GONZAGA del VODICE don Ferrante

n. a Torino il 6 marzo 1889 Wikipedia). Generale di Brigata in s.p.e. (servizio permanente effettivo). Figlio del generale principe don Maurizio, due volte decorato di Medaglia d’Oro nella prima guerra mondiale, uscì sottotenente di artiglieria nel 1909 dall’Accademia di Torino. Frequentata la Scuola d’applicazione d’arma e promosso tenente nel 1912, fu assegnato al 50 reggimento artiglieria da campo a Venaria Reale. Nello stesso anno partiva per la Tripolitania al comando della 1^ batteria indigena da montagna con la quale […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BONO Salvatore

n. a Campobello di Mazara (Trapani) il 23 aprile 1920 (Wikipedia). Sottotenente complemento fanteria, delegazione trasporti militari 613. Conseguito il diploma magistrale a Partanna, si iscrisse nella facoltà di filosofia e pedagogia presso l’Università di Roma, laureandosi nel 1953. Chiamato alle armi nel febbraio 1941 ed ammesso al corso allievi ufficiali di complemento nella Scuola di Avellino, nell’agosto successivo venne nominato sottotenente. Assegnato al 74° reggimento fanteria in Pola e, trattenuto in servizio, fu comandato dal novembre 1942 alla Delegazione […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SEDEA Luigi

n. 1913 Padova. Sottotenente cpl., 119° rgt. fanteria. Diplomatosi ragioniere a Padova nel 1931, si iscrisse nell’Istituto superiore di Cà Foscari a Venezia nella facoltà di economia e commercio laureandosi nel 1939. Fu poi direttore di un consorzio di bonifica fino a quando venne chiamato alle armi nel gennaio 1941. Ammesso quale allievo ufficiale di fanteria alla Scuola de L’Aquila, fu nominato sottotenente nell’agosto dello stesso anno, assegnato al 12° reggimento fanteria. Nell’ottobre successivo fu trasferito al deposito del 93° […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DE IULIIS Alboino

n. a Collecorvino (Pescara) il 22 dicembre 1892 (Wikipedia). Maggiore riserva, 62° reggimento fanteria. Arruolatosi nel 1912 nel 90° reggimento fanteria, nel 1915 partecipava alla prima guerra mondiale col grado di sergente maggiore. Ferito nell’ottobre 1915 sul Monte Vodil, ritornò al fronte un anno dopo e, frequentato un corso allievi ufficiali, venne nominato nel marzo 1917 sottotenente di complemento nel 95° fanteria. Trattenuto in servizio, ottenne nel 1922 il passaggio ad effettivo e la promozione a tenente. Dal marzo 1927 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RIMBOTTI Giuseppe

n. 1915 Milano. Tenente complemento, 81° reggimento fanteria. Ragioniere, laureando in economia e commercio presso l’Università Cattolica di Milano, fu ammesso nel novembre 1936 al corso allievi ufficiali di complemento presso il 52° reggimento fanteria Cacciatori delle Alpi e nel giugno 1937 venne nominato aspirante. Assegnato al 77° fanteria Lupi di Toscana, nell’ottobre successivo fu promosso sottotenente e nel febbraio 1938 congedato. Richiamato nel gennaio 1942 e promosso tenente in ottobre nell’81° reggimento fanteria Torino, alla data dell’armistizio comandava una […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BERGAMINI Carlo

n. a San Felice sul Panaro (Modena) il 24 ottobre 1888.(https://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/CarloBergamini.aspx). Ammiraglio d’Armata. Allievo dell’Accademia Navale di Livorno fu nominato guardiamarina nel 1908, ed imbarcato sulla Victor Pisani partecipò alla campagna di guerra di Libia (1911-12). Col grado di tenente di vascello ottenuto nel 1914 prese parte alla prima guerra mondiale imbarcato sull’incrociatore Pisa. Dal giugno al dicembre 1926 comandò il caccia Carini quindi promosso capitano di fregata passò al Ministero assolvendo importanti incarichi. Promosso capitano di vascello nel 1934 fu […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CAVRIANI Alessandro

n. a Mantova il 21 giugno 1911 (Wikipedia). Capitano di corvetta s.p.e. (servizio permanente effettivo). Discendente da nobile ed antica famiglia mantovana, cavaliere di onore e devozione del S.M.O. (Sovrano Militare Ordine) di Malta, venne nominato guardiamarina nel 1931. Imbarcato prima sull’incrociatore Da Barbiano e poi sul Colleoni, partecipò col grado di tenente di vascello alle operazioni militari di Spagna. La dichiarazione di guerra nel giugno 1940 lo trovò sull’incrociatore Pola col quale prese parte agli scontri navali di Punta […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FASAN Virginio

n. a Udiine il 10 settembre 1914 (Wikipedia). Capo meccanico di 3^ classe M.M. (Marina Militare). Ultimato a Sacile il corso integrativo, si arruolò volontario in Marina quale allievo meccanico e, nominato sottocapo nell’ottobre 1934, imbarcò, successivamente, sulla torpediniera Zeffiro, sull’esploratore Riboty e sul cacciatorpediniere Usodimare col quale partecipò volontario alle operazioni navali nelle acque di Spagna nel 1938. Dal 1° ottobre 1939 prendeva imbarco sul cacciatorpediniere Vivaldi. Distintosi nella vittoriosa battaglia aeronavale di metà giugno 1942, trovava eroica fine […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FLORES Mario

n. a Bergamo il 29 settembre 1919 (Wikipedia). Sottotenente complemento artiglieria di C.A. (Corpo d’Armata). Figlio di un valoroso generale d’artiglieria, dopo aver conseguita la maturità nel Liceo Sarpi di Bergamo, si iscrisse nel 1938 al Politecnico di Milano. Alla fine del 1941, chiamato alle armi, fu inviato al corso preparatorio di addestramento per allievo ufficiale presso il 3° reggimento artiglieria di C.A. in Cremona da dove passò, nel luglio 1942, alla Scuola allievi ufficiali di Pesaro. Conseguita la nomina […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GAMERRA Gian Paolo

n. a Torino il 2 luglio 1907 (Wikipedia). Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo), 5° reggimento artiglieria Superga. Figlio del generale d’artiglieria Emilio e nipote di valoroso ufficiale dei bersaglieri, dopo aver prestato servizio di prima nomina come sottotenemte di complemento nel 28° artiglieria da campagna, entrò il 15 ottobre 1927 come allievo nell’Accademia di artiglieria e genio uscendone sottotenente effettivo d’artiglieria due anni dopo. Destinato al 5° da campo al termine del corso d’applicazione d’arma, e promosso tenente, fu per […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FERRAIOLO Michele

n. a Acerra (Napoli) il 14 ottobre 1886 (Wikipedia). Colonnello fanteria (riserva), 16° reggimento costiero.  Compiuti gli studi classici nel Liceo Cirillo di Acerra, entrò alla Scuola Militare di Modena nel novembre 1907 e nel settembre 1910 fu nominato sottotenente nel 63° fanteria. Dopo avere partecipato alla guerra italo-turca, in Libia, promosso tenente, combatté nella prima guerra mondiale, col 152° fanteria della Brigata Sassari e da capitano col 257°. Promosso maggiore nel 1917 assunse il comando di un battaglione del […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BECHI LUSERNA Giovanni Alberto

n. a Spoleto il 21 dicembre 1904 (Wikipedia). Tenente colonnello di S.M. (Stato Maggiore) Divisione Nembo. Figlio del colonnello Giulio, caduto sul campo il 28 agosto 1917 alla testa del 2540 reggimento fanteria della Brigata Porto Maurizio e decorato di M.O. al V.M. (Medaglia Oro al Valore Militare) alla memoria, uscito dal Collegio Militare di Napoli si arruolò volontario a 17 anni come allievo ufficiale di complemento nell’arma di artiglieria. Nominato sottotenente nel 10° reggimento da campo nell’ottobre 1922, l’anno […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FORZATI Enrico

n. a Napoli il 24 luglio 1905 (Wikipedia). Tenente complemento, deposito 48° reggimento artiglieria Nola. Appartenente a famiglia che per antica tradizione aveva dato magistrati e uomini di legge al foro napoletano; avvocato di chiara fama egli stesso, assolse gli obblighi di leva quale sottotenente di cpl. nel 10° reggimento artiglieria pesante da campagna.  Congedato nel 1929, nel novembre 1935 fu promosso tenente a scelta ordinaria. Richiamato per mobilitazione nel giugno 1940, fu destinato a prestare servizio a Nola al […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BAFFIGO Domenico

n. a Comigliano Ligure (Genova) il 12 agosto 1912 (Wikipedia). Capitano di corvetta s.p.e. M.M. (servizio permanente effettivo Marina Militare). Attratto dalla vita di mare secondo la tradizione della famiglia, entrò a 16 anni nell’Accademia Militare di Livorno uscendone guardiamarina nel luglio 1931. Promosso sottotenente di vascello nel luglio dell’anno successivo, tenente di vascello nel luglio 1936, fu mobilitato per esigenze di carattere eccezionale durante le operazioni militari svoltesi in A.O. (Africa Orientale) e in Spagna. Passato alla Scuola osservatori […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CONTI Bruno

n. a Carrara (Apuania) il 9 marzo 1911 (Wikipedia). Capitano complemento, 35° reggimento artiglieria, Divisione  Friuli. Diplomatosi ragioniere ed ammesso nel novembre 1932 alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Lucca, nel luglio dell’anno successivo venne nominato sottotenente d’artiglieria. Assegnato al 28° reggimento artiglieria da campagna, prestò servizio di prima nomina e fu collocato in congedo nel giugno 1934. Dal febbraio 1935 al settembre 1936 fu richiamato per istruzione nel 43° da campo e fu promosso tenente a scelta ordinaria […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

AVEGNO Carlo

n. a Meina (Novara) il 6 giugno 1900 (Wikipedia). Capitano di vascello s.p.e. (servizio permanente effettivo). Allievo dell’Accademia Navale dal 30 settembre 1913, venne nominato guardiamarina il 1° ottobre 1917 e conseguì le successive proporzioni a sottotenente di vascello il 26 settembre 1918, a tenente di vascello l’8 dicembre 1921, a capitano di corvetta il 16 aprile 1931, a capitano di fregata C.N. (Camicia Nera) il 1° febbraio 1936, a capitano di vascello il 12 novembre 1941. Partecipò alla 1^ […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

AMICO Giuseppe

n. a Capua l’1 novembre 1890 (Wikipedia). Generale di Divisione, comandante la Divisione fanteria Marche. Allievo dell’Accademia Militare di Torino dal novembre 1909 fu nominato sottotenente di artiglieria da campagna nel settembre 1911 e promosso tenente nel 1913, assegnato al 18° reggimento da campagna col quale entrò in guerra nel maggio 1915. Capitano nel settembre stesso anno passò al 31° reggimento artiglieria da campagna, quindi, nel 1916 al Comando della 4^ Divisione di cavalleria e poi al Comando del VII […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GOYTRE Luigi

n. a Cavour (Torino) il 5 giugno 1893 (Wikipedia). Tenente colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo) cavalleria, reggimento Nizza Cavalleria. Arruolatosi volontario nei Cavalleggieri di Lucca nel 1911, entrò in guerra nel maggio 1915 col grado di sergente maggiore e nell’aprile 1916, ottenne la promozione a sottotenente in s.p.e. Trasferito nei Cavalleggieri di Roma, reggimento appiedato che operava nella zona di Monfalcone, si distingueva il 15 settembre 1916 a quota 77 in un assalto alla baionetta riportando una ferita da scheggia […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PIRZIO Biroli Carlo

n. 1909 Roma. Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo) cavalleria, capo di S.M. (Stato Maggiore) raggruppamento celere in Albania. Giovane sportivo e noto campione militare di equitazione, come il padre generale Alessandro lo era stato per la scherma, uscì da Modena sottotenente di cavalleria, il 1° settembre 1932 assegnato al Genova Cavalleria. Promosso tenente nel 1934 e incaricato del grado superiore nel 1939, entrò nello stesso anno nell’Istituto superiore di guerra come allievo del 69° corso. Promosso capitano nel settembre 1940, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CANETTI Gino

n. 1914 Langhirano (Parma). Capitano complemento, 119° reggimento fanteria. Conseguito il diploma di scenografo presso l’Istituto Paolo Toschi, di Parma, si arruolava volontario, non ancora diciannovenne, quale allievo ufficiale di complemento nella Scuola di Palermo e nel giugno 1933 era nominato sottotenente. Assegnato al 61° reggimento fanteria, vi prestò servizio di prima nomina dal 1° febbraio al 31 agosto 1934. Richiamato alle armi per esigenze A.O. il 4 marzo 1935, il 2 aprile successivo partiva per l’Eritrea dove fu trasferito a […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MANZELLI Giuseppe

n. 1894 Mercato Saraceno (Forlì). Tenente colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo), 120° reggimento fanteria. Licenziato dall’Istituto tecnico di Forlì, fu ammesso al corso allievi ufficiali di complemento presso l’81° reggimento fanteria e alla fine di aprile del 1915 venne nominato sottotenente. Partecipò alla prima guerra mondiale al comando di una compagnia del 28° fanteria della Brigata Pavia. Nominato effettivo e promosso tenente nel 1916, passò successivamente al 154° fanteria, al 266° ed infine, dall’agosto 1918, all’83° reggimento della Brigata Venezia. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TREVISAN Raffaele

n. 1906 Roncà (Verona). Tenente complemento, 155° reggimento artiglieria Emilia. Conseguito il diploma di perito tecnico presso l’Istituto industriale A. Rossi di Vicenza, fu ammesso alla Scuola allievi ufficiali di Lucca nel gennaio 1930 e nel luglio successivo venne nominato sottotenente ed assegnato all’8° reggimento artiglieria da campagna; fu collocato in congedo il 20 febbraio 1931. Nel gennaio 1937, passato a disposizione della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale), partì volontario per la Spagna dove rimase per oltre due anni, combattendo […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CERINI Carlo

n. 1921 Cuasso al Monte (Varese). Sottotenente complemento fanteria, guardia alla frontiera. Studente della facoltà d’ingegneria nel Politecnico di Milano, lasciò le aule universitarie per rispondere alla chiamata alle armi nel 1942 e promosso sottotenente di complemento di fanteria fu assegnato al 148° Settore G.a.F. (Guardia alla Frontiera) nella zona di Vipiteno. Prestava servizio nel distaccamento di Mules alla dichiarazione dell’armistizio dell’8 settembre 1943. Fatto prigioniero dai tedeschi ed internato in campo di concentramento in Austria, evase dopo alcuni tentativi […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CAPONE Pasquale

n. 1896 Salerno. Maggiore artiglieria s.p.e. (servizio permanente effettivo). Arruolato nel 3° reggimento artiglieria da fortezza nell’aprile 1917, partecipò alla prima guerra mondiale. L’anno dopo fu ammesso al corso allievi ufficiali di complemento presso l’Accademia Militare di Torino e nel dicembre 1918 fu promosso sottotenente. Assegnato al 50 fortezza, partecipò dal gennaio all’aprile 1919 alle operazioni di guerra in Albania. Rimpatriato e trattenuto a domanda, fu promosso tenente nel 1920. Per un anno circa, dal maggio 1922 all’aprile 1923, prestò […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BONACCHI Marcello

n. 1919 Toritto (Bari). Sottotenente complemento fanteria,. 317° reggimento fanteria. Laureato in giurisprudenza honoris causa dall’Università di Bari. Chiamato alle armi il 6 dicembre 1941, presso il deposito del 50° fanteria fu dal 23 gennaio 1942 aggregato al deposito del 49° fanteria in Ascoli Piceno per frequentare un corso di addestramento per la nomina a sergente quale studente universitario. Ottenuta la promozione passò alla Scuola allievi ufficiali di complemento de L’Aquila il 29 luglio 1942. Fu nominato sottotenente di fanteria […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ARNAUD Edmondo Bruno

n. a Tabellano di Suzzara (Mantova) l’1 novembre 1901 (Wikipedia). Capitano complemento, 120° reggimento fanteria. Interruppe gli studi medi d’Istituto tecnico per dedicarsi al commercio librario. Chiamato alle armi nel gennaio 1922, frequentò il corso allievi ufficiali e conseguì la nomina a sottotenente di complemento nel novembre 1923. Compiuto il servizio di prima nomina, fu più volte richiamato per brevi periodi dal 1923 al 1933 conseguendo la promozione a tenente di complemento a scelta nell’ottobre di quell’anno. Nell’ottobre 1941 fu […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MAIRA Arturo

n. 1899 Canicattì (Agrigento). Capitano complemento, 120° reggimento fanteria. Diciottenne appena fu chiamato alle armi e, nominato sottotenente al termine del corso allievi ufficiali frequentato a Caserta, partecipò alla prima guerra mondiale in Francia col 52° reggimento fanteria della Brigata Alpi. Tenente nel maggio 1919, nell’agosto dell’anno successivo fu collocato in congedo come studente universitario. Conseguita nel 1926 la laurea in ingegneria meccanica, dopo essersi dedicato per qualche tempo alla professione libera, trovò occupazione come perito nella Società Adriatica di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VANNUCCI Paolo

n. 1917 Martinez (California, USA). Sotto tenente complemento, 120° reggimento fanteria. Iniziati gli studi nel Seminario vescovile di Massa Marittima, li prosegui nell’Istituto magistrale di Livorno ed ottenuto il diploma si iscrisse nella facoltà di lettere dell’Università di Firenze. Chiamato alle armi e ammesso, il 31 maggio 1941, al periodo applicativo nella Scuola allievi ufficiali di Spoleto, venne nominato sottotenente di fanteria nell’ottobre dello stesso anno. Destinato al 28° reggimento fanteria, passò poco dopo al 94° ed infine, dal 1° […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RIVA Mario

n. 1900 Lentate sul Seveso (Milano). Capitano complemento fanteria, divisione Garibaldi. Non ancora diciottenne, fu chiamato alle armi durante la prima guerra mondiale nel 9° reggimento fanteria; passò poi al 90° dal quale sì congedò nel 1921 col grado di sergente. Diplomatosi in ragioneria e conseguita la laurea in economia e commercio, fu poi impiegato. presso ditte private a Milano e a Napoli con incarichi direttivi e tecnici. Nel 1936, promosso sottotenente di complemento, prestò per un mese servizio di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

AMBROSINI Abele

n. a Cercino (Sondrio) l’11 febbraio 1915 (Wikipedia). Tenente complemento, 33° reggimento artiglieria Acqui. Nato e vissuto in un piccolo paese della Valtellina conseguì il diploma di geometra a Sondrio nel 1936. Ammesso nel novembre 1937 al corso allievi ufficiali presso la Scuola di Lucca, ottenne la nomina ad aspirante ufficiale d’artiglieria nel luglio 1938 ed assegnato all’8° reggimento artiglieria divisionale, vi fu promosso sottotenente dal 1° ottobre. Trattenuto alle armi dal 15 agosto 1939, col gruppo del quale faceva […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

NEGRI Carlo

n. 1919 Genova. Sottotenente complemento A.A. (Arma Aeronautica), pilota. Iscritto al quarto anno di ingegneria industriale nell’Università di Genova, interruppe gli studi nel luglio 1941 per essere arruolato in Aeronautica. Già in possesso del brevetto di pilota civile, fu inviato prima alla Scuola pilotaggio di Pistoia dove conseguì il brevetto di pilota d’aeroplano e in seguito a quella di Castiglione del Lago dove fu promosso sergente e, nel marzo 1943, sottotenente di complemento nel r.n. (ruolo d’onore). Frequentato un corso […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MASTRANGELO Mario

n. 10 gennaio 1900 La Spezia. Capitano di fregata s.p.e. (servizio permanente effettivo). Uscito guardiamarina dall’Accademia Navale di Livorno nel 1917 e promosso sottotenente di vascello nell’anno successivo, partecipò alla prima guerra mondiale imbarcato prima su navi siluranti e poi assegnato ad una compagnia da sbarco del battaglione Marina. Tenente di vascello nel 1921, fu ininterrottamente imbarcato, come ufficiale in seconda e come comandante, su siluranti e motovedette fino al 1930 allorché fu chiamato al Comando della Difesa marittima di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PICA Armando

n. 1904 Torre del Greco (Napoli). Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo), 3° raggruppamento artiglieria di C. A. (corpo d’Armata). Volontario nella legione allievi carabinieri di Roma nel 1923, sei anni dopo, conseguito il diploma di ragioniere, era ammesso col grado di vice brigadiere all’Accademia di Modena dalla quale usciva sottotenente in s.p.e. d’artiglieria nel settembre 1931. Assegnato al 6° reggimento artiglieria pesante campagna dopo aver frequentato il corso integrativo alla Scuola di applicazione, fu promosso tenente nel 1933. Prestò servizio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VALGOI Antonio

n. 1907 Vallecrosia (Imperia). Capitano complemento, 3° raggruppamento artiglieria di C.A. (Corpo d’Armata). Assolti gli obblighi di leva dall’agosto 1928 all’ottobre 1929 nel 2° raggruppamento artiglieria pesante campagna come sottotenente di complemento e conseguita la laurea in medicina e chirurgia nell’Università di Padova nel 1934; esercitò a Venezia la professione. Promosso tenente nel 1935, nel giugno 1940 all’inizio della seconda guerra mondiale ottenne di essere richiamato in servizio. Destinato al 3° artiglieria di C.A. a Cremona e promosso capitano dal […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CIANCIULLO Antonio

n. 1913 a Napoli. Capitano complemento fanteria, Divisione Acqui. Allievo del Collegio Militare di Napoli ove conseguì la maturità classica, si iscrisse nella facoltà di economia e commercio nell’ Ateneo napoletano. Chiamato per il servizio di leva ed ammesso alla Scuola allievo ufficiale a Fano, ottenne nel 1935 la nomina a sottotenente, assegnato al 39° fanteria. Congedato nel gennaio 1936 e laureatosi, si trasferì in A.O. (Africa Orientale) a Massaua ove impiantò in proprio un’agenzia di spedizioni. Rientrato in Italia […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CEI Antonio

n. 1915 Viareggio (Lucca). Tenente complemento, 17° reggimento fanteria. Ragioniere, vice ispettore presso le Dogane di Genova, iniziò il servizio militare quale aspirante allievo ufficiale di complemento il 30 agosto 1939 presso il 94° reggimento fanteria in Fano. Nominato sottotenente di complemento dal 1° aprile 1940 ed assegnato al 17° reggimento fanteria della Divisione Acqui partiva il 20 dicembre 1940 per il fronte greco-albanese. Dopo aver partecipato alla campagna contro la Grecia, promosso tenente, passò col reggimento a Cefalonia a […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GHERZI Luigi

n. a Lu (Alessandria) il 27 settembre 1889 (Wikipedia). Generale di Brigata s.p.e. (servizio permanente effettivo). Diplomatosi ragioniere a Novara nel 1909 e chiamato alle armi nello stesso anno, partecipò come sottotenente di complemento al 24° reggimento fanteria alla campagna libica conseguendovi la nomina ad effettivo nel 53° fanteria. Tenente nel luglio 1915 e capitano dal 1° novembre dell’anno stesso, disimpegnò durante la prima guerra mondiale importanti incarichi presso il Comando Supremo. Ammesso nel 1924 alla Scuola di guerra e […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ONORATO Carmelo

n. 1916 Palermo. Tenente complemento, 17° reggimento fanteria. Studente universitario nella facoltà di scienze economiche in Palermo, frequentò il corso allievi ufficiali nel 6° reggimento fanteria Aosta, nella sua città natale conseguendo la nomina ad aspirante ufficiale nello stesso reggimento nel luglio 1938. Promosso sottotenente nell’ottobre successivo, venne congedato il 15 febbraio 1939. Nel secondo conflitto mondiale, fu richiamato a domanda nel novembre 1940 per essere destinato in A.O. (Africa Orientale). Revocata in seguito tale destinazione, partì invece per l’Albania […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PETRUCCELLI Orazio

n. 1914 Potenza. Sottotenente complemento carabinieri. Di antica famiglia lucana, compiuti gli studi medi a Taranto nel 1934, l’anno dopo si arruolava volontario nella legione allievi CC. (Carabinieri) di Roma conseguendo, nel luglio dello stesso anno, la nomina a carabiniere a piedi. Ammalatosi gravemente, fu collocato in congedo assoluto nel gennaio 1937. Già iscritto a Firenze nella facoltà di scienze politiche, si laureò giovanissimo e fu in seguito assunto nella sede di Napoli della Banca d’Italia. Nel febbraio 1940 fu […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SANDULLI Mercuro Alfredo

n. 1919 Napoli. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) carabinieri. Allievo della Nunziatella a Napoli ed ammesso all’Accademia Militare di Modena, uscì sottotenente dei CC. (Carabinieri) il 1° novembre 1938. Dopo aver frequentata la Scuola d’applicazione a Firenze, resse per pochi mesi la tenenza di Udine, quindi nel luglio 1941, fu trasferito a domanda nel I battaglione CC. paracadutisti mobilitato. Partito per l’A.S. (Africa Settentrionale), combatté su quel fronte di guerra fino al marzo 1942. Rimpatriato e sciolto il battaglione, fu […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GANDIN Antonio

n. a Avezzano (L’Aquila) il 13 maggio 1891 (Wikipedia). Generale di Divisione, comandante la Divisione Acqui. Laureato in lettere, fu ufficiale di vasta dottrina, cultore di studi storici, di scienza e di arte. Uscito sottotenente dalla Scuola Militare di Modena nel 1910 e destinato all’82° reggimento fanteria, partecipò nel 1911 e 1912 in Libia alla guerra italo-turca. Tenente nel 1913, due anni dopo, con il 136° reggimento, partecipava alla guerra contro l’Impero austriaco. Capitano nel settembre 1915 e maggiore nel […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LUSIGNANI Luigi

n. a Vernasca (Piacenza) il 3 marzo 1896 (Wikipedia). Colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo), 18° reggimento fanteria. Nominato sottotenente di fanteria pochi giorni dopo l’inizio della prima guerra mondiale, combatté col 19° reggimento fanteria; da capitano al comando della 1658^ compagnia mitraglieri del 44° reggimento meritò un encomio solenne nell’azione di S. Martino del Carso (14 maggio 1916). Fu poi in Tripolitania dal novembre 1925 all’ottobre 1927 nel XXVI battaglione eritreo. Rimpatriato frequentò il 58° corso della Scuola di guerra […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BETTINI Elio

n. a Samolaco (Sondrio) il 28 giugno 1895 (Wikipedia). Colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo), comandante 49° reggimento fanteria. Iniziò il servizio militare il 2 marzo 1915 quale allievo ufficiale di complemento e promosso sottotenente fu assegnato all’88° reggimento fanteria nel settembre dello stesso anno. Partecipò alla prima guerra mondiale col 40° reggimento fanteria. Nel fatto d’arme di quota 1707 a Cima Pallone del 6 giugno 1916 fu ferito alla mano sinistra e nel combattimento di Pod-Koroz del 23 maggio 1917, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VIVIANI Luigi

n. 1903 Crema (Cremona). Capitano complemento artiglieria, 56° raggruppamento artiglieria contraerei da posizione. Laureatosi a Milano in ingegneria civile nel 1926, l’anno dopo, in aprile, veniva ammesso a frequentare il corso allievi ufficiali di complemento d’artiglieria della specialità contraerei nella Scuola del C.A. (Corpo d’Armata) di Milano e nell’aprile 1928 era nominato sottotenente, assegnato al 7° centro contraerei. Congedato nell’ottobre dello stesso anno, riprese la sua attività professionale e militò anche nell’Azione Cattolica, con compiti di dirigente. Richiamato nel 1935 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FORMISANO Pasquale

n. 1926 Napoli. Partigiano combattente. Durante la rivolta contro le forze militari tedesche che avevano occupato Napoli, fuggì di casa e procuratosi un fucile mitragliatore e due bombe a mano, prese il suo posto fra i combattenti, appostandosi all’angolo di via d’Afflitto con via Roma. Apparso un mezzo corazzato nemico, non esitò un istante ad affrontarlo da solo, in mezzo alla via e a breve distanza. Dopo un istante di esitazione e di sorpresa da parte dell’equipaggio, cadde crivellato di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ILLUMINATO Filippo

n. a Napoli il 21 agosto 1930 (Wikipedia). Partigiano combattente. Fu uno dei quattro ragazzi decorati di M.O. (Medaglia Oro) nelle Quattro giornate di Napoli. Appartenente a numerosa famiglia di modeste condizioni, e costretto al lavoro non appena ultimate le scuole elementari, era apprendista meccanico in una officina di riparazione veicoli. Combattente tredicenne nella insurrezione di Napoli contro l’invasione tedesca, solo e con sublime ardimento, mentre gli uomini fatti cercavano riparo, muoveva incontro ad un’autoblindata che dalla piazza Trieste e […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MENICHINI Mario

n. 1926 Pannarano (Benevento). Partigiano combattente. Operaio tipografo, tutto dedito all’affetto della madre vedova, si arruolò diciassettenne nella Milizia come c.n. (camicia nera) nella 18^ legione. Alla dichiarazione dell’armistizio prestava servizio nella zona del Viterbese. Avuta notizia che la popolazione di Napoli si ribellava all’autorità tedesca, la sera del 27 settembre abbandonava il reparto e raggiungeva la sua città natale per unirsi agli insorti. Amor di Patria infiammò il suo cuore e rese saldo il suo braccio che non tremò. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CAPUOZZO Gennaro

n. a Napoli il 2 giugno 1932 (Wikipedia). Partigiano combattente. Appartenente a modesta famiglia di operai, apprendista commesso in un negozio di valigeria ed articoli da viaggio, nella insurrezione napoletana contro i tedeschi, dopo aver preso parte ad un primo scontro in via S. Teresa, veniva colpito in pieno il 29 settembre 1943 da una granata tedesca nel combattimento sostenuto dal terrazzino dell’Istituto delle Filippine. Era il più giovane dei combattenti fra gli insorti napoletani. Appena dodicenne durante le giornate […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CIRINO Emilio

n. a Montalto Uffugo (Cosenza)  il 9 giugno 1895 (http://kuc.altervista.org/cirino.html). Tenente colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, battaglione ciclisti, Divisione Perugia. Partecipò, volontario, alla prima guerra mondiale riportando una prima ferita a Monte Sei Busi nel giugno 1915 ed una seconda ad Oppachiasella nell’agosto 1916. Congedato nel maggio 1920 col grado di tenente di complemento, fece parte, dalla costituzione al suo scioglimento, del Corpo della R.(regia)  Guardia di P.S. (Pubblica Sicurezza). Nominato tenente in s.p.e. fu destinato all’8° reggimento alpini. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CIGALA FULGOSI conte Alfonso

n. il 16 ottobre 1884 a Agazzano (Piacenza). Generale di Divisione nella riserva, comandante della piazza di Spalato. Discendente da antica famiglia, che aveva dato alla repubblica di Genova Dogi e Capitani, ed era emigrata a Piacenza nel 1300. Fu alunno nel Collegio dei Barnabiti di Lodi e, conseguita la licenza liceale, fu ammesso come allievo nella Scuola Militare di Modena nel novembre 1904. Venne nominato sottotenente di cavalleria nel 1906 e destinato ai Lancieri di Montebello; quindi fu promosso […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PELLIGRA Salvatore

n. 1891 Comiso (Ragusa). Generale di Brigata s.p.e. (servizio permanente effettivo), comandante artiglieria XVIII Corpo d’Armata. Uscito sottotenente d’artiglieria dall’Accademia di artiglieria e genio di Torino nel 1912 e frequentata la Scuola di applicazione d’arma, fu destinato al 36° reggimento artiglieria da campagna. Entrato in guerra nel maggio 1915 e promosso capitano nell’ottobre dello stesso anno, comandò la 194^ batteria d’assedio. Ferito nel 1917, ritornò al fronte due mesi dopo nel 3° da campagna, segnalandosi, al comando di un gruppo, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CELLINI Serafino

n.  a Ascoli Piceno il 29 dicembre 1921 (Wikipedia). Aviere scelto motorista A.A. Arma Aeronautica), raggruppamento bande patrioti Gran Sasso. Operaio meccanico, venne arruolato in Aeronautica il 25 ottobre 1941. Inviato al Centro di istruzione Cadimare a La Spezia, passò, alla fine dell’anno, al 52° stormo a Ciampino Sud e nel giugno 1942 alla 153^ squadriglia C.T. (Caccia Terrestre). Nominato aiuto motorista e promosso aviere scelto, nel marzo 1943 fu trasferito all’Aeroporto di Tarquinia. Dopo aver partecipato per oltre, un […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PANICHI Alessandro

n. 1923 Ascoli Piceno. Partigiano combattente. Conseguiti ad Ascoli il diploma magistrale nel 1940 e quello di maturità scientifica nel 1942, si iscriveva a Roma nella facoità di ingegneria dove vi frequentò il primo anno, superando brillantemente i primi esami. Nel settembre 1943, in seguito ai dolorosi eventi susseguitisi all’armistizio, aggregatosi ad una delle Bande Patrioti Ascolani Colle S. Marco, della 1^ Divisione Ascoli, assumeva la qualifica gerarchica di Ispettore di battaglione col grado equiparato a sottotenente. L’Università di Roma […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GIGANTE Mario

n. 1898 Napoli. Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo), 129° reggimento fanteria. Diciannovenne appena, uscito aspirante ufficiale dalla Scuola Militare di Caserta, partecipò alla prima guerra mondiale dall’ottobre 1917, con l’87° reggimento fanteria e in seguito con la 2135^ compagnia mitraglieri Fiat. Congedato nel febbraio 1921, col grado ,di tenente di complemento, pochi mesi dopo ottenne la nomina a tenente effettivo nel 53° reggimento fanteria. Passato a domanda nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Cirenaica, prestò servizio al IV battaglione […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PENNESTRI Domenico

n. 1899 Reggio Calabria. Tenente colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo), 129° reggimento fanteria. Partecipò giovanissimo alla prima guerra mondiale combattendo in Francia come sottotenente di complemento nel 76° reggimento fanteria della Brigata Napoli. Congedato nel marzo 1920, riprendeva gli studi universitari nella facoltà di ingegneria. Nominato tenente in s.p.e. con anzianità settembre 1920; dal 1922 al 1925 prestò servizio in Colonia, prima in Libia e poi in Eritrea, col IX battaglione eritreo. Fu, in seguito al rimpatrio, istruttore nel battaglione […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SERNIA Nicola

n. 1910 Barletta (Bari). Maresciallo ordinario, 9° reggimento artiglieria G.a.F. (Guardia alla Frontiera). Operaio meccanico, si arruolò diciottenne quale allievo sottufficiali nella Scuola di Casagiove e promosso caporale il 1° febbraio 1929 fu assegnato, al 10° reggimento fanteria dove conseguì la promozione a sergente nell’agosto dello stesso anno. Nel 1931, frequentato a domanda un apposito corso, passò al 9° artiglieria pesante ottenendovi nel dicembre la promozione a sergente maggiore. Ammesso alla carriera continuativa nel 1933, nel gennaio 1936 partiva volontario […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SANTAGATA Carlo

n. 1927 Portici (Napoli). Partigiano combattente. Educato al culto della famiglia e della Patria, con due fratelli combattenti di cui uno, aviatore, disperso nel cielo di Bona nel marzo 1943, era studente di scuola media a Capua dove il padre era impiegato nel Laboratorio Pirotecnico dell’Esercito. Giovane sedicenne, pur reso edotto del pericolo cui andava incontro s’impegnava, da solo, in azioni di guerriglia contro truppe tedesche ripieganti tra Santa Maria Capua Vetere e Capua. Catturato dal nemico, seviziato ed impiccato […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LA BARBA Trentino

n. 1915 Lanciano (Chieti). Patriota, raggruppamento bande patrioti Gran Sasso. Nato da famiglia di agricoltori, ultimate le elementari scelse il mestiere di cordaio. Chiamato per il servizio di leva nell’aprile 1938 e destinato al 14° reggimento fanteria Pinerolo, fu assegnato nel luglio dell’anno successivo al IX battaglione mitraglieri col quale partì per l’Albania. Dal marzo 1940 passò al XXI battaglione mitraglieri del 226° fanteria della Divisione Arezzo, col quale partecipò, dal 28 ottobre, alle operazioni di guerra svoltesi alla frontiera […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VOLPI Alfonso

n. 1909 Milano. Capitano complemento, 3° reggimento genio. Conseguito nel 1930 il diploma di perito edile, assolse nell’anno successivo gli obblighi di leva quale sottotenente di complemento nel 3° reggimento genio quindi, ripresi gli studi, si laureava in ingegneria nell’Università di Friburgo in Svizzera. Frequentato nel luglio 1935 un corso di addestramento presso il 2° genio minatori, fu promosso tenente. Il 10 aprile 1941 venne richiamato alle armi per esigenze eccezionali e, destinato al magazzino artiglieria della 11^A, partì per […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LANZA Gustavo

n. a Torino il 1°gennaio 1894 (http://kuc.altervista.org/lanza.html). Colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo), comandante 129° reggimento fanteria. Uscito ventenne dalla Scuola Milanese di Modena sottotenente di fanteria in s.p.e., combatté nella prima guerra mondiale, prima col 38° fanteria della Brigata Ravenna e dal maggio 1917 con reparti mitraglieri Fiat della Brigata Lupi di Toscana. Nel luglio 1920 fu assegnato alla 6^ squadriglia autoblindo mitragliatrici e dall’agosto 1921 al 9° autocentro a Bari. Fu poi trasferito al Ministero della Guerra dove nel […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SANTORO Francesco

n. 1910 Gioia dei Marsi (L’Aquila). Capitano s.p.e. A.A.r.n. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Arruolatosi volontario nell’Aereonautica nel novembre 1928, conseguì nel febbraio 1930, presso la Scuola di Sesto S. Giovanni, il brevetto di pilota d’aeroplano e la promozione a primo aviere. Inviato nel marzo successivo alla Scuola di osservazione aerea fu promosso sergente e nominato pilota militare in giugno. Congedato nel dicembre dello stesso anno, conseguì il diploma magistrale a L’Aquila nel 1933. Richiamato nel febbraio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BETTI Rodolfo

n. 1920 Perugia. Tenente complemento amministrazione, 129°  reggimento fanteria. Conseguito il diploma di ragioniere nell’Istituto tecnico di Perugia, frequentò il corso alla Scuola allievi ufficiali di complemento (Amministrazione) di Spoleto dal 29 agosto 1940, ed ottenne la nomina a sottotenente il 1° marzo 1941, assegnato al deposito del 51° reggimento fanteria. Trasferito al 129° reggimento fanteria (Divisione Perugia), il 1° settembre 1941 raggiunse il reggimento mobilitato in Balcania. Rimpatriato per malattia nel marzo successivo, dopo degenza in ospedale ed al […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PASQUALI Villy

n. 1914. Pistoia. Tenente complemento veterinario, Divisione Garibaldi. Trasferitosi con la famiglia a Torino fin da ragazzo, ivi frequentò le classi elementari e la scuola media, iscrivendosi poi all’Università nella facoltà di medicina veterinaria. Conseguita la laurea nel 1939, l’anno dopo fu chiamato a frequentare presso la Scuola di applicazione di Pinerolo il corso allievi ufficiali della specialità veterinaria. Promosso sottotenente nel settembre 1940 ed assegnato al 1° reggimento artiglieria alpina, nel gennaio 1942 partì per la Dalmazia sbarcando a […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PIZZIGONI Ferruccio

n. 7 maggio 1919 Milano. Sottotenente complemento, 4° reggimento artiglieria alpina. Conseguita la maturità classica nel Collegio Carlo Alberto di Moncalieri, si iscrisse nella facoltà di ingegneria industriale nel Politecnico di Milano e ne frequentò i corsi fino al luglio 1939 quando, volontario, si presentò alle armi. Ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento d’artiglieria di Brà, nel dicembre dello stesso anno fu nominato aspirante nel 4° reggimento artiglieria alpini. Sottotenente nel giugno 1940, prese parte alle operazioni di guerra […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DI LORETO Aldo

n. a Barrea (L’Aquila) il 9 novembre 1910 (https://biografieresistenti.isacem.it/biografie/di-loreto-aldo/). Capitano medico s.p.e. (servizio permanente effettivo), Corpo sanitario aeronautico, partigiano combattente. Laureatosi nell’Università di Napoli in medicina e chirurgia nel 1935, l’anno dopo, in febbraio fu ammesso alla Scuola di Sanità Militare a Firenze e in agosto ottenne la nomina a sottotenente medico. Assegnato al 2° reggimento genio, un mese dopo partì volontario per l’A.O. (Africa Orientale) dove giunto, venne destinato al I battaglione del 10° granatieri di Savoia. Fu poi […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LANZUOLO Luigi

n. a Torino il 23 ottobre 1890 (Wikipedia). Colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo), comandante reggimento Cavalleggeri Monferrato. Allievo sergente nel reggimento Savoia Cavalleria nel 1909, fu ammesso nel settembre 1912 alla Scuola Militare di Modena col grado di sergente maggiore e nel gennaio 1914, fu nominato sottotenente in s.p.e. Assegnato al Lancieri V.E. II (Vittorio Emanuele II), entrò in guerra il 24 maggio 1915. Passato con la promozione a tenente al 24° reggimento artiglieria da campagna, rientrava nel gennaio 1918, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CACCIATORI Werther

n. a Carrara (Apuania) il 14 marzo 1912 (Wikipedia). Capitano cpl. artiglieria. Di famiglia originaria della Versilia con antiche tradizioni artistiche (il bisnonno fu scultore assai noto) e trasferitasi a Carrara. Compiuti gli studi medi in quell’Istituto tecnico commerciale, fu ammesso nel 1931 alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Pola e nel 1932 venne nominato sottotenente di artiglieria. Assegnato al 1° reggimento da costa, fu collocato in congedo nel 1933. Dal settembre 1935 al giugno 1936, prestò servizio nel […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

Spagnolo Corrado

n. 1° febbraio 1922 Monza (Milano). Sottotenente complemento 14° reggimento artiglieria d.f. (divisione fanteria). Conseguita nel Liceo Ginnasio Dante di Firenze la maturità scientifica e frequentato il biennio di fisico matematica, si iscrisse nella facoltà di ingegneria mineraria nell’Università di Bologna. Nel giugno 1941 chiamato alle armi, fu ammesso alla Scuola di Brà per ufficiali di complemento d’artiglieria e nell’ottobre successivo ottenne la nomina a sottotenente nel 14° reggimento artiglieria divisionale. Nell’aprile 1942 poté finalmente coronare il suo desiderio di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LEGA don Igino

n. a Brisighella (Ravenna) il 14 novembre 1911 (Wikipedia). Tenente cappellano. Di nobile ed industriosa famiglia romagnola, fu ordinato sacerdote nel maggio 1940. Chiamato alle armi come tenente cappellano nel settembre dello stesso anno, prestò la sua opera presso l’ospedale da campagna 515, mobilitato per circa quattro mesi nella zona di Trieste e congedato nel maggio 1941. Nel febbraio del 1942, richiamato, fu messo a disposizione della Marina ed inviato a Lero per l’assistenza spirituale del presidio di quella base […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CAVEZZALE Pietro

n. a Cuneo il 27 dicembre 1922 (Wikipedia). Marinaio elettricista M.M. (Marina Militare). Dopo aver frequentato il corso industriale inferiore e la scuola elettricisti premarinai a Torino, si arruolava quale allievo elettricista nella Marina il 15 maggio 1942. Trascorso un breve periodo di istruzione presso il deposito del C.R.E.M. (Corpi Reali Equipaggi Marittimi) a La Spezia, partiva per Lero, trasferito a quel comando Marina. Assegnato in un primo tempo all’impianto della centrale di una batteria, fu destinato in seguito alla […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MENEGHINI Vittorio

n. 11 giugno 1900 Foligno (Perugia). Capitano di fregata s.p.e. M.M. (servizio permanente efettivo Marina Militare). Uscito guardiamarina dall’Accademia Navale di Livorno nel 1921, due anni dopo era promosso sottotenente di vascello; nel 1926 tenente di vascello e nel 1935 capitano di corvetta. Mobilitato in quell’anno per esigenze di carattere eccezionale, partecipò alla campagna etiopica imbarcato sul sommergibile H1 e sulla San Giorgio. Fu poi a Monfalcone capo ufficio allestimento sommergibili ed a La Spezia al Comando Superiore. Promosso capitano […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RIZZO Luigi

n. 1916 Palermo. Tenente complemento fanteria, Divisione Garibaldi. Giovane ardito sportivo; conseguì nel 1934 il diploma di ragioniere e fu chiamato alle armi due anni dopo per frequentare il corso allievi ufficiali della Scuola di Spoleto, venendo nominato sottotenente nel 1937. Destinato al 6° reggimento fanteria fu congedato nel febbraio 1938. Assunto in seguito a concorso nel Ministero delle Finanze come procuratore delle imposte dirette, prestava servizio a Pistoia allorché nel dicembre 1940 venne chiamato per mobilitazione ed inviato all’83° […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PIVA Cesare

n. 1907 Mestre (Venezia). Maggiore s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria (alpini), Divisione Garibaldi. Allievo dell’Accademia Militare di Modena nel 1927, due anni dopo fu nominato sottotenente di fanteria in s.p.e. Frequentata la Scuola d’applicazione d’arma, fu assegnato, nel luglio 1930, al 50 reggimento alpini. Promosso tenente nel 1931, frequentò negli anni 1932 e 1933 l’Istituto di Cultura Coloniale e quindi, nel marzo 1935, partiva per l’Eritrea. Assegnato al II battaglione eritreo Hidalgo, partecipò alla campagna etiopica come comandante di una […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

Cederle Giuseppe

n. 1918 Montebello Vicentino (Vicenza). Sottotenente complemento, 67° reggimento fanteria mitraglieri. Studente universitario nella facoltà di lettere e filosofia presso l’Università del Sacro Cuore di Milano, si presentò alle armi il 27 febbraio 1941 e destinato al 61° reggimento fanteria motorizzato fu poi aggregato al 14° sotto settore di copertura. Promosso sergente, fu inviato nel settembre dello stesso anno alla Scuola allievi ufficiali di complemento di fanteria in Napoli, dalla quale uscì nel maggio successivo sottotenente Destinato al deposito del […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GRASSA Bartolomeo

n. a Rivara (Torino) il 3 gennaio 1897 (Wikipedia). Capitano complemento fanteria, partigiano combattente. Ultimata a Torino la Scuola tecnica industriale nel 1914, due anni dopo, nel settembre 1916, fu chiamato alle armi e nel febbraio 1917 era già in trincea come fante. Aspirante prima e sottotenente poi nella Brigata Novara, combatté sul Carso e sul Basso Piave. Promosso tenente nel luglio 1918 e rientrato al deposito del 67° al termine della guerra, fu collocato in congedo nel maggio 1920. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PAPANDREA Saverio

n. 1920 Vibo Valentia (Catanzaro). Allievo ufficiale di complemento fanteria, partigiano combattente. A soli diciassette anni conseguì la maturità classica, quindi iscrittosi nella Università di Napoli alla facoltà di giurisprudenza, fu costretto per la situazione economica della famiglia ad impiegarsi presso l’Ufficio anagrafico tributario del Comune. Chiamato alle armi nel 1943, fu ammesso al corso allievi ufficiali di complemento a Spoleto dove si trovava alla dichiarazione dell’armistizio. Raggiunse in Piemonte le prime formazioni partigiane che costituirono poi la XVIII Brigata […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TESCIONE Gennaro

n. 1916 Caserta. Tenente complemento, 10° reggimento fanteria. Figlio di grande invalido, più volte decorato al valore, già deputato nella XXV Legislatura, fu ammesso nella Scuola allievi ufficiali di Palermo nel luglio 1935 e nel dicembre successivo fu nominato aspirante. Assegnato al 40° reggimento fanteria, fu promosso sottotenente nell’aprile 1937 e compiuto il servizio di prima nomina fu congedato il 31 gennaio 1938. Laureatosi, frattanto, in giurisprudenza, iniziava a Napoli la sua attività professionale e la esercitò fino all’agosto 1939 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

Cutelli Salvatore

n. 1894 Chiaramonte Gulfi (Ragusa). Maggiore complemento, 58° reggimento artiglieria d.f. (divisione fanteria) Legnano. Conseguita la licenza liceale a Catania nel 1914, e frequentato il corso per allievi ufficiali entrò in guerra nell’agosto 1915 col 27° reggimento artiglieria da campo come sottotenente di complemento. Promosso tenente, passò al 50° da campagna dove prestò servizio fino al maggio 1917, allorché, inviato in Somalia, vi rimase fino al giugno 1919. Rimpatriato e congedato nel dicembre dello stesso anno, trovava impiego nella Banca […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SFORZINI Alfredo

n. 1914 Castelvecchio di Pescia (Pistoia). Partigiano combattente. Appartenente a famiglia di modesti lavoratori, garzone barista, assolse gli obblighi di leva negli anni 1935-36 nel reggimento Cavalleggeri Monferrato. Richiamato per mobilitazione nel giugno 1940, ed assegnato al 25° settore G.a.F. (Guardia alla Frontiera), partecipò alle operazioni di guerra alla frontiera jugoslava. La dichiarazione dell’armistizio lo trovò a Cavour in un reparto corazzato del reggimento Cavalleggeri Monferrato. Rifugiatosi nelle montagne, si aggregò alla IV Brigata Garibaldi operante in Val Montuoso dove […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PUECHER-PASSAVALLI Giancarlo,

n. 1923 Milano. Comandante di gruppo partigiani, gruppo Lambrugo. Discendente da nobile famiglia trentina e figlio di apprezzato notaio di Milano, deceduto nel 1945 in un campo di concentramento in Germania, era iscritto nel secondo anno di legge nell’Università di Milano. Interrotti gli studi ed arruolatosi volontario nel luglio 1943 in qualità di allievo ufficiale pilota in Aeronautica, non ebbe il tempo di realizzare le sue aspirazioni. Sopraggiunta la dichiarazione dell’armistizio, iniziò nello stesso mese di settembre la sua attività […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BALLERINI Lanciotto

n. a Campi Bisenzio (Firenze) il 15 agosto 1911 (Wikipedia). Sergente maggiore fanteria, partigiano combattente. Chiamato alle armi nel 16° reggimento fanteria dal marzo 1932 fu congedato l’anno successivo con i galloni di caporal maggiore.  Richiamato per mobilitazione presso l’84° reggimento fanteria nel dicembre 1940, partecipò alle operazioni di guerra che si svolsero sul fronte albanese dal 21 marzo 1941 e su quello del Montenegro fino al 4 giugno 1943. Rientrato al deposito del reggimento vi prestò servizio fino all’8 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BONETTI Pierfranco

n. a Milano il 7 maggio 1921 (Wikipedia). Sottotenente complemento genio, partigiano combattente. Studente universitario a Milano nella facoltà di lettere e filosofia, si arruolò il 1° marzo 1941 quale allievo ufficiale di complemento nella Scuola allievi ufficiali del genio a Pavia. Nominato sottotenente nel marzo 1942, fu assegnato al deposito del 14° reggimento genio in Belluno. Un mese dopo, destinato al XXI battaglione artieri mobilitato del XIV C.A. (Corpo d’Armata), raggiungeva a Podgoritza (Montenegro) il reparto dove rimase fino […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CIMARELLI GerminaI

n. a Terni il 5 luglio1911. (Wikipedia).  Partigiano combattente. Meccanico specializzato nelle Acciaierie di Terni, subì prima della seconda guerra mondiale una condanna al confino politico nelle isole Tremiti. Liberato in seguito agli avvenimenti politici del luglio 1943, fu tra i primi dopo l’armistizio dell’8 settembre a partecipare alla lotta clandestina. Affidatogli per la sua capacità il comando di un distaccamento partigiano appartenente alla Brigata Gramsci, combatté in Umbria, nell’Alto Lazio e in Abruzzo. Cadde in conflitto a Monte Torre […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TOJA Sergio

n. 1923 Luserna S. Giovanni (Torino). Partigiano combattente. Figlio di ufficiale decorato al valore nella prima guerra mondiale, conseguì la maturità classica nel Liceo Ginnasio di Torre Pellice ed era suo desiderio iscriversi all’Università. Ma in seguito agli avvenimenti susseguitisi all’armistizio, entrò nelle formazioni partigiane Giustizia e Libertà della 5^ Divisione alpini G.L. (Giustizia e Libertà). La Divisione dopo la sua eroica morte ne assunse il nome. Da semplice gregario aveva raggiunta la qualifica di comandante di distaccamento col grado […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CASCIONE Felice

n. a Porto Maurizio (Imperia) il 2 maggio 1918 (Wikipedia). Partigiano combattente. Giovane sportivo, già campione di pallanuoto, laureatosi a Bologna in medicina e chirurgia nel 1942, esercitò la professione nella natia Imperia fino all’8 settembre 1943. Manifestata fin da quando era studente la sua avversione al fascismo, dopo la dichiarazione dell’armistizio, fu il primo garibaldino, l’iniziatore, il sostenitore e l’organizzatore del movimento insurrezionale nella vallata di Albenga finché divenne, col grado di tenente colonnello, il comandante delle formazioni partigiane […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BORGHI don Pasquino

n. a Bibbiano (Reggio Emilia) il 26 ottobre 1903 (Wikipedia). Sacerdote, partigiano combattente. Assolse come militare di truppa gli obblighi di leva nella compagnia distrettuale di Campagna (Salerno). Studente nel Seminario vescovile di Reggio Emilia, fu ordinato sacerdote il 5 aprile 1930. Nell’agosto successivo si imbarcò a Napoli diretto a Kartum per inoltrarsi nel Sudan anglo-egiziano e raggiungere il campo di missione di lsoke, sul fiume delle Gazzelle. Rimase nella missione 7 anni e rientrò a Verona il 9 maggio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CORRUBIA Attilio

n. a Avellino il 30 gennaio 1918 (https://www.anpi.it/donne-e-uomini/2198/attilio-corrubia). Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo), Guardia di finanza. Iscritto a Bari nella facoltà di giurisprudenza, venne ammesso nell’ottobre 1939 all’Accademia della guardia di finanza e nel settembre 1941 fu nominato sottotenente in s.p.e. Destinato al V battaglione mobilitato in Grecia, nel Peloponneso, vi fu promosso tenente dal 1° settembre 1943. Pochi giorni dopo, in seguito all’armistizio, si aggregava al battaglione partigiano greco Elios a Kalavrita. Trasferito nell’ultima decade di dicembre ad Arfarà-Abele, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DUCE Livio

n. a Ventimiglia (Imperia) il 5 dicembre 1897 (Wikipedia). Maggiore dei carabinieri s.p.e. (servizio permanente effettivo), Legione Territoriale Carabinieri di Roma. Studente del terzo anno di ingegneria nell’Università di Genova, partecipò alla prima guerra mondiale, nel 1917 come sottotenente di complemento nel 23° raggruppamento artiglieria d’assedio e nel 1918 come tenente nel 18° raggruppamento pesante campale. Trasferito a domanda nell’Arma dei CC. (Carabinieri) col proprio grado nel 1920, prestò successivamente servizio nella legione di Genova, nella legione allievi di Torino […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GRIFONE Alfredo

n. a Chieti il 21 aprile 1920 (Wikipedia). Partigiano combattente. Operaio meccanico, chiamato alle armi nel febbraio 1941, fu assegnato al 12° centro automobilistico in qualità di aspirante meccanico motorista. Promosso caporale nel luglio successivo, appena un mese dopo venne riformato per astigmatismo. Ripreso a Chieti il mestiere di meccanico e animato da ideali politici progressisti, non tardò, in seguito agli avvenimenti seguiti all’8 settembre 1943, a dedicare ogni sua attività alla lotta clandestina. Arruolatosi nella formazione partigiana Palombaro, fu […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BELTRAMI Filippo

n. a Cireggio (Novara) il 14 luglio 1908 (Wikipedia). Tenente complemento artiglieria, partigiano combattente. Laureato in architettura al Politecnico di Milano nel 1932. Fu allievo della Scuola allievi ufficiali di complemento di artiglieria nel 21° reggimento artiglieria nel quale, dal 1° luglio 1932 al 31 gennaio 1933, col grado di sottotenente prestò servizio di prima nomina. Dopo aver frequentato un corso di istruzione fu promosso tenente a scelta ordinaria il 1° luglio 1936. Richiamato alle armi per mobilitazione il 5 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CITTERIO Gianni

n. 1908 Monza. Partigiano combattente. Laureatosi in giurisprudenza e collaboratore nell’industria paterna, fu il primo a Monza a costituire il fronte della resistenza. Portatosi a Milano, successivamente, fece parte del Comitato militare dell’Alta Italia del Corpo Volontari della Libertà, passando poi in Val d’Ossola quale Commissario politico. Attivissimo organizzatore della resistenza partigiana, prese parte a tutte le più rischiose imprese della sua formazione, accoppiando intrepido coraggio alle supreme idealità. Mentre con un pugno di audaci rientrava da un’ardita impresa compiuta, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DI DIO Antonio

n. a Palermo il 17 marzo 1922 (Wikipedia). Sottotenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, partigiano combattente. Giovane sportivo, campione nazionale di fioretto, conseguita la maturità classica a Cremona, entrò all’Accademia Militare di Modena nel 1941 e nell’agosto 1943 venne nominato sottotenente in s.p.e. Assegnato al 114° reggimento fanteria Mantova, si trovava alla Scuola di applicazione a Parma allorché venne proclamato l’armistizio. Dopo un tentativo di opposizione alle forze tedesche fu catturato e rinchiuso nella Cittadella, ma riuscì ad evadere e […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PAIETTA Pietro

n. 1914 Taino (Varese). Partigiano combattente. Frequentò a Novara le scuole medie e trovò impiego come ragioniere nella sede locale della Società Stipel. Arruolato nel 1935 nel 4° reggimento bersaglieri della Divisione motorizzata Trento, mobilitato per esigenze A.O. (Africa Orientale) fu in Libia dal dicembre 1935 all’agosto 1936. Rimpatriato e congedato col grado di caporal maggiore idoneo al grado di sergente, entrò alla Banca di Luino che lasciò l’anno dopo per arruolarsi volontario nella Brigata internazionale Garibaldi durante la guerra […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SABATINI Sergio

n. 1925 Oneglia (Imperia). Partigiano combattente. Studente nel Liceo scientifico di Casale Monferrato, dopo l’8 settembre 1943 fu uno dei primi animatori della lotta clandestina ad Imperia. Ritornato per ragioni di studio a Casale, vi fu arrestato, ma riuscito a fuggire, si rifugiò prima a Stellanello poi a Mendatica, dove organizzò per la resistenza la gioventù locale ed infine a Garessio, dove si unì ad una banda, organizzata ed armata. A ricordo del suo fiero comportamento di fronte al nemico […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GASTALDI ltalo

n. a Torino il 10 giugno 1920 (Wikipedia). Tenente complemento fanteria, 185° reparto paracadutisti Nembo. Conseguito ad Alba il diploma magistrale, fu chiamato alle armi nel gennaio 1940 ed ammesso al corso allievi ufficiali presso il 6° reggimento fanteria ottenne nel luglio successivo la nomina a sottotenente. Destinato al 43° fanteria della Divisione Forlì, nel febbraio 1941 partiva per l’Albania dove ebbe a distinguersi sul fronte greco-albanese nella compagnia arditi reggimentale. Promosso tenente dal 1° agosto 1942, chiese ed ottenne […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MICALE Salvatore

n. 1919 Acicastello (Catania). Sergente maggiore fanteria, 185° reparto paracadutista  Nembo. Entusiasta fin da giovanetto per la vita militare, si arruolò volontario nel settembre 1938 nel 3° reggimento artiglieria Leonessa e nel novembre 1939 fu promosso sergente. Esattamente un anno dopo parti per l’Albania e partecipò alle operazioni di guerra svoltesi sul fronte greco. Ottenuto di passare nella specialità paracadutisti, rimpatriò nel settembre 1941 e frequentato l’apposito corso presso la Scuola paracadutisti di Tarquinia fu assegnato alla batteria del XV […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ANTONIOL Gino Agostino

n. 1911 Sovramonte (Belluno). Sergente maggiore fanteria (alpini), partigiano combattente. Appartenente a modesta famiglia di agricoltori, emigrò giovanetto in Francia come operaio. Chiamato alle armi nel marzo 1932, fu arruolato nel battaglione Feltre del 7° reggimento alpini. Congedato nel settembre 1933 fu richiamato nell’aprile 1935 e con il battaglione Pusteria partecipò, nel 1936, alle operazioni militari in A.O. (Africa Orientale). Richiamato ancora alle armi nel febbraio 1941, partecipò alla seconda guerra mondiale in formazioni alpine sul fronte albanese, poi nel […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

OGNIBENE Fermo

n. 1918 Campogalliano (Modena). Artigliere, partigiano combattente. Frequentata a Modena la Scuola tecnica commerciale, fu costretto dalle esigenze famigliari ad interrompere gli studi e trovare lavoro nelle locali fonderie Corni dove rimase fino a quando, nei primi mesi del 1940, venne chiamato alle armi. Assegnato al 15° artiglieria di C.A. (Corpo d’Armata), passò poi al 6° artiglieria di C.A. e col reggimento mobilitato partecipò nel giugno dello stesso anno alle operazioni svoltesi alla frontiera occidentale. Trattenuto alle armi, prestò servizio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GRECCHI Mario

n. a Milano il 24 febbraio 1926 (Wikipedia). Allievo del Collegio Militare di Milano, partigiano combattente. Allievo del Collegio Milanese di Milano, vi frequentava il primo corso del liceo classico allorché fu dichiarato l’armistizio. Spinto da alti sentimenti patriottici e rattristato dalla tragica situazione in cui era caduta la Patria abbandonò la famiglia e si rifugiò sui monti dell’Umbria. Arruolatosi nella Brigata Leoni dislocata nel vecchio forte di Torre Burchio, iniziò la sua attività di combattente con una banda che […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BARILATTI Achille

n. a Macerata il 16 settembre 1921 (Wikipedia). Sottotenente complemento artiglieria, partigiano combattente. Studente nella facoltà di scienze economiche commerciali presso l’Università di Roma, che dopo la sua eroica morte gli conferì la laurea ad honorem fu ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento di artiglieria in Moncalieri nel settembre 1941 ed ottenuta la nomina di sottotenente fu assegnato, nell’aprile 1942, al 4° reggimento artiglieria d’Armata. Destinato al IX gruppo del 7° raggruppamento in zona d’operazioni e poi al X […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VALERIO Salvatore

n. 1907 Napoli. Capitano complemento, genio, partigiano combattente. Conseguito a Napoli il diploma di perito industriale, prestò servizio militare negli anni 1926-27, prima come volontario in Aeronautica e poi nel V battaglione radiotelegrafisti. Trasferitosi a Tripoli con la famiglia nel 1929, trovò impiego come disegnatore nell’Ufficio tecnico del Comune. Nel gennaio 1936, richiamato a domanda, venne ammesso al corso allievi ufficiali presso il 1° reggimento genio coloniale e nell’ottobre successivo fu nominato sottotenente destinato a Bengasi per il servizio di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PARODO Giacomo

n. 21 dicembre 1919 Carloforte (Cagliari). Marinaio del reggimento San Marco. Fu arruolato per il servizio di leva nella Marina nel novembre 1939 ed inviato al C.R.E.M. (Corpo Reale Equipaggi Marittimi) di La Maddalena. Classificato comune di 1^ classe, esattamente un anno dopo, fu trasferito a Pola ed infine imbarcato sul sommergibile Tazzoli allora dislocato nella base atlantica di Bordeaux. Sbarcato dal Tazzoli, fece parte del distaccamento del reggimento San Marco di presidio alla base, dove lo trovò l’armistizio dell’8 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LI GOBBI Aldo

n. 1918 Reggio Emilia. Soldato R.T. (Ricognizione Terrestre) genio, partigiano combattente. Radiotelegrafista nella 4^ compagnia trasmettitori del 2° reggimento genio, si trovava in licenza presso la famiglia, alla data dell’armistizio, ad Oggebbio sul Lago Maggiore, reduce dalla Sicilia. Assieme a lui si trovava anche il fratello Alberto, capitano d’artiglieria in licenza di convalescenza. Da quest’ultimo consigliato, accettò il compito di collegarsi direttamente con apparecchio trasmittente e ricevente coi Comandi italiano ed alleato e col nome di battaglia Flores si mise […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PEROTTI Giuseppe

n. 1895 Torino. Generale di Brigata s.p.e. (servizio permanente effettivo), partigiano combattente. Uscito dall’Accademia Militare di Torino sottotenente in s.p.e. del genio nel marzo 1915, partecipò alla prima guerra mondiale in reparti del genio minatori. Tenente dal 1° febbraio 1916 e capitano dal 22 aprile 1917, nel 1918 lasciava il comando della 43^ compagnia minatori perché nominato istruttore nell’Accademia di artiglieria e genio di Torino dove rimase per tre anni. Conseguita nel Politecnico di Torino la laurea in ingegneria, dopo […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BALBIS Franco

n. a Torino il 16 ottobre 1911 (Wikipedia). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) artiglieria, partigiano combattente. Conseguita la licenza liceale ed ammesso nell’ottobre 1930 quale allievo nell’Accademia Militare di arttiglieria e genio, fu nominato sottotenente d’artiglieria in s.p.e. nell’ottobre 1932 e tenente, dopo aver frequentato la Scuola di applicazione, destinato all’8° reggimento artiglieria divisione fanteria in Verona. Il 26 novembre 1935 fu ammesso all’Istituto superiore di guerra e ne frequentò i corsi, ma nel febbraio 1941 ottenne a domanda di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GIACHINO Enrico

n. a Torino il 10 marzo 1916 (Wikipedia). Sottotenente complemento, autieri, partigiano combattente. Laureato a Torino in scienze commerciali, ed impiegato alla Fiat, fu chiamato per il servizio di leva, nel dicembre 1941, presso il 7° centro autieri. Promosso sergente ed ammesso alla Scuola allievi ufficiali autieri a Pescara, ottenne la nomina a sottotenente nel gennaio 1943, destinato al 15° reggimento autieri in Savona. Dopo l’8 settembre, si dette alla lotta clandestina e chiamato a far parte del 1° Comando […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BRACCINI Paolo

n. a Canepina (Viterbo) il 16 maggio 1907 (Wikipedia). Capitano complemento, servizio veterinario, partigiano combattente. Arruolatosi volontario nel 1926 quale allievi ufficiali di fanteria nella Scuola del C.A. (Corpo d’Armata) di Milano, fu poi trasferito nel 77° reggimento fanteria e poco dopo collocato in congedo illimitato. Ripresi gli studi nell’Università di Milano, conseguì nel 1930 la laurea in agraria e nel 1940 quella in veterinaria. Titolare della cattedra di zootecnica nell’Università di Torino, venne nominato nel maggio 1942 capitano di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GIAMBONE Eusebio

n. a Camagna Monferrato (Alessandria) il 1° maggio 1903 (Wikipedia). Partigiano combattente. Tornitore meccanico espatriato per motivi politici, all’inizio della seconda guerra mondiale si trovava in Francia. Internato dalle autorità francesi in campo di concentramento, fu poi consegnato alle autorità italiane alla fine del 1940, in applicazione delle clausole dell’armistizio. Confinato in una località della provincia di Avellino, il 25 luglio 1943 riacquistava la libertà e riprendeva la sua attività politica. Portatosi in Piemonte, entrò a far parte del movimento […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MENCATELLI Mario

n. 1924 Montepulciano (Siena). Partigiano combattente. Appartenente a modesta famiglia di operai, panettiere di mestiere, raggiunse dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 le formazioni partigiane del raggruppamento di Monte Amiata Gruppo Leopardi. La mattina del 6 aprile 1944, venuto a conoscenza della predisposta irruzione a Pienza di una formazione nazifascista per procedere all’arresto di alcune persone, prese posizione coi suoi uomini sulle alture di Montichiello e dopo accanito combattimento arrestò e respinse il nemico in marcia, facendo olocausto della sua vita. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PUCCI BONCAMBI Marcello

n. 21 luglio1904 Perugia. Capitano di fregata s.p.e. (servizio permanente effettivo). Di antica e nobile famiglia perugina, figlio del generale Vittorio, entrò tredicenne all’Accademia Navale di Livorno uscendone guardiamarina nel luglio 1922. Sottotenente di vascello nel 1924 e tenente di vascello nel 1927, l’anno dopo, frequentato il 5° corso di osservazione aerea, fu messo a disposizione dell’Aeronautica. Pioniere della cooperazione aereo navale, ebbe importanti incarichi fra cui quello di insegnante di arte militare navale alla Scuola di osservazione aerea di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SARTI Primo

n. 23 luglio 1909 Ravenna. Tenente di vascello s.p.e. M.M. (servizio permanente effettivo Marina Militare). Conseguito a Genova il diploma di capitano marittimo, entrò a 19 anni all’Accademia Navale di Livorno come allievo ufficiale di complemento. Nominato guardiamarina alla fine del 1928 e sottotenente di vascello nel novembre 1929, alla fine del 1933 venne collocato in congedo. Richiamato nel gennaio 1935, prese parte alle operazioni navali svoltesi per la campagna etiopica in A.O. (Africa Orientale). Promosso tenente di vascello nel […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SORCINELLI Carlo

n. 27 febbraio 1920 Portorecanati (Macerata). Sottotenente di vascello M.M. (Marina Militare). Conseguita la maturità classica nel Liceo Archita di Taranto, entrò all’Accademia Navale di Livorno nel 1938. Guardiamarina dal 28 agosto 1941 e sottotenente di vascello dal febbraio 1942, prestò successivamente servizio sulla Colombo, sul Duca degli Abruzzi, sul Camicia Nera ed infine, dal maggio al settembre 1943, sulla Vespucci distinguendosi in vari combattimenti navali con le delicate funzioni di ufficiale di rotta e addetto ai collegamenti. Sbarcato, fu […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CALDERONI Amos

n. a Alfonsine (Ravenna) il 16 marzo 1925 (Wikipedia). Partigiano combattente. Compiute le elementari, entrò come apprendista nella cooperativa falegnami di Alfonsine facendosi subito notare per attività ed intelligenza. Dopo l’8 settembre 1943, appena diciottenne, si dedicò alla lotta partigiana e raggiunto l’Appennino romagnolo, entrò a far parte dell’8^ Brigata Garibaldi Romagna dove, in seguito, gli venne affidato il comando di un distaccamento. Cadde nel contrastare l’azione della Divisione Goering in rastrellamento lungo la valle del Bidente, nei pressi di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LORI Terzo

n. a Alfonsine (Ravenna) il 4 luglio 1913 (Wikipedia). Partigiano combattente. Viveva ad Alfonsine solo, senza congiunti. Prestò servizio militare nel 27° reggimento fanteria dall’aprile al dicembre 1935 allorché, per le sue idee politiche, fu licenziato dalle armi ed assegnato al confino di polizia. Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, raggiunse le formazioni partigiane S.A.P. (Squadre di Azione Patriottica) operanti sull’Appennino romagnolo e come commissario della compagnia Amos Calderoni fece parte dell’8^ Brigata Garibaldi assumendo la qualifica gerarchica di sottotenente. Commissario […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CONTINI Innocenzo

n. 1922 Torino. Sottotenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) artiglieria, partigiano combattente. Già allievo del Politecnico di Torino e laureando in ingegneria, entrò all’Accademia di artiglieria e genio il 15 marzo 1942 uscendone sottotenente di artiglieria in s.p.e. nel settembre 1943. Destinato al 152° reggimento artiglieria divisionale, pochi giorni dopo, sorpreso dall’armistizio riuscì a rifugiarsi sulle montagne di Cuneo. Entrato a far parte delle formazioni partigiane autonome degli Azzurri in Val Casotto si dimostrò combattente valoroso ed ardito nella guerriglia contro […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

QUARANTA Domenico

n. 1920 Napoli. Tenente complemento fanteria, partigiano combattente. Iscritto nella facoltà di giurisprudenza nell’Università di Napoli, si arruolò volontario nel gennaio 1941 quale allievo ufficiale nella Scuola di Fano. Nominato sottotenente nell’agosto successivo, venne assegnato al 90° reggimento fanteria mobilitato della Divisione Cosseria. Alla data dell’armistizio, comandava una sezione della 16^ compagnia mitraglieri, in posizione contraerei a Carcare nei pressi di Savona. Cessata ogni resistenza, si rifugiava in Val Casotto e si aggregava ai primi nuclei della resistenza, inquadrati poi […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DACOMO Pietro Augusto

n .a Monticello d’Alba (Cuneo) il 16 febbraio 1921  (https://biografieresistenti.isacem.it/biografie/dacomo-pietro-augusto/). Sottotenente complemento fanteria (alpini), partigiano combattente. Figlio di modesti proprietari terrieri, pur non disdegnando il lavoro dei campi, conseguì nel 1940 il diploma magistrale a Brà. Chiamato alle armi nel marzo dell’anno successivo ed inviato alla Scuola centrale militare di alpinismo di Aosta, vi conseguiva nel giugno 1941 la promozione a sergente quindi, ammesso al corso allievi ufficiali di complemento a Bassano del Grappa, fu promosso sottotenente nel marzo 1942. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RUOCCO Ettore

n. 1920 Napoli. Sottotenente complemento artiglieria, partigiano combattente. Figlio di ufficiale mutilato e decorato della guerra 1915-18, entrato a 14 anni nel Collegio Militare di Milano passava, nel 1941, all’Accademia di artiglieria e genio. Dimesso dall’Accademia, frequentò nel 1943 il corso allievi uffiiali di Brà. L’8 settembre 1943 si trovava in licenza straordinaria in attesa della nomina a sottotenente a Ceres in Val di Lanzo presso la famiglia ivi sfollata. Scosso dal rapido succedersi dei tragici avvenimenti e per far […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GALLO Francesco

n. a Catania il 14 luglio 1905 (Wikipedia). Maresciallo capo carabinieri. Studente a Catania, si arruolò quale allievo carabiniere a Palermo il 20 febbraio 1925. Nominato carabiniere fu destinato nel 1929 alla Divisione CC. (Carabiniere) del R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Tripolitania dove rimase fino al 1932. Rimpatriato e promosso vicebrigadiere nel 1934, parti nell’ottobre 1935 per l’Eritrea con la 117^ sezione CC. da montagna mobilitata con la quale partecipò alla campagna etiopica fino al maggio 1936, allorché rientrò […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VIVANTI Ildebrando

n. 1924 Brescia. Partigiano combattente. Diplomato ragioniere ed iscritto nella facoltà di economia e commercio nella Università di Torino, fu assertore di libertà nei gruppi attivisti a fianco di Duccio Galimberti. Sopraggiunto l’armistizio dell’8 settembre 1943 raggiunse il Galimberti a Madonna del Colletto ed entrò a far parte delle formazioni partigiane Giustizia e Libertà. Costituita la Brigata Valle Gesso, ne divenne il vicecomandante col grado equiparato a tenente. Nell’aprile 1944, ferito in combattimento e catturato durante il rastrellamento tedesco in […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SCHIAVETTI Arcangeli Paolo

n. 1924 Spoleto (Perugia) combattente. Educato a Spoleto nel Convitto nazionale orfani degli impiegati dello Stato, si iscrisse nel 1942 nella facoltà di ingegneria a Roma. Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 si rifugiò in Valnerina nei pressi di Arrone dove ebbe i primi contatti con le bande partigiane in formazione e con alcuni militari inglesi fuggiti dai campi di prigionia. Nel febbraio 1944 entrò a far parte della banda comandata dal capitano Ernesto Melis nella zona di Visso e partecipò […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DEL DIN Renato

n. a Auronzo di Cadore (Belluno) il 15 giugno 1922 (Wikipedia). Sottotenente s.p.e. (servizio permanente effettivo), fanteria (alpini), partigiano combattente. Figlio di ufficiale degli alpini, conseguita la maturità classica nel Collegio Militare di Milano, entrava alla Scuola Militare di Modena e nel marzo 1943 era nominato sottotenente in s.p.e. Dopo aver frequentato il corso d’applicazione veniva assegnato nell’agosto successivo al battaglione Gemona dell’8° alpini della Divisione Julia dove assumeva il comando di un plotone della 70^ compagnia. Dopo l’8 settembre […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BOSCHIERO Riccardo

n. 1912 Ponte di Brenta (Padova). Sergente allievo ufficiale alpini, partigiano combattente. Era iscritto nella Scuola superiore di commercio di Venezia gli conferì la laurea ad honorem alla memoria. Prestò servizio di leva nel 9° , reggimento alpini dal 1932 al gennaio 1933 e poi da richiamato al deposito dello stesso reggimento dal 1935 al 1937 e dal giugno all’ottobre 1940. Ammesso a frequentare il corso allievi ufficiali di Bassano del Grappa nel 1942, riportò in addestramento frattura del menisco […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TABACCHI Walter

n. 7 luglio 1917 Modena. Sottocapo S.D.T. (Specialista Direzione Tiro) della M.M. Marina Militare), partigiano combattente. Arruolatosi volontario in Marina nell’agosto 1936 in qualità di allievo S.D.T., fu inviato a Mariscuole S. Bartolomeo, La Spezia. Prosciolto dalla ferma volontaria, aggregato alla sua classe di leva e trattenuto in servizio, nel giugno 1940 prese imbarco sul ct. (cacciatorpediniere)  Francesco Crispi dove fu promosso sottocapo S.D.T. Per trenta mesi consecutivi prese parte attiva alle operazioni nel Mediterraneo Centrale. Nel febbraio del 1942, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BARBARO Serafìno Aldo

n. a Catanzaro il 2 gennaio 1922 (Wikipedia). Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, partigiano combattente. Ultimati gli studi classici al Liceo Petrarca di Trieste, nel novembre 1940 fu ammesso all’Accademia di fanteria e cavalleria dalla quale ne uscì nel marzo 1942 con il grado di sottotenente di fanteria in s.p.e. Col 151° reggimento della Divisione Sassari dal giugno 1942 al febbraio 1943 e successivamente fino all’8 settembre 1943 col 52° reggimento della Divisione Cacciatori delle Alpi, partecipò alle operazioni […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GOZZOLI Adriano

n. 1922 Firenze. Fante (G.a.F.) (Guardia alla Frontiera), partigiano combattente. Di modestissima famiglia di operai, dopo aver frequentato le scuole elementari ed aver svolto saltuari periodi di apprendistato nei più svariati mestieri, fu assunto dal comune di Firenze come operaio. Chiamato alle armi il 30 gennaio 1942, prestò servizio nel XVI settore di copertura mobilitato nella zona Carnia. Dopo l’armistizio, rientrò in famiglia a Firenze, ma poco dopo per sfuggire ai rastrellamenti delle forze militari tedesche si rifugiò sui monti […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CAVESTRO Giordano

n. a Parma il 30 novembre1925 (Wikipedia). Partigiano combattente. Giovane studente, dopo l’armistizio dell’8 settenbre 1943, obbligato ad arruolarsi nelle formazioni militari della R.S.I. (Repubblica Sociale Italiana), dopo pochi giorni abbandonò il reparto. Fu tra i primi ad aderire al movimento della resistenza a Parma e dal febbraio 1944 entrò a far parte di una formazione della XII Brigata Garibaldi. Catturato a Montagnana il 7 aprile successivo nel corso di un rastrellamento venne tradotto nelle carceri di Parma, processato e […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GABRIOTTI Venanzio

n. a Città di Castello (Perugia) il 26 aprile 1883 (Wikipedia). Tenente colonnello complemento fanteria R.O. (Ruolo d’Onore), partigiano combattente. Volontario nel 3° reggimento artiglieria da fortezza nell’ottobre 1915 fu promosso nel febbraio1916 sottotenente di complemento di fanteria. Destinato al 43° fanteria della Brigata Forlì, si distinse al comando di un plotone di arditi in numerose e rischiose azioni di ricognizioni nella Val d’Assa e sull’ Asolone. Ferito gravemente a Monte Santo il 25 maggio 1917, ritornò al fronte ancora […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CAPUZI Pietro

n. 1890 Visso (Macerata). Partigiano combattente. Partecipò alla prima guerra mondiale col 3° genio telegrafisti riportando una ferita in combattimento a Gorizia il 22 maggio 1917. Collocato in congedo nel giugno 1919 col grado di caporale, si dedicò al commercio nel paese natio. Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, organizzò la resistenza fra le montagne di Visso facendo parte della formazione partigiana Brigata Spartaco ed assolvendo l’incarico di commissario politico del Comando umbro marchigiano delle Brigate Garibaldine. Catturato il 9 maggio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GASTALDI Giovanni

n. a Vercelli il 19 luglio 1919 (https://biografieresistenti.isacem.it/biografie/gastaldi-giovanni/). Partigiano combattente. Allievo del Regio Collegio di Moncalieri e trasferitosi a Torino dopo la morte del padre, conseguì nel Liceo Lagrange la maturità classica; quindi si iscrisse nella facoltà di medicina e chirurgia di quella Università. Nel febbraio 1941, rinunciando ad ogni beneficio, si arruolò volontario nel 2° reggimento alpini. Inviato alla Scuola centrale di alpinismo ad Aosta e ricoverato all’ospedale, fu poi trasferito per le sue condizioni fisiche in reparti della […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GUERRIERA Enrico

n. 1912 Tunisi. Tenente complemento artiglieria, batteria alpini Piemonte. Radiotecnico di professione, ammesso nel novembre 1935 alla Scuola allievi ufficiali d’artiglieria a Brà, nel maggio 1936 venne nominato sottotenente nel 4° reggimento artiglieria da montagna. Congedato nel gennaio successivo, fu richiamato nel giugno 1940 col grado di tenente, ed inviato a Nettuno per frequentarvi un corso di aggiornamento. Destinato al gruppo Bergamo fu trasferito, nel febbraio 1942, al 2° artiglieria alpini. Ottenne poi di passare nella specialità paracadutisti nel luglio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RUFFINATO Renato

n. 1925 Giaveno (Torino). Partigiano combattente. Giovane operaio metallurgico, non appartenente a partiti politici, ma animato soltanto da grande amore per l’Italia, si rifugiò in montagna dopo le vicende dell’armistizio e combatté contro i tedeschi colla Divisione autonoma Sergio de Vitis nella zona del Pellice e nella Val Sangone. Fu catturato l’11 maggio 1944 a Giaveno. Figlio unico e senza obblighi di leva, salì all’Alpe nell’ottobre 1943 per combattere contro i tedeschi. Infaticabile ed ardimentosa guida ai reparti che scendevano […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DI PALMA Cosimo

n. a Campi Salentina (Lecce) il 18 luglio 1915  (Wikipedia). Capitano s.p.e. A.A.r.n. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti), pilota. Arruolatosi volontario in Aeronautica nel giugno 1935, conseguì il brevetto di pilota militare e la nomina a sottotenente di complemento nell’aprile 1936. Assegnato al 37° gruppo B.T. (Bombardamento Terrestre), pochi mesi dopo partì per l’A.O. (Africa Orientale) dove in quattro anni di guerriglia si distinse per il suo comportamento, meritandosi anche due encomi solenni. Rimpatriato col grado di tenente […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TUMIATI Francesco

n. 1921 Ferrara. Sottotenente complemento fanteria carrista, partigiano combattente. Figlio di eminente avvocato di Ferrara e fratello di noto giornalista, lasciò gli studi universitari della facoltà di giurisprudenza per arruolarsi volontario nel febbraio 1941 nel 7° artiglieria di C.A. (Corpo d’Armata) a Livorno. Promosso sergente, dopo un breve corso, ottenne di essere trasferito in zona di operazioni e nell’agosto dello stesso anno partì per l’A.S. (Africa Settentrionale) dove fu destinato al reggimento artiglieria celere da 65/17. Rimpatriato nel febbraio 1942 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BUSSOLIN Bruno

n. a Monselice (Padova) il 9 luglio 1921 (Wikipedia). Sottotenente complemento, 185° reparto paracadutisti arditi Nembo. Conseguita la licenza magistrale a Rovigo nel 1939, passò all’insegnamento a Veggiano di Padova. Chiamato alle armi nel febbraio 1941 ed ammesso alla Scuola allievi ufficiali di Ravenna, fu promosso sottotenente di complemento nel febbraio 1942, assegnato al deposito del 36° reggimento fanteria motorizzata. Frequentò la Scuola paracadutisti di Viterbo dal 13 maggio 1942 e fu quindi assegnato al 185° reparto paracadutisti, XI battaglione […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DI NANNI Dante

n. a  Torino il 27 marzo1925  (Wikipedia). Aviere, partigiano combattente. Di famiglia pugliese trasferitasi a Torino nel 1923, frequentò le scuole serali professionali e divenne meccanico. Poco più che diciassettenne, nel settembre 1942, si arruolò volontario nell’A.A.  (Arma Aeronautica) in qualità di allievo motorista. Frequentato il corso presso la Scuola Leonardo da Vinci in Varese, fu assegnato nell’agosto 1943 al 1° nucleo addestramento caccia in Udine. In seguito agli avvenimenti dell’8 settembre 1943 fece ritorno a Torino e spinto dai […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ODINO Giovanni Carlo

n. 1894 Genova. Capitano complemento fanteria (granatieri), partigiano combattente. Commerciante in Genova, fu arruolato nel 1° reggimento granatieri, nell’ottobre 1914 e dal maggio 1915 prese parte col reggimento alla prima guerra mondiale raggiungendo il grado di sergente. Congedato nel settembre 1919, nel 1928 fu promosso sottotenente di complemento nel 3° granatieri dove prestò servizio di prima nomina. Tenente nel marzo 1935 e capitano nel marzo 1941, due anni dopo, nel marzo 1943, fu richiamato presso il deposito del 38° fanteria […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PESTARINO Isidoro

n. 1920 Genova. Sottotenente complemento fanteria, partigiano combattente. Diplomatosi ragioniere nell’Istituto M. Tortelli di Genova nel 1940, due anni dopo veniva chiamato alle armi. Assegnato al VII battaglione d’istruzione dell’87° fanteria vi frequentò il 4° corso d’addestramento e fu promosso sergente. Inviato poi alla Scuola allievi ufficiali di Rieti, conseguì la nomina a sottotenente nel 93° reggimento fanteria della Divisione Messina. Giunto al reggimento il 5 settembre 1943, tre giorni dopo lo sorprendeva l’armistizio. Catturato dai tedeschi dopo tre giorni […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PICCININI Gastone

n. 22 aprile 1915 Trieste. Secondo capo radiotelegrafista idrofonista, partigiano combattente. Si arruolò volontario nella Marina Militare in qualità di allievo radiotelegrafista nel luglio 1934 e fu inviato, prima, al Deposito C.R.E.M. (Corpi Reali Equipaggi Marittimi) di Pola. Ultimato il corso a La Spezia venne nominato comune di 1^ classe nell’ottobre 1935 e prese imbarco sulla nave Aurora dove venne promosso sergente R.T. (Ricognizione Terrestre) nell’ottobre Dal dicembre 1940 prestò servizio ininterrottamente su sommergibili conseguendo nell’ottobre 1942 la promozione a […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TORRE Giovanni Battista

n. 4 marzo 1911 Sestri Ponente (Genova).  Partigiano combattente. Figlio di un artigiano marmista, fu apprendista prima ed operaio meccanico, poi, nei Cantieri navali Odero Sestri. Assolse gli obblighi di leva in Marina nella quale venne arruolato nel giugno 1931. Assegnato al deposito CREM (Corpi Reali Equipaggi Marittimi) di La Spezia in qualità di allo furiere S., fu nominato comune di prima classe nel 1932 e nell’agosto 1933 congedato col grado di furiere S. Dopo gli avvenimenti dell’8 settembre 1943 […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PEROGLIO Michelangelo

n. 1925 Lanzo Torinese (Torino). Partigiano combattente. Operaio meccanico, il 9 aprile 1943, appena diciottenne, si arruolò volontario nell’ Aeronautica in qualità di allievo elettromeccanico e fu inviato a frequentare il corso per elettromeccanici nell’Istituto tecnico industriale Leonardo da Vinci in Firenze. Nel luglio successivo, prosciolto dalla ferma speciale e cancellato dai ruoli matricolari dell’Aeronautica, passò in forza al Distretto Militare di Torino. Dopo l’8 settembre 1943, fu fra i primi a raggiungere i gruppi partigiani in formazione nella Valle […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CELIO Mario

n.  a Avezzano (L’Aquila) il 21 gennaio 1921 (Wikipedia). Soldato fanteria carrista, partigiano combattente. Arruolato nel gennaio 1941 nel 31° reggimento fanteria carristi, nell’aprile 1942 fu assegnato al II battaglione carri M/13 del 133° carristi della Divisione Littorio allora impegnata in A.S. (Africa Settentrionale). Raggiunto il reparto il 3 maggio, il 7 agosto successivo era ferito da scheggia di mina a Tobruk e tre giorni dopo rimpatriava con la nave ospedale Gradisca. Alla data dell’armistizio trovavasi ad Avezzano in licenza […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CAMPIONI Inigo

n. a Viareggio (Lucca) il 14 novembre 1878 (Wikipedia). Ammiraglio di Squadra. Allievo dell’Accademia Navale di Livorno dal novembre 1893, fu nominato guardiamarina nel settembre 1898 e promosso tenente di vascello nel novembre 1905. Partecipò alla guerra italoturca imbarcato sull’incrociatore Amalfi e alla guerra 1915 -18 sulla corazzata Cavour e sulla Doria per passare, dal settembre 1917, col grado di capitano di corvetta sul cacciatorpediniere Ardito al comando del quale si distinse in un combattimento navale in Alto Adriatico e, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MASCHERPA Luigi

n. 15 aprile 1893 Genova. Contrammiraglio. Allievo dell’Accademia Navale di Livorno dal 1911, venne nominato guardiamarina nel 1914 e promosso sottotenente di vascello nel 1916. Partecipò alla prima guerra mondiale, prima come pilota di idrovolante e poi imbarcato sull’incrociatore San Giorgio, sul quale, col grado di tenente di vascello, fu ufficiale di rotta. Promosso capitano di corvetta nel 1926, comandò il battaglione San Marco e nel 1931, con la promozione a capitano di fregata fu nominato sottocapo di S.M. (Stato […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TAVERNARI Sergio

n. 1923 Forlì. Partigiano combattente. Laureando in giurisprudenza nell’Università di Bologna, si arruolò volontario nel dicembre 1941 e nella coorte autonoma universitaria della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) frequentò i due periodi preliminari per il corso allievi ufficiali di complemento di fanteria. Alla dichiarazione dell’armistizio abbandonò gli studi e si dedicò alla lotta partigiana aggregandosi alla formazione Poet in Bologna, nella quale, col grado di tenente disimpegnò funzioni di collegamento con altre formazioni dell’Emilia. Riuscito poi a passare le linee, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CUROTTI Silvestro

n. a Vagna-Domodossola (Novara) il 14 aprile 1920 (https://ilborgodellacultura.it/silvestro-curotti-domodossola.html). Artigliere alpino, partigiano combattente. Giovane sportivo e decoratore edile, chiamato alle armi, prese parte alle operazioni di guerra svoltesi alla frontiera occidentale nel giugno 1940 come artigliere nel gruppo Aosta del 1° reggimento artiglieria alpini. Dalla fine di aprile del 1941 partecipò col reparto alla campagna jugoslava e alle successive operazioni di guerriglia nei territori occupati. Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, rientrato in Patria, raggiungeva una formazione partigiana della Divisione Beltrami. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

IANNOTTA Antonio

n. a Pignataro Maggiore (Caserta) il 6 giugno 1907 (Wikipedia). Capitano complemento artiglieria, partigiano combattente. Laureatosi a Napoli in giurisprudenza nel 1930, nel novembre dell’anno successivo fu ammesso quale allievo ufficiale di artiglieria nella Scuola di Brà. Sottotenente nel 10° reggimento artiglieria pesante, fu congedato a fine gennaio 1933. Promosso tenente nel 1936, due anni dopo, nel luglio 1938, ottenne di partire per la Spagna assegnato al reggimento d’artiglieria della Divisione Frecce Azzurre. Richiamato alla vigilia della seconda guerra mondiale […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LA MARCA Giuseppe Pietro

n. a Piazza Armerina (Enna) il 12 luglio 1905 (Wikipedia). Tenente colonnello s.p.e. A.N. (servizio permanente effettivo Armi Navali) Di nobile famiglia siciliana, conseguì a Catania il diploma nautico nel 1922 e la licenza in fisico matematica nel 1923. Iscrittosi nella facoltà di ingegneria, ottenne nel 1927 la laurea in matematica e nel 1931 la laurea in ingegneria a Napoli. Assolti gli obblighi di leva in Marina dall’agosto 1931 all’aprile 1934 come sottotenente di complemento delle Armi Navali, trovò impiego […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

Morandi Luigi

n. 1920 Firenze. Sottotenente complemento genio, combattente. Dopo aver frequentato il biennio di fisico matematica nell’Università di Firenze, si iscrisse al terzo anno della facoltà di ingegneria a Bologna. Chiamato alle armi ed assegnato all’Arma del genio, fu in Albania con la 41^ compagnia T.R.T. (Telegrafista Radio Trasmettitore) della Divisione Firenze dall’agosto 1941 al febbraio 1942, come capo marconista. Rimpatriato ed ammesso al corso per allievi ufficiali di complemento a Pavia venne nominato sottotenente nel luglio successivo e destinato al […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PICCAGLI Italo

n. 1909 Firenze. Capitano. s.p.e. A.A.r.s. (servizio permanente effettivo Arma Aeronautica ruolo naviganti), partigiano combattente. Dall’Accademia Navale di Livorno passò nel 1929 all’Accademia Aeronautica di Caserta e nell’ottobre 1930 conseguì la nomina a sottotenente. Nominato pilota militare nel maggio 1932 e tenente nell’agosto successivo, frequentò il corso per osservatori marittimi ed ottenuto il brevetto, fu assegnato all’Aviazione dell’Alto Tirreno. In quel tempo si distinse per l’audacia con la quale portò a salvamento l’equipaggio di due idrovolanti precipitati in mare. Capitano […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BERARDINUCCI Renato

n. 1921 Philadelphia (Stati Uniti). Partigiano combattente. Nato in America da genitori italiani, dopo aver frequentato le scuole medie a Philadelphia, venne in Italia con la madre nel 1939 e sostenuti con successo gli esami di iscrizione fu ammesso al Liceo di Pescara. Rifugiatosi nell’agosto 1943 insieme con la madre nel comune di Piccianello di Pescara, dopo gli avvenimenti dell’8 settembre egli, che non aveva prestato servizio militare come cittadino americano, si dette alla ricerca ed all’assistenza dei prigionieri anglo-americani […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DI FEDERICO Vermondo

n. a Picciano (Pescara) il 19 gennaio 1924 (Wikipedia). Partigiano combattente. Appartenente a modesta famiglia di contadini, dopo aver frequentato le scuole elementari lavorò nei campi come bracciante agricolo. Chiamato alle armi nel maggio 1943, ed assegnato al deposito dell’11° reggimento fanteria Forlì, dopo l’armistizio si rifugiò sulle montagne dell’ Abruzzo. Fece parte della formazione partigiana Banda Giacomo Lambardi operante nella zona a nord di Pescara. A capo di una banda di partigiani ha strenuamente lottato contro le truppe tedesche […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ENRIQUES Anna Maria

n. a Bologna il 14 settembre1907 (Wikipedia). Partigiana combattente. Laureata in lettere nel 1930, ed assunta come archivista negli Archivi di Stato fu a Firenze dal 1932 al 1939. Allontanata dall’ufficio per ragioni razziali, trovò rifugio in Vaticano dove venne impiegata nell’archivio di quella Biblioteca. Propagandista animosa, organizzò i primi gruppi di resistenza politica del Partito Democratico Cristiano, a Roma e poi a Firenze, quando nel 1943 raggiunse la famiglia colà residente. A lei fecero capo, dopo l’armistizio, le organizzazioni […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FORTI Sergio

n. a Trieste il 20 marzo 1920 (Wikipedia). Tenente Genio Navale M.M. (Marina Militare). Di famiglia triestina, si laureò a 22 anni in ingegneria navale e meccanica nell’Università di Genova. Fu poi assunto dalla Società Cantieri Dalmazia e Versilia per il cantiere di Viareggio dove si costruiva per la difesa costiera. Nel settembre 1943, dopo avere reso inutilizzabile o il materiale intrasportabile, si rifugiò sulle montagne dell’Umbria, nella zona di Norcia, dove risiedeva la famiglia, trasferitasi da Trieste. Raggiunta una […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GAROSI Marcello

n. a Firenze il 20 marzo 1919 (Wikipedia). Sottotenente complemento bersaglieri, partigiano combattente. Diplomatosi perito chimico tessile nella Scuola industriale di Prato, si iscrisse nell’Università di Firenze nella facoltà di economia e commercio. Chiamato alle armi alla fine del 1941 ed ammesso alla Scuola allievi uff0iciali di Pola, ottenne nel marzo 1943 la nomina a sottotenente nel 10° reggimento bersaglieri, allora dislocato in Sicilia. Ricoverato poco tempo dopo nell’Ospedale militare di Palermo, venne poi riformato per una grave operazione subita […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TANI Sante

n. 1904 Rigutino (Arezzo). Sottotenente complemento artiglieria, partigiano combattente. Conseguita nell’Università di Roma la laurea in giurisprudenza nel 1927, nello stesso anno fu chiamato per il servizio di leva. Ammesso al corso allievi ufficiali di complemento a Lucca, nell’aprile 1928 venne nominato sottotenente e, assegnato all’8° reggimento artiglieria pesante campagna, prestò servizio fino all’ottobre successivo. Stabilitosi ad Arezzo, esercitò per anni la professione di avvocato. Inviato al confino politico in provincia di Benevento per le sue idee politiche, rientrò ad […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LOSSANTI Libero

n. a Bologna il 25 dicembre 1919 (Wikipedia). Capitano complemento artiglieria, partigiano combattente. Conseguito il diploma di perito chimico, fu ammesso alla Scuola allievi ufficiali di Potenza nell’agosto 1939 e nell’aprile 1940 ne uscì aspirante ufficiale d’artiglieria. Destinato al presidio di Zara, vi fu promosso sottotenente dal 1° aprile 1941 e tenente l’anno dopo. Alla dichiarazione dell’armistizio si trovava in licenza di convalescenza che stava trascorrendo in famiglia, allora sfollata nel comune di Sasso Marconi sull’Appennino Bolognese. Raggiunti a Vidiciatico […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TASSI Vittorio

n. 1903 Radicofani (Siena). Carabiniere, partigiano combattente. Proveniente dal disciolto Corpo della guardia regia, fu ammesso nel giugno 1922 nell’Arma dei CC. (Carabinieri) ed assegnato quale carabiniere a piedi alla legione di Firenze. Prestò poi servizio per qualche tempo nella legione di Palermo per ritornare, dal giugno 1926, alla legione di Firenze dalla quale fu collocato in congedo, per fine ferma, poco dopo. Richiamato nel maggio 1938, venne assegnato alla stazione di Chiavaretto in provincia di Arezzo dove prestò servizio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MARTORELLI Renato

n. 1895 Livorno. Capitano complemento fanteria, partigiano combattente. Combatté nella prima guerra mondiale prima col 152° e poi col 278° reggimento fanteria congedandosi col grado di capitano di complemento nel 1919. Ripresi gli studi universitari interrotti, conseguì nell’Università di Torino la laurea in giurisprudenza nel novembre dello stesso anno. Iscritto dal 1920 all’albo degli avvocati, esercitò la professione nel foro torinese. Socialista convinto, irriducibile oppositore del regime fascista, non tardò, alla data dell’armistizio, a dedicare tutta la sua attività allo […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GASPAROTTO Leopoldo

n. a Milano il 30 dicembre 1902 (Wikipedia). Tenente complemento artiglieria da montagna, partigiano combattente. Di origine friulana, figlio dell’onorevole Luigi che fu più volte ministro, stabilitosi a Milano e laureatosi in legge esercitava la professione di avvocato. Prestò servizio come sottotenente di complemento nel 2° reggimento artiglieria da montagna nel 1924. Nel 1933 fu promosso tenente a scelta dopo un breve periodo di richiamo. Appassionato della montagna e nominato accademico del C.A.I. (Corpo Aeronautico Italiano), compì ascensioni di rilievo […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VIGORELLI Adolfo

n. 1921 Milano. Sottotenente complemento, autieri, partigiano combattente. Figlio di noto avvocato del foro milanese, ed iscritto nella facoltà di legge nell’Università Cattolica di Milano, nel dicembre 1939, venne ammesso volontario al primo periodo preliminare del corso allievi ufficiali di complemento di fanteria. Frequentato anche il secondo corso, fu inviato, nel febbraio 1941, al 67° fanteria in Como, dove conseguì la promozione a sergente nel giugno successivo. Ammesso infine alla Scuola allievi ufficiali del 1° Centro automobilistico di Torino, venne […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RAMPINELLI Enrico

n. 1923 San Giovanni Bianco (Bergamo). Aviere di governo, partigiano combattente. Operaio meccanico, venne arruolato nell’Aeronautica nell’aprile 1943 ed ammesso al corso specialisti. Destinato prima al Centro di istruzione di Sesto Calende, passava poi, nel giugno successivo, alla Scuola aerea di Pisa. Dopo lo armistizio dell’8 settembre, entrava a far parte di una formazione partigiana della Brigata Spartaco Lavignano, operante nella provincia di Siena. Aviere di governo dell’Aeronautica militare, passò volontariamente nelle schiere partigiane e, primo fra i primi, partecipò […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DE VITIS Sergio

n. a Lettopalena (Chieti) il 7 aprile 1920 (Wikipedia). Sottotenente alpini, partigiano combattente. Iniziò la sua breve vita militare quale allievo dell’Accademia Militare di Modena dalla quale, nel marzo 1942, uscì sottotenente in s.p.e. (servizio permanente effettivo) nel 3° reggimento alpini. Frequentato il corso applicativo nella Scuola di fanteria di Parma, fu inviato al corso di specializzazione presso la Scuola centrale militare di Aosta, quindi, nel luglio 1942, al battaglione Val Chisone del IV gruppo alpini Valli mobilitato, allora dislocato […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BRANDELLERO Bruno

n. a Valli del Pasubio (Vicenza) il 19 gennaio 1922 (Wikipedia). Soldato di sanità, partigiano combattente. Di modesta famiglia di agricoltori, operaio meccanico, chiamato in anticipo con la classe nel 1942. All’armistizio si trovava in servizio all’Ospedale militare di Monselice. Entrato nell’organizzazione partigiana Martiri Val Leogra col nome di battaglia Ciccio, gli venne riconosciuta la qualifica di sottonente.  A lui si attribuisce il merito di avere il 3 giugno 1944 con la sua pattuglia, sull’Altipiano di Pian delle Fugazze, fermato […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

NICOLI Guerrino

n. 1927 Chivasso (Torino). Partigiano combattente. Frequentò a Settimo Torinese la Scuola di avviamento professionale, quindi trovò lavoro presso gli stabilimenti locali della Fiat Ferriere. Dopo gli avvenimenti verificatisi in seguito all’armistizio dell’8 settembre 1943, lasciava lavoro e famiglia per dedicarsi con entusiasmo alla lotta partigiana raggiungendo le formazioni operanti nella zona di Avigliana in Piemonte. Col nome di Balilla, militò nella 43^ Divisione autonoma S. De Vitis. Giovane diciassettenne, animato da alto spirito di Patria e di libertà, non […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GUERCI Ferdinando

n. 1924 Cortil S. Martino (Parma). Caporale fanteria, partigiano combattente. Diciottenne appena, si arruolò volontario nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale) e come semplice c.n. (camicie nere) fu destinato all’80^ legione. Chiesto di essere trasferito in un reparto mobilitato, due mesi dopo venne inviato a Bari nella 20^ legione M.A.C.A. (Milizia Artiglieria Contro Aerei) mobilitata, dove rimase fino al maggio 1943. Chiamata alle armi la sua classe in anticipazione fu assegnato al deposito del 28° fanteria della Divisione« Pavia nella […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

TANDURA Luigino

n. 1921 Vittorio Veneto (Treviso). Caporale 5° reggimento alpini, partigiano combattente. Orfano della M.O. (Medaglia Oro) Alessandro, valoroso ufficiale degli arditi nella guerra 1915-18, conseguita la maturità classica nel Collegio Militare di Napoli, si iscrisse all’Università di Padova nella facoltà di chimica industriale. Chiamato alle armi nel gennaio 1942 venne assegnato al battaglione Pieve di Cadore del 6° reggimento alpini dal quale passò, nel luglio dello stesso anno, al VI battaglione complementi mobilitato, in partenza per la Russia. Con la […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ROSSI Italo

n. 1914 Casale Monferrato ( Alessandria). Artigliere, partigiano combattente. Operaio meccanico, venne chiamato per il servizio di leva nel 1° reggimento artiglieria alpini nell’aprile 1935, ma, giudicato idoneo ai soli servizi sedentari, fu dispensato dal servizio pochi mesi dopo. Nel gennaio 1937 partì volontario per la Spagna, ma anche allora fu costretto a rimpatriare dopo un mese circa perché non idoneo al servizio di guerra. Richiamato infine nel maggio 1942 e ricoverato nell’Ospedale militare di Torino, fu definitivamente congedato alla […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ROSSI Modesta in PALLETTI

n. 1914 Bucine (Arezzo). Partigiana combattente. Appartenente a numerosa famiglia di modestissimi agricoltori, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, per quanto giovane madre, volle seguire il marito impegnato nella lotta clandestina di resistenza sulle montagne dell’Aretino. Seguiva il marito nelle impervie montagne dell’Appennino Tosco-emiliano e con lui divideva i rischi, i pericoli e i disagi della vita partigiana, animata e sorretta dalla fede e dall’amore per la Patria. Incaricata di umili mansioni assistenziali, chiedeva ed otteneva di prendere parte attiva alla […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BOCCI Enrico Guido

n. a Fabriano (Marche) il 28 giugno 1896 (http://www.artiglierifirenze.it/bocci.html). Partigiano combattente. Laureato in giurisprudenza nell’Università di Roma nel novembre 1920. Avvocato ed insegnante nell’Istituto tecnico commerciale di Firenze. Dopo un breve periodo di volontariato nel 19° reggimento artiglieria da campagna, nel dicembre 1915 fu ammesso quale aspirante ufficiale di complemento all’Accademia Militare. Promosso sottotenente con anzianità agosto 1916 nel 32° reggimento artiglieria da campagna frequentò un corso di preparazione presso la Scuola bombardieri e il 25 maggio 1917 fu destinato […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PRATELLI PARENTI Norma

n. 1921 Massa Marittima (Grosseto). Partigiana combattente. Ispirata da sentimenti cristiani, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, seguendo l’esempio del marito, partecipò alla lotta clandestina di resistenza con l’entusiasmo dei suoi giovani anni. Militò nel raggruppamento Amiata della III Brigata Garibaldi operante nella zona di Massa Marittima. Nella piccola trattoria gestita dalla madre ebbe occasione di avvicinare ed indurre a disertare, per raggiungere le formazioni partigiane, numerosi prigionieri di nazionalità straniera al seguito delle truppe tedesche. Tradita da uno di questi, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SANITA’ Donato

n. 1917 Tolve (Potenza). Aiutante di battaglia paracadutista, Stato Maggiore Generale – S.l.M. (Servizio Informazioni Militari), sezione Calderini. Di famiglia di agricoltori dopo aver frequentato il primo corso dell’Istituto magistrale si arruolò nell’Esercito nel maggio 1938. Assegnato al 7° deposito guardia alla frontiera e promosso sergente nel novembre 1939, dopo la dichiarazione di guerra partecipò, dall’11 giugno 1940, ai combattimenti sul fronte occidentale e dall’aprile 1941 a quelli svoltisi sul fronte orientale. Promosso sergente maggiore alla fine dell’anno, ottenne di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RIZZATO Ezio

n. 1909 Pressana (Verona). Tenente complemento artiglieria, partigiano combattente. Conseguito il diploma di perito industriale nell’Istituto Feltrinelli di Milano, si iscrisse nella facoltà di ingegneria nell’Università di Torino. Nominato sottotenente di complemento in artiglieria, per aver frequentato i corsi premilitari, prestò servizio per un mese nel 1937 nel 3° reggimento artiglieria celere. Fu poi impiegato nella sede romana della Western Electric fino al 1942, quando, richiamato e promosso tenente, fu inviato al distaccamento di Gallarate del 3° artiglieria celere. Alla […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

JUSSI Carlo

n. a Milano il 5 settembre 1924 (Wikipedia). Partigiano combattente. Compiuti gli studi medi a Firenze nel Collegio delle Querce, si iscrisse all’Università di Bologna nella facoltà di legge. Alla morte del padre si interessò col fratello dell’azienda agricola familiare, ma dopo l’8 settembre 1943 entrò nelle formazioni partigiane della resistenza. Affrontò con audacia il nemico in ripetute azioni prima sul Monte Falterona e in seguito sull’Appennino Bolognese. Studente universitario, abbandonava gli studi per arruolarsi volontario in una formazione partigiana […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BELLINO Pietro

n. 1917 Cuneo. Tenente complemento fanteria (alpini), partigiano combattente. Laureato in filosofia e pedagogia nell’Università (Magistero) di Torino nel 1941 fu insegnante nel Ginnasio – Liceo di Saluzzo. Chiamato alle armi e frequentato il corso alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Bassano sul Grappa, il 1° settembre 1939 fu nominato sottotenente di complemento ed assegnato al 2° reggimento alpini. Partecipò alle operazioni di guerra in Albania dal 18 gennaio 1941 col battaglione Borgo S. Dalmazzo fino al 5 maggio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MANCI Giannantonio

n. a Trento il 14 dicembre 1901 (Wikipedia). Capitano complemento fanteria (alpini), partigiano combattente. Volontario nella guerra 1915-18, si arruolò nell’agosto 1918 nei reparti metropolitani in Libia. Inviato poi a Caserta alla Scuola allievi ufficiali di complemento e nominato sottotenente, fu assegnato, nel maggio 1919, al battaglione Brenta del 6° alpini. Congedato nel luglio successivo e stabilitosi a Trento, si diplomava in ragioneria, e, in seguito, dedicava la sua attività alla professione libera, assumendo rappresentanze di varie ditte commerciali. Più […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MONTINI Foscolo

n. 1922 Badia Tedalda (Arezzo). Carabiniere, partigiano combattente. Nominato carabiniere nel gennaio 1942, fu assegnato alla stazione di Torregaia della legione territoriale di Roma. Trattenuto alle armi nell’aprile 1943, dopo l’8 settembre, consapevole della sciagura che aveva colpito l’Italia, non ebbe tentennamenti. Datosi alla macchia sui colli del suo paese, raggiunse una formazione partigiana operante nella zona. Inquadrato in una compagnia della Brigata Garibaldi, condusse arditi colpi di mano in una zona particolarmente pericolosa del fronte tedesco, la Linea Gotica. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SBRILLI Mario

n. 1922 Firenze. Partigiano combattente. Studente del quinto anno nella facoltà di medicina e chirurgia nell’Università di Firenze, fu chiamato alle armi nel febbraio 1943. Assegnato alla 7^  compagnia di sanità a Firenze, pochi mesi dopo, il 9 maggio, fu collocato in congedo provvisorio.  Dopo l’armistizio dell’8 settembre, abbandonò nuovamente gli studi per la lotta clandestina di resistenza.  Aggregatosi alla formazione partigiana Pio Borri operante sull’Alpe di Catenaia in Toscana, ne divenne il capo del servizio sanitario col grado di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CALO’ Eugenio

n. a Pisa il 2 luglio 1906 (https://www.anpi.it/donne-e-uomini/633/eugenio-calo). Caporal maggiore fanteria, partigiano combattente. Frequentata la Scuola di avviamento professionale a Firenze, lavorò per vari anni nell’azienda paterna fino a quando fu chiamato alle armi nel 1927. Assolti gli obblighi di leva nel 13° reggimento fanteria in Cosenza e congedatosi col grado di caporal maggiore, si trasferì ad Arezzo dove impiantò una modesta industria artigiana per la fabbricazione di attrezzi agricoli. Richiamato nell’agosto 1943 ed assegnato all’84° reggimento fanteria si trovava […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SIMULA Giovanni Maria

n. 1917 Ittiri (Sassari). Ardito, IX reparto d’assalto. Modesto agricoltore, fu chiamato per il servizio di leva nel gennaio 1938 ed incorporato nell’Aeronautica. Inviato al Centro di istruzione di Ghedi passò poi nel febbraio successivo alla 35^ squadriglia in Verona del 21° stormo O.A. (Osservatore dall’Aeroplano). Congedato nel giugno 1939 e preso in forza dal Distretto militare di Sassari, due anni dopo, il 27 settembre 1941, fu richiamato presso il 46° reggimento fanteria mobilitato della Divisione Sabauda allora dislocata in […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RICAPITO Angelo

n. 1923 Giovinazzo (Bari). Aviere di governo, partigiano combattente. Studente a Zara nell’Istituto tecnico commerciale, venne arruolato con la sua classe di leva nell’Aeronautica nell’aprile 1943 ed inviato al Centro Istruzione di S. Pietro di Gorizia. Passò poi al battaglione presidiario di Padova nel giugno successivo e nell’agosto all’aeroporto di Zemonico in territorio jugoslavo occupato. Dopo l’armistizio riusciva a raggiungere la famiglia a Zara, quindi si rifugiava sull’Appennino Toscano dove si aggregava alle formazioni partigiane della resistenza. Divenne il vicecomandante, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CHIANESI Elio

n. a Firenze il 16 febbraio 1910 (Wikipedia). Partigiano combattente. Operaio specializzato nella sede di Firenze della F.I.A.T.. Dopo gli avvenimenti dell’8 settembre 1943 venne liberato dal carcere per condanna inflittagli, tre anni prima, per motivi politici dal Tribunale Speciale. Unitosi agli esponenti della lotta partigiana di resistenza, entrò a far parte delle formazioni G.A.P. (Gruppi Azione Patriottica) della Divisione Potente in Firenze con il grado di tenente. Vessillifero della lotta contro l’oppressione, fu tra i primi ad offrire il […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MELICONI Massimo

n. 1925 Bologna. Partigiano combattente. Operaio meccanico, seguiva i corsi serali presso l’Istituto industriale Aldini Valeriani, per la specializzazione, a Bologna. Alla dichiarazione dell’armistizio dell’8 settembre 1943, abbandonati studi e famiglia, dedicò tutta la sua attività alla lotta clandestina e fece parte della VII Brigata G.A.P. (Gruppi Azione Partigiana) della Divisione partigiana Bologna, dove gli fu conferito il grado equiparato a capitano. Patriota fervente, partecipò con le prime squadre partigiane del Bolognese alla lotta contro il nazi-fascismo. Comandante di pattuglia, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DE SENA Angelo

n. 1914 Nola (Napoli). Fante, 68° reggimento fanteria Legnano. Di modestissima famiglia, operaio muratore, fu arruolato in Aeronautica nell’aprile 1935. Destinato al 7° stormo misto dell’Egeo, prestò servizio nell’aeroporto di Lero e nell’ottobre successivo fu trasferito all’aeroporto di Bari. Pochi mesi dopo e precisamente il 12 febbraio 1936, partiva volontario per l’AO. (Africa Orientale) assegnato all’Aviazione dell’Eritrea. Rientrò in Italia per fine ferma nel settembre dello stesso anno. Nel luglio 1938, richiamato a domanda, partì volontario per la Spagna dove […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PRETO Danilo

n. 1922 Verona. Partigiano combattente. Frequentate le scuole elementari, iniziava quelle medie a Verona che interrompeva perché versato per la meccanica. In breve tempo si specializzò in macchine di ufficio diventando un operaio di eccezionale capacità. Chiamato alle armi nel marzo 1941 ed assegnato al battaglione complementi del 113° fanteria, un mese dopo veniva ricoverato all’ospedale e nel settembre dello stesso anno era inviato in congedo assoluto per riforma. Dopo l’armistizio, durante l’occupazione tedesca, fece parte delle formazioni partigiane G.A.P. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FAVA Lorenzo

n. a Nocera Inferiore (Salerno) il 20 maggio 1919 (Wikipedia). Sottotenente fanteria (alpini), partigiano combattente. Di famiglia oriunda del Polesine, compiuti gli studi classici a Verona, si iscrisse nella facoltà di giurisprudenza dell’Università di Padova. Nel gennaio 1941, rinunciando ai benefici del ritardo della prestazione del servizio militare, si arruolò nel 7° reggimento alpini in Belluno. Inviato prima alla Scuola centrale di alpinismo ad Aosta, fu ammesso poi col grado di sergente alla Scuola allievi ufficiali di Bassano dalla quale […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

RICCARDI Giuseppe

n. 1918 Gorno (Bergamo). Sottotenente cpl., 4° reggimento bersaglieri. Emigrato con la famiglia in Francia, vi compì gli studi medi presso l’Accademia di Nancy entrando poi come impiegato tecnico in una industria locale. Nell’aprile 1942, rispose con entusiasmo alla chiamata alle armi e rimpatriava per essere arruolato nell’8° reggimento bersaglieri. Inviato a Marostica, vi frequentò il corso preparatorio di addestramento nel XLI battaglione d’istruzione. Promosso caporale, passò al LI battaglione d’istruzione a Bari per il secondo periodo del corso preparatorio, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SUZZI Walter

n. 4 ottobre 1924 Ravenna. Partigiano combattente. Nato da famiglia di contadini, egli stesso lavoratore dei campi, aveva ricevuto nell’ambiente famigliare un’educazione che lo spinse fin da ragazzo a ripudiare ogni costrizione di libertà. Arruolato in Marina nel settembre 1942 e lasciato in congedo illimitato, dopo l’8 settembre 1943, portatosi a Priese di Rivoschio si unì al primo nucleo di combattenti per la libertà da cui ebbe origine l’VIII Brigata Garibaldi Romagna e nella quale venne nominato comandante di distaccamento […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MARCHI Anselmo

n. 8 giugno 1920 Lucca. Tenente di vascello s.p.e. (servizio permanente effettivo), reggimento S. Marco M.M. (Marina Militare). Entrato all’Accademia Navale di Livorno nel 1938, nel settembre 1941 venne nominato guardiamarina. Partecipò dal giugno 1940 alla seconda guerra mondiale imbarcato prima sull’incrociatore Trieste, poi sul Gorizia ed infine sulla torpediniera Sirio. Promosso sottotenente di vascello, frequentò, dal 1° febbraio 1942, la Scuola di osservazione aerea di Orbetello e conseguito il brevetto di osservatore prestò successivamente servizio nella 171^ squadriglia idrovolanti, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VIAN Ignazio

n. 1917 Venezia. Tenente complemento fanteria G.a.F. (Guardia alla Frontiera), partigiano combattente. Frequentò le scuole medie a Venezia conseguendo nel Collegio Manin il diploma magistrale. Stabilitosi a Roma con la famiglia nel 1935, si iscrisse nella facoltà di magistero. Chiamato alle armi per mobilitazione nel giugno 1940 presso l’8° reggimento artiglieria di C.A. (Corpo d’Armata) fu congedato nel luglio successivo. Nel gennaio 1941 chiamato nuovamente in servizio ed ammesso alla Scuola allievi ufficiali di Arezzo, venne nominato sottotenente; destinato al […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CATTANEO Renzo

n. a Collegno (Torino) il 24 agosto 1927 (Wikipedia). Partigiano combattente. Apprendista meccanico, a soli 16 anni, il 13 settembre 1943, abbandonò la famiglia per unirsi ai primi gruppi di partigiani che si erano formati nella Valle di Susa. Messosi subito in evidenza per il suo coraggio fu nominato caposquadra in una delle formazioni partigiane G. Matteotti facenti capo alla Brigata Tre Confini. Si distinse poi a Mompellato, al Colle del Lis e al canale di Alba durante azioni di […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CAFFER Enzio Giovanni

n. a Perosa Argentina (Torino) il 10 marzo 1925 (https://www.anpi.it/donne-e-uomini/decorazione/medaglia-doro-al-valor-militare?pagina=1). Partigiano, la Divisione alpina autonoma Val Chisone Adolfo Serafino. Frequentò il corso di avviamento professionale nella locale scuola divenendo operaio meccanico specializzato. Alla dichiarazione dell’armistizio dell’8 settembre 1943 entrò a far parte delle formazioni partigiane della Val Chisone insieme al fratello Dario (caduto anche lui combattendo in Val Gennanasca presso la Balziglia nell’agosto 1944). Di duro ceppo montanaro, pur non avendo obblighi militari, fu tra i primi nella lotta contro […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MONARI don Elio

n. 1913 Spilamberto (Modena). Cappellano, partigiano combattente. Di modesta famiglia di agricoltori ed avviato al sacerdozio, nel 1936, a soli 23 anni, celebrava la prima Messa a Sassuolo, dove erasi trasferita la famiglia. Conseguì, poi, nell’Università Cattolica di Milano la laurea in lettere e dal 1938 al 1942 fu insegnante nel Seminario metropolitano di Modena. Si prodigò durante la guerra nel proteggere e dare asilo ad ebrei, a perseguitati politici ed a prigionieri delle Nazioni Unite. Dopo l’armistizio dell’8 settembre […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VASSALLE Vera

n.1920 Viareggio. Partigiana combattente. Diplomatasi nell’Istituto magistrale di Pisa ed abilitata all’insegnamento, era impiegata presso la Cassa di Risparmio di Lucca. Dopo l’8 settembre 1943, in seguito alla dichiarazione dell’armistizio, aderendo alla proposta del cognato Manfredo Bertini, decorato poi di M.O. al V.M. (Medaglia Oro al Valore Militare) alla memoria, di collaborare con gli anglo-americani, abbandonò impiego e famiglia. Raggiunta Montella dopo avventuroso viaggio attraverso le linee nemiche fu messa a disposizione dell’Office of Strategie Service (Ufficio Informazioni della 5^ […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FANCIULLACCI Bruno

n. a Pieve a Nievole (Pistoia) il 13 novembre 1919 (https://www.treccani.it/enciclopedia/bruno-fanciullacci_(Dizionario-Biografico)/). Partigiano combattente. Stabilitosi a Firenze con la famiglia, vi frequentò le scuole elementari ed ultimatele si avviò al lavoro spinto dalle ristrettezze economiche in cui versavano i genitori. Impiegato prima in un albergo della città come ragazzo di faticà, divenne, poi parrucchiere. Per i suoi ideali politici subì persecuzioni e condanne. Liberato dal confino, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, non tardò ad aggregarsi nelle formazioni della resistenza, arruolandosi nei […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

FAILLA Giuseppe

n. a Vercelli il 7 novembre 1922 (Wikipedia). Sottotenente s.p.e. (servizio permanente effettivo), 4° reggimento alpini, partigiano combattente. Iscritto nella facoltà di giurisprudenza presso l’Università di Torino, scelse la carriera delle armi ed ammesso nella Accademia Militare di Modena nell’ottobre 1941, ne uscì sottotenente nell’aprile 1943. Assegnato a sua domanda al 4° reggimento alpini, frequentò prima il corso applicativo a Parma, poi quello di specializzazione alpinistica a Cortina d’Ampezzo, quindi, raggiunse nel Montenegro il reggimento mobilitato. Destinato alla 24^ compagnia […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DE PALO Michele Arcangelo

n. a Castropignano (Campobasso) il 31 agosto 1915 (Wikipedia). Soldato genio telegrafisti. Operaio meccanico, assolse gli obblighi di leva dall’aprile 1936 al luglio 1937 nel 2° reggimento genio telegrafisti. Richiamato il 27 agosto 1939 fu destinato a Rodi presso la 91^ compagnia genio della Divisione Regina dove rimase fino alla fine di luglio del 1943. Rimpatriato per una licenza straordinaria, si trovava in famiglia alla dichiarazione dell’armistizio nel settembre successivo. Dopo avere partecipato alla lotta clandestina nel giugno 1944, al […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

JERVIS Guglielmo

n. 1901 Napoli. Partigiano combattente. Assolse gli obblighi di leva nel 12° reggimento artiglieria pesante campale come sottotenente di complemento.  Congedato nel 1926 e conseguita nel Politecnico di Torino la laurea in ingegneria venne assunto dalla Ditta Olivetti come tecnico. Diventato uno dei dirigenti della Ditta, prestava servizio negli stabilimenti di Villar Pellice, allorché le vicende susseguitesi all’armistizio dell’8 settembre 1943 lo spinsero a dedicare la sua attività alla lotta partigiana. Arruolatosi nelle formazioni di Giustizia e Libertà, fu poi […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CASATI Alfonso

n. a Milano il 13 luglio 1918 (Wikipedia). Sottotenente complemento fanteria (granatieri). Discendente da nobile ed antica famiglia patrizia lombarda, era studente nella facoltà di lettere nell’Università di Milano quando fu chiamato alle armi nel dicembre 1941 ed ammesso al corso preparatorio di addestramento presso il deposito del 1° reggimento granatieri. Promosso sergente il 1° aprile 1942, nel luglio successivo entrava alla Scuola allievi ufficiali di Arezzo e nel marzo 1943 era promosso sottotenente nel 3° reggimento granatieri. Assegnato al […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BARBIERI Vittorio

n. a Modena il 16 luglio 1915 (Wikipedia). Tenente complemento alpini, partigiano combattente. Dopo aver frequentato il corso allievi ufficiali di complemento di Bassano del Grappa fu nominato nell’ottobre 1936, sottotenente di fanteria nella specialità alpini e destinato al battaglione Tirano. Ultimato il servizio di prima nomina e laureatosi in scienze politiche e sociali nell’Istituto Cesare Alfieri di Firenze nel 1937, fu assunto come funzionario dal Ministero delle Corporazioni. Richiamato nel giugno 1940 col grado di tenente fu al battaglione […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BARDUCCI Aligi

n. a Firenze il 10 maggio 1913 (Wikipedia). Tenente complemento fanteria, partigiano combattente. Chiamato alle armi nell’aprile 1934, passò effettivo al Quartier Generale della Divisione Peloritana con la quale partecipò negli anni 1935-36 alla campagna di guerra in A.O. (Africa Orientale), ottenendo i galloni di caporale. Frattanto, conseguito il diploma di ragioniere nell’Istituto tecnico di Como, era stato assunto dal Ministero delle Finanze come ufficiale di dogana in Como, e si era iscritto all’Università di Firenze nella facoltà di economia […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PAGLIERI Andrea

n. 1918 Verona. Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) cavalleria, partigiano combattente. Laureato in legge e laureando in scienze politiche nell’Ateneo di Parma, entrò in guerra nel giugno 1941 come sottotenente di complemento nel reggimento Lancieri di Novara allora dislocato in territorio jugoslavo occupato. Rimpatriato col reparto un mese dopo, partiva per la Russia dove combatteva valorosamente alla testa di un plotone del suo glorioso reggimento per oltre undici mesi. Rimpatriato per malattia e assegnato al deposito reggimentale a Verona, era […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PRINETTI CASTELLETTI Giannantonio

n. 1921 Milano. Tenente s.p.e.  (servizio permanente effettivo) artiglieria, partigiano combattente. Di nobile famiglia lombarda, sportivo, compiuti gli studi classici a Milano, entrava il 1° novembre 1940 all’Accademia di artiglieria e genio di Torino, uscendone sottotenente d’artiglieria nel marzo 1942. Destinato al 18° reggimento artiglieria Pinerolo e, frequentato il corso pratico presso la Scuola di Nettuno, il 24 agosto dello stesso anno partiva per la Grecia per raggiungervi il reggimento mobilitato. Rientrato al deposito nel maggio 1943, vi era sorpreso […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VIOLA Bruno

n. 6 settembre1924 Vicenza. Marinaio, partigiano combattente. Volontario in Marina, dall’ottobre 1942 in qualità di allievo radiotelegrafista, si trovava a Roma in servizio alla dichiarazione dell’armistizio. Portatosi nelle sue montagne del Vicentino, si arruolò nel febbraio 1944 nelle formazioni partigiane della Brigata Val Leogra della Divisione garibaldina Garemi. Nominato comandante di nucleo fu, dal 15 giugno dello stesso anno, comandante di pattuglia, equiparato al grado di sergente maggiore. Si rese noto nell’ambiente partigiano col nome di battaglia il marinaio. Comandante […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BERGHINZ Giovanni Battista

n. a Montecatini Terme (Pistoia) l’8 febbraio 1918 (Wikipedia). Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) artiglieria, partigiano combattente. Laureato in giurisprudenza dall’Università di Bologna ed ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento di artiglieria di Lucca nel marzo 1936, fu nominato sottotenente il 1° ottobre 1937 ed assegnato al 1° reggimento artiglieria Divisione celere. Dal luglio 1938 all’ottobre 1939, quale volontario, fu in A.O.I. (Africa Orientale Italiana) nella 3^ compagnia cannonieri dell’Amara. Rientrato in Italia e trasferito nei ruoli del s.p.e. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GASPARINI Vittorio

n. ad Ambivere (Bergamo) il 30 luglio 1913 (https://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/storia/la-nostra-storia/medaglie/Pagine/GaspariniVittorio.aspx). Capitano complemento alpini, partigiano combattente. Diplomatosi in ragioneria nel 1931, l’anno dopo fu chiamato alle armi. Ammesso alla Scuola allievi ufficiali del C.A. (Corpo d’Armata) di Milano, venne nominato sottotenente nel 4° reggimento alpini nel novembre 1933. Congedato nel 1934, riprese gli studi nella facoltà di economia e commercio a Cà Foscari a Venezia dove consegui la laurea nel 1936. Stabilitosi a Milano, vi esercitò la professione per qualche anno. Dopo […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SBARRETTI Fulvio

n. 1922 Nocera Umbra (Perugia). Carabiniere effettivo, Legione CC. (Carabinieri) Firenze. Frequentate le scuole elementari, esercitò l’umile mestiere di pastore nella campagna romana fino all’età di 18 anni, allorché venne assunto come operaio in uno stabilimento di Baiano di Spoleto. Arruolato nel gennaio 1942, fu destinato al 226° reggimento fanteria Arezzo allora in Grecia. Chiesto ed ottenuto di passare nell’Arma dei CC., rimpatriò ai primi di gennaio del 1943 per prestare servizio, come ausiliario, nella legione di Milano dove trovavasi […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BANDIERA Irma

n. a Bologna l’8 aprile 1915 (Wikipedia). Partigiana combattente. Nata da famiglia benestante ed educata ad alti sentimenti patriottici, dopo l’8 settembre 1943 entrò a far parte delle organizzazioni clandestine della Divisioni partigiani Bologna, VII Brigata G.A.P. (Gruppi Azione Patriottica) Gianni, ove assunse lo pseudonimo di Mimma e il compito di staffetta. Il 4 agosto 1944 venne arrestata nello svolgimento di una missione che le era stata affidata. Dopo nove giorni di torture e sevizie per indurla a svelare i […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SCHIVARDI Antonio

n. 1910 Corteno (Brescia). Sergente sanità militare, partigiano combattente. Frequentate le scuole elementari a Corteno, prosegui gli studi a Brescia dove consegui il diploma magistrale. Fu poi insegnante prima nelle scuole elementari della frazione di Ronco e poi in quelle di Zara. Assolse gli obblighi di leva dall’aprile al dicembre 1931 presso la 3^ compagnia di sanità con mansioni di caporale scritturale. Richiamato per esigenze A.O. (Africa Orientale) nel novembre 1935, fu in Libia dal febbraio all’agosto 1936. Nel settembre […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PIEROBON Luigi Francesco

n. 1922 Cittadella (Padova). Caporale allievo ufficiale fanteria, partigiano combattente. Studente universitario a Padova del terzo anno della facoltà di lettere, venne chiamato alle armi nel febbraio 1943. Assegnato al deposito del 73° reggimento fanteria ed ammesso al corso allievi ufficiali presso il V battaglione di istruzione, nell’aprile fu promosso caporale. Alla dichiarazione dell’armistizio dell’8 settembre, raggiunse la famiglia poi, nel febbraio 1944, si rifugiò sulle Prealpi Vicentine. Combatté con indomito valore sui monti di Recoaro e di Valdagno alla […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

VATTERONI Roberto

n. 1926 Carrara. Partigiano combattente. Studente nell’Istituto tecnico di Carrara, alla dichiarazione dell’armistizio dell’8 settembre 1943, abbandonati gli studi, si dedicò, diciassettenne appena, alla lotta clandestina rifugiandosi sulle montagne di Carrara. Aggregatosi alla Banda Ulivi, trasformatasi in seguito nella Brigata partigiana Gino Menconi, combatté sulle Alpi Apuane partecipando a numerosi atti di sabotaggio e a fatti d’arme contro i tedeschi fra cui quello nel settembre 1944 per la prima occupazione di Carrara, abbandonata qualche giorno dopo per l’arresto dell’offensiva alleata. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CORDERO di PAMPARATO Felice

n. a Torino il 3 giugno 1919 (Wikipedia). Tenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) artiglieria, partigiano combattente. Discendente da nobile ed antica famiglia piemontese, compiuti gli studi classici presso il Collegio Carlo Alberto di Torino entrò all’Accademia di artiglieria e genio e nel 1940 venne nominato sottotenente d’artiglieria. Al termine del corso d’applicazione d’arma fu destinato al 9° reggimento artiglieria Brennero dove consegui la promozione a tenente nell’agosto 1942. Combatté in Sicilia fino all’occupazione della isola meritandosi una proposta di M.A. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CORBARI Sirio (Silvio)

n. a Faenza il 10 gennaio 1923 (Wikipedia). Geniere, partigiano combattente. Operaio meccanico e noto nell’ambiente sportivo come giocatore di calcio, fu chiamato alle armi nel settembre 1942 e destinato al 1° reggimento pontieri. In licenza di convalescenza alla data dell’armistizio, fu ingiustamente incolpato della uccisione di un milite e per sfuggire alla cattura fu costretto a rifugiarsi in montagna. Con un gruppo di giovani di diverse tendenze politiche costituì ben presto una formazione partigiana che da lui prese nome. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CASADEI Adriano

n. 1922 Poviglio (Reggio Emilia). Aviere scelto allievo sergente G.A.r.a.t. (Genio Aeronautico ruolo assistenti tecnici), partigiano combattente. Studente nell’Istituto chimico industriale di Forlì; fu chiamato per il servizio di leva nel giugno 1942 e arruolato nell’Aeronautica. Ammesso a domanda alla Scuola specialisti di Orvieto in qualità di allievo sergente del ruolo assistenti tecnici del genio aeronautico, fu promosso aviere scelto dal maggio 1943. Dopo gli avvenimenti verificatisi l’8 settembre, abbandonò la scuola dedicandosi ben presto alla lotta clandestina nelle formazioni […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SPAZZOLI Antonio

n. 1899 Coccolia (frazione di Ravenna). Partigiano combattente. Terz’ultimo di una numerosa famiglia di sentimenti repubblicani che aveva dato notevole contributo di combattenti alla prima guerra mondiale, volontario egli stesso a 18 anni nel 68° reggimento fanteria, combatté al fronte come caporale con il IX reparto d’assalto dal 26 gennaio al 24 giugno 1918. Ferito gravemente sul Piave, fu collocato in congedo assoluto nel febbraio 1919. Ciò non gli impedì poco dopo, di partecipare all’impresa di Fiume con D’Annunzio. Ritornato […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

JACCHIA Mario

n. a Bologna il 2 agosto 1896 (https://www.anpi.it/donne-e-uomini/2135/mario-jacchia). Capitano complemento, alpini, partigiano combattente. Il padre, triestino, fu fiero assertore dell’italianità delle terre istriane. Combatté valorosamente nella prima guerra mondiale nel battaglione Monte Berico del 6° reggimento alpini al comando di una sezione mitraglieri. Ferito in modo grave in Val Grande Pasina, finì la guerra come tenente aiutante maggiore del battaglione. Ripresi gli studi interrotti, si laureò a Bologna in giurisprudenza e nella professione si affermò presto come avvocato e giurista […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LORENZONI Maria Assunta (Tina)

n. a Macerata il 15 agosto 1918 (Wikipedia). Crocerossina, partigiana combattente.Figlia del Segretario generale dell’Istituto internazionale di agricoltura e Ordinario di economia politica nella Università di Firenze, alla dichiarazione della seconda guerra mondiale era laureanda nella facoltà di Magistero. Crocerossina durante la guerra, dopo l’8 settembre 1943 entrò a far parte di uno dei gruppi della resistenza operanti a Firenze che si fusero poi nella Brigata V, costituitasi e mantenutasi apolitica fino allo scioglimento, avvenuto nel settembre 1944. Conosciuta nell’ufficio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

LI GOBBI Alberto

n. a Bologna il 10 giugno 1914 (Wikipedia). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) artiglieria, Stato Maggiore Generale. Figlio di colonnello di fanteria e fratello della M.O. al V.M. (Medaglia oro al Valore Militare) Aldo, caduto a Genova nell’aprile 1944 nello svolgimento di una missione di guerra durante la Resistenza. Conseguito nell’Istituto nautico di Genova il diploma di capitano di lungo corso, fu ammesso nel 1933 all’Accademia di artiglieria e genio di Torino e, nel 1937, ultimato il corso della Scuola […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DUCA Giovanni

n. a Torino il 5 novembre 1896 (Wikipedia). Colonnello s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria S.M. (Stato Maggiore), partigiano combattente. Appartenente a famiglia di vecchie tradizioni militari, usci sottotenente in s.p.e. dalla Scuola di Modena nel maggio 1915. Assegnato al 49° reggimento fanteria della Brigata Parma, partecipò alla prima guerra mondiale riportando una ferita in Val d’Assa nel maggio 1916. Da tenente comandò la 1059^ compagnia mitraglieri dell’8° reggimento fanteria sul Monte Asolone ed alla fine del 1917 fu promosso capitano. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

CORTESE Vinicio

n. a Nicastro (Catanzaro) il 20 gennaio 1921 (Wikipedia). Sottotenente complemento fanteria, partigiano combattente. Iscritto nella facoltà di giurisprudenza nell’Università di Napoli, fu chiamato alle armi nel 1941. Destinato al 133° reggimento fanteria carrista passò poi alla Scuola allievi ufficiali di Rieti dalla quale uscì sottotenente nel marzo 1942. Assegnato al 29° reggimento fanteria mobilitato della Divisione Assietta allora dislocata in Sicilia, passò a domanda nel CXXVI battaglione mortai da 81 divisionale col quale combatté nella piana di Catania dove […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

SOLIMANO Silvio

n. 1925 Santa Margherita Ligure (Genova). Partigiano combattente. Diciottenne appena, dopo la dichiarazione dell’armistizio non esitò a dare la sua attività alla lotta clandestina di resistenza con l’entusiasmo proprio dei suoi giovani anni. Nominato comandante di distaccamento in una delle formazioni partigiane facenti capo alla Divisione Cichero si rese noto, col nome di battaglia Berto, nelle vallate liguri. Durante il massiccio rastrellamento effettuato dai nazifascisti nella terza decade di agosto sull’Appennino Ligure, gli fu affidato il compito di sbarrare con […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ARZANI Giuseppe

n. a Genova il 31 marzo 1922 (https://biografieresistenti.isacem.it/biografie/giuseppe-virginio-arzani/). Sottotenente s.p.e. (servizio permanente effettivo) fanteria, partigiano combattente. Dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica, il 16 marzo 1942 fu ammesso quale allievo all’Accademia Militare di fanteria e cavalleria di Modena e fu nominato sottotenente di fanteria in s.p.e. il 1° settembre 1943. Passato nelle organizzazioni clandestine-patriottiche nell’ottobre dello stesso anno entrò dal 1° aprile 1944 nella formazione Brigate Arzani. Ferito nel combattimento del 24 agosto successivo, decedeva quattro giorni dopo […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PUCCETTI Leandro

n. 1923 Gallicano (Lucca). Partigiano combattente. Studente universitario a Pisa nella facoltà di medicina e chirurgia, dopo lo armistizio dell’8 settembre 1943 costituì con un gruppo di giovani patrioti rifugiatisi in montagna la formazione partigiana Pippo dell’11^ Zona, sulla Pania dell’Alpe di Sant’Antonio nell’Alta Garfagnana e ne assunse il comando con la qualifica partigiana di tenente. Partecipò a numerose azioni fra cui la distruzione di opere militari alla foce del Gello, al ponte di Campia sul Serchio, ed ai combattimenti […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

MARTINOLI Teresio

n. 1917 Novara. Sergente maggiore pilota A.A. (Arma Aeronautica). Rimasto orfano del padre in giovane età, fu costretto ad interrompere gli studi presso l’Istituto tecnico di Novara per esercitare il mestiere di saldatore. Conseguito, nel frattempo, il brevetto di pilota civile si arruolò nell’A.A. nel giugno 1938. Promosso sergente pilota fu poi inviato, nel marzo 1939, alla Scuola specialisti caccia di Foggia da dove venne trasferito al 53° stormo C.T. (Caccia Terrestre). Entrata l’Italia in guerra, il 10 giugno 1940, […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GUERCI Arrigo

n. a Cuneo il 20 agosto 1920 (Wikipedia). Allievo sergente A.A. (Arma Aeronautica), combattente. Diplomatosi geometra, si arruolò nel giugno 1941 nell’A.A. e, dopo aver prestato servizio negli aeroporti di Pieve di Sacco, di Verona e di Orvieto, fu ammesso nel luglio 1943 al 5° corso specialisti allievo sergente presso l’aeroporto di Venaria Reale. Dopo l’8 settembre 1943, si diede subito alla lotta partigiana nelle formazioni G.A.P. (Gruppi Azione Partigiani) di Cuneo. A capo di una banda della gloriosa Brigata Rosselli […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ROSSI Gastone

n. 1928 Marzabotto (Bologna). Partigiano combattente. Figlio di mutilato e decorato al valore della prima guerra mondiale, lasciava, appena quindicenne, il suo modesto lavoro di fattorino in un negozio di Bologna per raggiungere la Brigata partigiana Stella Rossa nella quale già militavano il fratello e la sorella. Per mesi e mesi combattè sull’ Appennino Bolognese, a Gardelletto, Monte Sole, Monte Pastore, Monte Vignole ed altre località riportando anche una ferita in combattimento. Si rese noto col nome di battaglia Leone. […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

ARNALDI Rinaldo

n. a Dueville (Vicenza) il 19 giugno 1914 (Wikipedia). Sergente fanteria carrista, partigiano combattente. Conseguita la laurea in scienze politiche ed economiche nella Scuola superiore di Cà Foscari a Venezia, fu chiamato alle armi nel febbraio 1941, assegnato al 4° centro automobilistico. Nell’aprile successivo fu inviato al 32° reggimento fanteria carrista per frequentarvi il corso preparatorio per ufficiali di complemento e in giugno fu promosso sergente. Dimesso dal corso e rimasto nel 32° reggimento carristi, alla data dell’armistizio prestava servizio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

COCITO Leonardo

n. a Genova il 9 gennaio1914 (Wikipedia). Tenente complemento fanteria, partigiano combattente. Laureato in lettere ed insegnante nel Liceo classico di Alba, chiamato alle armi, dopo un corso di tre mesi presso il 21° reggimento fanteria, ottenne nell’aprile 1937 la nomina ad aspirante. Assegnato al 43° fanteria, fu promosso sottotenente nel novembre successivo e nel 1938 venne congedato. Richiamato nel maggio 1940 presso il deposito del 1° settore di copertura, fu promosso tenente dal 1° gennaio 1941 e nel luglio […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

DEL MEI Giuseppe

n. 1924. San Vito al Tagliamento (Udine). Partigiano combattente. Figlio di un grande invalido della guerra 1915-1918, era studente a Padova nella facoltà di giurisprudenza. In seguito agli avvenimenti verificatisi per l’armistizio dell’8 settembre 1943, abbandonava gli studi e si dedicava con fede giovanile alla lotta clandestina. Raggiunte le formazioni partigiane del gruppo Divisioni Garibaldi-Osoppo, si mise a capo di una squadra col nome di battaglia Pantera. L’Università di Padova gli conferì nel giugno 1947 la laurea ad honorem alla […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

GIRARDINI Giovanni

n. a Motta di Livenza (Treviso) il 13 agosto 1922 (Wikipedia). Partigiano combattente. Compiuti gli studi classici nel Liceo di Treviso e già iscritto al terzo anno di medicina nell’Università di Padova, lasciò gli studi per arruolarsi volontario nel 7° reggimento alpini nel febbraio 1941. Trasferito alla Scuola di alpinismo, battaglione studenti universitari, fu promosso sergente. Collocato in congedo nell’agosto 1941, dopo un ricovero ospedaliero, riprese gli studi interrotti. All’armistizio dell’8 settembre 1943, abbandonava nuovamente le aule universitarie per costituire […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

BORAGINE Renato

n. a Genova il 3 gennaio 1924 (Wikipedia). Allievo Accademia Militare di Modena, partigiano combattente. Orfano di un valoroso ufficiale dei bersaglieri, mutilato della guerra 1915-1918 e decorato di M.A. al V.M. (Medaglia Argento al Valore Militare), iniziò la carriera militare nel novembre 1942, quale allievo dell’Accademia Militare di Modena. Frattanto si era anche iscritto nella facoltà di legge presso l’Università di Genova, che gli conferì poi alla memoria la laurea ad honorem. Dopo l’8 settembre 1943 uscito dall’ Accademia […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere

PAOLINI Mario

n. 1920 Massa. Sergente marconista, partigiano combattente. Chiamato per il servizio di leva nel marzo 1940, nel giugno successivo combattè sul fronte occidentale col 21° reggimento fanteria della Divisione Cremona. Frequentato poi un corso di radiotelegrafista presso la 44^ compagnia teleradio, prestò servizio all’aeroporto di Elmas e poi al 6° reggimento genio dove ottenne nel marzo 1942 i galloni di caporal maggiore e la qualifica di marconista. Nominato capo marconista e promosso sergente, partiva per la Russia nel novembre dello […]

Share this... Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Continua a leggere