BRANDELLERO Bruno

n. a Valli del Pasubio (Vicenza) il 19 gennaio 1922 (Wikipedia). Soldato di sanità, partigiano combattente. Di modesta famiglia di agricoltori, operaio meccanico, chiamato in anticipo con la classe nel 1942. All’armistizio si trovava in servizio all’Ospedale militare di Monselice. Entrato nell’organizzazione partigiana Martiri Val Leogra col nome di battaglia Ciccio, gli venne riconosciuta la qualifica di sottonente.  A lui si attribuisce il merito di avere il 3 giugno 1944 con la sua pattuglia, sull’Altipiano di Pian delle Fugazze, fermato […]

Continua a leggere

BURANELLO Giacomo

n. a Meolo (Venezia) il 27 marzo 1921 (Wikipedia). Partigiano combattente. Studente del 3° anno di ingegneria nell’Università di Genova, fu chiamato alle armi il 28 febbraio 1941 ed assegnato alla compagnia mista del genio della Divisione celere Emanuele Filiberto fu nominato marconista e promosso sergente il 16 giugno 1941. Ammesso alla Scuola allievi ufficiali di complemento della specialità marconisti di Pavia nel settembre successivo, fu nominato sottotenente di complemento con anzianità 16 marzo 1942, assegnato al 15° reggimento genio. […]

Continua a leggere

BUSSOLIN Bruno

n. a Monselice (Padova) il 9 luglio 1921 (Wikipedia). Sottotenente complemento, 185° reparto paracadutisti arditi Nembo. Conseguita la licenza magistrale a Rovigo nel 1939, passò all’insegnamento a Veggiano di Padova. Chiamato alle armi nel febbraio 1941 ed ammesso alla Scuola allievi ufficiali di Ravenna, fu promosso sottotenente di complemento nel febbraio 1942, assegnato al deposito del 36° reggimento fanteria motorizzata. Frequentò la Scuola paracadutisti di Viterbo dal 13 maggio 1942 e fu quindi assegnato al 185° reparto paracadutisti, XI battaglione […]

Continua a leggere

CAPPELLO Luigi

n. 1924 Enego (Vicenza). Partigiano combattente. Orfano di guerra di un alpino più volte decorato al valore, dopo la dichiarazione dell’armistizio si diede alla lotta partigiana e militò nella formazione  D. Dalla Costa della Divisione Fiamme Verdi  Sette Comuni operante sulle montagne Vicentine e sull’Altipiano di Asiago. Il giorno di Pasqua del 1945, ferito durante un’azione di rastrellamento, invece di allontanarsi coi compagni di lotta, volle recarsi a salutare la madre. Era appena entrato nella propria abitazione quando la casa […]

Continua a leggere
1 2 3 4 12