BONFANTE Silvio

bonfante-silvio162n.  a Oneglia (Imperia) il 3 agosto 1921 (Wikipedia). Partigiano combattente.

Arruolato nella Marina nel luglio 1941, fu inviato al Deposito C.R.E.M. (Corpi Reali Equipaggi Marittimi) di La Spezia. Destinato successivamente al Distaccamento Marina di Roma, venne classificato, nel settembre 1942, marinaio s.v. (servizi vari). Dopo la dichiarazione dell’armistizio raggiunse la famiglia in Liguria e fin dai primi giorni di ottobre del 1943 entrò a far parte delle formazioni partigiane della zona che, in seguito, costituirono la 6^ divisione, raggiungendo la qualifica partigiana di maggiore. Dopo la sua morte la 6^ divisione assunse il suo nome.

In nove mesi di continua lotta contro i nazifascisti creava intorno a sé con le sue epiche gesta un’aureola di eroica leggenda. Trascinatore entusiasta e combattente valorosissimo ebbe largo seguito di giovani che animati dal suo valore accorrevano ad impugnare le armi per la redenzione della Patria. Ferito durante un cruento combattimento e raccolto in un ospedale da campo che veniva circondato da SS. tedesche, visto cadere al suo fianco il medico che lo curava e preclusa ogni via di scampo, per non fare trucidare i portaferiti e non cadere vivo nelle mani del nemico, si uccideva, concludendo la sua vita col volontario supremo sacrificio. Fulgido esempio di valore e di sublime altruismo. Imperia Savona, febbraio – 17 ottobre 1944.


Gruppo Medaglie d’Oro al Valore Militare, Le Medaglie d’oro al Valore Militare, volume secondo (1942-1959), [Tipografia Regionale], Roma, 1965, p. 560.