DI BATTISTA Settimio

n. 1919 Torre dei Passeri (Pescara). Bersagliere, 9° reggimento bersaglieri.

Chiamato alle armi il 29 marzo 1939 e assegnato al 9° reggimento bersaglieri, partecipava, con l’entrata dell’Italia nella seconda guerra mondiale, alle operazioni sul fronte occidentale alpino dal giugno al luglio 1940. Trattenuto in servizio, partiva nell’agosto 1941, per l’A.S. (Africa Settentrionale) col reggimento destinato al Corpo corazzato italo-tedesco.

Nel corso di un attacco di mezzi corazzati, con due bottiglie incendiarie affrontava un primo carro che andava in fiamme, gravemente ferito, con supremo slancio, ne affrontava un secondo, ma dopo averlo immobilizzato veniva travolto da un terzo. Il suo eroico comportamento galvanizzava i suoi compagni di lotta che riuscivano a stabilire la situazione. Magnifico esempio di eroico ardimento e di supremo sacrificio per la Patria. Sidi Rezegh (A.S.), 25 -26 novembre 1941.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 746.