GALLUCCI Leonardo

n. 1911 Aprigliano (Cosenza). Tenente complemento fanteria, 207° reggimento fanteria.

Conseguito il diploma di perito agrario in Crotone e ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Salerno nell’ottobre 1932, nel giugno dell’anno successivo era promosso sottotenente assegnato al 26° reggimento fanteria. Congedato il 31 agosto 1934, dopo poco meno di un anno veniva richiamato presso il 19° fanteria e il 12 ottobre 1935 partiva col reggimento mobilitato per l’A.O. (Africa Orientale). Promosso tenente nel luglio 1937 e rimpatriato fu collocato in congedo nell’agosto 1938. Ripresa la sua attività professionale, doveva interromperla nuovamente dopo breve tempo. Richiamato, infatti, il 29 maggio 1940 nel 207° fanteria partiva nel novembre dello stesso anno per l’Albania col reggimento mobilitato.

Incaricato della riconquista di una importante posizione avanzata già aspramente contesa, al comandante del settore che gli impartiva gli ordini, serenamente con la piena coscienza dei forti affermava: state tranquillo: o prendo la quota o non ritorno. Alla testa del suo reparto si lanciava arditamente contro il nemico. Dopo un’ora di aspra e violenta azione riusciva ad impadronirsi della posizione e nel darne comunicazione al suo comandante assicurava che l’avrebbe mantenuta a tutti i costi, fino all’ultimo uomo. Contrattaccato, mentre strenuamente combatteva ed incitava fieramente i suoi uomini alla resistenza, in attesa degli accorrenti rincalzi, cadeva colpito a morte fra i suoi valorosi soldati.- Bleu i Kieve (Fronte greco), 2 dicembre 1940.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 480.