FERRUCCI Adalgiso

n. a Pico (Frosinone) il 10 maggio 1891 (https://www.ciociariaturismo.it/it/la-ciociaria/figli-illustri/altri-personaggi/8326-adalgiso-ferrucci-pico.html). Tenente colonnello s.p.e. (Servizio permanente effettivo) fanteria, 47° reggimento fanteria.

Arruolato nel gennaio 1912, nell’83° reggimento fanteria, fu inviato in Libia dove fu promosso sottotenente di complemento dopo un corso frequentato presso il IX Corpo d’Armata. Assegnato al 16° fanteria, rimpatriò nel 1914, e col reggimento mobilitato entrò in guerra nel maggio 1915. Nel febbraio 1917 fu promosso capitano assumendo il comando della 916^ compagnia mitraglieri Fiat e nel 1923 fece parte del Corpo di occupazione di Corfù. Maggiore nell’ottobre 1930, sette anni più tardi fu promosso tenente colonnello e nel marzo 1939 partiva volontario per la Spagna. Rimpatriato alla fine dell’anno, prestò servizio prima al Comando del Corpo d’Armata corazzato e dal 3 marzo 1940 al 47° reggimento fanteria allora dislocato in Albania.

Altre decorazioni: M.A. (Medaglia Argento) (Polazzo, luglio 1915); sottotenente in s.p.e. per meriti di Guerra (agosto 1915).

Comandante di colonna, audace ed entusiasta, sempre alla testa dei reparti avanzati che animava con la sua fede e con giovanile entusiasmo, sempre presente ove maggiore era il pericolo, guidava arditamente le sue truppe in più giorni di aspri combattimenti, espugnando importanti posizioni saldamente fortificate. Durante un’azione oltremodo violenta, contrastata da intensa reazione dell’avversario che era riuscito ad arrestare il movimento del battaglione, si portava di propria iniziativa alla testa dei suoi fanti e li precedeva nell’attacco riuscendo con l’esempio del suo indomito valore e con magnifico sprezzo del pericolo, ad imprimere nuovo slancio al movimento offensivo. Nel corso di tale eroica azione veniva colpito a morte. Superba figura di fante e di comandante audace e trascinatore. Delvinaki- Doliana- Profeta Elia (Fronte greco), 28 ottobre – 7 novembre 1940.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 448.