PISONI Gastone

n. 1906 Milano. Sottotenente di complemento Arma Aeronautica, pilota.

Laureato in ingegneria industriale meccanica presso l’Università di Torino, conseguiva nel 1933 il brevetto di pilota civile e successivamente entrava a far parte dell’Accademia Militare conseguendo nel 1934 la nomina a sottotenente di complemento e quella di pilota su apparecchio C. R. 20. Assunto in servizio presso la Fiat all’ufficio progetti per la costruzione di apparecchi militari (Aeronautica d’Italia), passò poi alla Società Piaggio – Genova Sestri quale capo dell’ufficio progetti. Nel maggio 1935 veniva richiamato a domanda ed assegnato al 1° stormo, 79^ squadriglia caccia, e nel novembre successivo partiva per l’Africa Orientale destinato alla Aviazione della Somalia.

Ufficiale pilota, generoso e ardimentoso, volontario per l’Africa Orientale, chiedeva insistemente di partecipare a voli di guerra. Durante un bombardamento, ferito l’osservatore dal fuoco contraereo nemico, portava a termine il compito affidatogli mantenendo il posto in formazione. Quando il ferito si abbatteva svenuto sulla leva di comando provocando l’imbarcata dell’apparecchio, rinunciava alla salvezza offerta dal paracadute, cercando fino all’ultimo istante di salvare la vita al compagno di volo e trovando splendida morte nell’eroico tentativo. Esempio fulgidissimo di cosciente coraggio e di alte virtù militari. Cielo di Neghelli, 20 gennaio 1936.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 138.