DURLI Giovanni

n. 1913 Palmanova (Udine). Maresciallo motorista di 3^ classe A.A. (Arma Aeronautica).

A 18 anni si arruolava nell’Areonautica in qualità di allievo motorista e, dopo avere frequentato la Scuola specialisti di Capua, veniva promosso aviere scelto nel febbraio 1933 e primo aviere nel gennaio 1935. Due mesi dopo e precisamente il 7 marzo, partiva per A.O. (Africa Orientale) con il 7° stormo mobilitato col quale partecipava al conflitto etiopico. Rimpatriato nel febbraio 1937, fu per un anno volontario in Spagna. Rientrato in Italia ed assegnato al 16° stormo, vi fu promosso sergente maggiore nell’agosto 1938 e due anni dopo, mobilitato, fu trasferito all’Aeronautica dell’Egeo.

Altre decorazioni: M.B. (Medaglia Bronzo) (Cielo della Grecia, 1940); Cr.g. al V.M. (Croce di guerra al Valore Militare sul campo (Cielo del Mediterraneo, 1941); sergente motorista per m.g. (Meriti di guerra) (A.O., 1936); maresciallo di 3^ classe per m.g. (1941).

Motorista e mitragliere espertissimo, con incomparabile slancio offriva il prezioso suo contributo allo svolgimento di numerose missioni belliche spesso rientrando con il velivolo gravemente colpito. Nei molteplici scontri con la caccia, efficacemente contribuiva all’abbattimento di numerosi aggressori. Sul cielo di Malta, da lui sempre volontariamente e con altissima fede violato, rinnovava il superbo comportamento guerriero. In impari lotta con la caccia, mentre brandeggiava eroicamente un’arma di bordo, e mentre a mezzo dell’interfonico infondeva ai camerati dell’equipaggio parole di fede e di certezza nella vittoria, colpito da una raffica nemica, immolava la giovane esistenza col nome della Patria sulle labbra. Cielo di Malta e del Mediterraneo Centrale, gennaio 194123 maggio 1942.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume secondo (1942-1959), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 18.