BOMBIERI Udino

n. 1915 Grezzana (Verona), m. Bracciano, 9 settembre 1943. Sergente maggiore, 10° reggimento Lancieri Vittorio Emanuele II.

MOVM Udino BOMBIERIIniziò il servizio militare quale allievo sottufficiale nel Reggimento Cavalleggeri Guide (carri veloci) nel maggio 1937 venendo promosso sergente il 15 marzo 1938 . Fu in Albania con il 3° gruppo carri leggeri dal 6 aprile al 13 luglio 1939. Richiamato alle armi il 16 gennaio 1941 presso unità carriste ed autoblinde, ebbe la promozione a sergente maggiore il 22 novembre 1942. Frequentò presso il reggimento genio minatori a Verona il 6 ° corso di addestramento alla guerra d’arresto dal 17 al 30 gennaio 1943; ed ottenuta la nomina di comandante di carri semoventi fu assegnato all’8° squadrone, III gruppo del reggimento Lancieri Vittorio Emanuele II.

Capocarro e vice comandante di plotone, ricevuto l’ordine di abbandonare il proprio semovente ormai inutilizzato da una perforante germanica, già ferito, ordinava al marconista e al pilota di lasciare il semovente e rimaneva sotto le raffiche nemiche per inutilizzarlo completamente. Colpito nuovamente da schegge di granata non abbandonava il carro fino a che non era sicuro di lasciarlo completamente fuori uso nelle mani del nemico. Caduto ferito mortalmente faceva cenno al proprio comandante di plotone che cercava di avvicinarglisi e di portargli soccorso di non curarsi di lui, di non esporsi, di tornare al suo plotone in combattimento. Continuava il fuoco con la mitra, accasciato poso lontano dal proprio carro in fiamme, fino a che non veniva colto alle spalle e ucciso a revolverate da granatieri germanici. – Bracciano, 9 settembre 1943.

Iniziò il servizio militare quale allievo sottufficiale nel Reggimento Cavalleggeri Guide (carri veloci) nel maggio 1937 venendo promosso sergente il 15 marzo 1938 . Fu in Albania con il 3° gruppo carri leggeri dal 6 aprile al 13 luglio 1939. Richiamato alle armi il 16 gennaio 1941 presso unità carriste ed autoblinde, ebbe la promozione a sergente maggiore il 22 novembre 1942. Frequentò presso il reggimento genio minatori a Verona il 6 ° corso di addestramento alla guerra d’arresto dal 17 al 30 gennaio 1943; ed ottenuta la nomina di comandante di carri semoventi fu assegnato all’8° squadrone, III gruppo del reggimento Lancieri Vittorio Emanuele II.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume secondo (1942-1959), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 293.



error: Contenuto protetto !!