DE SALVIA Marcello

n. 1920 La Spezia, Sergente A.A. (Arma Aeronautica), pilota.

Frequentato a La Spezia il 4° anno dell’Istituto tecnico commerciale Da Passano, si arruolava volontario nell’A.A. il 4 gennaio 1939 in qualità di allievo sergente pilota. Assegnato alla Scuola di pilotaggio di Frosinone, veniva nominato primo aviere pilota nel luglio, conseguendo contemporaneamente il brevetto di pilota d’aeroplano. Trasferito alla Scuola di pilotaggio di Foggia era promosso sergernte nel settembre dello stesso anno e nominato pilota militare su apparecchio CR Asso. L’entrata dell’Italia in guerra nel giugno 1940 lo trovava all’Aeroporto di Ciampino Sud al 51° stormo caccia terrestre e il 24 ottobre partiva in volo da Brindisi per l’Albania con la 354^ squadriglia del 24° gruppo da caccia.

Superbo pilota da caccia, in quattro mesi di intensa attività sul fronte greco albanese effettuava più di cento azioni di guerra partecipando alle missioni più arrischiate del suo reparto e a travolgenti mitragliamenti contro munitissime postazioni nemiche. In tre combattimenti aerei sostenuti dal suo gruppo contro preponderanti forze avversarie da caccia e da bombardamento, fedele gregario e magnifico combattente, lottava con intrepida aggressività abbattendo un caccia e cooperando all’abbattimento di altri otto avvrersari. Il quattro marzo, di scorta ad una nostra formazione navale, durante un aspro combattimento contro soverchiante caccia nemica prodigandosi oltre ogni limite, dopo aver contribuito all’abbattimento di cinque avversari, con magnifico slancio inseguiva ed attaccava un velocissimo caccia nemico e mentre in piena azione, riusciva a colpirlo ed abbatterlo, una raffica nemica lo fulminava al suo posto di vittoria e di gloria. – Cielo di Albania, 4 marzo 1941.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume primo (1929-1941), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 584.

 

error: Contenuto protetto !!