BARTOLOMASI Giorgio

n. 1924 San Damaso (Modena). Partigiano combattente.

Apprezzato operaio tornitore presso le Officine Maserati di Modena, alla dichiarazione dell’armistizio dell’8 settembre 1943 si diede alla lotta clandestina. Fece parte delle squadre della 65^ Brigata S.A.P.(Squadre di Azione Patriottica) Tabacchi operanti nella zona di Modena. Dopo avere tenuto il comando del II settore S.A.P. di San Damaso, venne nominato, appena ventunenne, ispettore della Piazza di Modena. Fu fucilato il 27 gennaio 1945 a Santa Croce di Carpi.

Giovane partigiano organizzatore ed animatore distinto, combattente ardito già provato in numerose imprese, cadeva per delazione in mani nemiche. Brutalmente interrogato resisteva per più di un mese, con fermo cuore e determinato stoicismo, nulla rivelando e senza cedere, neppure a lusinghiere profferte di libertà fattegli dai nemici che, esasperati, lo massacravano barbaramente durante un interrogatorio. Sacrificava così alla Patria la giovane esistenza dopo aver dato mirabile esempio di fede e di coraggio. Zona di Modena, settembre 1943 – 26 gennaio 1945.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume secondo (1942-1959), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 618.