CAMPANA Cesare

n. 1897 Mondovì. Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, 53° reggimento fanteria.

Ammesso al corso allievi ufficiali a Modena nel giugno 1916, nell’ottobre successivo ebbe la nomina ad aspirante. Partecipò poi alla guerra 1915-18 prima nel 74° reggimento fanteria, poi, da sottotenente, nel 250° col quale si distinse sul Carso dove rimase ferito a Dosso Faiti ed infine, dall’aprile 1918, nella 1667^ compagnia mitraglieri del 161° reggimento fanteria Rimpatriato dalla Macedonia nell’agosto 1919 col grado di tenente, fu promosso capitano dieci anni dopo. Dal 1930 al 1934 prestò servizio presso il Comando della Divisione Militare di Imperia. Trasferito poi al 63°, partiva nel gennaio 1936 per l’A.O. (Africa Orientale). Promosso maggiore nell’agosto 1939 ed assegnato al 53° fanteria partecipò l’anno seguente alle operazioni svoltesi sul fronte occidentale al comando del III battaglione. Il 26 gennaio 1941 partiva con la Divisione Sforzesca per l’Albania.

Altre decorazioni: sottotenente in s.p.e. per m.g. (meriti di guerra) (agosto 1917); Cr.g. al V.M. (Croce di guerra al Valor Militare) (Zona Monginevro, giugno 1940).

Comandante di battaglione, in quattro giorni di durissima lotta su montagne selvagge e battute dalla tormenta, conduceva per ben cinque volte il suo battaglione all’attacco contro forze nemiche soverchianti, stroncando l’impeto offensivo delle migliori truppe d’assalto nemiche. Stremato di forze e ridotto il battaglione ad un pugno di uomini, assalito di fronte e di fianco, per incuorare i suoi, si poneva alla testa del reparto, e contrassaltava ancora una volta con estremo vigore. Gravemente ferito, rifiutava di essere trasportato al posto di medicazione e continuava ad incitare i suoi uomini che, animati dal suo esempio, si battevano con tenace eroismo. Colpito una seconda volta, mortalmente, chiudeva la sua eroica esistenza sulla posizione contrastata, mentre il nemico, ammirato di tanto valore, desisteva dall’impresa e ripiegava sulle posizioni di partenza. Quote 1540 e 1269 del Mali Scindeli (Fronte greco), 14-17 febbraio 1941.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 573.