TUROLLA loao,

n. 1915 Ariano nel Polesine (Rovigo). Sottotenente complemento, 3° reggimento artiglieria alpina.

Studente universitario nella Facoltà di giurisprudenza a Padova, fu ammesso al corso allievi ufficiali di Brà nel novembre 1936 uscendone aspirante ufficiale d’artiglieria alpina nel giugno 1937. Destinato al 3° artiglieria alpina fu promosso sottotenente dal 1° ottobre successivo e nel febbraio 1938 congedato. Richiamato il 5 aprile 1939 presso il centro di mobilitazione del gruppo Conegliano del 3° artiglieria  alpina Julia partiva pochi giorni dopo per l’Albania col gruppo mobilitato.

Ufficiale di una batteria alpina, in un seguito di numerosi ed aspri combattimenti dava fulgide prove delle più alte virtù militari. Più volte volontario in compiti rischiosi, li portava a compimento con ardimento e perizia. Accerchiato il suo gruppo da preponderanti forze avversarie, si portava decisamente su una posizione dominante, battuta da fuoco micidiale, per effettuare con una mitragliatrice una più strenua difesa delle batterie. Gravemente ferito e conscio della fine imminente, continuava a tener vivo nei suoi dipendenti l’ardore combattivo e la fede nella Vittoria, finché si abbatteva da eroe sull’arma con cui aveva fatto fuoco fino all’ultimo istante. Eleutero (Fronte greco), 9 novembre 1940.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 449.