BELLA Cesare

n. 1916 Rocca d’Arazzo (Asti). Sergente maggiore, 3° reggimento alpini. Modesto operaio, fu arruolato il 16 maggio 1937 per il servizio di leva nel 3° reggimento alpini. Congedato il 25 agosto 1938, col grado di caporal maggiore esattamente un anno dopo, richiamato, riprendeva servizio nel battaglione  Val Cenischia. Promosso sergente in maggio del 1940, partecipò un mese dopo alle operazioni di guerra sul fronte alpino occidentale con la 234^ compagnia. Destinato in seguito al battaglione Fenestrelle partiva per la Jugoslavia […]

Continua a leggere

BELLOCCHIO Giovanni

n. 1908 Alessandria. 1° caposquadra, 2° reggimento misto fanteria legionaria. Rinunciò al beneficio della ferma minore per arruolarsi, nel maggio 1928, in qualità di musicante nella banda presidiaria del 2° C.A. (Corpo d’Armata) in Alessandria. Promosso caporale musicante e sostenuto con successo l’esperimento di capofanfara passò nel luglio 1929 nel 4° reggimento alpini col grado di sergente trombettiere. Congedato per fine ferma nel luglio 1930 ed iscrittosi nella M.V.S.N. (Milizia Volontaria Servizio Nazionale), fu mobilitato, quale volontario, in servizio non isolato all’estero, col grado di primo […]

Continua a leggere

BERARDI Giovanni

n. 1902 Valfenera (Asti). Capitano s.p.e. (servizio permanente effettivo) cavalleria, XVI gruppo squadroni cavalleria coloniale. Chiamato alle armi nel reggimento Nizza Cavalleria nel febbraio 1922; sei mesi dopo veniva ammesso alla Scuola allievi ufficiale di complemento di Milano e nel luglio 1924, nominato sottotenente, ritornava al Nizza. Congedato nel dicembre dello stesso anno, veniva richiamato in servizio nel luglio 1925 perché trasferito a domanda nel R.C.T.C. (Regio Corpo Truppe Coloniali) della Cirenaica e col gruppo squadroni Savari partecipava alla riconquista di quella colonia. Promosso tenente […]

Continua a leggere

BERAUDO DI PRALORMO Emanuele

n. a Pralormo (Torino) il 13 luglio 1887 (Wikipedia). Generale di Brigata s.p.e. (servizio permanente effettivo), comandante di Divisione coloniale. Di nobile e antica famiglia piemontese originaria di Baroellonette, fu nominato sottotenente di cavalleria nel 1907. Promosso tenente tre anni dopo nel Reggimento Lancieri di Vercelli e frequentata la Scuola di applicazione, dal maggio 1915 partecipò alla prima guerra mondiale, prima presso il Comando generale dell’Arma e successivamente con le Divisioni di fanteria 9^, 65^ e 30^. Finita la guerra […]

Continua a leggere
1 2 3 4 5 25