LONGOBARDI Luigi

n. a Lettere (Napoli) il 22 aprile 1920 (Wikipedia). Marinaio elettricista M.M. (Marina Militare).

Appartenente a numerosa famiglia di agricoltori, non appena ottenuto il diploma di elettricista, si arruolò volontario nella Marina come allievo elettricista. Inviato alla Scuola di S. Bartolomeo di La Spezia nell’ottobre 1938, fu classificato comune di prima classe nel febbraio 1940 ed imbarcato sul sommergibile Gondar. La sua unità fu sorpresa nelle acque di Alessandria mentre trasportava mezzi d’assalto destinati a violare quella base navale.

Elettricista imbarcato su sommergibile attaccato con bombe di profondità da tre navi ed un aereo avversari per dodici ore consecutive, si prodigava instancabilmente nello espletare con bravura e decisione i compiti affidatigli. Determinatasi la necessità di emergere per autoaffondare il sommergibile ormai inutilizzato dalle esplosioni delle bombe, dava prova di eccezionale coraggio e profondo senso del dovere, restando al proprio posto fino alle estreme possibilità onde contribuire alla salvezza dell’Unità. Lanciatosi in mare negli ultimi istanti restava investito dallo scoppio di bombe lanciate da aereo e immolava la giovane vita per un estremo ideale di Patria che lo aveva trattenuto sulla nave oltre il dovere. Mediterraneo Orientale, 30 settembre 1940.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 433.