua a leggere

SPINUCCI Francesco

nasce il 25 dicembre 1915 a Chieti (https://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Spinucci). Sottotenente complemento fanteria, 50° reggimento fanteria. Diplomato in ragioneria nell’Istituto Edmondo De Amicis in Milano nel 1937, subito dopo, nel novembre stesso anno fu ammesso al corso allievi ufficiali di complemento presso il 94° reggimento fanteria in Fano e uscì aspirante nel luglio 1938, destinato al 50° fanteria della Divisione Parma. Sottotenente nell’agosto successivo, fu congedato nello stesso mese. Iscrittosi nella Facoltà di economia e commercio nell’Università di Milano, ne frequentava il secondo anno, quando nell’agosto 1939 fu […]

Continua a leggere

FIORINI Aldo

n. ad Ancona il 4 marzo 1916 (Wikipedia). Sottotenente complemento fanteria (bersaglieri), 5° reggimento bersaglieri. Giovane sportivo anconitano, appena conseguito il diploma magistrale presso il locale istituto si iscriveva all’Accademia di Educazione Fisica della Farnesina di Roma dove conseguiva, dopo un corso accelerato, la nomina ad aspirante ufficiale di complemento nel 1938. Era insegnante di educazione fisica negli istituti medi di Ancona quando, nel febbraio 1940, veniva chiamato per il servizio di prima nomina nel 5° reggimento bersaglieri e assegnato all’8^ compagnia motociclisti partiva pochi […]

Continua a leggere

DI NAPOLI Antonio

n. 1913 Roma. Sottotenente complemento fanteria, 84° reggimento fanteria. Iscritto nella Facoltà di giurisprudenza all’Università di Roma, abbandonava gli studi per arruolarsi volontario quale allievo ufficiale di complemento presso il 31° reggimento fanteria e nel luglio 1938 conseguiva la nomina ad aspirante. Destinato al battaglione lanciafiamme del reggimento chimico a Civitavecchia, vi era promosso sottotenente il 10 ottobre e trattenuto in servizio a domanda, passava nel 1939 al 92° fanteria ove assumeva la carica di aiutante maggiore del III battaglione dopo avere comandato interinalmente una compagnia. All’inizio […]

Continua a leggere

CLEMENTI Emidio

n. 1914 a Ascoli Piceno. Sottotenente complemento fanteria, 225° reggimento fanteria. Ammesso a frequentare il corso allievi ufficiali di complemento nel 6° reggimento fanteria in Palermo il 1° giugno 1936, ne usciva aspirante il 28 dicembre dello stesso anno. Assegnato al 225° reggimento fanteria, partiva col reggimento per la Cirenaica nell’ottobre 1937 conseguendo in pari tempo la nomina a sottotenente con anzianità 1° aprile. Rimpatriato nel maggio 1938 e congedato, riprendeva il suo lavoro di impiegato presso il comune di Ascoli Piceno. Nell’aprile 1939 veniva richiamato […]

Continua a leggere

SAMPIETRO Franco

nasce nel 1917 a Rapallo (Genova). Sottotenente complemento 5° reggimento alpini. Diplomato in ragioneria e albergatore di professione, veniva ammesso nel novembre 1938 al corso allievi ufficiali della specialità alpini nella Scuola di Bassano del Grappa conseguendo, nel 1939, la nomina ad aspirante nel 5° reggimento alpini della Divisione alpini Tridentina. Assegnato al battaglione Morbegno, otteneva nell’ottobre la promozione a sottotenente con anzianità 1° gennaio 1939. Trattenuto alle armi per mobilitazione partecipava nel giugno 1940, alle operazioni di guerra svoltesi alla frontiera alpina occidentale. Rientrato in […]

Continua a leggere

BROUSSARD Antonio

n. 1920 Mongiana (Catanzaro). Soldato scelto, 49° reggimento fanteria. Appartenente a famiglia di alti sentimenti patriottici, veniva chiamato alle armi il 16 marzo 1940, e dopo un periodo di addestramento presso il Deposito del 49° reggimento fanteria cui era stato destinato, raggiungeva nel settembre successivo il reggimento mobilitato allora dislocato in Albania. Nominato soldato scelto veniva assegnato al plotone collegamenti della compagnia comando del I battaglione in qualità di porta ordini. Mortalmente ferito il 18 novembre 1940 nel generoso tentativo di proteggere il proprio ufficiale ferito, decedeva […]

Continua a leggere

CASELLI Alessandro

n. 1920 Penne (Pescara). Sottotenente cpl. A.A. (complemento Arma Aeronautica) ,pilota. Diplomatosi nell’Istituto magistrale di Roma, entrava, nel gennaio 1939, alla Scuola di pilotaggio di Pescara in qualità di allievi ufficiali pilota. Primo aviere pilota nel luglio, conseguiva, col brevetto di pilota militare, la promozione a sottotenente di complemento nell’ottobre dello stesso anno, assegnato al 7° stormo da bombardamento. Alla Scuola da bombardamento della Malpensa otteneva l’abilitazione al pilotaggio degli apparecchi Ca. 310, BR. 20 e S. 79 e nell’aprile 1940 veniva destinato al 105° gruppo […]

Continua a leggere

ZACCO Luigi

nasce nel 1890 a Modica (Siracusa). Colonnello, comandante 84° reggimento fanteria. Nella guerra italo-turca, alla quale partecipò con meritata distinzione dal 1911 al 1913, ottenne la promozione a sottotenente in s.p.e. (servizio permanente effettivo). Il 24 maggio 1915, entrava in guerra col grado di tenente nel 56° reggimento fanteria e fu promosso capitano nel novembre successivo. Ferito ad Oppacchiasella nel settembre 1916, riprese servizio nel giugno 1917 ed inviato in Tripolitania vi rimase fino al luglio 1922. Rimpatriato e trasferito al 231° fanteria, fu promosso […]

Continua a leggere

FASCETTI Mario

n. 1896 Roma. Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (bersaglieri), 2° reggimento bersaglieri. Compiuti gli studi medi all’Istituto tecnico Leonardo da Vinci in Roma e al Convitto Nazionale di Chieti, veniva chiamato alle armi nel dicembre 1915 raggiungendo al fronte il 3° regimento bersaglieri. Ultimata la guerra col grado di tenente di complemento, partecipava alla spedizione di Fiume con l’VIII battaglione ciclisti e nel gennaio 1921 era collocato in congedo. Richiamato a domanda sei mesi più tardi ed assegnato alla Scuola allievi ufficiali del Corpo d’Armata di […]

Continua a leggere

LOCATELLI Giuseppe

n. 1914 Parma. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (carrista), 4° reggimento carristi. Diplomatosi in ragioneria nel 1932 presso l’Istituto tecnico A. Secchi , di Reggio Emilia fu ammesso all’Accademia Militare di Modena nello stesso anno e ne uscl con le spalline di sottotenente dei bersaglieri nel settembre 1934. Assegnato al 6° bersaglieri, dopo il corso di applicazione, passò nel marzo 1936 al reggimento carri armati dove vi fu promosso tenente nell’ottobre successivo. Trasferito a domanda nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Somalia e […]

Continua a leggere

POLI Lido

nasce il 16 marzo 1918 a Seravezza (Lucca) (https://it.wikipedia.org/wiki/Lido_Poli). Sergente A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Diplomatosi alla Scuola d’arte Stagi di Pietrasanta ed assunto come disegnatore dalla Società marmifera italiana in Querceta, si arruolò volontario allievo sottufficiale pilota nell’A.A. il 3 gennaio 1938. Conseguì il brevetto di pilota d’aeroplano nel luglio successivo e fu nominato primo aviere pilota dopo aver frequentato i corsi nelle Scuole di Pola e di Lucca. Trasferito alla Scuola pilotaggio di Foligno nel gennaio 1939 venne nominato […]

Continua a leggere

PORCELLI Tommaso

nasce nel 1916 a Bari. Tenente complemento fanteria, LXXXIII battaglione coloniale. Compiuti gli studi presso l’Istituto magistrale di Bari, fu ammesso a soli 19 anni al corso allievi ufficiali di complemento presso il 39° fanteria in Salerno conseguendo la nomina ad aspirante nel maggio 1936. Destinato al 97° fanteria, vi era promosso sottotenente nel settembre successivo e trattenuto in servizio fu al Distretto Militare di Ascoli Piceno e poi al 225° fanteria dal quale venne congedato nel maggio 1937. Richiamato e trasferito a domanda in […]

Continua a leggere

MAJANI Mariano

n. 1899 Orbetello (Grosseto). Capitano fanteria s.p.e. (servizio permanente effettivo), Comando Divisione speciale Harar. Chiamato alle armi nel giugno 1917 partecipò nella prima guerra mondiale alle operazioni sul Piave col 12° reggimento fanteria. Dopo un breve corso per allievi ufficiali di complemento alla Scuola di applicazione di fanteria in Parma, nominato sottotenente di fanteria nel novembre 1918, fu assegnato al 31° reggimento fanteria mobilitato. Venne nel 1920 inviato in Albania e congedato nel 1921. Fu richiamato a domanda in servizio dal gennaio 1926 e trasferito nel […]

Continua a leggere

COLETTA Renato

n. 1914 Barletta. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, LXIV battaglione coloniale. Conseguito il diploma di ragioniere nell’Istituto tecnico di Barletta, veniva ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Salerno e nel giugno 1933 era promosso sottotenente, destinato al 58° fanteria. Appassionato della vita militare, rinunciava al grado per entrare quale allievo all’Accademia di Modena e ne usciva sottotenente in s.p.e. nel 1935. Frequentata la Scuola di applicazione, fu assegnato al Corpo d’Armata di Trieste per incarichi speciali e poi al 152° reggimento fanteria dove […]

Continua a leggere

GALLUCCI Federico Angelo

n. 1898 Sant’Angelo dei Lombardi (Avellino). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (bersaglieri), X battaglione coloniale. Studente nell’Istituto agrario di Lecce, partecipò, non ancora diciannovenne, alla prima guerra mondiale; aspirante ufficiale del 21° reggimento bersaglieri e sottotenente nel 239° fanteria fu ferito due volte in combattimento. Dopo aver fatto parte nel 1920 della Missione militare italiana col grado di tenente in Alta Slesia, fu trasferito nel 1923 in Libia, assegnato al XX battaglione eritreo. Rimpatriato nel giugno 1925, frequentò un corso di osservazione aerea conseguendone […]

Continua a leggere

SAVARE’ Manlio

nasce il 18 gennaio 1885 a Milano (https://it.wikipedia.org/wiki/Manlio_Savar%C3%A9). Capitano complemento fanteria, II Brigata coloniale. Dopo avere prestato servizio di leva come volontario nel 77° reggimento fanteria dal 1903 al 1905, veniva richiamato per mobilitazione nell’ottobre 1915 e fino al maggio 1918 prese parte alla prima guerra mondiale rimanendo ferito nel 1917. Congedato nel luglio 1919 col grado di tenente, si dedicava nella vita civile all’arte decorativa a Milano. Promosso capitano nel marzo 1935, partiva poco dopo volontario per l’A.O. (Africa Orientale). Assegnato al IX battaglione […]

Continua a leggere

ORECCHIONI Luigi

nasce il 30 novembre 1911 a Arzachena (Sassari) (https://www.cadutipoliziadistato.it/caduti/orecchioni-luigi/). Vicebrigadiere P.A.I. (Polizia dell’Africa Italiana), 1^ banda P.A.I. dell’Amara. Carabiniere a piedi nel settembre 1932 ed assegnato alla legione di Cagliari, dopo circa treanni di servizio ivi prestato, partiva nel giugno 1935 per l’Eritrea con l’88^ sezione CC. (Carabinieri)da montagna mobilitata. Dopo avere partecipato alla conquista dell’Etiopia distinguendosi sull’Endertà e nella marcia su Addis Abeba; rimpatriava nel febbraio 1937 rientrando alla legione di Cagliari. Attratto però dall’Africa, ottenne nel 1938 di essere trasferito nel Corpo di […]

Continua a leggere

TREVIGNI Antonio

nasce il 18 febbraio 1917 a Tripoli (https://it.wikipedia.org/wiki/Antonio_Trevigni). 1° Aviere A.A. (Arma Aeronautica), armiere artificiere. Meccanico, si arruolò volontario nell’Aeronautica alla fine del 1936 in qualità di allievo armiere artificiere. Inviato al Centro della 3^ Z.A.T. (Zona Aerea Territoriale) a Vigna di Valle, vi frequentò il 14° corso normale per armieri ed artificieri e nel luglio 1937 fu ammesso nel ruolo specialisti ottenendo, nell’agosto 1938, la nomina ad armiere artificiere col grado di aviere scelto. Promosso primo aviere nel giugno 1939, fu trasferito nell’Aeronautica della […]

Continua a leggere

SERAFINO Gualtiero

nasce il 19 giugno 1919 a Roma (http://agl-alleanzageneraledellavoro.blogspot.com/2019/02/ciclo-dei-volontari-eroi-nati-nel-1919.html). Sottotenente complemento fanteria (bersaglieri), LXVI battaglione coloniale somalo. Frequentò prima il Regio Convitto Nazionale Damiano Chiesa di Bolzano per oltre sei anni per passare poi a Roma al Liceo Virgilio, dove consegulla maturità classica. Iscrittosi all’Università, rinunciava, nel gennaio 1939, ai benefici di legge e si arruolava volontario in qualità di allievo ufficiale al corso allievi ufficiali di Addis Abeba presso il battaglione scuola del 10° reggimento granatieri di Savoia. Promosso aspirante nella specialità bersaglieri nell’agosto dello stesso […]

Continua a leggere

RIGATTI Mario

nasce il 5 giugno 1910 a Rovereto (Trento) (https://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Rigatti). Tenente s.p.e. A.A. (Servizio permanente effettivo Arma Aeronautica), pilota. Ammesso a domanda nell’A.A. come allievo sergente pilota, frequentò la Scuola di pilotaggio di Capua nel gennaio 1931 e conseguito il brevetto di pilota militare e la promozione a sergente nel 7° gruppo autonomo da caccia-Ciampino nell’ottobre stesso anno, fu congedato nel setembre 1932. Richiamato in servizio per esigenze di guerra in A.O. (Africa Orientale) nel marzo 1935, fu assegnato al 2° […]

Continua a leggere

BRESSANI Guido

n. a Gradisca (Gorizia) il 20 giugno 1909 (https://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/BressaniGuido.aspx). Tenente di vascello complemento, M.M. Marina Militare). Conseguito il diploma di capitano di lungo corso presso l’Istituto nautico di Trieste, si arruolava volontario nella Marina come allievo timoniere nel settembre 1927. Promosso sottocapo timoniere il 1° gennaio 1928, fu ammesso contemporaneamente al 23° corso allievi ufficiali di complemento presso l’Accademia Navale di Livorno. Aspirante guardiamarina il 1° giugno e guardiamarina il 1° novembre dello stesso anno, prendeva imbarco sul sommergibile n. 6 conseguendo la promozione a sottotenente […]

Continua a leggere

GIAMMARCO Enrico

  n. 1896 Sulmona (L’Aquila). Tenente colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo) artiglieria. Dal Collegio Militare di Napoli passava nel marzo 1916 all’Accademia di artiglieria e genio in Torino, uscendone sottotenente d’artiglieria il 30 novembre dello stesso anno. Destinato al 1° reggimento artiglieria da montagna, due mesi più tardi, nel febbraio 1917, trasferito al 2° da montagna, raggiungeva il fronte, assegnato alla 55^ batteria. Tenente nell’agosto 1917, fu promosso capitano nel settembre 1927, e nell’aprile 1935 partiva volontario per l’A.O. (Africa Orientale). Trasferito nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) […]

Continua a leggere

LONGOBARDI Luigi

n. a Lettere (Napoli) il 22 aprile 1920 (Wikipedia). Marinaio elettricista M.M. (Marina Militare). Appartenente a numerosa famiglia di agricoltori, non appena ottenuto il diploma di elettricista, si arruolò volontario nella Marina come allievo elettricista. Inviato alla Scuola di S. Bartolomeo di La Spezia nell’ottobre 1938, fu classificato comune di prima classe nel febbraio 1940 ed imbarcato sul sommergibile Gondar. La sua unità fu sorpresa nelle acque di Alessandria mentre trasportava mezzi d’assalto destinati a violare quella base navale. Elettricista imbarcato su sommergibile attaccato con […]

Continua a leggere

DELL’ORO Antonio

n. 1908 Lecco. Capitano s.p.e. A.A. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica), pilota. Compiuti gli studi presso l’Istituto industriale di Bergamo, entrava in aviazione come allievo ufficiale di complemento nel febbraio 1929. Aviere scelto nel luglio dello stesso anno, sergente nell’aprile 1930 e sottotenente nell’agosto successivo, era assegnato alla 31^ squadriglia da ricognizione del 20° stormo. Ultimato il servizio di prima nomina rinunciava al grado per essere ammesso all’Accademia Aeronautica di Caserta. Uscito aspirante nell’ottobre 1932, era promosso sottotenente un anno più tardi e nel 1934 […]

Continua a leggere

BANFI Alberto

n. a Pinerolo (Torino) il 18 marzo 1903 (https://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/AlbertoBanfi.aspx). Capitano di corvetta in s.p.e. M.M. (servizio permanente effettivo Marina Militare). Orfano di ufficiale superiore degli alpini caduto alla testa del battaglione Val Varaita nella prima guerra mondiale, usciva dall’Accademia Navale di Livorno nel luglio 1923 col grado di guardiamarina. Sottotenente di vascello nel gennaio 1925, tenente di vascello nel marzo 1928 e capitano di corvetta nel dicembre 1936. Nel maggio di due anni dopo assumeva il comando della torpediniera Airone. Frequentato a Livorno l’I.G.M. (Istituto di […]

Continua a leggere

MARGOTTINI Carlo

nasce il 19 gennaio 1899 a Roma. Capitano di vascello s.p.e. M.M. (servizio permanente effettivo Marina Militare). Uscito guardiamarina dall’Accademia Navale di Livorno nel maggio 1916, partecipava al primo conflitto mondiale imbarcato prima sulla corazzata Conte di Cavour ed in seguito sul caccia Nibbio e su altre siluranti. Sottotenente di vascello nel maggio 1917 e tenente di vascello nel novembre 1918, veniva nominato aiutante di Bandiera del Governatore della Dalmazia, Ammiraglio Millo, dopo l’armistizio, conservando l’incarico fino al dicembre 1920. Capitano di corvetta nel novembre […]

Continua a leggere

DEL GRECO Corrado

n. a Firenze il 16 dicembre 1906 (Wikipedia). Tenente di vascello s.p.e. M.M. (servizio permanente effettivo Marina Militare). Proveniente dal Politecnico di Milano dove aveva compiuto il triennio di ingegneria, veniva ammesso, in seguito a concorso, alla Accademia Navale di Livorno nel novembre 1927 e nell’aprile 1929 usciva guardiamarina. Sottotenente di vascello nel 1930 e tenente di vascello nel 1934, veniva nominato addetto navale a Pechino nel 1937 assumendo contemporaneamente il comando del distaccamento della Marina in Cina. Rimpatriato nel 1939, passò al comando della […]

Continua a leggere

RUTA Mario

nasce il 12 febbraio 1911 a Napoli. Tenente di vascello s.p.e. M.M.(servizio permanente effettivo Marina Militare). Nel 1924, a soli 13 anni, fu ammesso all’Accademia Navale di Livorno dalla quale uscì aspirante guardiamarina nel novembre 1928. Promosso guardiamarina nel 1929 e sottotenente di vascello nel 1930, dopo una crociera in Australia nell’estate dello stesso anno, passò come insegnante alle Scuole C.R.E.M. (Corpi Reali Equipaggi Marittimi) di S. Bartolomeo a La Spezia e quindi sull’esploratore Leone come ufficiale di rotta. Promosso tenente di vascello nel 1934, […]

Continua a leggere

ZANINI Ignazio

nasce nel 1916 a Corbola (Rovigo). 1° Aviere A.A. (Arma Aeronautica), armiere artificiere. Arruolatosi volontario in Aeronautica il 4 gennaio 1936 in qualità di allievo armiere, fu inviato all’Aeroporto di Mirafiori e, nominato armiere artificiere, passò al 6° stormo da bombardamento in Udine. Aviere scelto in maggio, il 7 ottobre 1937 partiva per l’A.O.I. (Africa Orientale Italiana). Giunto ad Addis Abeba ed assegnato a quella base aerea, si meritò un encomio dal Comando della Base durante le operazioni di grande polizia coloniale per il servizio […]

Continua a leggere

GHERARDINI Italo

n. a Montescudaio (Pisa) il 29 maggio 1915 (Wikipedia). Sottotenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Pilota premilitare dal 1933, veniva incorporato nell’Aeronautica nel 1936 per il servizio di leva ed inviato al Centro di Catania vi era promosso sergente nel maggio dello stesso anno. Nel giugno successivo passava alla Scuola di pilotaggio di Aviano e, conseguito il brevetto di pilota militare, era destinato al 1° stormo C.T. (Caccia Terrestre) di Campoformido. Trasferito nel gennaio 1937 in A.O. (Africa Orientale) prese parte con la 64^ squadriglia alle […]

Continua a leggere

BORSINI Costantino

n. a Milano il 7 aprile 1906 (Wikipedia). Capitano di corvetta s.p.e. M.M.(servizio permanente effettivo Marina Militare). Allievo dell’Accademia Navale di Livorno dal 15 novembre 1922, ne usciva aspirante guardiamarina il 1° novembre 1926. Promosso guardiamarina nel giugno 1937, fu imbarcato dapprima sul Giulio Cesare e successivamente sul Doria, sul Magnaghi e sul Riboty. Sottotenente di vascello dal1° gennaio 1929, prese imbarco sull’esploratore Giovanni da Verazzano e poi nuovamente sul Giulio Cesare ove nel luglio 1932 conseguì la promozione a tenente di vascello. Dopo un periodo trascorso in Cina, […]

Continua a leggere

CIARAVOLO Vincenzo

n. a Torre del Greco (Napoli) il 21 novembre 1919 (Wikipedia). Marinaio M.M. (Marina Militare). Figlio di marinaio e marinaio egli stesso sul piroscafo mercantile Lombardia durante le guerre d’Africa e di Spagna, veniva arruolato nella M.M. il 15 dicembre 1939 ed imbarcato sul cacciatorpediniere Francesco Nullo allora dislocato nel Mar Rosso. Con la dichiarazione di guerra dell’Italia, il 10 giugno 1940, partecipò alle operazioni contro navi e convogli inglesi nel Mar Rosso. All’alba del 21 ottobre 1940, presso l’isola di Harmil, volle seguire la sorte del […]

Continua a leggere

LA SALA Felice

n. 1919 Contursi. (Salerno). Sergente caposquadra, 3° reggimento fanteria. Calzolaio di mestiere, alla chiamata alle armi per il servizio di leva fu destinato al 31° reggimento fanteria e ebbe i galloni di caporale nel febbraio 1938. Promosso sergente nel novembre successivo al comando di una squadra di arditi partecipava nel giugno 1940 alle operazioni di guerra alla frontiera occidentale. Il 19 settembre dello stesso anno, partiva col reggimento per l’Albania sbarcando a Durazzo il giorno dopo. Partecipava con una squadra di arditi alla conquista di […]

Continua a leggere

BIRINDELLI Gino

n. a Pescia (Pistoia) 19 gennaio 1911 (Wikipedia). Tenente di vascello s.p.e. (servizio permanente effettivo). Allievo dell’Accademia Navale di Livorno nell’ottobre 1925, fu nominato guardiamarina in s.p.e. nel 1930 ed imbarcato sull’incrociatore Ancona. Prese successivamente imbarco sulla nave da battaglia Doria, sui cacciatorpediniere Sella e Confienza ed infine sui smg. (sommergibili) Santarosa e Naiade. Promosso tenente di vascello nel luglio 1935, si laureò nel 1937 in ingegneria civile nell’Università di Pisa. Passò poi sui smg. Foca, Millelire, Dessiè e Rubino e dallo aprile al settembre 1939 al gruppo smg. […]

Continua a leggere

BORGHESE Junio Valerio

  n. ad Artena (Roma) il 6 giugno 1906 (Wikipedia). Capitano di corvetta s.p.e. (servizio permanente effettivo). Dalla Accademia Navale di Livorno, a termine del quinquennio di corso, uscì guardiamarina nel luglio 1928 e prese imbarco sull’incrociatore Trento; passò sul cacciatorpediniere Fabrizi nell’ottobre 1929, quando già da alcuni mesi aveva ottenuta la promozione a sottotenente di vascello specializzato in armi subacquee e munito di brevetto di palombaro normale e a grande profondità. Promosso tenente di vascello nel luglio 1933 passava sui sommergibili e imbarcato sul […]

Continua a leggere

LONGO Alfredo

n. 1899 San Lorenzo del Vallo (Cosenza). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo fanteria, 84° reggimento fanteria. Arruolatosi volontario appena diciottenne, prese parte alla guerra 1915 – 18 col CCXIII gruppo d’assedio del 9° reggimento artiglieria da fortezza. Frequentato poi un corso allievi ufficiali di complemento, nel marzo 1919 era promosso sottotenente nell’Arma di fanteria. Destinato al 19° fanteria in Cosenza, vi era promosso tenente nel luglio 1921 con anzianità 1920. Nel 1923, fu trasferito a domanda nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Tripolitania, e […]

Continua a leggere

MAGLIANI Luigi

n. a Napoli il 12 gennaio 1914 (https://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeAttachment.php/L/IT/D/0%252F0%252F7%252FD.2ecb27f375ae57f33ad2/P/BLOB%3AID%3D32417/E/pdf?mode=inline). Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, XXVII battaglione coloniale. Conseguita la maturità classica nel Liceo Umberto l  di Napoli, entrava all’Accademia Militare di Modena il 22 ottobre 1932 uscendone sottotenente di fanteria il 1° ottobre 1934. Frequentata la Scuola di applicazione in Parma veniva assegnato al 213° reggimento fanteria  passando, successivamente, al 61° reggimento dove conseguiva la promozione a tenente nell’ottobre 1936. Un anno più tardi, nel settembre 1937, era trasferito al 66° reggimento fanteria motorizzato della […]

Continua a leggere

MOGGI Leopoldo

nasce nel 1918 a  Correggio (Reggio Emilia). Sergente maggiore A.A. Arma Aeronautica), pilota. Licenziato dalla Scuola professionale di Reggio Emilia nel 1936, nel febbraio dell’anno successivo si arruolava volontario nell’Aeronautica quale allievo sergente pilota. Inviato all’Aeroporto di S. Caterina a Pola, passava a quello di Grottaglie nel settembre 1937 dove veniva promosso primo aviere pilota. Trasferito al 34° stormo da bombardamento in Sicilia ed assegnato alla 217^ squadriglia B.T. (Bombardamento Terrestre) a Catania, completava il suo addestramento e conseguiva la promozione a sergente. Nel dicembre 1938, […]

Continua a leggere

BARBIELLINI AMIDEI Bernardo

n. a Roma il 24 gennaio 1896 (Wikipedia). Tenente colonnello colonnello fanteria, 48° reggimento fanteria. Arruolatosi volontario il 25 novembre 1915, dopo un breve corso all’Accademia Militare di Torino era nominato aspirante ufficiale del genio il 7 marzo 1916. Assegnato alla 119^ compagnia zappatori in zona di guerra, riportava, nel dicembre successivo una ferita in combattimento; ritornato al fronte nel giugno 1917 col grado di sottotenente vi si distingueva con la 208^ compagnia del 2° genio zappatori conseguendo, nel luglio successivo, la promozione a tenente. […]

Continua a leggere

FERRUCCI Adalgiso

n. a Pico (Frosinone) il 10 maggio 1891 (https://www.ciociariaturismo.it/it/la-ciociaria/figli-illustri/altri-personaggi/8326-adalgiso-ferrucci-pico.html). Tenente colonnello s.p.e. (Servizio permanente effettivo) fanteria, 47° reggimento fanteria. Arruolato nel gennaio 1912, nell’83° reggimento fanteria, fu inviato in Libia dove fu promosso sottotenente di complemento dopo un corso frequentato presso il IX Corpo d’Armata. Assegnato al 16° fanteria, rimpatriò nel 1914, e col reggimento mobilitato entrò in guerra nel maggio 1915. Nel febbraio 1917 fu promosso capitano assumendo il comando della 916^ compagnia mitraglieri Fiat e nel 1923 fece parte del Corpo di […]

Continua a leggere

TUROLLA loao

nasce il 26 luglio 1915 a Ariano nel Polesine (Rovigo) (https://it.wikipedia.org/wiki/Jo%C3%A2o_Turolla). Sottotenente complemento, 3° reggimento artiglieria alpina. Studente universitario nella Facoltà di giurisprudenza a Padova, fu ammesso al corso allievi ufficiali di Brà nel novembre 1936 uscendone aspirante ufficiale d’artiglieria alpina nel giugno 1937. Destinato al 3° artiglieria alpina fu promosso sottotenente dal 1° ottobre successivo e nel febbraio 1938 congedato. Richiamato il 5 aprile 1939 presso il centro di mobilitazione del gruppo Conegliano del 3° artiglieria  alpina Julia partiva pochi giorni dopo per l’Albania col […]

Continua a leggere

DI GIACOMO Silvio

n. 1915 Acciano (L’Aquila). Sergente maggiore, 9° reggimento alpini. Di famiglia di agricoltori, alla chiamata alle armi nell’aprile 1935 fu assegnato al battaglione L’Aquila del 9° reggimento alpini. Ammesso nel giugno successivo alla Scuola Centrale di Alpinismo per frequentarvi il corso allievi sottuffufficiali, ebbe i galloni di caporale nel settembre 1936 e fu trattenuto alle armi nel 1938. L’anno dopo, il 30 aprile 1939, partiva per l’Albania. Promosso sergente maggiore nel giugno stesso anno e destinato alla 61^ compagnia del battaglione Vicenza, partecipava dal […]

Continua a leggere

TODESCHINI Leo

nasce nel 1916 a Zevio (Verona). Sottotenente complemento fanteria (carrista), 4° reggimento fanteria carrista. Diplomato in ragioneria nell’Istituto tecnico di Verona nel 1937 ed ammesso al corso allievi ufficiali presso il 3° reggimento fanteria carrista fu nominato sottotenente di complemento dal 1° settembre 1939 assegnato al 32° reggimento fanteria carrista. Trattenuto alle armi per mobilitazione e trasferito al 4° reggimento fanteria carrista, I battaglione carri M.11, fu prima sul fronte occidentale e poi il 6 luglio 1940 partì per l’Africa […]

Continua a leggere

DIANDA Umberto

n. 1916 Lucca. Sergente 4° reggimento fanteria carrista. Chiamato alle armi nel maggio 1937 nel 3° reggimento fanteria carrista fu congedato col grado di caporal maggiore nell’agosto 1938. Richiamato per istruzione nell’agosto 1939 ed assegnato al 32° reggimento fanteria carrista dopo aver partecipato alle operazioni sul fronte alpino partì da Napoli il 6 luglio 1940 per l’A.S. (Africa Settentrionale) col 4° reggimento fanteria carrista mobilitato. Ferito nel combattimento di Alam Abu Hileiuat il 19 novembre 1940 dopo una degenza negli ospedali da campo 111 e 306 […]

Continua a leggere

MONACO Antonio

nasce nel 1910 a Cosenza. Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (bersaglieri), 2° reggimento bersaglieri. Conseguita la maturità classica presso il Collegio Militare di Roma, entrava alla Accademia di fanteria e cavalleria di Modena nel 1930 e due anni dopo ne usciva sottotenente in s.p.e. nell’arma di fanteria specialità bersaglieri. Dopo il corso di applicazione, destinato al 2° reggimento bersaglieri, vi era promosso tenente dal 1° settembre 1934. Nel gennaio 1936, trasferito al 115° reggimento fanteria motorizzato, mobilitato per esigenze A.O. (Africa Orientale), partiva per […]

Continua a leggere

BUTELLI Giuseppe

n. 1918 Sambuca Pistoiese (Pistoia). Fante, 3° reggimento fanteria. Breve fu la sua vita militare. Di mestiere meccanico ed espatriato clandestinamente, al suo rientro in Italia nel settembre 1939 veniva condannato a lieve pena per essersi sottratto agli obblighi di leva e, il 4 marzo 1940, veniva incorporato nel 3° reggimento fanteria. Col reggimento mobilitato, alla dichiarazione della seconda guerra mondiale, partiva il 28 settembre 1940 per l’Albania. Esattamente un mese dopo, il 28 ottobre, varcava il confine greco-albanese. Durante la controffensiva greca del novembre successivo, lasciato […]

Continua a leggere

ANNIBALDI Loris

n. a Offida (Ascoli Piceno) l’11 marzo 1912 (Wikipedia). Sottotenente medico complemento, 4° reggimento bersaglieri. Conseguita la laurea in Medicina nell’Università di Torino, veniva ammesso, in qualità di allievo ufficiale medico di complemento, alla Scuola di Applicazione di Sanità Militare di Firenze nell’aprile 1938, uscendone aspirante ufficiale nell’agosto successivo. Assegnato al 2° artiglieria da campagna, nel settembre dello stesso anno era promosso sottotenente e nel gennaio 1939 collocato in congedo. Richiamato poco dopo, era prima destinato al 53° fanteria dove rimase fino al febbraio 1940, […]

Continua a leggere

BARRECA Filiberto

n. nel 1918 a Piscopio (Catanzaro). Caporale, 84° reggimento fanteria. Chiamato alle armi nell’aprile 1939 e destinato all’84° reggimento fanteria della Divisione Venezia, partiva subito per l’Albania allora occupata. Iniziate le ostilità con la Grecia nell’ottobre dell’anno successivo, il III battaglione, cui apparteneva, ebbe l’ordine di difendere ad oltranza l’importante caposaldo di Vertelka-Ivanit sul quale per ben dieci giorni si ripeterono gli attacchi di una intera divisione nemica. L’anima della resistenza furono due magnifiche figure di soldati: il sottotenente Salvi e il caporale Barreca. Vice caposquadra […]

Continua a leggere

LANARI Astorre

n. 1916 Padova. Tenente s.p.e. (Servizio permanente effettivo), 6° reggimento alpini, battaglione Vestone. Figlio di valoroso ufficiale superiore, mutilato della guerra 1915-18, dopo aver conseguita la licenza liceale a Viareggio, entrava all’Accademia Militare di Modena nel novembre 1936 e nell’ottobre 1938 ne usciva sottotenente in s.p.e. nell’arma di fanteria. Frequentata la Scuola di applicazione e la Scuola Militare di alpinismo di Aosta, raggiungeva il 7 gennaio 1940 il 6° reggimento alpini. Assegnato alla 55^ compagnia del battaglione Vestone, pochi mesi dopo, nel giugno 1940, partecipava […]

Continua a leggere

RAHMAN Gjanaj

nasce nel 1907 a Ujmisht di Bicaj (Kukes, Albania). Carabiniere a piedi, legione di Tirana. Nato nel territorio della Prefettura di Kukes, si arruolò quale gendarme nel Corpo della Guardia Reale di Tirana il 1° gennaio 1929. Passò successivamente al distaccamento mobile di Peskopea e alla compagnia di Kukes dove fu promosso primo gendarme il 1° aprile 1936. Già distintosi nel 1935 in altro conflitto con latitanti nell’impervia regione del Mati per cui ottenne un encomio dal Comando Generale della Gendarmeria. Venne assunto nei ruoli dell’Arma dei CC. […]

Continua a leggere

BIAGINI Bernardino

n. 1898 Serre di Rapolano (Siena). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (bersaglieri), 5° reggimento bersaglieri. Conseguita la maturità classica, venne chiamato alle armi il 16 marzo 1917 nel 2° reggimento bersaglieri e, promosso aspirante nel maggio 1918, fu destinato alla 35^ Divisione in Macedonia. Ferito nel fatto d’arme di Sop del 29 settembre, rimpatriava nel novembre successivo. Trattenuto alle armi alla fine della prima guerra mondiale presso il Centro mitraglieri di Brescia, fu promosso sottotenente nel 1919 e tenenete […]

Continua a leggere

FUMI Luigi

n. 1919  a Orvieto. Sottotenente s. p.e. (servizio permanente effettivo) cavalleria, 19° reggimento Cavalleggeri Guide. Conseguita la maturità classica presso il Collegio Miitare di Milano, entrava il 1° novembre 1938 all’Accademia Militare di Modena uscendone due anni più tardi sottotenente di cavalleria. Destinato al Reggimento Cavalleggieri Guide mobilitato, ed assegnato al 3° squadrone, partiva per l’Albania il 20 agosto 1940 e il 28 ottobre successivo, al comando del III p!otone, passava il confine greco albanese. Durante oltre un mese d’ininterrotti […]

Continua a leggere

MUSCO Mario

nasce il 26 dicembre 1912 a Ponza (Latina) (https://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Musco). Tenente complemento fanteria (bersaglieri), 5° reggimento bersaglieri. Arruolatosi volontario nel luglio 1931 ed ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Milano, era promosso sottotenente nel novembre 1932 assegnato al 2° reggimento bersaglieri. Congedato nel gennaio 1934, conseguiva nello stesso anno la laurea in giurisprudenza. In seguito a concorso, entrava nell’amministrazione civile dell’Interno come primo segretario destinato alla Prefettura di Firenze. Promosso tenente nel luglio 1936, quattro anni più tardi, con […]

Continua a leggere

MAGALDI Nicola

n. a Potenza il 20 aprile 1911 (Wikipedia). Capitano s.p.e. A.A.r.n. (Servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Arruolatosi volontario nell’Aeronautica, dopo aver frequentato il corso Grifo, presso l’Accademia di Caserta, veniva promosso aspirante nel 1931 e nel 1932 sottotenente, conseguendo in pari tempo il brevetto di pilota militare. Alla fine dell’anno scolastico 1933-34 usciva dall’Accademia di Caserta col grado di tenente, assegnato al 2° stormo caccia terrestre. Passava poi successivamente al 5° stormo d’assalto e nell’aprile 1935 al […]

Continua a leggere

GRAFFER Giorgio

n. a Trento il 14 maggio 1912 (Wikipedia). Capitano s.p.e. A.A. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica), pilota. Conseguito il diploma di ragioniere presso l’Istituto tecnico di Trento, entrava come allievo all’Accademia Aeronautica nell’ottobre 1931. Iscritto al corso Leone veniva nominato pilota nell’agosto dell’anno successivo, aspirante ufficale nell’ottobre 1933 e con la stessa anzianità era promosso sottotenente in s.p.e. nel settembre 1934. Conseguito nel 1935 il brevetto di pilota militare su apparecchio A 300/6 e promosso tenente nel luglio dello stesso […]

Continua a leggere

CITRINITI Benedetto

n. 1915 Crichi (Catanzaro). Soldato, 207° reggimento fanteria. Appartenente a famiglia di agricoltori, prestò servizio di leva dall’aprile 1936 all’agosto 1937 presso il 35° rgt. fant. Richiamato il 25 febbraio 1940 e destinato al 207° fanteria della Divisione Taro partecipava prima alle operazioni di guerra sul fronte alpino occidentale ed in seguito a quelle svoltesi sul fronte greco-albanese. Porta arma tiratore di squadra fucilieri, durante un violento attacco di preponderanti forze nemiche, di iniziativa e sprezzante dell’intenso fuoco, balzava dalla […]

Continua a leggere

PELONI Vasco

nasce nel 1917 a Firenze. Sottotenente cpl. fanteria, 83° reggimento fanteria. Iscritto al quarto anno nella facoltà di scienze economiche presso l’Università di Firenze, che nel 1941 dopo la morte gli conferì la laurea ad honorem, fu ammesso nel novembre 1937 al corso allievi ufficiali ufficiali di complemento nel 34° reggimento fanteria e nel luglio 1938, nominato aspirante, fu destinato all’83° reggimento fanteria. Sottotenente dallo ottobre successivo, fu congedato nel febbraio 1939. Richiamato il 18 aprile successivo, riprese servizio nell’83° […]

Continua a leggere

ENRICO Federico

n. 1909 Torino. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo), 11° reggimento alpini, battaglione Bassano. Conseguito il diploma di perito chimico industriale a Torino, venne ammesso alla Scuola allievi ufficiali di compleneto del III Corpo d’Armata nel gennaio 1930 e nel luglio successivo fu promosso sottotenente, assegnato al 4° reggimento bersaglieri. Congedato l’anno dopo, venne assunto come perito chimico dall’Azienda Chinino dello Stato. Nel maggio 1935, in vista del conflitto etiopico, otteneva il richiamo alle armi e nello stesso mese partiva per […]

Continua a leggere

TRIZIO Felice

nasce nel 1889 ad Altamura (Bari). Colonnello, comandante 47° reggimento fanteria. Nominato sottotenente di fanteria nel 1912 e promosso tenente nel maggio 1915, prese parte al primo conflitto mondiale col 10° reggimento fanteria al comando di una sezione mitragliatrici sul fronte italiano e, dopo la promozione a capitano in Macedonia quale aiutante di campo della Brigata Cagliari. Promosso maggiore a scelta nel 1918, al termine della guerra fu destinato al 57° fanteria ed ebbe encomio per i risultati ottenuti nell’addestramento […]

Continua a leggere

MILANO Michele

nasce il 15 novembre 1910 a Bari (https://it.wikipedia.org/wiki/Michele_Milano). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, 49° reggimento fanteria, osservatore d’aeroplano, 42^ squadriglia O.A. (Africa Orientale). Uscito sottotenente nel settembre 1932 dall’Accademia di Modena, dopo l’applicazione, fu destinato al 14° reggimento fanteria in Chieti, dove conseguì la promozione a tenente nel settembre 1934. Un anno dopo partì per l’A.O. dove venne encomiato, quale comandante di una compagnia di fucilieri, per il fatto d’arme del 13 gennaio 1936 al Passo di Af Gagà. […]

Continua a leggere

VALENTINI Corrado

nasce nel 1901 ad Ancona. Capitano s.p.e. (Servizio permanente effettivo) artiglieria, comandante batteria d’accompagnamento del 47° reggimento fanteria. Conseguito il diploma in fisico-matematica nell’Istituto tecnico di Pesaro, partecipò, giovanissimo, come volontario legionario all’impresa di Fiume. Ammesso al corso allievi ufficiali di complemento in Roma nel 1921 conseguì la nomina a sottotenente d’artiglieria nell’agosto 1922 e assegnato al 9° artiglieria pesante campale, fu congedato nel luglio 1923. Tre anni più tardi, nel maggio 1926, fu richiamato a domanda per essere trasferito […]

Continua a leggere

GALLUCCI Leonardo

n. 1911 Aprigliano (Cosenza). Tenente complemento fanteria, 207° reggimento fanteria. Conseguito il diploma di perito agrario in Crotone e ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Salerno nell’ottobre 1932, nel giugno dell’anno successivo era promosso sottotenente assegnato al 26° reggimento fanteria. Congedato il 31 agosto 1934, dopo poco meno di un anno veniva richiamato presso il 19° fanteria e il 12 ottobre 1935 partiva col reggimento mobilitato per l’A.O. (Africa Orientale). Promosso tenente nel luglio 1937 e rimpatriato fu […]

Continua a leggere