CACCIATORI Werther

n. a Carrara (Apuania) il 14 marzo 1912 (Wikipedia). Capitano cpl. artiglieria. Di famiglia originaria della Versilia con antiche tradizioni artistiche (il bisnonno fu scultore assai noto) e trasferitasi a Carrara. Compiuti gli studi medi in quell’Istituto tecnico commerciale, fu ammesso nel 1931 alla Scuola allievi ufficiali di complemento di Pola e nel 1932 venne nominato sottotenente di artiglieria. Assegnato al 1° reggimento da costa, fu collocato in congedo nel 1933. Dal settembre 1935 al giugno 1936, prestò servizio nel […]

Continua a leggere

CAFFER Enzio Giovanni

n. a Perosa Argentina (Torino) il 10 marzo 1925 (https://www.anpi.it/donne-e-uomini/decorazione/medaglia-doro-al-valor-militare?pagina=1). Partigiano, la Divisione alpina autonoma Val Chisone Adolfo Serafino. Frequentò il corso di avviamento professionale nella locale scuola divenendo operaio meccanico specializzato. Alla dichiarazione dell’armistizio dell’8 settembre 1943 entrò a far parte delle formazioni partigiane della Val Chisone insieme al fratello Dario (caduto anche lui combattendo in Val Gennanasca presso la Balziglia nell’agosto 1944). Di duro ceppo montanaro, pur non avendo obblighi militari, fu tra i primi nella lotta contro […]

Continua a leggere

CALARI Monaldo

n. a Anzola dell’Emilia (Bologna) il 20novembre 1914 (https://www.anpi.it/donne-e-uomini/1964/monaldo-calari). Partigiano combattente. Assolse gli obblighi di leva dall’aprile 1935 all’aprile 1936, prima nel 66 reggimento fanteria e poi nel 93° col quale fu in Libia, mobilitato per esigenze A.O. (Africa Orientale). Richiamato nel 1939, partecipò nel giugno 1940 alle operazioni di guerra alla frontiera occidentale col 35° reggimento fanteria della Divisione  Pistoia e fu congedato nel marzo 1941. Dopo l’8 settembre 1943, si diede alla organizzazione dei primi nuclei di resistenza, […]

Continua a leggere

CALDERONI Amos

n. a Alfonsine (Ravenna) il 16 marzo 1925 (Wikipedia). Partigiano combattente. Compiute le elementari, entrò come apprendista nella cooperativa falegnami di Alfonsine facendosi subito notare per attività ed intelligenza. Dopo l’8 settembre 1943, appena diciottenne, si dedicò alla lotta partigiana e raggiunto l’Appennino romagnolo, entrò a far parte dell’8^ Brigata Garibaldi Romagna dove, in seguito, gli venne affidato il comando di un distaccamento. Cadde nel contrastare l’azione della Divisione Goering in rastrellamento lungo la valle del Bidente, nei pressi di […]

Continua a leggere
1 2 3 16