CITTERIO Gianni

n. 1908 Monza. Partigiano combattente.

Laureatosi in giurisprudenza e collaboratore nell’industria paterna, fu il primo a Monza a costituire il fronte della resistenza. Portatosi a Milano, successivamente, fece parte del Comitato militare dell’Alta Italia del Corpo Volontari della Libertà, passando poi in Val d’Ossola quale Commissario politico.

Attivissimo organizzatore della resistenza partigiana, prese parte a tutte le più rischiose imprese della sua formazione, accoppiando intrepido coraggio alle supreme idealità. Mentre con un pugno di audaci rientrava da un’ardita impresa compiuta, venne attaccato da forze nemiche venti volte superiori, e senza esitare accettò la disperata battaglia. Benché ferito ripetutamente, mentre attorno a lui cadevano tutti i suoi compagni, sostenne l’impari lotta, finché colpito da una raffica di mitraglia esalava lo spirito invincibile. – Megolo (Monza), 13 febbraio 1944.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume secondo (1942-1959), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 377.