BOEDDU Mario

n. 1925 Sestri Ponente (Genova). Partigiano combattente.

Operaio montatore navale nei Cantieri Ansaldo di Genova Sestri, dopo l’8 settembre 1943 entrò a far parte della formazione partigiana Brigata Jori della Divisione Cichero con la quale partecipò alle operazioni in montagna, distinguendosi particolarmente nell’azione contro truppe nazifasciste a Loco di Rovegno.

Capace, instancabile organizzatore ed animatore di purissima fede, fu fra i primissimi ad iniziare la lotta contro i nemici della Patria. Braccato dalle polizie nazi-fasciste, raggiungeva le formazioni della montagna ove fece rifulgere le sue doti di grande combattente e valoroso capo. Sempre presente ove maggiore era il pericolo, nello agosto 1944, lottando strenuamente per tre giorni e per il mantenimento di una posizione chiave, contribuiva a ritardare l’avanzata dell’avversario e dava la possibilità ai propri comandi di ripiegare su posizioni prestabilite. Durante un’audace azione contro una colonna alpina in marcia, nel generoso tentativo di portare in salvo un compagno ferito, cadeva a sua volta mortalmente colpito ed, in un supremo abbraccio col morente, offriva la sua vita alla Patria. Fulgido esempio di indomito valore e di sublime altruismo. Genova, ottobre 1943; Val Trebbia, ottobre 1944.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume secondo (1942-1959), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 566.